Apri il menu principale

Giuseppe Ostromann

allenatore di calcio e calciatore italiano
Giuseppe Ostromann
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1949
Carriera
Squadre di club1
1933-1934 Savoia 19 (6)
1934-1936 Fano 46 (23)
1936-1937 Udinese 24 (8)
1937-1938 Foggia 22 (5)
1938-1943 Ternana 118 (107)
1945-1946 Nocerina 25 (12)
1946-1947 Lecco 32 (11)
1947-1949 Ternana 28 (6)
Carriera da allenatore
1945-1946 Nocerina [1]
1950-1952 Casteggio
1952-1955 Sestrese
1955-1956 Montevecchio
1956 Sora
1958-1960 Cuneo
1961 Leffe
1963-1965 Nocerina
1965 Savoia
1966-1967 Brindisi
1967-1976 Brindisi (Vice)
1977-1978 Rimini
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Ostromann (Pola, 6 dicembre 1914Grado, 12 luglio 1988) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo attaccante.

BiografiaModifica

Fu anche noto come Ostromann III per differenziarlo dai fratelli maggiori Vittorio (Ostromann I) e da Rodolfo (Ostromann II).

Caratteristiche tecnicheModifica

GiocatoreModifica

Di fisico molto alto, era il classico attaccante formidabile sotto porta ma un po' macchinoso nei movimenti, tanto da guadagnarsi dai sostenitori della squadra Ternana il simpatico appellativo di 'ngiambigone, che nel dialetto locale ternano nasce appunto dal verbo inciampare.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Dopo aver giocato nel Savoia, nel Fano, nell'Udinese e poi nel Foggia, ha poi legato il suo nome alle sorti della Ternana, diventandone il più prolifico cannoniere di tutti i tempi (119 gol). Giunto in rossoverde nel campionato di Serie C 1938-1939 sotto la guida dell'ungherese Béla Károly, il centravanti rimase a Terni fino al torneo di Serie C 1942-1943, periodo in cui la Polisportiva Mario Umberto Borzacchini (nome adottato all'epoca dalla squadra) sfiorò per due volte la promozione in Serie B prima di vedersi sbarrata la strada alle finali dalla Unione Sportiva Fiumana prima e dalla Salernitana poi. Segnò 107 marcature in 129 presenze di campionato. Tra gli allenatori che lo guidarono in questa esperienza, figurano Guido Gianfardoni, Gino Rossetti, Enrico Colombari. Realizzò 5 gol nella gara Ternana-Montevarchi (7-0) della stagione 1942-1943.

Fu successivamente allenatore-giocatore durante il torneo di Serie C 1945-1946 alla Nocerina.

Nell'ultima esperienza calcistica riesce ad arrivare a giocare in Serie B con la maglia del Lecco per poi tornare un anno alla Ternana neopromossa in Serie B dove rimarrà due anni (di cui il secondo in Serie C dove realizzerà un gol nel derby contro il Perugia).

AllenatoreModifica

Nella stagione 1950-1951 inizia la sua carriera come allenatore, sulla panchina del Casteggio squadra militante in Eccellenza ai tempi denominata Promozione. Il primo anno si classificherà in quarta posizione mentre l'anno successivo arriverà al 12º posto.

Diventa allenatore della Sestrese militante nella IV Serie, riuscendo a salvarsi all'ultima stagione per due punti sulla Vogherese. L'anno successivo otterrà un sesto posto. La stagione 1954-1955 invece vedrà la retrocessione della squadra, con l'allenatore che viene esonerato a gennaio con la squadra al terzultimo posto.

La stagione 1955-1956 subentra a novembre sulla panchina del Montevecchio, che si trovava al penultimo posto della classifica e che riuscirà a portare fino al sesto posto finale.

L'anno successivo decide di firmare con il Sora sempre in IV Serie. Nelle prime dieci giornate otterrà una vittoria, due pareggi e sette sconfitte che gli costeranno la panchina; la squadra arriverà all'ultimo posto per poi fallire.

Dopo un anno di fermo torna ad allenare nella stagione 1958-1959 il Cuneo che porterà alla salvezza all'ultima giornata per un punto sul Varazze. Viene riconfermato anche per la stagione successiva, dove otterrà la salvezza con un nono posto finale. La terza stagione si dimette alla terza giornata dopo dei disguidi con la società.[senza fonte]

La stagione 1960-1961 si siede sulla panchina del Leffe, venendo esonerato dopo quattro giornate in cui aveva ottenuto un punto.

Nel 1963 diventa allenatore della Nocerina con la quale otterrà il secondo posto sfiorando la promozione, persa per 4 punti dall'Avellino; l'anno successivo otterrà invece un terzo posto che gli valgono l'assunzione dal Savoia, riuscendo così ad arrivare, come allenatore, per la prima volta in Serie C. Sarà poi esonerato dopo dieci giornate.

L'anno successivo torna in Serie D sulla panchina del Brindisi, dove collezionerà un quarto posto. L'anno successivo conquisterà la prima promozione da allenatore, classificandosi primo in campionato col Brindisi e portandolo alla promozione in Serie C. Nel secondo anno in Serie C la squadra pugliese lotta per la promozione in Serie B e alla fine arriverà quarta. La stagione 1969-1970 si classificherà secondo alle spalle della Casertana per 2 punti, mentre nella stagione seguente la squadra ottiene il terzo posto. Riuscirà a conquistare la promozione in Serie B nella stagione 1971-1972, vincendo il campionato. Nel primo anno in Serie B conquista il settimo posto. Nella stagione successiva si salva grazie alla differenza reti. La stagione 1974-1975 si concluderà con quattordicesimo posto. La stagione 1975-1976 vedrà il ritorno della squadra in Serie C e la separazione dopo dieci anni tra l'allenatore e la squadra brindisina.

Nella Serie B 1976-1977 subentra a stagione in corso sulla panchina del Rimini portandolo alla salvezza. Viene confermato anche la stagione successiva ma poi per problemi personali dovrà dimettersi.[senza fonte]

A fine anno decide di ritirarsi dal mondo del calcio.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1933-1934   Savoia 1D 19 6 - - - - - - - - - 19 6
1934-1935   Fano 1D 20 8 - - - - - - - - - 20 8
1935-1936 C 26 15 CI 0 0 - - - - - - 26 15
Totale Fano 46 23 0 0 - - - - 46 23
1936-1937   Udinese C 24 8 CI ? ? - - - - - - 24+ 8+
1937-1938   Foggia C 22 5 CI ? ? - - - - - - 22+ 5+
1938-1939   Ternana C 20 13 CI+CI-C 3+2 1+3 - - - - - - 25 17
1939-1940 C 27 27 CI 2 1 - - - - - - 29 28
1940-1941 C 28 21 CI 4 7 - - - - - - 32 28
1941-1942 C 13 12 - - - - - - - - - 13 12
1942-1943 C 30 34 - - - - - - - - - 30 34
1945-1946   Nocerina C 25 12 - - - - - - - - - 25 12
1946-1947   Lecco B 32 11 - - - - - - - - - 32 11
1947-1948   Ternana B 12 1 - - - - - - - - - 12 1
1948-1949 C 16 5 - - - - - - - - - 16 5
Totale Ternana 146 113 11 12 - - - - 157 125
Totale carriera 314 178 11+ 12+ - - - - 325+ 190+

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Borzacchini Terni: 1940-1941, 1942-1943

IndividualeModifica

1940-1941 (7 gol)

NoteModifica

  1. ^ Allenatore\Calciatore

BibliografiaModifica

  • Giorgio Armadori, Christian Armadori, Tra Storia e Leggenda, almanacco illustrato della Ternana Calcio, dal '900 al 2000. ISBN 88-434-0859-3

Collegamenti esterniModifica