Tucker - Un uomo e il suo sogno

film del 1988 diretto da Francis Ford Coppola
Tucker - Un uomo e il suo sogno
Tucker, un uomo e il suo sogno (1988).png
Preston Tucker presenta la sua Tucker Torpedo
Titolo originaleTucker: The Man and His Dream
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1988
Durata110 min
Generedrammatico, biografico
RegiaFrancis Ford Coppola
SceneggiaturaArnold Schulman, David Seidler
Produttore esecutivoGeorge Lucas
FotografiaVittorio Storaro
MontaggioPriscilla Nedd-Friendly
MusicheJoe Jackson
ScenografiaDean Tavoularis, Alex Tavoularis e Armin Ganz
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Tucker - Un uomo e il suo sogno (Tucker: The Man and His Dream) è un film del 1988 diretto da Francis Ford Coppola. È il film biografico su Preston Tucker.

TramaModifica

Preston Tucker è un ingegnere visionario che dopo la guerra intende produrre e commercializzare un'automobile ideata e costruita in proprio nel 1948.

Tucker sosteneva che bisognava realizzare veicoli meno pericolosi in caso di incidente e che le grandi case automobilistiche di Detroit avevano scarso interesse nei confronti delle dotazioni di sicurezza. La sua idea era di realizzare una macchina rivoluzionaria, la Tucker Torpedo, modello più sicuro, più veloce e più comodo delle vetture dell'epoca.

Questo parere, anche se giustificato, venne visto dalla grandi case automobilistiche dell'epoca come una minaccia che avrebbe causato loro perdite di capitali, vendite e credibilità.

Tucker, sostenuto dalla sua famiglia, finì sotto processo con l'accusa di non aver tenuto fede al contratto, che prevedeva un numero minimo di modelli (50) prodotti alla data di scadenza della fase di preproduzione. Durante il processo si accertò che non c'era alcun dolo da parte sua. Grazie alle sue innovazioni e alla sua creatività Preston Tucker verrà giudicato non colpevole dalla giuria.

Nonostante le molte difficoltà per realizzare un'auto così complessa tecnologicamente, Tucker riuscirà a soddisfare le condizioni del contratto, ma nonostante i suoi buoni intenti la fabbrica chiuderà i battenti, soggiogata da pressioni politiche e da interessi delle multinazionali automobilistiche dell'epoca, che vogliono mantenere basso il livello tecnologico e di sicurezza per mero interesse.

Le idee innovative di Tucker, come le cinture di sicurezza, il vetro stratificato eiettabile, i freni a disco diventeranno tutte dotazioni indispensabili nelle autovetture moderne, mentre la configurazione con motore boxer posteriore a sei cilindri fu in seguito utilizzata dalla Porsche e diventerà un classico.

Del sogno di Tucker rimarranno solo cinquantuno pezzi realizzati, che diventeranno delle auto da collezione molto ricercate.

Tucker in difficoltà nel reperire i materiali per realizzare la sua auto, viene aiutato da Howard Hughes che nello stesso periodo combatteva una causa legale contro gli stessi politici corrotti che intentarono il processo a Tucker.

Colonna sonoraModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Tucker (colonna sonora).

RiconoscimentiModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica