Apri il menu principale

Gran Premio degli Stati Uniti d'America 1959

corsa automobilistica
Stati Uniti Gran Premio degli Stati Uniti d'America 1959
84º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 9 di 9 del Campionato 1959
Sebring International Raceway - Historical (1952).svg
Data 12 dicembre 1959
Nome ufficiale II United States Grand Prix
Luogo Circuito di Sebring
Percorso 8,368 km
Ex aeroporto militare
Distanza 42 giri, 351,481 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Stirling Moss Francia Maurice Trintignant
Cooper-Climax in 3:00.0 Cooper-Climax in 3:05.0
(nel giro 39)
Podio
1. Nuova Zelanda Bruce McLaren
Cooper-Climax
2. Francia Maurice Trintignant
Cooper-Climax
3. Regno Unito Tony Brooks
Ferrari

Il Gran Premio degli Stati Uniti 1959 fu la nona ed ultima gara della stagione 1959 del Campionato mondiale di Formula 1, disputata il 12 dicembre sul Circuito di Sebring.

La corsa vide la vittoria di Bruce McLaren su Cooper-Climax, seguito dal francese Maurice Trintignant, sempre su Cooper-Climax e dal britannico Tony Brooks su Ferrari.

McLaren vinse il suo primo Gran Premio in Formula 1 all'età di 22 anni e 104 giorni. Il record verrà battuto solamente al Gran Premio d'Ungheria 2003 da Fernando Alonso, vincitore a 22 anni e 26 giorni.

Grazie al quarto posto in gara Jack Brabham, che raggiunse il traguardo spingendo a braccia il suo veicolo senza più carburante, si laureò Campione del Mondo con 4 punti di vantaggio su Tony Brooks e 5,5 su Stirling Moss.

Si tratta dell'ultimo Gran Premio, fino al Gran Premio di Monaco 1994, senza campioni del mondo al via.

Indice

QualificheModifica

Pos Pilota Auto Squadra Tempo Distacco
1 7   Stirling Moss Cooper T51-Climax RRC Walker Racing Team 3:00.0 -
2 8   Jack Brabham Cooper T51-Climax Cooper Car Company 3:03.0 +3.0
3 19   Harry Schell Cooper T51-Climax Ecurie Bleue 3:05.2 +5.2
4 2   Tony Brooks Ferrari 246 F1 Scuderia Ferrari 3:05.9 +5.9
5 6   Maurice Trintignant Cooper T51-Climax RRC Walker Racing Team 3:06.0 +6.0
6 4   Wolfgang von Trips Ferrari 246 F1 Scuderia Ferrari 3:06.2 +6.2
7 3   Cliff Allison Ferrari 246 F1 Scuderia Ferrari 3:06.9 +6.9
8 5   Phil Hill Ferrari 246 F1 Scuderia Ferrari 3:07.2 +7.2
9 10   Innes Ireland Lotus 16-Climax Team Lotus 3:08.2 +8.2
10 9   Bruce McLaren Cooper T51-Climax Cooper Car Company 3:08.6 +8.6
11 12   Roy Salvadori Cooper T45-Maserati High Efficiency Motors 3:12.0 +12.0
12 11   Alan Stacey Lotus 16-Climax Team Lotus 3:13.8 +13.8
13 18   Bob Said Connaught C-Alta Paul Emery Connaught Cars 3:27.3 +27.3
14 14   Alejandro de Tomaso Cooper T43-OSCA OSCA Automobili 3:28.0 +28.0
15 16   George Constantine Cooper T45-Borgward Mike Taylor 3:30.6 +30.6
16 17   Harry Blanchard Porsche RSK F2 Blanchard Automobile Co 3:32.7 +32.7
17 15   Fritz d'Orey Tec-Mec F415-Maserati Camoradi International 3:33.4 +33.4
18 22   Phil Cade Maserati 250F Privato 3:39.0 +39.0
19 1   Rodger Ward Kurtis Kraft Midget-Offenhauser Leader Cards Inc 3:43.8 +43.8

GaraModifica

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Causa Ritiro Griglia Punti
1 9   Bruce McLaren Cooper T51-Climax 42 2:12:35.7 10 8
2 6   Maurice Trintignant Cooper T51-Climax 42 + 0.6 5 7
3 2   Tony Brooks Ferrari 246 F1 42 + 3:00.9 4 4
4 8   Jack Brabham Cooper T51-Climax 42 + 4:57.3 2 3
5 10   Innes Ireland Lotus 16-Climax 39 + 3 Giri 9 2
6 4   Wolfgang von Trips Ferrari 246 F1 38 Motore 6  
7 17   Harry Blanchard Porsche RSK F2 38 + 4 Giri 16  
Rit 3   Cliff Allison Ferrari 246 F1 23 Trasmissione 7  
Rit 12   Roy Salvadori Cooper T45-Maserati 23 Trasmissione 11  
Rit 1   Rodger Ward Kurtis Kraft Midget-Offenhauser 20 Frizione 19  
Rit 14   Alejandro de Tomaso Cooper T43-OSCA 13 Freni 14  
Rit 5   Phil Hill Ferrari 246 F1 8 Frizione 8  
Rit 15   Fritz d'Orey Tec-Mec F415-Maserati 6 Perdita olio 17  
Rit 7   Stirling Moss Cooper T51-Climax 5 Trasmissione 1  
Rit 19   Harry Schell Cooper T51-Climax 5 Frizione 3  
Rit 16   George Constantine Cooper T45-Borgward 5 Surriscaldamento 15  
Rit 11   Alan Stacey Lotus 16-Climax 2 Frizione 12  
Rit 18   Bob Said Connaught C-Alta 0 Incidente 13  
NP 22   Phil Cade Maserati 250F   Non partito 18  

StatisticheModifica

PilotiModifica

CostruttoriModifica

MotoriModifica

  • 7° vittoria per il motore Climax
  • Ultimo Gran Premio per il motore Alta

Giri al comandoModifica

Classifiche MondialiModifica

NoteModifica

  • Risultati di gara tratti dal sito ufficiale Formula 1.com, su formula1.com. URL consultato il 9 giugno 2009.
  • Informazioni aggiuntive da allf1.info. URL consultato il 9 giugno 2009.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1959
                 
   

Edizione precedente:
1958
Gran Premio degli Stati Uniti d'America
Edizione successiva:
1960
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1