Peter Collins

pilota di Formula 1 britannico
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il produttore discografico britannico, vedi Peter Collins (produttore).
Peter John Collins
Ferrari 246 F1.jpg
La Ferrari 246 F1 di Collins
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Gran Premi di automobilismo, Formula 1, Campionato mondiale vetture sport, 24 Ore di Le Mans, Mille Miglia, 12 Ore di Sebring, 1000 km del Nürburgring, Targa Florio
Ruolo Pilota
Termine carriera 3 agosto 1958 (deceduto)
Carriera
Carriera in Formula 1
Esordio 18 maggio 1952
Stagioni 1952-1958
Scuderie Regno Unito HWM Motors 1952-1953
Regno Unito GA Vandervell 1954
Regno Unito Owen Racing Organisation 1955
Maserati 1955
Ferrari 1956-1958
Miglior risultato finale 3º (1956)
GP disputati 35 (32 partenze)
GP vinti 3
Podi 9
Punti ottenuti 47
Carriera nel Campionato mondiale vetture sport
Esordio 8 marzo 1953
Stagioni 1953-1958
Scuderie Regno Unito Aston Martin 1953
Regno Unito Aston Martin Lagonda 1953
Regno Unito Aston Martin 1953
Regno Unito David Brown 1954
Regno Unito Aston Martin 1954
Regno Unito David Brown 1954
Regno Unito Aston Martin 1955
Germania Ovest Daimler-Benz AG 1955
Ferrari 1956
Regno Unito David Brown 1956
Ferrari 1956
Regno Unito David Brown 1956
Ferrari 1956-1958
GP disputati 30
GP vinti 5
Podi 13
Carriera nella 24 Ore di Le Mans
Esordio 14 giugno 1952
Stagioni 1952-1958
Scuderie Regno Unito Aston Martin 1952-1953
Regno Unito David Brown 1954
Regno Unito Aston Martin 1955-1956
Ferrari 1957-1958
GP disputati 7
Podi 4[1]
Vittorie 2 (1955, 1956)[2]
 

Peter John Collins (Kidderminster, 6 novembre 1931Bonn, 3 agosto 1958) è stato un pilota di Formula 1 britannico, vincitore di 3 Gran Premi, morto dopo un incidente durante il Gran Premio di Germania 1958.

CarrieraModifica

Collins è passato alla storia come il pilota che, nell'ultima gara del campionato, ha ceduto la sua vettura all'avversario diretto per la vittoria del mondiale. Accadde nel 1956: nell'ultimo GP, a Monza, il capitano della Lancia-Ferrari Juan Manuel Fangio fu costretto a ritirarsi per un problema meccanico, consegnando la leadership della corsa al rivale della Maserati Stirling Moss. Collins, compagno di squadra di Fangio, aveva anch'egli la chance di vincere il titolo in caso di successo a Monza, ma scelse di fermarsi ai box e cedere la vettura al suo caposquadra (all'epoca il regolamento lo consentiva), il quale concluse la gara brianzola al secondo posto conquistando così il suo quarto titolo iridato. Questo gesto di sportività venne minimizzato dal pilota inglese, che affermò di avere ancora molte chance di vincere un titolo iridato essendo vent'anni più giovane del campione argentino.

Peter Collins morì due anni dopo senza mai aver conquistato un titolo mondiale in seguito ad un incidente sul circuito del Nürburgring: la sua vettura, una Ferrari 246 F1, uscì di strada alla curva Pflanzgarten, finendo in un fosso capottandosi più volte, ed egli finì contro un albero, fratturandosi il cranio. Spirò durante il tragitto verso l'ospedale di Bonn.

Collins venne sepolto nel cimitero parrocchiale di Santa Maria a Stone, nel Worcestershire.

RisultatiModifica

Risultati in Formula 1Modifica

1952 Scuderia Vettura                 Punti Pos.
HW Motors HWM 52 Rit Rit 6 Rit NP NQ 0
1953 Scuderia Vettura                   Punti Pos.
HW Motors HWM 53 8 Rit 13 Rit 0
1954 Scuderia Vettura                   Punti Pos.
GA Vandervell Vanwall Special Rit 7 NP 0
1955 Scuderia Vettura               Punti Pos.
Owen Racing Organisation
Officine Alfieri Maserati[3]
Maserati 250F Rit Rit 0
1956 Scuderia Vettura                 Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 555[4] e Ferrari D50 Rit 2 1 1 2 Rit 2 25[5]
1957 Scuderia Vettura                 Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 801 6 Rit 3 4 3 Rit 8[6]
1958 Scuderia Vettura                       Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 246 F1 Rit 3 Rit Rit 5 1 Rit† 14
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Risultati nel Campionato mondiale vetture sportModifica

1953 Scuderia Vettura              
Aston Martin Aston Martin DB3
Aston Martin DB3S[7]
Rit Rit 1
Aston Martin Lagonda Aston Martin DB3 16
1954 Scuderia Vettura            
David Brown Aston Martin DB3S 3 Rit Rit Rit
Aston Martin Aston Martin DB3S Rit
1955 Scuderia Vettura            
Aston Martin Aston Martin DB3S Rit 2 Rit
Daimler-Benz AG Mercedes-Benz 300 SLR 1
1956 Scuderia Vettura          
Scuderia Ferrari Ferrari 410 Sport Scaglietti Spyder
Ferrari 860 Monza[8]
Ferrari 290 MM[9]
Rit 2 2
David Brown Aston Martin DB3S Rit 5
1957 Scuderia Vettura              
Scuderia Ferrari Ferrari 290 MM
Ferrari 315 S[10]
Ferrari 335 S[11]
Ferrari 335 MM[12]
3 6 Rit 2 Rit 2 1
1958 Scuderia Vettura            
Scuderia Ferrari Ferrari 250 TR58 1 1 4 2 Rit

Risultati nella 12 Ore di SebringModifica

Anno Scuderia Costruttore Vettura Numero Categoria Classe Co-Pilota Giri Risultato
di classe
Risultato
assoluto
1953   Aston Martin Aston Martin Aston Martin DB3 31 Sport S 3.0   Geoffrey Ernest Duke 52 Rit Rit
1954   Aston Martin Aston Martin Aston Martin DB3S 24 Sport S 3.0   Pat Griffith 26 Rit Rit
1956   David Brown Aston Martin Aston Martin DB3S 26 Sport S 3.0   Stirling Craufurd Moss 51 Rit Rit
1957 Ferrari Ferrari Ferrari 315 Sport 11 Sport S 5.0   Maurice Trintignant 187
1958 Ferrari Ferrari Ferrari 250 TR58 14 Sport S 3.0   Philip Toll "Phil" Hill Jr. 200
Legenda

Risultati nella 24 Ore di Le MansModifica

Anno Classe Gomme Vettura Squadra Co-piloti Giri Pos.
Assol.
Pos. di
Classe
1952 S
3.0
25 D Aston Martin DB3 Spyder
Aston Martin 2.6L I6
  Aston Martin   Francis M. Lancelot "Lance" Macklin - DNF DNF
1953 S
3.0
25 A Aston Martin DB3S
Aston Martin 2.9L I6
  Aston Martin   Reginald "Reg" Parnell 16 DNF DNF
1954 S
3.0
20 A Aston Martin DB3S Coupé
Aston Martin 2.9L I6
  David Brown   Prince Bira 138 DNF DNF
1955 S
3.0
23 A Aston Martin DB3S
Aston Martin 2.9L I6
  Aston Martin   Paul Frère 302
1956 S
3.0
8 A Aston Martin DB3S
Aston Martin 2.9L I6
  Aston Martin   Stirling Craufurd Moss 299
1957 S
5.0
6 E Ferrari 335 MM
Ferrari 3.0L V12
Ferrari   Philip Toll "Phil" Hill Jr. 2 DNF DNF
1958 S
3.0
12 E Ferrari 250 TR58
Ferrari 3.0L V12
Ferrari   John Michael "Mike" Hawthorn 112 DNF DNF

Risultati ai 1000 km del NürburgringModifica

Anno Scuderia Costruttore Vettura Numero Categoria Classe Co-Pilota Giri Risultato
di classe
Risultato
assoluto
1956   David Brown Aston Martin Aston Martin DB3S 9 Sport S +2.0   Charles Anthony Standish "Tony" Brooks 43
1957 Ferrari Ferrari Ferrari 335 S 5 Sport S +2.0   Olivier Gendebien 44
1958 Ferrari Ferrari Ferrari 250 TR58 4 Sport S 3.0   John Michael "Mike" Hawthorn 44
Legenda

Risultati nella Targa FlorioModifica

Anno Scuderia Costruttore Vettura Numero Categoria Classe Co-Pilota Giri Risultato
di classe
Risultato
assoluto
1955   Daimler-Benz AG Mercedes-Benz Mercedes-Benz 300 SLR 104 Sport S +2.0   Stirling Craufurd Moss 13
1958 Ferrari Ferrari Ferrari 250 TR58 98 Sport S 3.0   Philip Toll "Phil" Hill Jr. 14
Legenda

Risultati nella Mille MigliaModifica

Anno Scuderia Costruttore Vettura Numero Categoria Classe Co-pilota Risultato
di classe
Risultato
assoluto
1953   Aston Martin Lagonda Aston Martin Aston Martin DB3 552 Sport S +2.0   Mike Keen 10° 16°
1954   David Brown Aston Martin Aston Martin DB3S 609 Sport S +2.0   Pat Griffith Rit Rit
1955   Aston Martin Aston Martin Aston Martin DB3S 702 Sport S +2.0 Rit Rit
1956 Ferrari Ferrari Ferrari 860 Monza 551 Sport S +2.0   Louis Klemantaski
1957 Ferrari Ferrari Ferrari 335 Sport 534 Sport S +2.0   Louis Klemantaski Rit Rit
Legenda

NoteModifica

  1. ^ Due li ha ottenuti per la posizione in classifica della Classe S 3.0.
  2. ^ Nonostante ad entrambe sia arrivato 2º per la Classe S 3.0 è arrivato 1º.
  3. ^ Al Gran Premio d'Italia 1955.
  4. ^ Solo nel Gran Premio d'Argentina 1956
  5. ^ Nel Gran Premio di Monaco 1956 e nel Gran Premio d'Italia 1956 punteggio dimezzato per condivisione della vettura con Juan Manuel Fangio; nel Gran Premio di Gran Bretagna 1956 punteggio dimezzato per condivisione della vettura con Alfonso de Portago.
  6. ^ Nel Gran Premio di Gran Bretagna 1957, pur essendo giunto al quarto posto condividendo la vettura con Maurice Trintignant, non ha ottenuto punti in quanto aveva percorso un numero insufficiente di giri con tale vettura.
  7. ^ Dalla 24 Ore di Le Mans 1953.
  8. ^ Alla Mille Miglia 1956.
  9. ^ Al Gran Premio di Svezia 1956.
  10. ^ Alla 12 Ore di Sebring 1957.
  11. ^ Dalla Mille Miglia 1957 ai 1000 km del Nürburgring 1957 e dal Gran Premio di Svezia 1957.
  12. ^ Alla 24 Ore di Le Mans 1957.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN121113632 · LCCN (ENnb2010011180 · GND (DE1223261778 · WorldCat Identities (ENlccn-nb2010011180