Marco Spagnoli

critico cinematografico, giornalista e regista italiano

Marco Spagnoli (Napoli, 23 giugno 1970) è un critico cinematografico, giornalista, regista, e sceneggiatore italiano.

BiografiaModifica

Nel 1995 si laurea in Storia delle Istituzioni Sociali e politiche alla facoltà di filosofia e si occupa da allora di cinema e spettacolo. È principalmente noto per i suoi documentari sul cinema, in particolare sul rapporto fra il cinema italiano e quello statunitense e per i suoi diversi lavori biografici su importanti personalità che hanno contribuito al successo di Cinecittà.[senza fonte] Alterna la sua attività di sceneggiatore e regista a quella di critico cinematografico e giornalista in diverse riviste e redazioni web nel settore cinema e spettacolo. Nel 2009 Hollywood sul Tevere ottiene diverse nomination al Nastro d'argento e al David di Donatello, nel 2011 riceve una nomination al premio Focal grazie a Hollywood Invasion[1] e nel 2015 gli viene assegnato un Nastro d'Argento Speciale per Walt Disney e l'Italia - Una storia d'amore, Sophia racconta la Loren e Enrico Lucherini - Ne ho fatte di tutti i colori, quest'ultimo nominato nuovamente al David.

Tra il 2014 e il 2015 ha realizzato altri due ritratti per la serie Donne nel Mito, uno su Matilde Serao e un altro su Mina per celebrare i 75 anni della cantante. Nel 2015, per Studio Universal ha scritto e diretto un servizio su Anne Bancroft a dieci anni dalla sua scomparsa con una lunga intervista a Ezio Greggio. Nel dicembre dello stesso anno ha curato, sempre per Studio Universal, un servizio su Woody Allen per celebrare gli ottanta anni del regista, intervistando Carlo Verdone. Nel 2016 ha diretto gli spot della prima campagna promozionale congiunta di MPA – Anica – Univideo – Fapav a tutela dell’industria audiovisiva intitolata #IoFaccioFilm. Nel 2017, per celebrare gli ottanta di Cinecittà è stato presentato Cinecittà Babilonia – Sesso, Droga e Camicie Nere prodotto dall’Istituto Luce e andato in onda su Raiuno. Ha scritto e diretto Motori Ruggenti e la relativa campagna social composta da dieci clip per celebrare l’arrivo del film Disney – Pixar Cars 3 nelle sale cinematografiche. Questo è il suo secondo documentario prodotto dalla Walt Disney Company uscito in sala in un evento il 25 e il 26 luglio. Sempre nel 2017 ha scritto e diretto The Italian Jobs – Paramount Pictures e l’Italia prodotto da Paramount Channel in associazione con Ascent Film e Kenturio, dedicato alla straordinaria storia della Major hollywoodiana in Italia. Il film ha avuto la sua premiere mondiale alla Festa del Cinema di Roma diretta da Antonio Monda ed è stato candidato al David di Donatello come Miglior Documentario e al Nastro D’Argento come Miglior Documentario sul Cinema. È il primo italiano ad avere diretto un lungometraggio in VR 360: The 7 Miracles, di cui Spagnoli ha adattato la sceneggiatura basandosi sul Vangelo di Giovanni. Del film ha curato la co-regia insieme a Rodrigo Cerqueira che ne è anche il produttore insieme a Enzo Sisti (FPC) e a Joel Breton di HTC. Il film ha vinto il Festival Raindance di Londra e l’uscita è prevista su HTC LIVE e su tutte le altre piattaforme VR nel 2019.

Nel 2019, il 23 gennaio Raiuno ha presentato Figli del Destino, la docufiction su quattro bambini ebrei all’alba delle leggi razziali. Ambientato tra Napoli, Roma, Milano e Pisa con protagonisti Tullio Foà, Lia Levi, la Senatrice Liliana Segre e Guido Cava, Spagnoli ne firma da solo il soggetto, la sceneggiatura con Luca Rossi e Leonardo Marini e la co-regia con Francesco Micciché. Il docu-film ha conquistato una media di 2.969.000 spettatori pari al 12.4% di share.

Per l’anniversario dell’allunaggio ha diretto e scritto insieme a Renato Cantore, il documentario prodotto da Istituto Luce e andato in onda su History Channel, Luna Italiana – Rocco Petrone e il viaggio dell’Apollo 11 presentato in anteprima mondiale nell’ambito delle celebrazioni di Matera 2019 – Capitale della Cultura.

Ha scritto insieme a Marco Dell’Omo e Gloria Giorgianni e diretto l’episodio Oriana Fallaci – Il lato nascosto della luna per la serie di Illuminate andata in onda su Raitre il 25 ottobre con il 5% di share e oltre 600.000 spettatori.

Ha scritto e diretto insieme a Simone Isola Cecchi Gori – Una Famiglia Italiana prodotto da Giuseppe Lepore per Bielle Re presentato in anteprima mondiale al Festival di Roma come Evento speciale.

Dal 2016 insegna Documentario nell’ambito del Master Universitario di I livello, Writing School for Cinema & Television del Creative Center della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma (LUISS).

È stato sposato con la giornalista RAI, Maria Teresa Bellucci dal 1997 al 2006 da cui ha avuto un figlio di nome Claudio (1999).

Nel 2012 ha sposato la sua compagna Orsola Severini da cui ha avuto tre figli: Antonio (2009), Leone (2011) e Alice (2018).

FilmografiaModifica

Regista e Sceneggiatore

Lungometraggi

  • 7 Miracles VR (2018) co-regia con Rodrigo Cerqueira
Documentari
Cortometraggi

Sweetheart (2017)

Premi e riconoscimentiModifica

PremiModifica

Nastro d'argento

  • 2012 - Premio Speciale per il documentario Giuliano Montaldo - Quattro Volte vent'anni
  • 2015 - Nastro d'argento speciale

Premio Giornalismo Domenico Meccoli

  • 2012 - Giornalista cinematografico dell'anno

CandidatureModifica

David di Donatello

Nastro d'argento

NoteModifica

  1. ^ biografia su mymovies.it, su mymovies.it. URL consultato il 12 febbraio 2014.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN43675066 · ISNI (EN0000 0000 3581 2050 · LCCN (ENn2003053901 · WorldCat Identities (ENn2003-053901