Apri il menu principale
Angelica
Titolo originaleAngélique
Lingua originalefrancese
Paese di produzioneFrancia, Belgio, Repubblica Ceca, Austria
Anno2013
Durata113 min
Genereavventura, sentimentale
RegiaAriel Zeitoun
SoggettoAnne Golon e Serge Golon (romanzo)
SceneggiaturaPhilippe Blasband, Nadia Golon, Ariel Zeitoun
Produttore esecutivoFilip Hering, Emmanuel Jacquelin, Gerald Podgorny, Olivier Rausin
Casa di produzioneA.J.O.Z. Films, EuropaCorp, France 3 Cinéma, Climax Films, Mona Film, Wilma Film, Canal+, Ciné+, France Télévisions, A Plus Image 4, BNP Paribas Fortis Film Fund, Hoche Images, Cinémage 7, La Wallonie, Fernsehfilmförderungsfond des RTR GmbH Austria, Österreichischer Rundfunk (ORF), Land Niederösterreich, Natixis Coficiné, Institut pour le Financement du Cinéma et des Industries Culturelles (IFCIC)
FotografiaPeter Zeitlinger
MontaggioPhilippe Bourgueil
Effetti specialiJean-Christophe Bourgeois, Charlie Cantraine, Benjamin Denoyer
MusicheNathaniel Méchaly
ScenografiaPatrick Durand
CostumiStéphane Rollot, Edith Vesperini
TruccoOlivier Afonso, Ivana Chlostova, Laetitia Hillion, Cyril Hipaux, Barbara Kichi, Flore Masson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Angelica (Angélique) è un film del 2013 diretto da Ariel Zeitoun e tratto dal romanzo Angelica la Marchesa degli Angeli di Anne e Serge Golon. Interpretato da Nora Arnezeder nel ruolo protagonista, è un remake dell'originale Angelica del 1964, con Michèle Mercier e Robert Hossein.

TramaModifica

Figlia di un nobile decaduto, Angelica è costretta dal padre a sposare il conte Joffrey de Peyrac, ricco ma orribilmente sfigurato. Con il passare del tempo, tuttavia, i modi affascinanti e gentili dell'uomo finiscono per conquistarla. L'amore tra i due diviene travolgente, ma la gaia e sfarzosa vita di palazzo viene presto sconvolta dalla visita di re Luigi XIV che, intimorito dalla ricchezza del conte e invaghitosi della splendida Angelica, farà arrestare Joffrey accusandolo di praticare la stregoneria, così da avere Angelica alla sua mercé.

DistribuzioneModifica

Il film è uscito nelle sale cinematografiche francesi a partire dal 18 dicembre 2013,[1] dopo una première al Festival du film de Sarlat il 12 novembre dello stesso anno.[2]

In Italia è arrivato direttamente in televisione il 24 settembre 2014 in prima serata su Canale 5,[3] ottenendo una media di ascolti pari all'8,61%.

CriticaModifica

Il film non si è rivelato un successo, non essendo riuscito ad attirare né il pubblico amante della serie originale né le nuove generazioni, e ha ricevuto svariate critiche negative. Le Figaro ha commentato la pellicola dicendo che "la nuova versione di Angelica perde la sfida con quella originale".[4]

CuriositàModifica

  • Il regista Ariel Zeitoun, nel corso di un'intervista, ha dichiarato il proprio disprezzo verso la serie di film interpretati da Michèle Mercier.[5]
  • I castelli che appaiono nel film, essendo in realtà edifici boemi e austriaci, risultano completamente diversi nello stile da quelli francesi dell'epoca.
  • Riccardo Scamarcio, inizialmente contattato per il ruolo di Nicola, ha però rifiutato la parte.[6]
  • Nonostante il film, al contrario di quello del 1964, sia quasi completamente diverso dal romanzo, la scrittrice Anne Golon ha dichiarato che questo film è molto più fedele al suo romanzo del predecessore.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Alain Grasset, "C’est la nouvelle Angélique", Le Parisien, 26 novembre 2012. URL consultato il 19 settembre 2014.
  2. ^ (FR) "La sélection officielle 2013", Festival du film de Sarlat, settembre 2013. URL consultato il 19 settembre 2014.
  3. ^ Angelica - Mercoledì 24 settembre 2014"[collegamento interrotto], Programmitv.com. URL consultato il 19 settembre 2014.
  4. ^ (FR) "Les critiques n'ont pas été des anges avec Angélique", JeuxActu.com, 18 dicembre 2013. URL consultato il 19 settembre 2014.
  5. ^ Angelica - Film e libri, Pizzimerlettiedintorni.it, 9 giugno 2014. URL consultato il 19 settembre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 gennaio 2014).
  6. ^ "Angelica - Eroina mitica che non ha bisogno di un remake", Palazzodellarosa.it. URL consultato il 19 settembre 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema