Apri il menu principale

Gran Premio di Germania 1957

corsa automobilistica
Germania Gran Premio di Germania 1957
62º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 6 di 8 del Campionato 1957
Il circuito del Nürburgring
Il circuito del Nürburgring
Data 4 agosto 1957
Nome ufficiale XIX Grosser Preis von Deutschland
Luogo Nürburgring
Percorso 22,810 km
Pista permanente
Distanza 22 giri, 501,820 km
Clima Sereno
Risultati
Pole position Giro più veloce
Argentina Juan Manuel Fangio Argentina Juan Manuel Fangio
Maserati in 9:25.6 Maserati in 9:17.4
Podio
1. Argentina Juan Manuel Fangio
Maserati
2. Regno Unito Mike Hawthorn
Ferrari
3. Regno Unito Peter Collins
Ferrari

Il Gran Premio di Germania 1957 fu la sesta gara della stagione 1957 del Campionato mondiale di Formula 1, disputata il 4 agosto al Nürburgring.

La corsa vide la vittoria di Juan Manuel Fangio su Maserati, in una da molti considerata come tra le più belle vittorie nella storia dell'automobilismo, nonché l'ultima in carriera per il pilota argentino.

QualificheModifica

Pos Pilota Auto Squadra Tempo Distacco
1 1   Juan Manuel Fangio Maserati 250F Officine Alfieri Maserati 9:25.6 -
2 8   Mike Hawthorn Ferrari 801 Scuderia Ferrari 9:28.4 +2.8
3 2   Jean Behra Maserati 250F Officine Alfieri Maserati 9:30.5 +4.9
4 7   Peter Collins Ferrari 801 Scuderia Ferrari 9:34.7 +9.1
5 11   Tony Brooks Vanwall VW5 Vandervell Products Ltd 9:36.1 +10.5
6 3   Harry Schell Maserati 250F Officine Alfieri Maserati 9:39.2 +13.6
7 10   Stirling Moss Vanwall VW5 Vandervell Products Ltd 9:41.2 +15.6
8 6   Luigi Musso Ferrari 801 Scuderia Ferrari 9:43.1 +17.5
9 12   Stuart Lewis-Evans Vanwall VW5 Vandervell Products Ltd 9:45.0 +19.4
10 16   Masten Gregory Maserati 250F Scuderia Centro Sud 9:51.5 +25.9
11 17   Hans Herrmann Maserati 250F Scuderia Centro Sud 10:00.0 +34.4
12 21   Edgar Barth Porsche 550RS Porsche KG 10:02.2 +36.6
13 4   Giorgio Scarlatti Maserati 250F Officine Alfieri Maserati 10:04.9 +39.3
14 23   Roy Salvadori Cooper T43-Climax Cooper Car Company 10:06.0 +40.4
15 20   Umberto Maglioli Porsche 550RS Porsche KG 10:08.9 +43.3
16 15   Bruce Halford Maserati 250F Privato 10:14.5 +48.9
17 28   Brian Naylor Cooper T43-Climax Privato 10:15.0 +49.4
18 24   Jack Brabham Cooper T43-Climax Cooper Car Company 10:18.8 +53.2
19 19   Horace Gould Maserati 250F H.H. Gould 10:20.8 +55.2
20 27   Carel Godin de Beaufort Porsche 550RS Ecurie Maarsbergen 10:25.9 +60.3
21 18   Paco Godia Maserati 250F Officine Alfieri Maserati 10:32.3 +66.7
22 25   Tony Marsh Cooper T43-Climax Ridgeway Managements 10:48.2 +82.6
23 26   Paul England Cooper T41-Climax Ridgeway Managements 11:08.4 +102.8
24 29   Dick Gibson Cooper T43-Climax Privato 11:46.4 +140.8

GaraModifica

ResocontoModifica

 
Fangio portato in trionfo al termine nella gara

Prima della gara Fangio prese nota dei livelli di carburante e delle gomme usate dai piloti Ferrari e capì che probabilmente avrebbero corso l'intera gara senza fare pit-stop. Decise così di usare gomme più morbide con metà serbatoio di benzina. Questo gli avrebbe permesso di affrontare le curve più velocemente, ma si sarebbe dovuto fermare per far rifornimento durante la corsa. Fangio si fermò al tredicesimo giro, in prima posizione, con 30 secondi di vantaggio su Hawthorn e Collins.

Il pit stop fu un disastro, con i meccanici in difficoltà nel cambio di una gomma. Fangio tornò in gara in terza posizione, 48 secondi dietro Collins, che al momento era secondo. Nei successivi 10 giri il pilota argentino batté il record sul giro 9 volte (di cui 7 volte in giri consecutivi). All'inizio del ventunesimo giro riuscì a superare Collins in rettilineo quando le vetture si presentarono sotto un ponte che permetteva a malapena il passaggio di due macchine affiancate. Al termine dello stesso giro Fangio, arrivando in una curva a sinistra, superò Hawthorn mettendo entrambe le ruote interne sull'erba. Mantenne la prima posizione e vinse la gara.

Dopo la gara Fangio disse: «Non ho mai corso così velocemente in tutta la mia vita, e penso che non sarò mai più in grado di farlo».

Per aumentare la partecipazione di concorrenti all'evento, gli organizzatori accettarono in gara anche vetture da Formula 2. Ai piloti in Formula 2 (mostrati in giallo nella tabella sottostante) non fu possibile far segnare punti nel campionato costruttori ed alcune fonti non considerano queste apparizioni tra le statistiche in carriera.

RisultatiModifica

Pos Pilota Costruttore Giri Tempo/Causa Ritiro Pos Partenza Punti
1 1   Juan Manuel Fangio Maserati 250F 22 3:30:38.3 1 9
2 8   Mike Hawthorn Ferrari 801 22 +3.6 secondi 2 6
3 7   Peter Collins Ferrari 801 22 +35.6 secondi 4 4
4 6   Luigi Musso Ferrari 801 22 +3:37.6 8 3
5 10   Stirling Moss Vanwall VW5 22 +4:37.2 7 2
6 2   Jean Behra Maserati 250F 22 +4:38.5 3
7 3   Harry Schell Maserati 250F 22 +6:47.5 6
8 16   Masten Gregory Maserati 250F 21 +1 Giro 10
9 11   Tony Brooks Vanwall VW5 21 +1 Giro 5
10 4   Giorgio Scarlatti Maserati 250F 21 +1 Giro 13
11 15   Bruce Halford Maserati 250F 21 +1 Giro 16
12 21   Edgar Barth Porsche 550RS 21 +1 Giro 12
13 28   Brian Naylor Cooper T43-Climax 20 +2 Giri 17
14 27   Carel Godin de Beaufort Porsche 550RS 20 +2 Giri 20
15 25   Tony Marsh Cooper T43-Climax 17 +5 Giri 22
Rit 17   Hans Herrmann Maserati 250F 14 Telaio 11
Rit 20   Umberto Maglioli Porsche 550RS 13 Motore 15
Rit 23   Roy Salvadori Cooper T43-Climax 11 Sospensioni 14
Rit 18   Paco Godia Maserati 250F 11 Sterzo 21
Rit 12   Stuart Lewis-Evans Vanwall VW5 10 Cambio 9
Rit 24   Jack Brabham Cooper T43-Climax 6 Trasmissione 18
Rit 26   Paul England Cooper T41-Climax 4 Distribuzione 23
Rit 29   Dick Gibson Cooper T43-Climax 3 Sterzo 24
Rit 19   Horace Gould Maserati 250F 2 Asse 19

StatisticheModifica

PilotiModifica

CostruttoriModifica

MotoriModifica

Giri al comandoModifica

Classifica MondialeModifica

Altri progettiModifica

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1957
               
   

Edizione precedente:
1956
Gran Premio di Germania
Edizione successiva:
1958
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1