Apri il menu principale
Marynarka Wojenna
Marina Militare della Polonia
POL Marynarka Wojenna.svg
Descrizione generale
Attiva12 ottobre 1918
NazionePolonia Polonia
Guarnigione/QGGdynia
SoprannomeMarynarka Wojenna
Sito internethttp://www.mw.mil.pl/
Parte di
Comandanti
Comandante in capoBronisław Komorowski
Ministro della difesaTomasz Siemoniak
Capo di stato maggioregen. Mieczysław Cieniuch
Comandante attualeadm. fl. Tomasz Mathea
Simboli
Insegna navaleNaval Ensign of Poland.svg
Bandiera di proraNaval Jack of Poland.svg
http://www.mw.mil.pl/
Voci su marine militari presenti su Wikipedia

Marynarka Wojenna (in italiano: Marina Militare della Polonia) è una delle quattro componenti delle Siły Zbrojne Rzeczypospolitej Polskiej.

Indice

StoriaModifica

La Marina Polacca viene costituita nel 1918 con la conquista dell'indipendenza della Polonia al termine della prima guerra mondiale.

OriginiModifica

Le origini risalgono però al 1463 quando una improvvisata forza navale vinse le forze navali dell'Ordine Teutonico nella laguna della Vistola. Un secolo dopo Re Sigismondo II creò una forza navale corsara denominata "difensori del mare".

Seconda guerra mondialeModifica

Ricostituita con la formazione dello stato polacco nel 1918, la marina polacca allo scoppio della seconda guerra mondiale non è stata in grado di affrontare le forze preponderanti della Kriegsmarine supportate a sua volta dalla Luftwaffe, ma alcune navi polacche, seguendo il piano Peking riuscirono a lasciare il porto di Gdynia e riparare nel Regno Unito da dove proseguirono a fianco degli alleati la lotta contro la Germania nazista e le potenze dell'Asse. Al termine del conflitto le navi superstiti rientrarono in patria.

Guerra freddaModifica

Durante la guerra fredda con la Polonia entrata a far parte del blocco sovietico, la Marina Polacca operò nell'ambito del Patto di Varsavia, fino alla caduta del regime comunista del 1989 con una spiccata specializzazione per la guerra anfibia e di mine.

Dal 1989 ad oggiModifica

Dopo la caduta del muro di Berlino ed il conseguente ingresso nell'UE la Marynarka Wojenna ha dovuto abbandonare la dottrina sovietica e ricercare un nuovo ruolo operativo.

Il 12 marzo 1999 la Polonia è entrata a far parte della NATO e nei primi anni del nuovo secolo ha giocato un suo ruolo nello scenario internazionale partecipando all'operazione Enduring Freedom con ruolo di supporto logistico per la US Navy.

Nel 2013 la marina militare polacca era composta da circa 14000 uomini ed era classificata tra le forze navali medio-piccole.

FlottaModifica

Nome Numero Tipo Foto In uso dal Note
ORP Gen. K. Pułaski[1] 272 Oliver Hazard Perry   2000 Preso dalla United States Navy
ORP Gen. T. Kościuszko[1] 273 Oliver Hazard Perry   2002 Preso dalla United States Navy
ORP Kaszub[2] 240 Progetto 620   1987
ORP Metalowiec[3] 436 Progetto 1241   1988
ORP Rolnik[3] 437 Progetto 1241   1989
ORP Orkan[4] 421 Orkan   1992
ORP Piorun[4] 422 Orkan   1994
ORP Grom[4] 423 Orkan   1995
ORP Orzeł 291 Progetto 877   1986
ORP Bielik 296 Tipo 207 (Kobben)   2002 Preso dalla Royal Norwegian Navy
ORP Kondor 297 Tipo 207 (Kobben)   2002 Preso dalla Royal Norwegian Navy
ORP Sokół 294 Tipo 207 (Kobben)   2003 Preso dalla Royal Norwegian Navy
ORP Sęp 295 Tipo 207 (Kobben) 2003 Preso dalla Royal Norwegian Navy
ORP Flaming 621 Progetto 206FM  
ORP Mewa 623 Progetto 206FM   1967
ORP Czajka 624 Progetto 206FM 1967
ORP Gopło 630 Progetto 207  
Gardno, Bukowo, Dąbie, Jamno, Mielno, Wicko,
Resko, Sarbsko, Necko, Nakło, Drużno, Hańcza
631–642 Progetto 207  
Mamry, Wigry, Śniardwy, Wdzydze 643–646 Progetto 207M  
ORP Lublin 821 Progetto 767
ORP Gniezno 822 Progetto 767  
ORP Kraków 823 Progetto 767
ORP Poznań 824 Progetto 767  
ORP Toruń 825 Progetto 767  
ORP Kontradmirał Xawery Czernicki 511 Progetto 890   2001
ORP Bałtyk Z-1 Progetto ZP-1200   1991
ORP Nawigator 262 Progetto 863 (Nawigator)
ORP Hydrograf 263 Progetto 863 (Nawigator)  
ORP Piast 281 Progetto 570 (Piast)   1974
ORP Lech 282 Progetto 570 (Piast)   1974
ORP Zbyszko R-14 Progetto 5002 (Zbyszko)  
ORP Maćko R-14 Progetto 5002 (Zbyszko)  
ORP Heweliusz 265 Progetto 874 (Heweliusz)  
ORP Arctowski 266 Progetto 874 (Heweliusz)  
ORP Iskra 253 Progetto B79/II   1982
ORP Wodnik 251 Progetto 888 (Wodnik)  
ORP Błyskawica H34 Tipo Grom   1937

Mezzi AereiModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[5]
Note Immagine
Aerei da pattugliamento marittimo
PZL Mielec M-28 Bryza   Polonia aereo da pattugliamento marittimo M-28 MPA 9[5]
Aerei da trasporto
PZL Mielec M-28 Bryza   Polonia aereo da trasporto M-28B 5[5]
Elicotteri
AgustaWestland AW101   Italia elicottero antisommergibile
SAR
AW101 ASW 0 : 4 AW101 ordinati con un contratto del valote di 380 milioni di euro (1,65 miliardi di zloty) ad aprile 2019, con consegne entro il 2022.[6][7][8] Le macchine saranno destinate a vari compiti, compresi il contrasto alle minacce sottomarine, la ricerca e soccorso e il recupero di personale.[6][7][8]
Kaman SH-2 Super Seasprite   Stati Uniti elicottero antisommergibile SH-2G 4[5]
Mil Mi-14 Haze   Russia SAR Mi-14PL
Mi-14PL/R
4[9]
2[9]
4 Mi-14PL e 2 Mi-14PL/R utilizzati per la lotta antisommergibile e le missioni SAR.[9]
Mil Mi-8 Hip   Russia elicottero utility Mi-8MTW-1
Mi-17
2[5]
PZL Mi-2 Hoplite   Polonia elicottero da addestramento Mi-2 3[5]
PZL W-3 Sokół   Polonia elicottero da trasporto VIP W-3T 7[5]

GradiModifica

Ufficiali
Codice NATO OF-9 OF-8 OF-7 OF-6 OF-5 OF-4 OF-3 OF-2 OF-1
 
Marynarka Wojenna
                   
Polacco admirał admirał floty1 wiceadmirał kontradmirał komandor komandor
porucznik
komandor
podporucznik
kapitan
marynarki
porucznik
marynarki
podporucznik
marynarki
Abbreviazione adm. adm.fl. wadm. kadm. kmdr kmdr por. kmdr ppor. kpt.mar. por.mar. ppor.mar.
equivalente
Marina Militare
Ammiraglio Ammiraglio di squadra Ammiraglio di divisione Contrammiraglio Capitano di vascello Capitano di fregata Capitano di corvetta Tenente di vascello Sottotenente di vascello Guardiamarina

1 introdotto nel 2002

Sottufficiali e comuni
Codice NATO OR-9 OR-8 OR-7 OR-6 OR-5 OR-4 OR-3 OR-2 OR-1
 
Marynarka Wojenna
                     
Polacco starszy
chorąży
sztabowy
marynarki
starszy
chorąży
marynarki
chorąży
marynarki
młodszy
chorąży
marynarki
starszy
bosman
bosman bosmanmat starszy
mat
mat starszy
marynarz
marynarz
Abbreviazione st.chor.szt.mar. st.chor.mar. chor.mar. mł.chor.mar. st.bsm. bsm. bsmt st.mat mat st.mar. mar.
equivalente
Marina Militare
1º maresciallo Capo di 1ª classe Capo di 2ª classe Capo di 3ª classe Secondo capo Sergente sottocapo di 1ª classe scelto sottocapo di 1ª classe sottocapo comune di 1ª classe comune di 2ª classe

NoteModifica

  1. ^ a b (PL) Oliver Hazard Perry, www.mw.mil.pl. URL consultato il 29 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2017).
  2. ^ (PL) ORP Kaszub, www.mw.mil.pl. URL consultato il 29 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 1º ottobre 2017).
  3. ^ a b (PL) Korwety rakietowe typu Tarantul, www.mw.mil.pl. URL consultato il 29 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2012).
  4. ^ a b c (PL) Małe okręty rakietowe typu ORKAN, www.mw.mil.pl. URL consultato il 29 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 settembre 2017).
  5. ^ a b c d e f g (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 26. URL consultato il 27 dicembre 2018.
  6. ^ a b "POLAND SIGNS FOR AW101 HELICOPTERS", su janes.com, 26 aprile 2019, URL consultato il 26 aprile 2019.
  7. ^ a b "FIRMATO IL CONTRATTO PER GLI AW101 POLACCHI", su portaledifesa.it, 26 aprile 2019, URL consultato il 26 aprile 2019.
  8. ^ a b "Quattro elicotteri AW101 per la Polonia: contratto da 380 milioni per Leonardo" - "Aeronautica & Difesa" N. 392 - 06/2019 pag. 21
  9. ^ a b c "Mi-14: il riferimento polacco per le missioni ASW e SAR" - "Aeronautica & Difesa" N. 366 - 4/2017 pp. 50-53

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311409700 · ISNI (EN0000 0001 1168 0177 · LCCN (ENn50070317