Aeroporto di Barcellona-El Prat

aeroporto spagnolo
Disambiguazione – "Aeroporto di Barcellona" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Aeroporto di Barcellona (disambigua).

L'Aeroporto Josep Tarradellas Barcellona-El Prat (IATA: BCNICAO: LEBL), (in spagnolo: Aeropuerto Josep Tarradellas Barcelona-El Prat; in catalano: Aeroport Josep Tarradellas Barcelona-El Prat) è il principale aeroporto di Barcellona, Spagna. Intitolato a Josep Tarradellas, si trova a El Prat de Llobregat, a 10 km a sud-ovest dal centro di Barcellona. È il secondo aeroporto della Spagna dopo l'Aeroporto di Madrid-Barajas.

Aeroporto di Barcellona-El Prat
aeroporto
(CA) Aeroport Josep Tarradellas Barcelona – el Prat
Codice IATABCN
Codice ICAOLEBL
Nome commerciale(ES) Aeropuerto Josep Tarradellas Barcelona-El Prat
Descrizione
TipoCivile
GestoreAena
Gestore torre di controlloAena
StatoBandiera della Spagna Spagna
Comunità autonoma  Catalogna
CittàBarcellona
PosizioneEl Prat de Llobregat
HubBandiera della Spagna Vueling
Bandiera della Spagna Air Nostrum
Bandiera della Spagna Level
BaseBandiera del Regno Unito easyJet
Bandiera dell'Irlanda Ryanair
Costruzione1916
Altitudine3,8 m s.l.m.
Coordinate41°17′49″N 2°04′42″E / 41.296944°N 2.078333°E41.296944; 2.078333
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Spagna
LEBL
LEBL
Sito webwww.aena.es
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
02/202 528 x 45 mcalcestruzzo
06L/24R3 352 x 60 mcalcestruzzo
06R/24L2 660 x 60 mcalcestruzzo
Statistiche (2018)
Passeggeri in transito50.172.457 Aumento 6,1%
Numero operazioni335.651 Aumento 3,7%
Cargo172.939.998 Aumento 10,8%
http://www.aena.es/csee/Satellite?pagename=Estadisticas/Home

È l'hub principale di Vueling. L'aeroporto serve soprattutto voli nazionali e continentali, ma alcune compagnie aeree come Singapore Airlines, Delta Air Lines e Aerolíneas Argentinas offrono destinazioni in Asia, negli Stati Uniti e Sudamerica.

Nel 2014 sono transitati per l'aeroporto 37 559 044 passeggeri, con un incremento del 6,7% sul 2013.[1]

Storia Modifica

Il primo campo di aviazione di Barcellona fu situato a el Remolar nel 1916, sul terreno di una fattoria chiamata La Volaterìa, della quale l'installazione portava il nome. Due anni più tardi, nel 1918, un nuovo campo di aviazione fu aperto a El Prat de Llobregat, a qualche centinaia di metri dal primo sito.

Da qui, il giorno di Natale del 1918, partì il primo collegamento fra Barcellona e Tolosa della compagnia aerea postale francese Société des lignes Latécoère, che nel 1929 diventerà la Aéropostale, dell'imprenditore Pierre-Georges Latécoère: accompagnato dal pilota René Cornemont partì a bordo dell'idrovolante Salmson 2 A2 la Ligne per ammarare a Tolosa.[2] L'aeroporto fu utilizzato come base dall'Aeroclub de Cataluña e dalla flotta di Zeppelin dell'Armada Española e dall'Ejército de Tierra, rispettivamente marina militare ed esercito dello Stato iberico. Il servizio commerciale regolare ebbe inizio nel 1927 con la linea dell'Iberia con destinazione Madrid.

Dal 1941 al 1946 furono realizzati una serie di interventi per unire i due aeroporti e nel 1948 fu costruita la pista 07-25, quella attualmente usata come pista principale. Nello stesso anno fu inaugurata la prima linea regolare d'oltremare verso New York, operata dalla Pan American con una flotta di aerei Lockheed Constellation. Fra il 1948 e il 1952 vennero costruite le vie di rullaggio, un terminal per i passeggeri e una nuova pista con orientamento 16-34, perpendicolare alla prima. Nel 1963 il numero di passeggeri annuali superò per la prima volta il milione, così due anni più tardi venne ampliata nuovamente la pista principale, si creò una nuova via di rullaggio e si costruì la torre di controllo. Nel 1968 venne poi inaugurato un nuovo terminal (si tratta dell'ala vecchia dell'attuale Terminal B).

Dal 21 dicembre 2018 è intitolato a Josep Tarradellas i Joan, sostenitore nel 1936 dell'Indipendenza della Catalogna e presidente, dal 1954 al 1980, della Generalitat de Catalunya, passati a parte gli ultimi 3 anni in esilio a causa della dittatura di Francisco Franco[3].

EVOLUZIONE DEL TRAFFICO
Passeggeri Spostamenti aerei Cargo (tonnellate)
2000 19.809.567 255.913 88.269
2001 20.745.536 273.119 81.882
2002 21.348.211 271.023 75.905
2003 22.752.667 282.021 70.118
2004 24.558.138 291.369 84.985
2005 27.152745 307.798 90.446
2006 30.008.152 327.636 93.404
2007 32.898.249 352.501 96.770
2008 30.208.134 321.491 104.329
2009 27.311.765 278.965 89.813
2010 29.209.595 277.832 104.279
2011 34.398.226 303.054 96.572
2012 35.144.503 290.004 96.522
2013 35.216.828 276.497 100.288
2014 37.559.044 283.850 102.692
2015 39.711.276 288.878 117.219
2016 44.154.693 307.864 132.754
2017 47.284.500 323.539 156.105
2018 50.172.457 335.651 172.939
2019 52.686.314 344.558 177.271
2020 12.739.259 122.638 114.263
2021 18.874.896 163.679 136.107
2022 41.639.622 283.394 155.600
Fonte: AENA.[4]

Trasporto Modifica

Treni Modifica

Il Terminal 2 ha una stazione ferroviaria per treni a corta distanza (Rodalies Barcellona). La Linea 2, che va dalla stazione di Maçanet - Massanes con frequenza ogni 30 minuti, con fermate alla stazione di Barcellona Sants e alla stazione di Passeig de Gràcia (situata nel centro città) e dalle quali è possibile l'accesso alla rete della metropolitana di Barcellona. I passeggeri in arrivo al terminal 1 e che vogliano arrivare alla stazione del terminal 2 hanno a loro disposizione una navetta gratuita.

Autobus Modifica

Transports Metropolitans de Barcelona (TMB): Linea 46 con frequenza ogni 16 minuti da Plaça d'Espanya; Aerobus con collegamenti da Plaça Catalunya, con fermate a Urgell e Plaça d'Espanya; BusPlana collega il Terminal 1 con diverse località della Costa Daurada.

Note Modifica

  1. ^ Catalan News Agency - Barcelona El Prat Airport registers a record 37.5 million passengers for 2014.
  2. ^ (FR) Laurent Albaret, P.-G. Latécoèere, industriel et avionneur visionnaire (PDF) [collegamento interrotto], su laurentalbaret.fr, http://www.laurentalbaret.fr, p. 3. URL consultato il 29 marzo 2015.
  3. ^ Tarradellas, el hombre que propuso la independencia de Catalunya en 1936
  4. ^ Copia archiviata, su estadisticas.aena.es. URL consultato il 3 giugno 2021 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2008).

Bibliografia Modifica

  • Eric Zunino, (novembre 2004) "Aeroporto di Barcellona", Linee Aeree Mondiali, pp. 40–43.

Voci correlate Modifica

Altri progetti Modifica

Collegamenti esterni Modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN152815186 · LCCN (ENn97092950 · GND (DE7539368-2 · WorldCat Identities (ENlccn-n97092950