Apri il menu principale

Comandante è un titolo generico utilizzato per indicare il rango di un militare che detiene il comando di un reparto o una unità militare di una qualsiasi Forza armata, come pure di una fortezza o di un altro tipo di struttura o installazione militare. Nelle marine militari di cultura e tradizione anglosassone, come ad esempio quelle di Regno Unito, Stati Uniti, Australia, India, Nuova Zelanda etc, esso è un preciso grado, che non va confuso con il capitano (captain), a cui è subordinato.

Indice

Stati UnitiModifica

Marina militareModifica

Il grado di comandante (in inglese commander) è un grado militare della Marina militare del Regno Unito, della Marina militare e della Guardia costiera statunitensi. Esso corrisponde al grado della Marina militare italiana di capitano di fregata (tenente colonnello nell'Esercito e nell'Aeronautica italiani, lieutenant colonel dell'Esercito americano e nel Corpo dei Marine) (STANAG NATO OF-4). Il grado di comandante è superiore a quello di tenente comandante (ingl. lieutenant commander; equivalente nella Marina it. a capitano di corvetta, ossia il maggiore degli eserciti) ed inferiore a quello di capitano (ingl. captain). Un ufficiale con il grado di comandante della Marina degli Stati Uniti può assumere il comando di una fregata, di un cacciatorpediniere, di un sottomarino, o di uno squadrone aereo, di azioni a terra o può far parte dell'equipaggio di un vascello al comando di un capitano (col ruolo di primo ufficiale, ovvero di 2i/c = second in command = secondo in comando, detto anche executive officer, indicato con la sigla XO).

Esercito e Corpo dei MarineModifica

Nello US Army e nello US Marine Corps, il termine "comandante" tradotto con il termine commandant è utilizzato per riferirsi all'ufficiale di alto rango sicuramente di grado superiore a colonnello quando in comando di un'unità complessa. Il termine "comandante" indicante il ruolo di ufficiali inferiori e/o ufficiali superiori comandanti di compagnia, comandanti di battaglione, comandanti di reggimento ecc. è tradotto in lingua inglese con il termine di Commanding officer.

Nelle forze di poliziaModifica

Il Los Angeles Police Department è stato uno dei primi dipartimenti di polizia americani ad utilizzare questo grado. Un comandante del LAPD è l'equivalente dell'Ispettore in altri dipartimenti statunitensi, tra cui il NYPD. Il Washington DC Metropolitan Police Department utilizza il grado del comandante, mettendolo tra quello dell'Ispettore e dell'Assistente capo. Nel Rochester Police Department, il grado del comandante è superiore a quello del capitano e inferiore a quello del Vice Capo, il grado è raggiungibile per nomina. Altri dipartimenti del Midwest utilizzano il grado al posto del tenente, tra quello del Sergente e quello di capitano o del Vice Capo.

Unione Sovietica e RussiaModifica

Nella Marina Sovietica e poi in quella russa il grado corrispondente è Capitano di 2° rango.

ItaliaModifica

Nella Marina Militare e nel Corpo delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, per Legge (ai sensi dell'art. 733, comma 4, del D.P.R. 90/2010, letto in combinato disposto con l'art. 8 delle preleggi al codice civile – approvate con R.D. 262/1942 – e con i fogli d'Ordini n° 60 del 28/07/1990 e n° 24 del 13/06/2001, che al citato art. 733 danno piena attuazione in forza del suddetto art. 8 delle preleggi), agli Ufficiali superiori (capitano di vascello, capitano di fregata, capitano di corvetta) spetta l'appellativo di Comandante anche se gli stessi non siano in comando, così come agli Ufficiali inferiori nel grado di tenente di vascello qualora siano in comando.

In inglese, per motivi di natura semantologica, il termine generico di "comandante", correntemente usato in italiano, è tradotto con il termine captain: ciò significa che anche un ufficiale di grado inferiore al grado di capitano, se al comando di un mezzo navale o di una unità complessa, verrà indicato con l'appellativo di captain (ciò accade anche per gli ufficiali al comando di aeromobili e di navi civili: sulle quali il loro ufficiale comandante viene appellato con il termine captain). Ciò crea spesso confusione fra gradi e appellativi usati dagli italiani, e i due gradi (comandante e capitano anglosassoni) molto spesso vengono erroneamente accomunati.

Vi è da rimarcare che la funzione di "comandante" su una nave militare di un paese anglofono, proprio per evitare confusione tra gradi e funzioni, viene indicata con la locuzione "commanding officer" , per la stessa funzione su una nave civile si userà la locuzione "master".

Gli Ufficiali inferiori e subalterni nei gradi di tenente di vascello (che non ricoprano incarichi di comando), sottotenente di vascello e guardiamarina sono chiamati "signore" o "signora", o "signor" o "signora" seguiti dal cognome dell'Ufficiale.

EstoniaModifica

Nella Eesti merevägi, la marina militare dell'Estonia il grado è Kaptenleitnant, letteralmente Tenente capitano, corrispondente al Capitano di fregata della Marina Militare italiana.

FinlandiaModifica

Nella Suomen merivoimat, la marina militare della Finlandia, il grado è Komentajakapteeni/Kommendörkapten, secondo la dizione finlandese o svedese, letteralmente Comandante capitano, corrispondente al Capitano di fregata della Marina Militare italiana.

FranciaModifica

In Francia il grado di commandant corrisponde nelle forze armate francesi corrisponde al maggiore dell'Esercito Italiano e dell'Aeronautica Italiana. Il grado è usato nell'Armée de l'air e nell'Armée de terre dove è affiancato al grado di Chef de bataillon, usato per i comandanti di battaglioni di fanteria, mentre le unità di cavalleria, blindate o di artiglieria utilizzano l'equivalente grado di "Chef d'escadron" ("Capo di squadrone") e nella Marine nationale il grado omologo è Capitaine de corvette.

PoloniaModifica

Nella Marynarka Wojenna, similmente alla Marina Militare Italiana, gli ufficiali superiori sono chiamati Komandor. Il grado più alto è Komandor, omologo del Capitano di vascello della Marina Militare, seguito dai gradi di komandor porucznik (tenente comandante) e komandor podporucznik (sottotenente comandante) che hanno come omologo italiano rispettivamente i gradi di capitano di fregata e capitano di corvetta.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina