Giorgio d'Asburgo-Lorena

giornalista austriaco

Giorgio d'Asburgo-Lorena, nome completo in tedesco Paul Georg Maria Joseph Dominikus Habsburg-Lothringen (Starnberg, 16 dicembre 1964), è un diplomatico ungherese, attuale ambasciatore dell'Ungheria in Francia.

Giorgio d'Asburgo-Lorena

Secondogenito maschio di Ottone d'Asburgo-Lorena e nipote di Carlo I, ultimo imperatore d'Austria-Ungheria. Nasce arciduca d'Austria, ma in Austria e in Ungheria i titoli nobiliari non sono riconosciuti e sono vietati.

BiografiaModifica

Nascita, studi e professioneModifica

Giorgio è il settimo ed ultimo figlio di Otto d'Asburgo-Lorena e di Regina di Sassonia-Meiningen e il secondo figlio maschio nato dalla coppia dopo Carlo d'Asburgo-Lorena, attuale capo della Casa d'Austria-Ungheria.[1] Nacque dopo la rinuncia del padre Otto d'Asburgo-Lorena ai diritti e ai titoli dinastici.

Dopo gli studi superiori in Baviera, dal 1984 al 1993 studia diritto, scienze politiche, storia e islamistica a Innsbruck, Madrid e Monaco.

CarrieraModifica

Nella stagione 1987-1988 collabora con la televisione tedesca ZDF occupandosi di storia contemporanea e dal 1990 al 1992 guida una casa di produzione televisiva.

Dal 1993 si stabilisce a Sóskút, presso Budapest, e continua a lavorare nel settore della produzione televisiva.

Nel 1996 Giorgio viene nominato dal Governo ungherese ambasciatore straordinario presso l'Unione europea.[2][1] Nel 2004 prende decisa posizione in favore dell'allargamento dell'Unione.

Dal dicembre 2004 al 2012 è stato il presidente della Croce rossa ungherese.[3]

Nel dicembre 2020 è stato nominato ambasciatore dell'Ungheria in Francia.[4][5][1]

Vita privataModifica

Nel 1991 ottiene la cittadinanza ungherese.[6]

Il 18 ottobre 1997 ha sposato a Budapest Eilika Helene Jutta Clementine d'Oldenburg (22 agosto 1972), figlia maggiore del duca Giovanni di Oldenburg e della contessa Ilka d'Ortenburg. Eilika è rimasta nella confessione luterana. Dal matrimonio sono nati tre figli:[1]

  • Zsófia Mária Tatjána Mónika Erzsébet Katalin (Budapest, 12 gennaio 2001).
  • Ildikó Mária Walburga (Budapest, 6 giugno 2002).
  • Károly-Konstantin Mihály István Mária (Budapest, 20 luglio 2004).

Giorgio parla il tedesco, l'ungherese, il francese, lo spagnolo, l'inglese e l'italiano.[1]

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Ottone Francesco d'Asburgo-Lorena Carlo Ludovico d'Asburgo-Lorena  
 
Maria Annunziata di Borbone-Due Sicilie  
Carlo I d'Asburgo-Lorena  
Maria Giuseppina di Sassonia Giorgio di Sassonia  
 
Maria Anna Ferdinanda di Braganza  
Ottone d'Asburgo-Lorena  
Roberto I di Borbone-Parma Carlo III di Borbone-Parma  
 
Luisa Maria di Borbone-Francia  
Zita di Borbone-Parma  
Maria Antonia di Braganza Michele del Portogallo  
 
Adelaide di Löwenstein-Wertheim-Rosenberg  
Giorgio d'Asburgo-Lorena  
Federico Giovanni di Sassonia-Meiningen Giorgio II di Sassonia-Meiningen  
 
Feodora di Hohenlohe-Langenburg  
Giorgio di Sassonia-Meiningen  
Adelaide di Lippe-Biesterfeld Ernesto II di Lippe-Biesterfeld  
 
Contessa Carolina di Wartensleben  
Regina di Sassonia-Meiningen  
Conte Alfredo di Korff Conte Massimiliano Federico di Korff  
 
Contessa Gabriella di Mirbach-Kosmanos  
Contessa Clara Maria di Korff  
Baronessa Elena di Hilgers Barone Francesco Riccardo di Hilgers  
 
Agnes Zernentsch  
 

OnorificenzeModifica

Onorificenze asburgicheModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro
— 1987

Onorificenze straniereModifica

  Grand'Ufficiale dell'Ordine della Casata Reale di Tonga (Tonga)
— [7]
  Commendatore dell'Ordine di San Gregorio Magno (Santa Sede)
— 5 giugno 2021
  Medaglia dell'incoronazione di Re Tupou VI (Tonga)
— 4 luglio 2015[7][8]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (FR) Jean Sévillia, Georges Habsbourg-Lorraine a accordé une interview au Figaro - Un Habsbourg ambassadeur de Hongrie en France, su Ambassade de Hongrie Paris. URL consultato il 3 novembre 2021.
  2. ^ (EN) The Grand Europe Ball NYC (PDF), su web.archive.org, 1º maggio 2004. URL consultato il 3 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2007).
    «MESSAGE FROM ARCHDUKE GYÖRGY HABSBURG AMBASSADOR OF HUNGARY FOR EU INTEGRATION DINNER CO-CHAIR OF THE GRAND EUROPE BALL»
  3. ^ (DE) Georg Habsburg-Lothringen im Club Pannonia, su Ungarn Heute, 30 marzo 2017. URL consultato il 3 novembre 2021.
    «Da hielt Georg Habsburg-Lothringen, der bis 2012 Präsident des Ungarischen Roten Kreuzes war, auch einen Vortrag.»
  4. ^ (DE) Georg von Habsburg: Orban schickt dynamischen Habsburger nach Paris, su Die Tagespost, 20 dicembre 2020. URL consultato il 3 novembre 2021.
  5. ^ (HU) Buzna Viktor, Habsburg György lesz a következő párizsi nagykövet, su index.hu, 13 dicembre 2020. URL consultato il 3 novembre 2021.
  6. ^ Hamburger Abendblatt[collegamento interrotto]
  7. ^ a b Immagine Archiviato il 29 settembre 2015 in Internet Archive.
  8. ^ Immagini Archiviato il 29 settembre 2015 in Internet Archive.

Altri progettiModifica