Apri il menu principale

Gran Premio di Germania

Gran Premio di Formula 1
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la competizione motociclistica, vedi Gran Premio motociclistico di Germania.
Gran Premio di Germania
Großer Preis von Deutschland
SportCasco Kubica BMW.svg Automobilismo
CategoriaFormula 1
FederazioneFIA
PaeseGermania Germania
LuogoHockenheimring
CadenzaAnnuale
FormulaGran Premio di Formula 1
Storia
Fondazione1926; valevole per il mondiale dal GP 1951
Numero edizioni77 (di cui 63 valevoli per il mondiale di Formula 1)
Ultima edizioneGP 2018

Il Gran Premio di Germania (Großer Preis von Deutschland) è una corsa automobilistica di Formula 1 che si svolge dal 1926, e dal 1951 è inserita nel calendario del Campionato mondiale di Formula 1.

Indice

StoriaModifica

Nel 1907 la prima gara automobilistica in Germania si svolse con il Kaiserpreis al Circuito del Taunus, per vetture da turismo con motori limitati a 8000 cc: il vincitore fu l'italiano Felice Nazzaro su FIAT. La prima edizione del Gran Premio di Germania si disputò invece nel 1926 all'AVUS vicino a Berlino per vetture sport, mentre la prima edizione per Vetture Grand Prix (progenitrici delle Formula 1) si svolse nel 1929, nel circuito originale del Nürburgring di oltre 20 chilometri che ne sarà la sede storica fino al 1976. Prima della guerra l'albo d'oro è dominato dai piloti tedeschi e dalle Mercedes-Benz e Auto Union, ma nell'edizione del 1935 l'italiano Tazio Nuvolari su Alfa Romeo diede un famoso dispiacere alle autorità naziste giunte sul circuito per festeggiare una vittoria nazionale.

 
Premiazione dell'edizione 2004

Dopo la guerra il Gran Premio di Germania riprese nel 1950 come gara per vetture di Formula 2 per poi venire inserito nel Campionato mondiale di Formula 1 nel 1951. Anche nel 1960 la gara fu riservata alle Formula 2, nell'unica occasione in cui si usò la Südschleife (tracciato Sud) del Nürburgring invece della tradizionale Nordschleife. Nel 1955 invece il Gran Premio fu sospeso in seguito alla tragedia avvenuta durante la 24 ore di Le Mans. Dopo il grave incidente di Niki Lauda durante il Gran Premio di Germania 1976 il Nürburgring fu abbandonato e la gara si spostò stabilmente all'Hockenheimring, a sua volta recentemente modificato. Tra il 1999 e il 2006 al "nuovo Nürburgring" si è svolto regolarmente il Gran Premio d'Europa, la seconda gara tedesca nel calendario del Campionato mondiale di Formula 1, ma a causa di problemi nella gestione finanziaria di entrambi gli eventi è stato deciso che i due circuiti storici condividano ad anni l'alterni l'organizzazione del Gran Premio di Germania. Per motivi di diritti commerciali tra AVD e ADAC il primo anno di questo accordo non ha visto però un Gran Premio di Germania ma piuttosto l'ultima edizione del Gran Premio d'Europa in Germania, il 22 luglio 2007 al Nürburgring. Il Gran Premio di Germania non ha avuto luogo per la prima volta dal 1960, ed è tornato a Hockenheim dalla successiva stagione 2008, negli anni pari, mentre al Nürburgring nel 2009, nel 2011 e nel 2013, mentre nei campionati 2015 e 2017 sarebbe dovuto ritornare al Nürburgring, ma non è stato disputato [1].

Albo d'oroModifica

 
Rudolf Caracciola festeggia la vittoria nel primo GP di Germania della storia

Prima del Campionato MondialeModifica

anno circuito pilota vettura
1926 AVUS   Rudolf Caracciola   Mercedes-Benz
1927 Nürburgring Gesamtstrecke   Otto Merz   Mercedes-Benz
1928 Nürburgring Gesamtstrecke   Rudolf Caracciola/  Christian Werner   Mercedes-Benz
1929 Nürburgring Gesamtstrecke   Louis Chiron   Bugatti
1931 Nürburgring Nordschleife   Rudolf Caracciola   Mercedes-Benz
1932 Nürburgring Nordschleife   Rudolf Caracciola   Alfa Romeo
1934 Nürburgring Nordschleife   Hans Stuck   Auto Union
1935 Nürburgring Nordschleife   Tazio Nuvolari   Alfa Romeo
1936 Nürburgring Nordschleife   Bernd Rosemeyer   Auto Union
1937 Nürburgring Nordschleife   Rudolf Caracciola   Mercedes-Benz
1938 Nürburgring Nordschleife   Richard Seaman   Mercedes-Benz
1939 Nürburgring Nordschleife   Rudolf Caracciola   Mercedes-Benz
1950 Nürburgring Nordschleife   Alberto Ascari   Ferrari

Gare valide per il MondialeModifica

anno circuito pilota vettura resoconto
1951 Nürburgring Nordschleife   Alberto Ascari   Ferrari resoconto
1952 Nürburgring Nordschleife   Alberto Ascari   Ferrari resoconto
1953 Nürburgring Nordschleife   Nino Farina   Ferrari resoconto
1954 Nürburgring Nordschleife   Juan Manuel Fangio   Mercedes-Benz resoconto
1955 Non disputato
1956 Nürburgring Nordschleife   Juan Manuel Fangio   Ferrari resoconto
1957 Nürburgring Nordschleife   Juan Manuel Fangio   Maserati resoconto
1958 Nürburgring Nordschleife   Tony Brooks   Vanwall resoconto
1959 AVUS   Tony Brooks   Ferrari resoconto
1960 Disputato sul circuito Sud del Nurburgring ma non valido per il Mondiale, vittoria di Jo Bonnier (Porsche)
1961 Nürburgring Nordschleife   Stirling Moss   Lotus resoconto
1962 Nürburgring Nordschleife   Graham Hill   BRM resoconto
1963 Nürburgring Nordschleife   John Surtees   Ferrari resoconto
1964 Nürburgring Nordschleife   John Surtees   Ferrari resoconto
1965 Nürburgring Nordschleife   Jim Clark   Lotus resoconto
1966 Nürburgring Nordschleife   Jack Brabham   Brabham resoconto
1967 Nürburgring Nordschleife   Denny Hulme   Brabham resoconto
1968 Nürburgring Nordschleife   Jackie Stewart   Matra resoconto
1969 Nürburgring Nordschleife   Jacky Ickx   Brabham resoconto
1970 Hockenheimring   Jochen Rindt   Lotus resoconto
1971 Nürburgring Nordschleife   Jackie Stewart   Tyrrell resoconto
1972 Nürburgring Nordschleife   Jacky Ickx   Ferrari resoconto
1973 Nürburgring Nordschleife   Jackie Stewart   Tyrrell resoconto
1974 Nürburgring Nordschleife   Clay Regazzoni   Ferrari resoconto
1975 Nürburgring Nordschleife   Carlos Reutemann   Brabham resoconto
1976 Nürburgring Nordschleife   James Hunt   McLaren resoconto
1977 Hockenheimring   Niki Lauda   Ferrari resoconto
1978 Hockenheimring   Mario Andretti   Lotus resoconto
1979 Hockenheimring   Alan Jones   Williams resoconto
1980 Hockenheimring   Jacques Laffite   Ligier resoconto
1981 Hockenheimring   Nelson Piquet   Brabham resoconto
1982 Hockenheimring   Patrick Tambay   Ferrari resoconto
1983 Hockenheimring   René Arnoux   Ferrari resoconto
1984 Hockenheimring   Alain Prost   McLaren resoconto
1985 Nürburgring Gp-Strecke   Michele Alboreto   Ferrari resoconto
1986 Hockenheimring   Nelson Piquet   Williams resoconto
1987 Hockenheimring   Nelson Piquet   Williams resoconto
1988 Hockenheimring   Ayrton Senna   McLaren resoconto
1989 Hockenheimring   Ayrton Senna   McLaren resoconto
1990 Hockenheimring   Ayrton Senna   McLaren resoconto
1991 Hockenheimring   Nigel Mansell   Williams resoconto
1992 Hockenheimring   Nigel Mansell   Williams resoconto
1993 Hockenheimring   Alain Prost   Williams resoconto
1994 Hockenheimring   Gerhard Berger   Ferrari resoconto
1995 Hockenheimring   Michael Schumacher   Benetton resoconto
1996 Hockenheimring   Damon Hill   Williams resoconto
1997 Hockenheimring   Gerhard Berger   Benetton resoconto
1998 Hockenheimring   Mika Häkkinen   McLaren resoconto
1999 Hockenheimring   Eddie Irvine   Ferrari resoconto
2000 Hockenheimring   Rubens Barrichello   Ferrari resoconto
2001 Hockenheimring   Ralf Schumacher   Williams resoconto
2002 Hockenheimring   Michael Schumacher   Ferrari resoconto
2003 Hockenheimring   Juan Pablo Montoya   Williams resoconto
2004 Hockenheimring   Michael Schumacher   Ferrari resoconto
2005 Hockenheimring   Fernando Alonso   Renault resoconto
2006 Hockenheimring   Michael Schumacher   Ferrari resoconto
2007 Non disputato
2008 Hockenheimring   Lewis Hamilton   McLaren resoconto
2009 Nürburgring Gp-Strecke   Mark Webber   Red Bull resoconto
2010 Hockenheimring   Fernando Alonso   Ferrari resoconto
2011 Nürburgring Gp-Strecke   Lewis Hamilton   McLaren resoconto
2012 Hockenheimring   Fernando Alonso   Ferrari resoconto
2013 Nürburgring Gp-Strecke   Sebastian Vettel   Red Bull resoconto
2014 Hockenheimring   Nico Rosberg   Mercedes resoconto
2015 Non disputato
2016 Hockenheimring   Lewis Hamilton   Mercedes resoconto
2017 Non disputato
2018 Hockenheimring   Lewis Hamilton   Mercedes resoconto

StatisticheModifica

Le statistiche si riferiscono alle sole edizioni valide per il campionato del mondo di Formula 1 e sono aggiornate al Gran Premio di Germania 2018.

Vittorie per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Vittorie[2]
1   Ferrari 21
2   Williams 9
3   McLaren 8
4   Brabham 5
5   Lotus 4
=   Mercedes 4
7   Tyrrell 2
=   Benetton 2
=   Red Bull 2

Vittorie per motoreModifica

Pos. Motore Vittorie[2]
1   Ferrari 21
2   Ford-Cosworth 11
3   Renault 9
4   Mercedes 7
5   Honda 5
6   Climax 2
=   Repco 2
=   BMW 2

Pole position per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Pole[3]
1   Ferrari 20
2   McLaren 12
3   Williams 9
4   Lotus 5
5   Mercedes 4
6   Red Bull 3
7   Tyrrell 2
=   Renault 2

Pole position per motoreModifica

Pos. Motore Pole[3]
1   Ferrari 20
2   Renault 11
3   Mercedes 10
4   Ford-Cosworth 8
5   Honda 4
6   Climax 3
=   TAG Porsche 2
=   BMW 2

Giri veloci per costruttoreModifica

Pos. Costruttore GPV[4]
1   Ferrari 17
2   Williams 10
3   McLaren 8
4   Benetton 5
5   Mercedes 4
6   Tyrrell 3
7   Lotus 2
=   Brabham 2
=   Red Bull 2

Giri veloci per motoreModifica

Pos. Motore GPV[4]
1   Ferrari 17
2   Ford-Cosworth 11
3   Renault 9
=   Mercedes 9
5   BMW 5
6   Maserati 2
=   TAG Porsche 2
=   Honda 2

Podi per costruttoreModifica

Pos. Costruttore Podi[5]
1   Ferrari 52
2   McLaren 27
3   Williams 22
4   Lotus 11
=   Brabham 11
6   Ligier 8
7   Renault 7
=   Red Bull 7
9   Tyrrell 6
=   Benetton 6
=   Mercedes 6
11   Maserati 4
=   Cooper 4
=   BRM 4

Podi per motoreModifica

Pos. Motore Podi[5]
1   Ferrari 52
2   Ford-Cosworth 34
3   Renault 30
4   Mercedes 18
5   Honda 14
6   Climax 7
7   Maserati 6
8   BMW 5
9   BRM 4
=   Repco 4
=   TAG Porsche 4

Punti per costruttoreModifica

Pos.[6] Costruttore Punti
1   Ferrari 521
2   McLaren 284
3   Williams 192
4   Red Bull 181
5   Mercedes 167
6   Lotus 136
7   Brabham 95
8   Renault 88
9   Benetton 57
10   Tyrrell 54

Punti per motoreModifica

Pos.[6] Motore Punti
1   Ferrari 556
2   Renault 397
3   Mercedes 389
4   Ford-Cosworth 312
5   Honda 112
6   Climax 64
7   BMW 53
8   Maserati 49
9   TAG Heuer 45
10   BRM 44

NoteModifica

  1. ^ Germany dropped from 2015 calendar, su formula1.com, 20 marzo 2015.
  2. ^ a b c Minimo 2 vittorie
  3. ^ a b c Minimo 2 pole
  4. ^ a b c Minimo 2 giri veloci
  5. ^ a b c Minimo 4 podi.
  6. ^ a b c Prime 10 posizioni.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica