Apri il menu principale

Gian Marco Remondina

allenatore di calcio e calciatore italiano
Gian Marco Remondina
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1977-1978Romanese32 (4)
1978-1979Pro Vercelli34 (3)
1979-1980Forlì23 (0)
1980-1981Pavia29 (2)
1981Sambenedettese0 (0)
1981-1985Carrarese113 (3)
1985-1986Reggiana32 (2)
1986-1987Orceana24 (0)
1987-1988Fidelis Andria32 (0)
1990-1992Lecco67 (4)
1992-1993Virescit Bergamo? (?)
1993-1996Brescello78 (0)
Carriera da allenatore
199?-1998LegnanoGiovanili
1998-1999Legnano
1999Cremapergo
2000-2003BresciaGiovanili
2004-2005Canzese
2005-2007Sassuolo
2007Piacenza
2008-2010Verona
2011SPAL
2011-2013Feralpisalò
2013-2016Carrarese
2016-2017Pistoiese
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º marzo 2017

Gian Marco Remondina (Rovato, 30 marzo 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

BiografiaModifica

È sposato con Tiziana, conosciuta a Carrara, e ha due figli: Anna Giulia (tennista di livello nazionale) e Giacomo, calciatore dilettante[1][2]. Vive a Cossirano.

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Remondina era un mediano, che faceva della corsa e della resistenza le sue armi migliori[3][4].

AllenatoreModifica

Schiera le sue squadre prevalentemente con il 4-3-3, modulo che all'occorrenza ha variato in un 4-3-1-2[2][5][6]; tuttavia ha applicato anche altri assetti tattici, mantenendo l'impostazione con quattro difensori e una punta centrale[7].

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Esordisce con la Romanese, nel campionato di Serie D 1977-1978, realizzando 4 reti, suo record personale[3]. A partire dalla stagione successiva milita in Serie C2, con le maglie di Pro Vercelli, Forlì e Pavia[1][3]. Nel 1981 sale brevemente in Serie C1 con la Sambenedettese, prima di trasferirsi alla Carrarese[8]: qui rimane quattro anni, due dei quali agli ordini di Corrado Orrico, conquistando nel 1982 la promozione in Serie C1[1]. Chiude la sua militanza nelle file degli apuani con 113 presenze in campionato[8].

Nel 1985 passa alla Reggiana, con cui disputa il suo ultimo campionato di Serie C1. Prosegue la carriera con le maglie di Orceana e Fidelis Andria, sua unica tappa al Sud, nella quale sfiora la promozione in Serie C1 concludendo il campionato al terzo posto[4]. In seguito milita nel Lecco[3] e nella Virescit[9], e nel 1993, a 35 anni, scende nel Campionato Nazionale Dilettanti ingaggiato dal Brescello. Qui rimane per tre stagioni, ottenendo due promozioni (in Serie C2 nel 1994 e in Serie C1 nel 1995)[3], prima di concludere definitivamente la carriera agonistica.

In carriera ha disputato sette campionati di Serie C1 e sette di Serie C2, aggiudicandosi la Coppa Italia Serie C nell'annata 1982-1983 con la maglia della Carrarese.

AllenatoreModifica

Inizia l'attività di allenatore nelle giovanili del Legnano[10], prima di passare sulla panchina della prima squadra, nel Campionato Nazionale Dilettanti 1998-1999[11]. Nella stagione successiva allena il Cremapergo[10][11], nella stessa categoria, venendo esonerato dopo 9 giornate[3].

In seguito passa al settore giovanile del Brescia, dove rimane per tre stagioni[10]. Nel 2004 torna su una panchina di prima squadra allenando la Canzese, in Serie D: la formazione lombarda vince il proprio girone, ottenendo la promozione in Serie C2, tuttavia non viene ammessa al campionato a causa dell'inadeguatezza del campo di gioco[3][10].

In seguito alla mancata iscrizione la società si scioglie[12][13], e l'ex compagno nel Brescello Nereo Bonato chiama Remondina al Sassuolo. Qui ottiene la promozione in Serie C1, vincendo i play-off nel campionato 2005-2006, e nella stagione successiva, sempre sulla panchina dei neroverdi, viene eliminato nei play-off del campionato di Serie C1[3][10].

Nel campionato 2007-2008 sale tra i cadetti, ingaggiato dal Piacenza per sostituire Giuseppe Iachini[14]. Privo del patentino di categoria, figura ufficialmente come vice di Felice Secondini[15], pur essendo a tutti gli effetti l'allenatore della formazione emiliana[14][16][17][18]; a causa di ciò, la società viene deferita dalla Commissione Disciplinare[16]. L'avventura della coppia Secondini-Remondina dura 10 giornate: in ottobre, dopo la sconfitta sul campo del Pisa, arriva l'esonero[10][18], causato dalla deficitaria posizione in classifica e dalle prestazioni deludenti[17].

Nell'estate 2008 Nardino Previdi lo porta all'Hellas Verona, militante in Lega Pro Prima Divisione[3]. Nella prima stagione, alla guida di una formazione composta da giovani e giocatori in prestito, ottiene un piazzamento di centroclassifica[19][20], subendo diverse contestazioni da parte della tifoseria[19]. Nel campionato 2009-2010 il Verona rimane in testa per gran parte della stagione[20], ma all'ultima giornata viene sconfitto in casa e superato dal Portogruaro: in seguito a questo risultato Remondina viene esonerato e sostituito da Giovanni Vavassori[21], che fallisce la promozione ai play-off.

Nel febbraio 2011 subentra a Egidio Notaristefano sulla panchina della SPAL, con l'obiettivo di raggiungere i play-off[22]. A fine stagione fallisce l'obiettivo finendo al decimo posto in campionato; in scadenza di contratto, Remondina e la società decidono di separarsi per divergenze di opinioni[23].

Nell'autunno 2011 viene ingaggiato dal FeralpiSalò, formazione bresciana di Lega Pro Prima Divisione[11], che conduce alla salvezza e da cui viene confermato per la stagione successiva[24]. Al termine della stagione 2012-2013 conclusasi con il 10º posto in classifica e la conquista della salvezza in anticipo, l'allenatore e la società decidono, di comune accordo, di non continuare il loro rapporto lavorativo[25].

Il 6 novembre 2013 viene ingaggiato come tecnico della Carrarese, in sostituzione di Maurizio Braghin[26]. Al termine del campionato, chiuso all'undicesima posizione, rinnova l'accordo fino al 30 giugno 2016[27] e nelle due stagioni successive ottiente un dodicesimo e un quinto posto in campionato.

L'11 giugno 2016 diventa il nuovo allenatore della Pistoiese, con cui firma un contratto annuale.[28] Viene sollevato dall'incarico il 1º marzo 2017 e sostituito da Gianluca Atzori.[29]

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 25 marzo 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2004-2005   Canzese D 34 24 6 4 CI-D 6 5 0 1 - - - - - PS 2 1 0 1 42 30 6 6 71,43
2005-2006   Sassuolo C2 34+4 16+2 9+1 9+1 CI-LP 6 2 1 3 - - - - - - - - - - 44 20 11 13 45,45
2006-2007 C1 34+2 17+1 10 7+1 CI-LP 2 0 2 0 - - - - - - - - - - 38 18 12 8 47,37
Totale Sassuolo 74 36 20 18 8 2 3 3 82 38 23 21 46,34
2008-2009   Verona LP-1D 34 11 15 8 CI-LP 4 1 2 1 - - - - - - - - - - 38 12 17 9 31,58
2009-2010 LP-1D 34+4 13+1 16+2 5+1 CI+CI-LP 3+4 2+3 0+0 1+1 - - - - - - - - - - 45 19 18 8 42,22
Totale Verona 72 25 33 14 11 6 2 3 83 31 35 17 37,35
2010-2011   SPAL LP-1D 11 2 4 5 CI-LP - - - - - - - - - - - - - - 11 2 4 5 18,18
2011-2012   Feralpisalò LP-1D 29 9 10 10 CI-LP 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 30 9 10 11 30,00
2012-2013 LP-1D 32 12 7 13 CI-LP 3 1 1 1 - - - - - - - - - - 35 13 8 14 37,14
Totale Feralpisalò 61 21 17 23 4 1 1 2 65 22 18 25 33,85
2013-2014   Carrarese LP-1D 20 9 6 5 CI-LP 1 0 0 1 - - - - - - - - - - 21 9 6 6 42,86
2014-2015 LP 38 9 17 12 CI-LP 2 0 2 0 - - - - - - - - - - 40 9 19 12 22,50
2015-2016 LP 34 13 12 9 CI-LP 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 36 14 12 10 38,89
Totale Carrarese 92 31 35 26 5 1 2 2 97 32 37 28 32,99
2016-2017   Pistoiese LP 27 7 11 9 CILP 2 1 0 1 - - - - - - - - - - 29 8 11 10 27,59
Totale carriera 371 146 126 99 36 16 8 12 2 1 0 1 409 163 134 112 39,85

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Remondina-Carrarese, è una storia di amici Bresciaoggi.it
  2. ^ a b Spal, il mister è Remondina, La Nuova Ferrara, 15 febbraio 2011, pag.33
  3. ^ a b c d e f g h i Remondina: ecco chi è l'allenatore che dovrà rilanciare l'Hellas Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Tggialloblu.it
  4. ^ a b Brescia e l'amico ritrovato «Con Remondina all'Andria. Mi ha fatto da papà calcistico», La Nuova Ferrara, 16 febbraio 2011, pag.31
  5. ^ Rombo batte tridente 2-0, Remondina: "Verona a doppio modulo" Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. Tggialloblu.it
  6. ^ Spal, presentato Remondina: "Chiedo voglia di lottare e disponibilità. I playoff non possono sfuggirci"[collegamento interrotto] Tuttomercatoweb.com
  7. ^ «Nessun contatto Sarebbe stimolante», La Nuova Ferrara, 14 febbraio 2011, pag.33
  8. ^ a b Remondina, il tributo della Carrarese Feralpisalo.it
  9. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1996, ed. Panini, pag.341
  10. ^ a b c d e f La scheda di Remondina, nuovo allenatore gialloblu, hellasverona.it, 14 giugno 2008. URL consultato l'11 giugno 2013.
  11. ^ a b c Remondina è il nuovo allenatore della FeralpiSalò Archiviato il 19 ottobre 2011 in Internet Archive. Feralpisalo.it
  12. ^ Addio Canzese, La Gazzetta dello Sport, 1º luglio 2005
  13. ^ Il Perugia in B e altre 10 di C non iscritte ai rispettivi campionati. Probabile ripescaggio del Napoli. Per la D scadenze iscrizioni l'8 luglio Nuovacosenza.com
  14. ^ a b Calcio, Piacenza: Remondina è il nuovo allenatore Repubblica.it
  15. ^ Piacenza: Secondini allenatore, Remondina sarà il vice Tuttomercatoweb.com
  16. ^ a b Comunicato ufficiale N.52/CDN Figc.it
  17. ^ a b Stagione 2007-2008 Storiapiacenza1919.it
  18. ^ a b In breve, La Repubblica, 24 ottobre 2007, pag.67
  19. ^ a b Stagione 2008-2009 - Parte 1 Hellasstory.net
  20. ^ a b Spal, Remondina di nuovo nella burrasca di Verona, Il Resto del Carlino, 20 aprile 2011
  21. ^ Via Remondina, in panchina Vavassori[collegamento interrotto], L'Arena, 11 maggio 2010
  22. ^ Cambio alla Spal, la panchina viene affidata a Remondina, Il Resto del Carlino, 15 febbraio 2011
  23. ^ Spal, nel giorno di Vecchi c'è il saluto di Remondina, La Nuova Ferrara, 16 giugno 2011
  24. ^ UFFICIALE: Feralpi Salò, confermato il tecnico Remondina Tuttomercatoweb.com
  25. ^ Mister Remondina non sarà l'allenatore della FeralpiSalò il prossimo anno[collegamento interrotto], radiovera.net, 24 maggio 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  26. ^ UFFICIALE: Carrarese, esonerato Braghin. Arriva Remondina, in Tuttomercatoweb.com, 5 novembre 2013. URL consultato il 6 novembre 2013.
  27. ^ Carrarese, Remondina: "Qui c'è molto entusiasmo. La passione di Buffon è un monito per tutti noi", in tuttolegapro.com, 14 maggio 2014. URL consultato il 14 maggio 2014.
  28. ^ Ufficiale Remondina nuovo tecnico Arancione uspistoiese1921.it
  29. ^ UFFICIALE: Pistoiese, via Remondina. Ecco Atzori Archiviato il 2 marzo 2017 in Internet Archive. tuttolegapro.com

BibliografiaModifica

  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1981. Modena, ed.Panini
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1982. Modena, ed.Panini.
  • Arrigo Beltrami (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 1983. Modena, ed.Panini.

Collegamenti esterniModifica