Apri il menu principale

Oltre la notte

film del 2017 diretto da Fatih Akın
Oltre la notte
Aus dem Nichts.jpg
Diane Kruger in una scena del film
Titolo originaleAus dem Nichts
Lingua originaletedesco
Paese di produzioneGermania
Anno2017
Durata106 min
Generedrammatico, thriller
RegiaFatih Akın
SceneggiaturaFatih Akın, Hark Bohm
ProduttoreFatih Akin, Mélita Toscan du Plantier, Marie-Jeanne Pascal
Casa di produzioneBombero International, Macassar Productions
Distribuzione in italianoBiM Distribuzione
FotografiaRainer Klausmann
MontaggioAndrew Bird
MusicheJosh Homme
ScenografiaTamo Kunz
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Oltre la notte (Aus dem Nichts) è un film del 2017 diretto da Fatih Akın.

Il film, la cui protagonista è l'attrice Diane Kruger, che interpreta una donna il cui marito e figlio vengono uccisi in un attentato dinamitardo, si ispira all'attentato terroristico di Colonia avvenuto nel 2004 da parte della cellula terroristica neonazista Nationalsozialistischer Untergrund (NSU).

Indice

TramaModifica

Il film è diviso in tre atti: la famiglia, la giustizia e il mare. Ciascun atto è sottolineato con un cartello e un video di Katja, Rocco e Nuri fatto con lo smartphone.

La famigliaModifica

Katja è sposata con Nuri e hanno un figlio, Rocco. Nuri è da poco uscito di prigione, era dietro le sbarre per spaccio di stupefacenti ed è riuscito ad aprire un ufficio nel quartiere turco di Amburgo. Katja lascia il figlio Rocco all’ufficio col marito perché deve incontrare sua sorella nel pomeriggio. Mentre esce una ragazza lascia la sua bici difronte all’ufficio di Nuri e Katja nota che non la lega con il lucchetto. Katja glielo fa notare e dice che le ruberanno la bici. La ragazza risponde che tanto farà in fretta. Katja trascorre il pomeriggio in un bagno turco ma quando rientra scopre che c’è stato un attentato terroristico davanti all’ufficio: una bomba è esplosa proprio davanti all’entrata e a breve le viene detto che sia Nuri sia Rocco hanno perso la vita e sono le uniche due vittime. Katja rimane sconvolta e la polizia inizia subito a indagare sull’attentato, pensando che sia legato ai precedenti penali di Nuri e quindi alla mafia curda, turca o albanese. Katja si ricorda subito della ragazza che aveva lasciato la bici e ne descrive l’identikit.

Per alleviare il dolore Katja consuma delle sostanze stupefacenti che le ha dato il suo avvocato e amico di Nuri, Danilo. Durante questo periodo difficile Katja è in compagnia dei suoi genitori, di quelli di Nuri (che vogliono portare la salma del figlio e del nipote in Turchia) e dell’amica Birgit. Nel frattempo la polizia fa una perquisizione a casa e scopre gli stupefacenti di Katja che così viene portata alla centrale di polizia per alcune domande, anche riguardo all’attentato. Per Katja l’attentato è stato causato dai nazisti mentre la polizia insiste sulla strada della droga. A un certo punto, visto il continuo dolore per la perdita del figlio e del marito e il non avanzare delle indagini, Katja tenta il suicido tagliandosi le vene nella vasca da bagno. Proprio mentre sta scivolando completamente nella vasca, sente il messaggio dell'avvocato che le dice che aveva ragione, erano stati i nazisti ad aver piazzato la bomba per l’attentato, e quindi Katja ritrova le forze.

La giustiziaModifica

Katja assiste al processo dei due sospettati dell’attentato, la coppia Edda e Andrè. La ragazza, Edda, è la stessa che Katja ha incontrato il giorno dell’attentato e che ha lasciato la bici. Danilo, l’avvocato e amico di Nuri, assiste Katja nel processo in cui lei è parte civile. Le prove sembrano schiaccianti, ma l’avvocato della coppia è testardo e insiste su svariate ipotesi pur di provare l’innocenza dei due ragazzi. Il padre di Andrè testimonia e racconta della presenza di materiali per poter creare una bomba nel garage del figlio, di cui dice che è un seguace di Adolf Hitler.

Viene chiamato in causa anche un uomo greco che dice di aver registrato i ragazzi in Grecia nel suo hotel il giorno dell’attentato. Danilo cerca di smentire questa ipotesi cercando di dimostrare una connessione tra l’uomo greco e i due ragazzi avvenuta in precedenza in gruppi simpatizzanti per il nazismo. Quando Katja è chiamata a testimoniare, viene tirato fuori il suo consumo di droga e l’avvocato della coppia insiste su questo punto dicendo che la ragazza vista da Katja non era Edda, bensì qualcun altro. L’avvocato Danilo assicura Katja che i due ragazzi saranno condannati. Tuttavia la sentenza li assolve causa la mancanza di prove certe della loro colpevolezza.

Il mareModifica

Nell’atto conclusivo del film Katja va in Grecia e cerca Andrè e Edda per vendicarsi. Sa che sono in Grecia perché ha visto una loro foto online in cui sono nell’hotel dell’uomo greco chiamato a testimoniare. Katja va all’hotel ma non trova i ragazzi. Poi si presenta l’uomo greco che la riconosce e la insegue ma Katja riesce a scappare. Poi è lei che a sua volta segue l’uomo verso una spiaggia e lì trova Andrè e Edda accampati in un camper. Katja li spia e una volta rientrata nel suo appartamento prepara una bomba fatta nello stesso modo di quella preparata dalla coppia per l'attentato (vede gli schizzi del progetto).

Poi torna al camper, aspetta che i ragazzi escano per correre e piazza la bomba. Poco dopo, tuttavia, ci ripensa, toglie la bomba e torna a casa. Nel frattempo la chiama l’avvocato che le dice che ci vuole la sua firma per andare in appello. Katja inizialmente non vuole ma poi accetta di incontrarlo il giorno dopo alle 8. Lo saluta con un grazie che sembra un addio. Katja riflette sulla spiaggia e guarda un video di lei, Rocco e Nuri. Capisce che non può vivere senza di loro e il giorno dopo torna alla spiaggia con la bomba in uno zaino. Aspetta che Andrè e Edda rientrino nella roulotte dopo la corsa mattutina, poi entra anche lei e si fa esplodere insieme a loro.

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima e in concorso al Festival di Cannes 2017.[1] È stato distribuito nelle sale cinematografiche tedesche il 23 novembre 2017, mentre in Italia è uscito il 15 marzo 2018.[2]

Il film è stato inoltre selezionato per rappresentare la Germania ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera [3] anche se poi non è stato selezionato per la fase finale.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Cannes 2017 – Ecco il programma della 70ª edizione del Festival, badtaste.it. URL consultato il 28 maggio 2017.
  2. ^ Oltre la Notte, su comingsoon.it. URL consultato l'11 marzo 2018.
  3. ^ Oscars: Italy Enters Scorsese-Shepherded ‘A Ciambra’ In Foreign Language Race, deadline.com. URL consultato il 26 settembre 2017.
  4. ^ (EN) Critics’ Choice Awards Nominations: ‘The Shape Of Water’ Leads With 14; Netflix Tops TV Contenders, deadline.com. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  5. ^ Il cileno 'Una donna fantastica' opteranno per il Golden Globe per miglior film straniero, panoramaaudiovisual, 22 dicembre 2017. URL consultato il 3 gennaio 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema