Apri il menu principale

Giro d'Italia 1971

edizione della corsa ciclistica
Italia Giro d'Italia 1971
Edizione54ª
Data20 maggio - 10 giugno
PartenzaLecce
ArrivoMilano
Percorso3 567 km, Prol. + 20 tappe
Tempo97h24'03"
Media36,597 km/h
Classifica finale
PrimoSvezia Gösta Pettersson
SecondoBelgio Herman Van Springel
TerzoItalia Ugo Colombo
Classifiche minori
PuntiItalia Marino Basso
MontagnaSpagna José Manuel Fuente
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Giro d'Italia 1970Giro d'Italia 1972

Il Giro d'Italia 1971, cinquantaquattresima edizione della "Corsa Rosa", si svolse in venti tappe precedute da un cronoprologo iniziale dal 20 maggio al 10 giugno 1971, per un percorso totale di 3 567 km. La vittoria fu appannaggio dello svedese Gösta Pettersson, che completò il percorso in 97h24'03", precedendo il belga Herman Van Springel e l'italiano Ugo Colombo.

Indice

PercorsoModifica

Il percorso del cinquantaquattresimo Giro d'Italia venne svelato a Milano nel pomeriggio del 24 febbraio 1971.[1] La "Corsa Rosa" di quell'anno tornava nel Meridione d'Italia, dopo l'assenza dell'edizione precedente, prendendo il via il 20 maggio da Lecce con un cronometro a squadre.[1] Le strade della penisola venivano quindi affrontate da sud verso nord attraversando la Basilicata, l'Appennino abruzzese, l'Umbria, la Versilia e l'Appennino tosco-emiliano fino a giungere, dopo l'unica giornata di riposo, al Lago di Garda.

Si ripartiva in direzione Adriatico, per attraversare il confine con la Jugoslavia e tornare l'indomani in Friuli-Venezia Giulia. A seguire la carovana sconfinava nuovamente, questa volta in Austria, fronteggiando la Cima Coppi, il Großglockner, per rientrare quindi in Italia con altre due tappe alpine tra Dolomiti e Lombardia.[1] L'epilogo, in data 10 giugno, era costituito da due semitappe, una in linea e una a cronometro, con arrivo al Velodromo Vigorelli di Milano, di nuovo sede conclusiva dopo la parentesi bolzanina del 1970. Si trattava nel complesso di un tracciato di 3 678 km (poi divenuti 3 567) composto da venti tappe più il prologo a squadre, due cronometro individuali, sei arrivi in salita.[1]

TappeModifica

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
prol. 20 maggio Lecce > Brindisi (cron. a squadre) 62,2   Salvarani -
21 maggio Brindisi > Bari 175   Marino Basso   Marino Basso
22 maggio Bari > Potenza 260   Enrico Paolini   Enrico Paolini
23 maggio Potenza > Benevento 177   Ercole Gualazzini   Enrico Paolini
24 maggio Benevento > Pescasseroli 203   Guerrino Tosello   Enrico Paolini
25 maggio Pescasseroli > Gran Sasso d'Italia 198   Vicente López Carril   Ugo Colombo
26 maggio L'Aquila > Orvieto 163   Domingo Perurena   Ugo Colombo
27 maggio Orvieto > San Vincenzo 220   Felice Gimondi   Aldo Moser
28 maggio San Vincenzo > Casciana Terme 203   Romano Tumellero   Claudio Michelotto
29 maggio Casciana Terme > Forte dei Marmi 141   Marino Basso   Claudio Michelotto
10ª 30 maggio Forte dei Marmi > Pian del Falco di Sestola 123   José Manuel Fuente   Claudio Michelotto
11ª 31 maggio Sestola > Mantova 199   Marino Basso   Claudio Michelotto
1º giugno giorno di riposo
12ª 2 giugno Desenzano del Garda > Serniga di Salò (cron. individuale) 28   Davide Boifava   Claudio Michelotto
13ª 3 giugno Salò > Sottomarina di Chioggia 218   Patrick Sercu   Claudio Michelotto
14ª 4 giugno Chioggia > Bibione 170   Patrick Sercu   Claudio Michelotto
15ª 5 giugno Bibione > Lubiana (YUG) 201   Franco Bitossi   Claudio Michelotto
16ª 6 giugno Lubiana (YUG) > Tarvisio 100   Dino Zandegù   Claudio Michelotto
17ª 7 giugno Tarvisio > Großglockner (AUT) 206   Pierfranco Vianelli   Claudio Michelotto
18ª 8 giugno Lienz (AUT) > Falcade 195   Felice Gimondi   Gösta Pettersson
19ª 9 giugno Falcade > Ponte di Legno 182   Lino Farisato   Gösta Pettersson
20ª-1ª 10 giugno Ponte di Legno > Lainate 185   Giacinto Santambrogio   Gösta Pettersson
20ª-2ª 10 giugno Lainate > Milano (cron. individuale) 20   Ole Ritter   Gösta Pettersson
Totale 3567

Squadre e corridori partecipantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Giro d'Italia 1971.
N. Cod. Squadra
1-10 COS   Cosatto-Marsicano
11-20 DRE   Dreher
21-30 FER   Ferretti
31-40 FIL   Filotex
41-50 GBC   G.B.C.
51-60 KAS   KAS
N. Cod. Squadra
61-70 MAG   Magniflex
71-80 MOL   Molteni
81-90 CAS   La Casera-Peña Bahamontes
91-100 SAL   Salvarani
101-110 SCI   Scic

Classifiche finaliModifica

Classifica generale - Maglia rosaModifica

Pos. Corridore Squadra Tempo
1   Gösta Pettersson Ferretti 97h24'03"
2   Herman Van Springel Molteni a 2'04"
3   Ugo Colombo Filotex a 2'35"
4   Francisco Galdós KAS a 4'27"
5   Pierfranco Vianelli Dreher a 6'41"
6   Silvano Schiavon Dreher a 7'27"
7   Felice Gimondi Salvarani a 7'30"
8   Tony Houbrechts Salvarani a 9'39"
9   Wladimiro Panizza Cosatto a 13'13"
10   Giovanni Cavalcanti Filotex a 14'22"

Classifica a punti - Maglia ciclaminoModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   Marino Basso Molteni 181
2   Patrick Sercu Dreher 148
3   Felice Gimondi Salvarani 139
4   Ole Ritter Dreher 136
5   Albert Van Vlierberghe Ferretti 116

Classifica scalatoriModifica

Pos. Corridore Squadra Punti
1   José Manuel Fuente KAS 360
2   Pierfranco Vianelli Dreher 270
3   Primo Mori Salvarani 190
4   Lino Farisato Ferretti 170
5   Vicente López Carril KAS 140

NoteModifica

  1. ^ a b c d Gianni Pignata, Il Giro d'Italia ignora il Piemonte e la Liguria, in La Stampa, 25 febbraio 1971, p. 11. URL consultato il 23 agosto 2011.

BibliografiaModifica

  • Pier Bergonzi, Elio Trifari (a cura di), Un secolo di passioni - Giro d'Italia 1909-2009, Il libro ufficiale del centenario, Milano, Rizzoli, 2009.
  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo