Huub Rothengatter

pilota automobilistico olandese

Hubertus "Huub" Rothengatter (Bussum, 8 ottobre 1954) è un ex pilota automobilistico olandese.

Huub Rothengatter
Nazionalità Bandiera dei Paesi Bassi Paesi Bassi
Automobilismo
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 1984-1986
Scuderie Spirit
Osella
Zakspeed
Miglior risultato finale 22º (1985)
GP disputati 30 (25 partenze)
 

Carriera modifica

Gli inizi modifica

Rothengatter iniziò la propria carriera nel suo Paese natale, guidando per il team di Frits van Amersfoort.[1] Nel 1977 fece il suo debutto nel campionato di F3 tedesca e in quello di F3 europea alla guida di una March 763 di sua proprietà, segnando tre punti nel campionato europeo.[1] L'anno seguente conquistò le sue prime vittorie all'Hockenheimring e a Zolder, ma le gare non rientravano all'interno delle gare considerate valide per la Formula 3 tedesca e non conquistò alcun punto.[1]

Nel 1979 avvenne il passaggio in Formula 2. Durante il suo primo anno ottenne tre punti, mentre nel 1980 conseguì il suo primo successo e chiuse diverse volte in zona punti terminando settimo davanti a Nigel Mansell. Rothengatter sperava di ricevere offerte da parte dei team di Formula 1, ma nessuna scuderia gli propose un contratto.[1] Dopo aver perso la prima metà del 1982 riprese a gareggiare in Formula 2 non andando oltre un secondo posto. Nel 1983 non prese parte a nessuna competizione sperando di poter debuttare nella massima serie automobilistica.[1]

Formula 1 modifica

Nel 1984 ebbe quindi l'occasione di fare la sua comparsa nel mondo della Formula 1 guidando per il team Spirit sostituendo Mauro Baldi a partire dal Gran Premio del Canada. Il suo miglior risultato fu un ottavo posto ottenuto al Gran Premio d'Italia. Rimasto senza un volante nelle ultime gare stagionali e all'inizio della stagione 1985 dovette aspettare il passaggio di Piercarlo Ghinzani dalla Osella alla Toleman per poter tornare a gareggiare. Occupò dunque il posto lasciato libero dall'italiano. Non riuscì comunque ad ottenere punti e il suo miglior risultato fu un settimo posto al Gran Premio d'Australia.

Saltate le prime due gare del 1986 riuscì poi ad accordarsi con la Zakspeed, senza conseguire risultati rilevanti. A fine anno terminò la sua carriera nella massima serie automobilistica.

Risultati completi modifica

1984 Scuderia Vettura                                 Punti Pos.
Spirit 101 NC NQ Rit NC 9 NC Rit 8 0
1985 Scuderia Vettura                                 Punti Pos.
Osella FA1G Rit 9 NC Rit NC NQ Rit 7 0
1986 Scuderia Vettura                                 Punti Pos.
Zakspeed 861 Rit NQ Rit 12 NP Rit Rit Rit Rit 8 Rit Rit NP Rit 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Dopo la Formula 1 modifica

Terminata la sua carriera nella massima serie scomparve dalle competizioni automobilistiche internazionali. Divenne quindi PR per la Philips e decise di aiutare i giovani piloti olandesi nella loro carriera.[1] Successivamente assunse il ruolo di manager di Jos Verstappen che mantenne per diversi anni.[1]

Note modifica

  1. ^ a b c d e f g (EN) Huub Rothengatter, su f1rejects.com. URL consultato il 16 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 5 giugno 2011).

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica