Apri il menu principale

Until Dawn

videogioco survival horror del 2015
Until Dawn
videogioco
Until Dawn logo.png
Il logo principale del gioco.
PiattaformaPlayStation 4
Data di pubblicazioneGiappone 27 agosto 2015
Flags of Canada and the United States.svg 25 agosto 2015
Flag of Europe.svg 26 agosto 2015
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 26 agosto 2015
Flag of the United Kingdom.svg 28 agosto 2015
GenereAvventura grafica, survival horror
OrigineRegno Unito
SviluppoSupermassive Games
PubblicazioneSony Computer Entertainment
DesignMaria Cevizovic
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputDualShock 4
Motore graficoDecima
SupportoBlu-ray Disc, download
Distribuzione digitalePlayStation Network
Fascia di etàESRBM · PEGI: 18 · USK: 18

Until Dawn è un videogioco survival-horror del 2015, sviluppato da Supermassive Games e pubblicato da Sony Computer Entertainment in esclusiva per PlayStation 4.

Il gioco era stato originariamente pianificato per uscire nel settembre del 2013 su PlayStation 3, con il supporto di PlayStation Move, ma alla Gamescom 2014 è stato annunciato il suo rinvio all'agosto del 2015 su PlayStation 4.[1][2]

Until Dawn è stato accolto positivamente dalla critica specializzata, che ne ha lodato la grafica, la varietà delle scelte del giocatore e gli elementi horror della storia.

TramaModifica

(EN)

«This mountain does not belong to me, but it is not even of the Washington. This mountain ... belongs to Wendigo.»

(IT)

«Questa montagna non mi appartiene, ma non è neppure degli Washington. Questa montagna... appartiene al Wendigo.»

(L'avvertimento dell'Estraneo sui Wendigo, alla baita degli Washington)

Il 2 febbraio 2014, Josh Washington, le sue sorelle Beth e Hannah e i loro amici Sam Giddings, Mike Munroe, Chris Hartley, Ashley Marrone, Emily Davis, Matt Taylor e Jessica Riley organizzano una festa in uno chalet di proprietà della famiglia Washington presso Blackwood Mountain. Mike, Emily, Jessica, Matt e Ashley decidono di fare un scherzo ad Hannah, la quale, essendoci cascata, fugge nel bosco per l’imbarazzo. La sorella Beth, vedendola uscire fuori dal cottage, dopo aver tentato invano di svegliare il fratello Josh (ubriacatosi insieme all'amico di lunga data Chris), decide di inseguirla per farla tornare dentro. Dopo aver raggiunto la sorella, entrambe vengono (apparentemente) inseguite da un misterioso tizio armato di lanciafiamme, il quale le mette alle strette in un angolo in prossimità di un dirupo, da cui entrambe cadono. Questi eventi vengono narrati nel primo capitolo del gioco, che funge da prologo all'intera storia.

Nel primo anniversario della scomparsa delle due sorelle, Josh invita il gruppo di amici nuovamente al cottage, al fine di commemorarle. Il gruppo, tuttavia, ben presto si divide, a causa degli animi bollenti di alcuni personaggi (Jessica ed Emily su tutti) o di frizioni personali non del tutto svanite: Mike e Jessica, su invito di Josh, s'incamminano verso il capanno destinato agli ospiti; Matt e Emily tornano alla stazione della funivia per recuperare una delle borse di Emily; Sam va al piano superiore con lo scopo di farsi un bagno caldo; Chris e Ashley, infine, restano con Josh. Dopo che Mike e Jessica arrivano al capanno, una sconosciuta creatura li attacca e trascina via Jessica. Mike va in cerca delle sue tracce in una miniera, ma la salvezza della sua fidanzata non è nelle sue mani e, anzi, potrebbe non essere in grado di evitare la sua morte. Pertanto, decide di seguire un tizio (che in seguito si rivelerà essere l’Estraneo), il quale si trova anch'esso nelle miniere: il pedinamento a distanza lo conduce in un sanatorio abbandonato, dove Mike viene a conoscenza di un incidente avvenuto nel 1952, in cui 30 minatori restarono intrappolati nelle miniere a seguito di un crollo strutturale.

Frattanto, Chris, Ashley e Josh decidono di usare una tavola ouija con lo scopo di mettersi in contatto con l'aldilà. Essi ricevono clamorosamente dei messaggi da Hannah, la quale chiede loro di visitare la biblioteca della casa e di indagare in questo modo la sua morte. Lì, Ashley e Chris vengono colpiti da un killer psicopatico, che li tramortisce; qualche tempo dopo, Chris si risveglia e incomincia a cercare Ashley e Josh. Dopo essere uscito dal cottage, attirato da alcune urla, li trova incatenati ad una lama gigante circolare segata. Messo di fronte alla scelta di dover salvare soltanto uno dei due, qualunque scelta verrà effettuata causerà la morte di Josh. Informati della brutta fine capitata a Josh da Ashley e Chris, Emily e Matt cercano di lasciare la montagna attraverso la funivia, ma la trovano bloccata e semidistrutta; pertanto, decidono di salire su una torre radio. Alla fine del tragitto, in cui si imbattono in un gruppo di cervi Wapiti poco amichevoli, riescono a contattare una guardia forestale, la quale dice loro che non arriveranno aiuti prima dell'alba a causa della violenta tempesta di neve in corso. Alcune delle creature che hanno rapito Jessica tentano di buttare giù la torre, riuscendo a staccare dei fili di sostegno; in tal modo, Matt e Emily precipitano in un tunnel sotterraneo. Emily sopravvive, mentre per Matt il discorso è differente: a seconda delle scelte fatte precedentemente, egli può infatti separarsi da Emily o soccombere per mano delle creature.

Al cottage, intanto, Sam si trova nella vasca con le cuffie, ignara del fatto di essere pedinata dal killer psicopatico. Resasi ben presto conto che la situazione è gravemente precipitata, viene subito a contatto con il killer. A questo punto, Sam può essere catturata dal pazzo o, facendo le scelte giuste, riuscire a seminarlo, giungendo in un laboratorio, dove farà dei ritrovamenti sconvolgenti. Ad ogni modo, ella viene raggiunta da Mike (tornato, frattanto, dal sanatorio) ed entrambi scoprono che Chris e Ashley sono coinvolti in un altro tranello mortale: Chris deve, infatti, decidere se sparare a se stesso o ad Ashley. Dopo questa scelta, il killer psicopatico si leva la maschera, rivelandosi essere quel Josh soltanto apparentemente morto qualche ora di gioco prima: egli, infatti stava prendendosi gioco del gruppo per vendicarsi della morte delle sue sorelle, negando al contempo di avere aggredito o ucciso Jessica. Mike e Chris, notando una certa instabilità mentale in Josh, decidono di portarlo via e di lasciarlo in un capanno abbandonato, dopo averlo legato ad una sedia.

Nelle miniere, intanto, Emily trova la testa di Beth e sembrano anche rivenire gli effetti personali di Hannah: quest’ultimo aspetto è molto importante, in quanto si scopre che Hannah era sopravvissuta alla caduta e, pur di sopravvivere, aveva mangiato le carni della defunta sorella. Emily è la prima del gruppo a venire faccia a faccia con l’Estraneo, un robusto sopravvissuto che l’aiuta a fuggire gettandola in un tunnel secondario e dandole un bengala; durante la fuga, Emily può essere uccisa dalle misteriose creature o venire morsa da una di loro. L’Estraneo, in seguito, si dirige presso la baita dei Washington e si confronta con il gruppo principale, riferendo loro che la montagna è abitata dai Wendigo, creature che sono nate quando i minatori intrappolati nelle miniere furono posseduti da spiriti maligni dopo essere stati costretti a ridursi al cannibalismo (in realtà, visitando il sanatorio, Mike scoprirà che venivano effettuati degli esperimenti che ben presto diventarono fuori controllo. Dunque, la spiegazione dell’Estraneo è una spiegazione velata da leggenda e mito, mentre quella che si deduce dagli indizi rinvenuti da Mike è una spiegazione più scientifica). L’Estraneo, alias l’uomo col lanciafiamme, afferma inoltre che i Wendigo possono essere uccisi in alcuni modi (uno dei quali è dargli fuoco). Chris e l'Estraneo decidono di andare a recuperare Josh, ma inutilmente, in quanto è stato già portato via dal Wendigo. L'Estraneo, sfortunatamente, viene ucciso da uno dei mostri e Chris si dà alla fuga verso lo chalet, sparando qualche colpo al mostro per cercare quanto meno di rallentarlo (ed è questa una delle sequenze in cui egli può morire).

I sopravvissuti si riorganizzano in un seminterrato, dove Ashley nota che Emily (sempre che lei non sia deceduta in qualche scena precedente) è stata morsa dal Wendigo; Mike può scegliere di sparare e uccidere Emily, in quanto ella potrebbe presto trasformarsi in una di quelle creature, oppure di non fare nulla e lasciarla vivere. In seguito, Ashley leggerà un diario di memorie appartenuto al tizio con il lanciafiamme, dove c’è scritto che il morso di un Wendigo non è nocivo. Intanto, Mike ritorna al sanatorio per trovare Josh e farsi dare la chiave della funivia, ma ben presto si imbatte in alcuni Wendigo che l'Estraneo aveva catturato e imprigionato lì e può scegliere di fare saltare in aria il sanatorio per uccidere il maggiori numero possibile di essi. Sam e gli altri continuano frattanto a leggere il diario dell'Estraneo per saperne di più sui Wendigo e decidono di andare incontro a Mike per comunicargli le informazioni apprese. Durante il tragitto, Ashley ed eventualmente Chris possono cadere in una trappola e sgozzati da un Wendigo, anche se per evitare ciò bisognerà, come sempre, saper prendere le scelte giuste. Mike e Sam, ricongiuntisi, ritrovano Josh in preda alle allucinazioni: quest’ultimo può essere ucciso da un Wendigo, ma può anche essere rapito se il giocatore ha scoperto abbastanza indizi per determinare che il Wendigo è Hannah (bisognerà, infatti, trovare il di lei diario). In parallelo, Matt e Jessica, se vivi, si risvegliano separatamente nelle miniere, ovviamente non consapevoli, a differenza degli altri amici del gruppo, della minaccia incombente; i due si ricongiungono se entrambi sono vivi e si mettono in sicurezza senza riunirsi agli altri.

Mike e Sam tornano al cottage dei Washington con i restanti sopravvissuti; essi lo trovano infestato dai Wendigo, tra cui Hannah. Le creature, che adesso combattono tra di loro, causano una perdita di gas, che i sopravvissuti sfruttano per innescare un'esplosione attraverso la rottura di una lampadina e l'accensione dell’interruttore (o dell'accendino di Mike), esplosione che distrugge il cottage, uccidendo tutte le creature e, a seconda dei casi, anche alcuni personaggi fin lì sopravvissuti, tra cui Mike e/o Sam. Fuori, all'alba, elicotteri di salvataggio arrivano a soccorrere e portare via i sopravvissuti.

Finito il gioco, iniziano i titoli di coda, nei sono riprodotte le scene di morte dei personaggi defunti, mentre i sopravvissuti rilasciano interviste alla polizia in merito all'incidente e alla nottata trascorsa, avvertendoli della presenza di creature pericolosissime nei meandri delle miniere. Se Josh è sopravvissuto e non è stato ucciso da Hannah, un filmato post-crediti lo raffigura mentre mangia la testa dell’Estraneo: se almeno un altro personaggio è sopravvissuto, la polizia scopre Josh, il quale li attacca; se nessun altro personaggio è sopravvissuto, Josh volge il suo sguardo verso il giocatore (in tal caso, non ci sarà stata nessuna intervista e la polizia non sarà stata avvisata). Inoltre, se saranno stati sbloccati tutti i totem premonitivi dei Nativi Americani, sarà possibile guardare un filmato finale in cui la voce dell’Estraneo racconta la storia dei Wendigo e cosa accadde esattamente alle sorelle Hannah e Beth in quella nefanda notte.

Modalità di giocoModifica

 
Michael durante una fase di gioco.

Until Dawn è un survival-horror suddiviso in undici capitoli (incluso il prologo). L'obiettivo del giocatore è quello di far sopravvivere più ragazzi possibile agli eventi della storia.

Il giocatore controlla, uno alla volta, tutti i personaggi principali del gioco (fatta eccezione per Hannah) e li fa muovere, come in un film interattivo, negli ampi spazi dei luoghi esplorabili durante l'avventura. Sparsi nelle aree vi sono, oltre ai totem che profetizzano possibili scenari futuri, vari oggetti da raccogliere ed elementi da investigare per ottenere indizi utili a risolvere i misteri antecedenti alla storia.

Elemento chiave di Until Dawn sono le varie scelte nei dialoghi tra i personaggi, da cui dipendono i rapporti tra i ragazzi e le statistiche specifiche di ciascuno di essi. Alcune scelte o azioni compiute sono alquanto determinanti e possono cambiare l'esito degli eventi andando avanti nel gioco.

PersonaggiModifica

  • Ashley Brown, detta Ash (Galadriel Stineman): è schietta, curiosa e impulsiva. Ha una cotta per Christopher.
  • Beth Washington e Hannah Washington (Antonella Lentini): sono le sorelle gemelle di Joshua Washington, scomparse durante il prologo, dopo che Hannah è stata vittima di uno scherzo da parte degli amici. Successivamente, si scopre che Hannah è sopravvissuta alla morte (al contrario della sorella Beth) ed è stata costretta a mangiare i resti della sorella, trasformandosi così gradualmente in un Wendigo; se al termine dal gioco saranno stati raccolti tutti gli indizi sulle gemelle, Hannah riconoscerà il fratello Josh; in caso contrario, lo ucciderà.
  • Christopher Hartley, detto Chris (Noah Fleiss): è molto spiritoso e ama scherzare sempre. È il migliore amico di Joshua ed ha una cotta per Ashley. Durante il prologo non era presente al momento dello scherzo ai danni di Hannah, poiché ubriacatosi insieme a Joshua.
  • Emily Davis, detta Em (Nichole Bloom): è molto intelligente e dotata di un carattere forte e dominante, mal sopportato dalla maggior parte degli altri ragazzi. Nel prologo, era fidanzata con Michael; in seguito, è diventata la nuova ragazza di Matthew. A causa della vecchia storia con Michael, lei e Jessica hanno un rapporto di odio reciproco, nonostante fossero buone amiche durante gli eventi del prologo.
  • Jessica Riley, detta Jess (Meaghan Martin): è bionda, bella e sicura di sé. È la nuova ragazza di Michael e per questo motivo la più odiata da Emily, nonostante le due fossero state in passato buone amiche.
  • Joshua Washington, detto Josh (Rami Malek): è il fratello di Hannah e Beth. Durante il prologo, non era presente al momento dello scherzo su Hannah poiché ubriaco insieme all'amico Christopher. Successivamente, si scopre che egli è in realtà il killer mascherato e psicopatico che ha organizzato la rimpatriata tra amici soltanto per spaventarli e per vendicare la morte di Hannah e Beth. Tuttavia, il suo piano verrà stravolto dall'arrivo improvviso dei Wendigo nella montagna.
  • Matthew Taylor, detto Matt (Jordan Fisher): È il nuovo ragazzo di Emily, la quale era precedentemente fidanzata con Mike. Proprio per questa ragione, egli non ha un buon rapporto con quest'ultimo. È tuttavia calmo, paziente e gentile.
  • Michael Munroe, detto Mike (Brett Dalton): è bello, simpatico e coraggioso. È il ragazzo di cui Hannah era segretamente innamorata. Nel prologo era fidanzato con Emily, ma successivamente è diventato il nuovo ragazzo di Jessica.
  • Samantha Giddins, detta Sam (Hayden Panettiere): è la ragazza più atletica del gruppo, nonché la più saggia e riflessiva nelle situazioni difficili. Era la migliore amica di Hannah, tanto che nel prologo cerca di avvertirla dello scherzo che gli amici le stanno per fare.
  • Dr. Alan J. Hill (Peter Stormare): è uno psichiatra che durante il gioco (precisamente, tra la fine di un capitolo e l’inizio di quello successivo) fa frequenti apparizioni per porre domande particolari al giocatore. Si scoprirà, verso gli ultimi capitoli, che in realtà si rivolge a Joshua, in quanto quest’ultimo era in cura da lui a causa di stress post traumatico.
  • Estraneo (uomo con il lanciafiamme) (Larry Fessenden): Jack Fiddler, conosciuto nel gioco come l’Estraneo o come Uomo col Lanciafiamme, è un eremita che vive a Blackwood Mountain. Ha il collo lungo, i capelli brizzolati e una cicatrice sull'occhio destro, probabilmente causata da un Wendigo. Veste abiti spessi per proteggersi dal freddo e, quando brandisce il lanciafiamme, indossa una bandana e occhiali protettivi contro il calore delle fiamme. Nonostante le apparenze esteriori, non è un personaggio malevolo. È caritatevole e racconta ai sopravvissuti la storia dei Wendigo e i modi attraverso cui è possibile ucciderli.
  • Wendigo: sono i vecchi minatori bloccati dal crollo e diventati cannibali per sopravvivere. Sono praticamente imbattibili: l’unico modo per ucciderli è dare loro fuoco. Quando ciò avviene, le loro anime escono dal corpo bruciato in cerca di un nuovo ospite (spinto al cannibalismo) da infettare. Il Wendigo alpha, come dichiarato dall’Estraneo in un video finale, è chiamato Makkapitew (Makka Pikchu in italiano).
  • Psicopatico: è un killer con la maschera da clown che apparirà all'interno del gioco verso un terzo dell'avventura. Si distingue subito per la sua crudeltà e il suo sadismo (sotto questo punto di vista ricorda molto Saw l'Enigmista). Successivamente, si scopre che il killer non era altro che Josh stesso, travestitosi allo scopo di vendicarsi dei vecchi amici per lo scherzo ai danni delle sorelle, rivelando al contempo una certa follia.

SviluppoModifica

Until Dawn è stato per la prima volta annunciato durante la Gamescon 2012 come un titolo esclusivo per PlayStation 3 con il supporto del PlayStation Move per compiere azioni importanti durante il gioco, come usare e muovere la torcia, con cui i molteplici personaggi che il giocatore guida, avrebbero dovuto muoversi per i luoghi, attraverso una prospettiva in prima persona, e smascherare un assassino che cerca di ucciderli.[3]

La data di uscita del titolo era prevista per il 2013, ma per lungo tempo non sono trapelate informazioni su di esso, facendo pensare a una possibile cancellazione, smentita in seguito dalla Supermassive Games, che ha poi specificato che il gioco era ancora in fase di produzione.[4] Successivamente è stato nuovamente introdotto alla Gamescon 2014 come titolo esclusivo per PlayStation 4, abbandonando l'uso del PlayStation Move a favore del DualShock 4 e del suo innovativo sensore di movimento. Oltre a ciò vi sono stati ulteriori cambiamenti rispetto alla prima versione del titolo, soprattutto nelle meccaniche di gioco: il sistema in prima persona e dell'uso della torcia è stato abbandonato a favore di un'avventura interattiva in terza persona in cui muoversi attraverso gli otto personaggi principali di Until Dawn. Ciò ha inoltre portato gli sviluppatori a riscrivere la storia e le vicende del gioco per favorire una maggiore immersione del giocatore nelle cupe ambientazioni e vicende del gioco, grazie anche al contributo dei registi Larry Fessenden e Graham Reznick.

Il 26 maggio 2015 la Sony ha annunciato definitivamente che il gioco sarebbe stato rilasciato per la prima volta il 25 agosto, raggiungendo in seguito il 26 l'Europa e l'Australia e il 28 il Regno Unito.[5] Per coloro che hanno preordinato il gioco è stato concesso di giocare una scena bonus che ha per protagonisti Emily e Matt. Sono inoltre acquistabili, oltre che la "Standard Edition", anche una "Extended Edition" e una "Steelbook Edition".[6]

Interpreti e doppiatoriModifica

AccoglienzaModifica

Sito media statistica Punteggio
Metacritic 79/100[7]
Accoglienza
Recensione Giudizio
Destructoid 7/10[8]
EGM 8/10[9]
Game Informer 9/10[10]
Game Revolution      [11]
GameSpot 8/10[12]
GamesRadar+      [13]
IGN 7.5/10[14]
Polygon 6.5/10[15]
VentureBeat 90/100[16]
GamingPark 8/10[17]
Gamelite 7.5/10[18]
Multiplayer.it 8/10[19]
Spaziogames 8/10[20]

PremiModifica

Data Cerimonia Categoria Nominati Risultato Nota
2015 Golden Joystick Awards Gioco PlayStation dell'Anno Until Dawn Candidato/a [21]
The Game Awards Migliore Narrativa Candidato/a [22]
2016
SXSW Gaming Awards Eccellenza nel Raggiungimento Tecnico Candidato/a [23][24]
National Academy of Video Game Trade Reviewers Prestazioni Recitative Brett Dalton (Mike) Candidato/a [25]
Use of Sound, New IP Until Dawn Candidato/a
British Academy Video Games Awards Gioco Inglese Candidato/a [26]
Innovazione Ludica Candidato/a
Proprietà Originale Vincitore/trice
Storia Candidato/a

PrequelModifica

Il 24 gennaio 2018 è stato pubblicato il videogioco The Inpatient, sviluppato da Supermassive Games e pubblicato da Sony Interactive Entertainment.[27]

La storia, ambientata 60 anni prima degli eventi di Until Dawn, narra le vicende dei minatori rimasti intrappolati sotto la montagna e ricoverati nel sanatorio di Blackwood Pines.

NoteModifica

  1. ^ Samuele Zaboi, Ora è ufficiale: Until Dawn in arrivo in esclusiva per PlayStation 4, SpazioGames, 12 agosto 2014.
  2. ^ Ilaria Pizzilli, Confermata la data di uscita di Until Dawn, nuovo trailer disponibile, PlayStation Blog, 26 maggio 2015.
  3. ^ Until Dawn: New PS Move Horror Game Announced for PS3
  4. ^ Has Until Dawn been cancelled?
  5. ^ Confermata la data di uscita di Until Dawn, nuovo trailer disponibile
  6. ^ PS4 exclusive Until Dawn finally has a release date
  7. ^ Recensione Metacritic, su metacritic.com.
  8. ^ Chris Carter, Review: Until Dawn, su Destructoid, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2015).
  9. ^ Mollie L. Patterson, Until Dawn review, in Electronic Gaming Monthly, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 26 agosto 2015).
  10. ^ Jeff Marchiafava, Until Dawn review: A New Dawn For Interactive Storytelling, in Game Informer, 24 agosto 2019. URL consultato il 30 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2019).
  11. ^ Jessica Vazquez, Until Dawn Review, Game Revolution, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  12. ^ Alexa Ray Corriea, Until Dawn Review, su GameSpot, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2015).
  13. ^ Louise Blain, Until Dawn review: a dark night rises, GamesRadar, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2015).
  14. ^ Recensione IGN, su ign.com.
  15. ^ (EN) Philip Kollar, Until Dawn review: a cabin in the woods, su Polygon, 24 agosto 2015. URL consultato il 24 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 25 agosto 2015).
  16. ^ Dean Takahashi, Until Dawn is like a scary and riveting interactive horror movie, in VentureBeat, 24 agosto 2015. URL consultato il 1º maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2019).
  17. ^ Aaron Cuesta, Recensione Until Dawn (PlayStation 4) | GamingPark.it, in GamingPark.it, 26 agosto 2015. URL consultato il 13 giugno 2017.
  18. ^ Recensione Gamelite, su gamelite.net.
  19. ^ Recensione Multiplayer.it, su multiplayer.it.
  20. ^ Recensione Spaziogames, su spaziogames.it.
  21. ^ Reynolds, Matthew. (2 September 2015). "Golden Joystick Awards 2015 voting now open to the public" Archiviato il 30 October 2015 Data nell'URL non combaciante: 30 ottobre 2015 in Internet Archive.. Digital Spy. Retrieved 5 September 2015.
  22. ^ Stephany Nunneley, The Game Awards 2015 – Game of the Year goes to The Witcher 3, su VG247, 4 dicembre 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2016).
  23. ^ SXSW Gaming Awards, South by Southwest. URL consultato il 22 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2016).
  24. ^ Estevan Aviles, 2016 SXSW Gaming Awards Winners Announced!, South by Southwest, 19 marzo 2016. URL consultato il 20 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 1º aprile 2016).
  25. ^ Nominees, National Academy of Video Game Trade Reviewers, 9 febbraio 2016. URL consultato il 22 febbraio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2016).
  26. ^ British Academy Games Awards Nominees in 2016, British Academy of Film and Television Arts, 10 marzo 2016. URL consultato il 17 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 18 marzo 2016).
  27. ^ The Inpatient, recensione del prequel in VR di Until Dawn, su www.spaziogames.it. URL consultato il 24 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 25 gennaio 2018).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10145244329574480847 · BNF (FRcb170111105 (data) · WorldCat Identities (EN10145244329574480847