Linea M5 (metropolitana di Milano)

linea della metropolitana di Milano

La linea M5 è una linea della metropolitana di Milano che attraversa la città da nord (capolinea Bignami) a nord-ovest (capolinea di San Siro Stadio).

Linea M5
Logo
Logo
La stazione di Garibaldi FS
ReteMetropolitana di Milano
StatoBandiera dell'Italia Italia
CittàMilano
Apertura2013
Ultima estensione2015
GestoreATM
Sito webwww.metro-5.com
Caratteristiche
Stazioni19
Lunghezza12,9[1] km
Distanza media
tra stazioni
678 m
Tempo di percorrenza26 min
Trazione750 V CC (tramite terza rotaia)
Scartamento1 435 mm
Materiale rotabileMetrò Automatico AnsaldoBreda
Statistiche
Passeggeri giornalieri119 280
Passeggeri annuali43 537 308[2]
Mappa della linea
pianta
pianta

Quarta linea della metropolitana milanese ad essere costruita e prima ad essere realizzata come metropolitana leggera, è dotata di gallerie, stazioni e treni di dimensioni ridotte rispetto alle prime tre linee. Viene anche chiamata "linea lilla" per il colore con cui è disegnata nelle mappe e che risulta essere il colore principale utilizzato nella decorazione delle stazioni e dei treni.

Incrocia la linea M3 nella stazione Zara, la linea M2 nella stazione Garibaldi FS e la linea M1 nella stazione Lotto. Non è previsto alcun interscambio con la linea M4.

Storia modifica

Progettazione modifica

 
Cantiere della stazione Garibaldi

Nel 1999 venne formulata per la prima volta l'idea di costruire una quarta linea di metropolitana a Milano, che servisse l'importante asse viario di viale Fulvio Testi e lo collegasse con viale Zara, dove si sarebbe potuta incrociare con la linea M3; il carico di passeggeri stimato era di circa 14 000 all'ora.[3]

Nel 2003, con il metodo della finanza di progetto, ad aggiudicarsi la concessione del progetto fu il gruppo Metro 5 SpA, costituito dalle società Astaldi, Ansaldo Sistemi, AnsaldoBreda, Alstom, ATM e Torno. La linea M5 nacque come unione di due progetti di tratte differenti: una da Porta Garibaldi a Bignami, l'altra da Porta Garibaldi allo Stadio San Siro e a Settimo Milanese. Inizialmente questi due progetti erano stati considerati separatamente, tuttavia i progettisti si trovarono a fronteggiare il problema per cui queste due nuove linee avrebbero dovuto incrociare entrambe la linea M2 presso la fermata di Garibaldi FS. Si sarebbe dunque pregiudicata la possibilità per queste due linee di avere successive estensioni oltre tale fermata; si decise pertanto di unire i due progetti. La linea M5, o "linea lilla", avrebbe quindi congiunto le due tratte, e la fermata di Garibaldi FS sarebbe stata posta a maggiore profondità, sotto quella della linea M2.[4]

Nel novembre 2006 si deliberò l'approvazione del progetto e si completarono i finanziamenti.[5]

La prima tratta, tra le stazioni di Bignami e Zara, fu inaugurata e aperta al pubblico il 10 febbraio 2013.[6] La seconda tratta, tra le stazioni di Zara e Garibaldi, venne inaugurata il 1º marzo 2014.[7] A partire dal 29 aprile 2015 fu inaugurata la tratta mancante, in cui inizialmente sono entrate in servizio solo cinque stazioni (Domodossola FN, Lotto Fieramilanocity, Segesta, San Siro Ippodromo e il capolinea occidentale di San Siro Stadio).[8] Le fermate mancanti sono state aperte in seguito: Portello è stata inaugurata il 6 giugno, Cenisio il 20 giugno,[9] Gerusalemme il 26 settembre[10], Monumentale l'11 ottobre[11] e infine Tre Torri il 14 novembre 2015.[12]

Lavori modifica

I lavori per la prima tratta iniziarono ufficialmente il 16 luglio 2007. Nel novembre del 2010, i primi due convogli furono calati nel cantiere tra viale Marche e via Keplero[13]. Nel maggio dell'anno seguente iniziò la fase di collaudo[14]. Per la seconda tratta, da Garibaldi a San Siro Stadio, i lavori preliminari sono cominciati il 22 novembre 2010,[15] mentre gli scavi nella stazione di San Siro Stadio sono partiti il 19 marzo 2012 con la messa in funzione della fresa meccanica, destinata a congiungersi nella stazione Tre Torri nella prima metà del 2013,[16] con la "talpa" gemella partita da Monumentale. Il 26 marzo 2013 le talpe partite da San Siro abbatterono il diaframma nel pozzo, e le gallerie della tratta San Siro Stadio - Tre Torri furono completate allo stato rustico.[17]

Completamento modifica

Benché l'amministrazione comunale, all'epoca guidata dal sindaco Giuliano Pisapia, auspicasse di aprire temporaneamente la prima tratta della linea, da Bignami a Zara, in occasione dell'Incontro Mondiale delle Famiglie tra il 30 maggio e il 3 giugno 2012, così da creare un collegamento con l'aeroporto di Bresso, una commissione ministeriale ritenne non sufficiente il tempo per il collaudo.[18] In un primo momento, l'apertura del tronco Bignami-Zara era comunque prevista per ottobre,[19] ma subì poi successivi slittamenti; secondo gli accordi, a partire dal 1º novembre 2012 il consorzio Metrò 5 S.p.A. era tenuto al pagamento al comune di trentaduemila euro di penale per ogni giorno di ritardo sulla consegna.[20]

Il 20 novembre 2012 arrivò il benestare dell'USTIF a iniziare la fase di pre-esercizio per la nuova linea, durata 45 giorni e a cura dell'Atm. L'inaugurazione della tratta Bignami-Zara avvenne il 10 febbraio 2013. Il 1º marzo 2014 venne attivata la tratta Zara-Garibaldi FS.[6][21]

A dicembre 2014 il comune di Milano, tramite la propria pagina ufficiale di Facebook, comunicò che il 29 aprile 2015, tre giorni prima dell'inaugurazione dell'Expo tenuto a Rho, sarebbero state aperte le fermate di San Siro Stadio, San Siro Ippodromo, Segesta, Lotto e Domodossola, mentre il completamento della linea era previsto per ottobre 2015.[22]

Con l'arrivo a San Siro della linea lilla, la rete metropolitana di Milano superò i 100 km d'estensione (in tutto 101), confermandosi la più estesa in Italia e tra le più importanti d'Europa.[23]

Il 22 maggio 2015 il comune ha annunciato l'apertura della stazione Portello per il 6 giugno e della stazione Cenisio per il 20 giugno 2015. Il 26 settembre 2015 è stata invece inaugurata la stazione di Gerusalemme[10] e l'11 ottobre 2015 la stazione di Monumentale. Il 14 novembre l'inaugurazione della stazione di Tre Torri[12] ha portato a compimento la linea.

Consorzio e costi modifica

La progettazione, costruzione e gestione è a cura della società Concessionaria Metro 5 S.p.A., che finanzia il progetto per circa il 40% e a cui spetta la gestione della linea dal 2013 al 2040. È una società privata costituita da:

Dettaglio costi modifica

 
Porte di banchina nella stazione Istria

Per la tratta Garibaldi-Bignami (inclusi i relativi treni), il costo previsto è di 557 milioni di euro. L'intervento è realizzato in finanza di progetto ed è contribuito per il 60% da fondi pubblici (circa 257 milioni di euro dello Stato e 69 milioni di euro del Comune di Milano) e per il 40% da privati (circa 231 milioni di euro da Metro 5 S.p.A.).[6][24][25][26][27]

Per il restante tracciato San Siro-Garibaldi è previsto un costo pari a 795,85 milioni di euro, di cui 391 a carico dello Stato, 83 del Comune di Milano e 321,85 di Metro 5 S.p.A.[28]

Metro5 S.p.A. gestirà la linea fino al 2040,[29] mentre l'esercizio è affidato ad ATM.

Dirigenza modifica

Presidenti modifica

  • Dal 2017: Roberto Passalacqua
  • 2016-2017: Stefano Siragusa
  • 2012-2015: Antonio Liguori
  • 2006-2011: Sante Roberti

Amministratori delegati modifica

  • Dal 2019: Serafino Lo Piano
  • 2017-2019: Amerigo Del Buono
  • 2016-2017: Giuseppe Nardi
  • 2011-2016: Giovanni D'Alò
  • 2006-2010: Giuseppe Nardi

Caratteristiche tecniche modifica

 
Metrò Automatico AnsaldoBreda in servizio sulla linea M5

La linea lilla è dotata di alimentazione elettrica tramite terza rotaia alla tensione di 750 V in corrente continua; lo scartamento è quello ordinario di 1 435 mm. È la prima linea di Milano con un sistema di gestione e guida completamente automatico, nonché la prima ad avere le banchine completamente separate dai treni tramite porte di banchina, che si aprono all'arrivo dei treni solo quando essi sono completamente fermi e con le proprie porte allineate.

Tutta la linea è controllata e comandata da un'unica centrale di controllo, situata presso il deposito/officina del capolinea Bignami, da cui è possibile eseguire qualsiasi comando sui treni in movimento e su tutti gli ambienti.

La linea è collegata al resto della rete da un binario di raccordo che ha origine tra le stazioni Isola e Garibaldi FS, che permette di raggiungere la linea M2 e, come gli altri raccordi, è stato realizzato per portare i treni nel deposito di Precotto, il più vicino in grado di effettuare riparazioni.

Le banchine sono lunghe solo 50 metri, contro i 110 delle prime tre linee di Milano, e i treni impiegati sono egualmente più corti; le ridotte dimensioni sono compensate dalle frequenze dei treni molto alte, consentendo di trasportare fino a 24000 passeggeri all'ora.[30] Sebbene il completo automatismo permetta una frequenza massima di un treno ogni 90 secondi in condizioni ordinarie ed ogni 75 secondi in casi eccezionali, la frequenza massima attuale si attesta sui 150 secondi, a causa del numero limitato di treni disponibili.

La velocità commerciale dichiarata è di 30 km/h, per un tempo di percorrenza teorico della linea di poco inferiore ai 26 minuti.

I treni corrono a una profondità variabile tra i 12 e i 28 metri; il progetto ha previsto la costruzione di una galleria a canna doppia nella tratta Bignami-Marche e di due gallerie a canna singola nel tratto Marche-Zara. Il punto più profondo della linea è la stazione Lotto, che all'atto della sua inaugurazione è diventata la stazione più profonda in assoluto della rete metropolitana milanese, primato che ha strappato alla stazione Duomo della linea M3, che lo deteneva dal 1990, per poi perderlo nel 2022 in favore della stazione Dateo della linea M4.

Materiale rotabile modifica

 
Un convoglio Metropolitana driverless Hitachi Rail Italy diretto a Zara.
Video (info file)
start=
Filmato ripreso a bordo di un treno della M5 in corsa tra Bicocca e Ca' Granda

I convogli sono ventuno[31] treni Serie 5500, del tipo "MAAB" (Metrò Automatico AnsaldoBreda) a quattro casse non separabili e intercomunicanti, della lunghezza di 50,5 metri e larghezza di 2,65 metri. La capienza è di 536 passeggeri,[32] di cui 96 seduti.[33] Il design dei treni fu originariamente realizzato in collaborazione con Giugiaro per la metropolitana di Copenaghen.[34]

Frequentazione modifica

Traffico passeggeri annuo[35]
anno   passeggeri
2023
  
43 537 308  
2022
  
37 332 812 1
2021
  
26 263 095 1
2020
  
22 934 526 1
2019
  
48 963 504  
2018
  
45 469 881  

note

1 Anni interessati dalle restrizioni connesse all'emergenza COVID.

Stazioni modifica

 

La linea in esercizio è lunga 12,9 km[1] ed è composta da diciannove fra stazioni e fermate. Nell'elenco che segue, a fianco a ogni impianto, sono indicati i servizi presenti e gli eventuali interscambi ferroviari.

 Linea M5 
 
Bignami
 
Ponale
 
Bicocca
 
Ca' Granda
 
Istria
 
Marche
     
Zara  
 
Isola
     
linea M2
     
raccordo per la linea M2
     
Garibaldi FS          
 
Monumentale
 
Cenisio
 
Gerusalemme
 
Domodossola    
 
Tre Torri
 
Portello
     
Lotto  
 
Segesta
 
San Siro Ippodromo
 
San Siro Stadio
Manuale · Legenda · Convenzioni di stile

Depositi modifica

La linea ha un solo impianto di deposito e officina situato nei pressi del capolinea di Bignami, dove è situata anche la centrale di controllo. Ciò riduce la frequenza massima dei treni da uno ogni 75 secondi a uno ogni 150 secondi, dato che non è possibile ospitare un numero superiore di vetture. Un nuovo deposito, in questo caso in superficie, sarà costruito insieme al futuro prolungamento della linea.

Prolungamenti modifica

 
Il tracciato del prolungamento della linea verso Monza come da progetto

Sono stati ipotizzati prolungamenti in entrambe le direzioni della linea: uno verso ovest in direzione di Settimo Milanese, dove verrebbe realizzato un parcheggio di interscambio, e uno verso nord fino a Monza Bettola, dove avverrebbe un altro interscambio con la linea M1[30] e un deposito, e poi ancora fino dentro a Monza con capolinea presso il polo istituzionale di via Grigna.[36]

Nel settembre 2016 la Regione ha dato il via libera al prolungamento dal capolinea Bignami fino alla città di Monza[37] e nel maggio 2017 Metropolitane Milanesi lo ha dato alla fattibilità tecnico-economica del prolungamento. Il tracciato approvato prevede la realizzazione di undici nuove stazioni:[36][38]

  • Testi-Gorky, viale Fulvio Testi, Cinisello Balsamo (altezza polo scolastico);
  • Rondinella-Crocetta, via Stalingrado ang. viale Fulvio Testi, Cinisello Balsamo;
  • Lincoln, via Lincoln ang. via Andrea Doria, Cinisello Balsamo;
  • Monza Bettola  , Cinisello Balsamo/Monza;
  • Campania, viale Campania, Monza;
  • Marsala, via Marsala ang. via Goldoni, Monza;
  • Monza FS  , Monza;
  • Trento e Trieste, piazza Trento e Trieste, Monza;
  • Villa Reale-Parco di Monza, viale Regina Margherita ang. viale Cesare Battisti, Monza;
  • Ospedale San Gerardo, piazza della Resistenza, Monza;
  • Polo istituzionale, via Grigna, Monza.

Nel 2019 la Giunta regionale ha approvato la richiesta di convenzione tra Regione Lombardia, Comune di Milano e Ministero dei Trasporti per il prolungamento della linea. Il costo sarà di 1265000000 di euro, così ripartiti: Stato (900 mln), Regione Lombardia (283 mln), Comune di Milano (37 mln), Comune di Monza (27,5 mln) Comune di Cinisello Balsamo (13 mln) e Comune di Sesto San Giovanni (4,5 mln).[39][40]

Il prolungamento dovrebbe entrare in esercizio entro il 2031.[41]

Note modifica

  1. ^ a b Risultati ATM 2022 (PDF), su risultati2022.atm.it. URL consultato il 3 luglio 2023.
  2. ^ Spazi commerciali - Punto di incontro tra un’attività imprenditoriale e i passeggeri della Linea 5, su metro-5.com, Metro 5 Spa. URL consultato il 28 marzo 2024.
  3. ^ Progetti - Costruzione linea 5, su Sottomilano.it, 2006. URL consultato il 9 marzo 2013.
  4. ^ Linea 5 (colore fucsia), su Cityrailways.it. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2013).
  5. ^ Nuova linea metropolitana M5 da Garibaldi a Monza Bettola - Tratta Garibaldi-Bignami e variante alla stazione Garibaldi FS (PDF), su Sistemi urbani, Camera dei deputati, p. 4. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2013).
    «Il Comune di Milano, con delibera di Giunta n. 2641 del 17 novembre, delibera l'approvazione del progetto definitivo della linea 5, tratta Garibaldi–Bignami, per un costo aggiornato pari a 502,24 M euro.»
  6. ^ a b c M5. Domenica 10 febbraio apre la metro lilla, su comune.milano.it, Comune di Milano, 2013. URL consultato il 9 marzo 2013.
  7. ^ A Milano la Notte Lilla inaugura le nuove stazioni della metrò 5, Milka partecipa agli eventi con psLIVE, su eventreport.it. URL consultato il 27 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 1º marzo 2014).
  8. ^ Urbanfile - Milano: Trasporti: la M5 aprirà 5 stazioni il 29 Aprile, come da programma, su urbanfilemilano.blogspot.ie. URL consultato il 9 aprile 2015.
  9. ^ Atm.it.
  10. ^ a b M5: il 26/9 apre la nuova stazione Gerusalemme, su atm.it, 26 settembre 2015. URL consultato il 26 settembre 2015 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
  11. ^ Atm.it
  12. ^ a b Copia archiviata, su comune.milano.it. URL consultato l'11 novembre 2015 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2015).
  13. ^ M5, arriva il primo treno «lilla», in Corriere.it, 29 novembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2013.
  14. ^ Linea 5, il metrò senza conducente, in Corriere.it, 5 maggio 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  15. ^ Ilaria Carra, Metrò 5, una corsa contro il tempo per arrivare a San Siro entro il 2015, in repubblica.it, 9 settembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2013.
  16. ^ Gabriele Ferraresi, Metro 5, la "talpona" scende a San Siro, in 02blog.it, 19 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2019).
  17. ^ M5, 'TALPE' SI INCONTRANO A CITYLIFE: COMPLETATA GALLERIA, su Repubblica.it. URL consultato l'8 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2018).
  18. ^ Gabriele Ferraresi, Metro linea 5, niente viaggio inaugurale con il Papa, in 02blog.it, 23 maggio 2012. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2012).
  19. ^ Dichiarazione dell'ingegnere Giovanni D'Alò in Gabriele Ferraresi, Metro Linea 5, inaugurazione in vista, in 02blog.it, 26 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2012).
  20. ^ Armando Stella, Slitta fino al 2013 l'inaugurazione del metrò 5 Zara-Bignami, in Corriere.it, 27 settembre 2012. URL consultato il 9 marzo 2013.
  21. ^ Metropolitane a Milano, su metropolitanamilanese.it, Metropolitana Milanese. URL consultato il 19 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2013).
  22. ^ Palazzo Marino, su facebook.com, Comune di Milano.
  23. ^ L'opera che ha fatto di Milano una grande metropoli, su metropolitanamilanese.it. URL consultato il 3 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2015).
  24. ^ Metropolitana M5, su milanofree.it. URL consultato il 9 marzo 2013.
  25. ^ OTI Nordovest, Accessibilità a EXPO 2015 (PDF), su newsletter.otinordovest.it, dicembre 2008. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2014).
  26. ^ Giovanni Paparo, Pronto per il 2012 il primo tratto della linea 5 di metropolitana (PDF), in Pianeta costruzioni, n. 1, 2009, p. 17. URL consultato il 9 marzo 2013.
  27. ^ Mario Gerevini, Il Metrò 5 inciampa sui debiti, in Corriere.it, 26 aprile 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  28. ^ Metropolitana di Milano - M5 lotto 2: Garibaldi-San Siro, su Cantieri Italia, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale l'8 maggio 2014).
  29. ^ Comune di Milano e Metro 5, Schema di convenzione integrativa per la concessione della costruzione e della gestione del prolungamento Garibaldi-San Siro della M5 (PDF) [collegamento interrotto], su allegati.comune.milano.it, 26 gennaio 2011. URL consultato il 9 marzo 2013.
  30. ^ a b Metro 5 - La linea lilla che collegherà Garibaldi a Monza, su metropolitanamilanese.it, Metropolitana Milanese. URL consultato il 9 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 19 ottobre 2013).
  31. ^ AnsaldoBreda: entrano in esercizio altri treni della Metro di Milano, su ansaldobreda.it, AnsaldoBreda. URL consultato il 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2014).
  32. ^ Schede Tecniche Driverless.pdf (PDF), su web.archive.org, 23 settembre 2015. URL consultato il 2 dicembre 2022 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  33. ^ Driverless Trains - Hitachi Rail, su www.hitachirail.com. URL consultato il 2 dicembre 2022.
  34. ^ (EN) A fully automatic driverless train by Giugiaro Design, su Italdesign. URL consultato il 2 dicembre 2022.
  35. ^ Spazi commerciali - Punto di incontro tra un’attività imprenditoriale e i passeggeri della Linea 5, su metro-5.com, Metro 5 Spa. URL consultato il 28 marzo 2024.
  36. ^ a b Riccardo Rosa, Stazione e duomo, nuove fermate per la linea 5 del metrò a Monza, in Corriere della Sera. URL consultato il 19 ottobre 2017.
  37. ^ cinisello-balsamo.milanotoday.it, http://cinisello-balsamo.milanotoday.it/prolungamento-m5-monza.html.
  38. ^ Cinisello, approvata collocazione della fermata della M5 in via Lincoln, su Lo Specchio di Sesto San Giovanni, 11 giugno 2019. URL consultato l'11 dicembre 2020.
  39. ^ Sbloccati i fondi per portare la linea della metro Lilla fino a Monza, su Il Milanese Imbruttito, 30 ottobre 2019. URL consultato il 3 novembre 2019.
  40. ^ La metrò M5 a Monza è in ritardo di due anni: la risposta del ministro Salvini in Senato, su Il Cittadino di Monza e Brianza, 1º dicembre 2022. URL consultato il 1º dicembre 2022.
  41. ^ Pilotto:”Metro completata a Monza nel 2031”, su MBNews, 22 dicembre 2022. URL consultato il 23 dicembre 2022.

Bibliografia modifica

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica