Apri il menu principale

Campionato europeo di calcio 1992

torneo di calcio
Campionato europeo 1992
Europamästerskapet i fotboll 1992
Competizione Campionato europeo di calcio
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date 10 - 26 giugno 1992
Luogo Svezia Svezia
(4 città)
Partecipanti 8 (34 alle qualificazioni)
Impianto/i 4 stadi
Risultati
Vincitore Danimarca Danimarca
(1º titolo)
Secondo Germania Germania
Semi-finalisti Svezia Svezia
Paesi Bassi Paesi Bassi
Statistiche
Miglior marcatore Danimarca Henrik Larsen (3)
Germania Karl-Heinz Riedle (3)
Paesi Bassi Dennis Bergkamp (3)
Svezia Tomas Brolin (3)
Incontri disputati 15
Gol segnati 32 (2,13 per incontro)
Pubblico 430 111
(28 674 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1988 1996 Right arrow.svg

Il campionato europeo di calcio 1992 (o semplicemente Euro '92) è stata la nona edizione del campionato europeo di calcio, organizzato ogni quattro anni dalla UEFA.

La fase finale del torneo è stata ospitata dalla Svezia e ha avuto luogo dal 10 al 26 giugno 1992.

Euro '92 è passato alla storia come l'ultima edizione del Campionato europeo di calcio con 8 squadre ammesse alla fase finale. Sette di queste squadre sono passate attraverso i gironi di qualificazione, mentre la Svezia è stata ammessa di diritto quale paese ospitante.

Indice

AvvenimentiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato europeo di calcio 1992.

Al torneo presero parte 8 nazionali tra cui la Svezia, qualificata d'ufficio in quanto padrona di casa della manifestazione. Le altre 7 passarono dai vari gironi di qualificazione. Alla fase finale avrebbe dovuto prendere parte anche la Jugoslavia, ma fu esclusa in seguito agli sviluppi della guerra nei Balcani. Al suo posto fu ripescata la Danimarca, che era arrivata seconda nello stesso girone. Alla manifestazione si era qualificata l'Unione Sovietica, ma a causa della dissoluzione dello Stato, avvenuta il 26 dicembre 1991, il suo posto fu preso dalla Nazionale della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), in rappresentanza degli Stati ex-sovietici ad eccezione delle repubbliche baltiche di Lituania, Estonia e Lettonia, che avevano già dichiarato la loro indipendenza, e della Georgia, che aderì alla CSI solo nel 1993.

Andamento del torneoModifica

 
Piazzamenti delle nazionali

Prima faseModifica

Gruppo A: il girone A si compone di Francia, Inghilterra, Svezia e della "ripescata" Danimarca. La prima giornata si conclude con due pareggi: 1-1 tra Francia e Svezia e senza reti tra Inghilterra e Danimarca. La seconda giornata fa registrare un altro pari (sempre 0-0) degli inglesi, stavolta coi transalpini: la Svezia si aggiudica invece il "derby scandinavo" per 1-0. L'ultimo incontro vede il successo in rimonta degli svedesi sull'Inghilterra che, perdendo 2-1, è eliminata: i danesi superano la Francia con lo stesso punteggio e accedono alle semifinale come secondi classificati.

Gruppo B: nel secondo girone sono state sorteggiate Germania, Scozia, Paesi Bassi e CSI. Dopo due giornate, la Scozia è già eliminata (avendo perso con olandesi e tedeschi) mentre gli ex sovietici ottengono due pareggi. Nell'ultima partita gli scozzesi hanno ragione della CSI, battuta per 3-0: dal canto suo l'Olanda, superando per 3-1 la Germania, si assicura il primo posto con gli avversari che passano come secondi.

SemifinaliModifica

Solna, 21 giugno: la Germania si porta sul doppio vantaggio contro la Svezia, che accorcia con un rigore di Tomas Brolin. Nei minuti finali, le marcature di Karl-Heinz Riedle e Kennet Andersson fissano il risultato sul 3-2 per i tedeschi che vanno in finale.

Göteborg, 22 giugno: la Danimarca va due volte in vantaggio contro l'Olanda, venendo raggiunta da Dennis Bergkamp e Frank Rijkaard ma vincendo ai rigori: per gli olandesi errore di Marco van Basten, mentre i danesi raggiungono per la prima volta la finale.

FinaleModifica

Nella finale del 26 giugno, la Danimarca supera per 2-0 la Germania (alla prima presenza da riunificata) aggiudicandosi il titolo continentale. Le reti danesi sono di John Jensen e Kim Vilfort.

Squadre partecipantiModifica

StadiModifica

 

Stoccolma
Göteborg
Malmö
Norrköping
Göteborg Solna (Stoccolma)
Ullevi Råsunda Stadium
Capienza: 44 000 Capienza: 40 000
   
Malmö Norrköping
Malmö Stadion Norrköpings Idrottspark
Capienza: 30 000 Capienza: 23 000
   

ConvocazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per il campionato europeo di calcio 1992.

Fase finaleModifica

Fase a gironiModifica

Gruppo AModifica

ClassificaModifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Svezia 5 3 2 1 0 4 2 +2
2.   Danimarca 3 3 1 1 1 2 2 0
3.   Francia 2 3 0 2 1 2 3 -1
4.   Inghilterra 2 3 0 2 1 1 2 -1
RisultatiModifica
Solna
10 giugno 1992, ore 17:15 UTC+1
Svezia  1 – 1
referto
  FranciaStadio Råsunda (29.860 spett.)
Arbitro:   Spirin

Malmö
11 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Danimarca  0 – 0
referto
  InghilterraMalmö Stadion (26.385 spett.)
Arbitro:   Blankenstein

Malmö
14 giugno 1992, ore 17:15 UTC+1
Francia  0 – 0
referto
  InghilterraMalmö Stadion (26.535 spett.)
Arbitro:   Puhl

Solna
14 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Svezia  1 – 0
referto
  DanimarcaStadio Råsunda (29.902 spett.)
Arbitro:   Schmidhuber

Solna
17 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Svezia  2 – 1
referto
  InghilterraStadio Råsunda (30.126 spett.)
Arbitro:   Rosa dos Santos

Malmö
17 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Francia  1 – 2
referto
  DanimarcaMalmö Stadion (25.673 spett.)
Arbitro:   Forstinger

Gruppo BModifica

ClassificaModifica
Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Paesi Bassi 5 3 2 1 0 4 1 +3
2.   Germania 3 3 1 1 1 4 4 0
3.   Scozia 2 3 1 0 2 3 3 0
4.   CSI 2 3 0 2 1 1 4 -3
RisultatiModifica
Göteborg
12 giugno 1992, ore 17:15 UTC+1
Paesi Bassi  1 – 0
referto
  ScoziaUllevi (35.720 spett.)
Arbitro:   Karlsson

Norrköping
12 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
CSI  1 – 1
referto
  GermaniaIdrottsparken (17.410 spett.)
Arbitro:   Biguet

Norrköping
15 giugno 1992, ore 17:15 UTC+1
Scozia  0 – 2
referto
  GermaniaIdrottsparken (17.638 spett.)
Arbitro:   Goethals

Göteborg
15 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Paesi Bassi  0 – 0
referto
  CSIUllevi (34.440 spett.)
Arbitro:   Mikkelsen

Göteborg
18 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Paesi Bassi  3 – 1
referto
  GermaniaUllevi (37.725 spett.)
Arbitro:   Pairetto

Norrköping
18 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Scozia  3 – 0
referto
  CSIIdrottsparken (14.660 spett.)
Arbitro:   Röthlisberger

Albero della fase ad eliminazione direttaModifica

Semifinali Finale
        
1 1A.   Svezia 2
4 2B.   Germania 3
  Germania 0
  Danimarca 2
3 1B.   Paesi Bassi 2 (4)
2 2A.   Danimarca 2 (5)

SemifinaliModifica

Solna
21 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Svezia  2 – 3
referto
  GermaniaStadio Råsunda (28.827 spett.)
Arbitro:   Lanese

Göteborg
22 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Paesi Bassi  2 – 2
(d.t.s.)
referto
  DanimarcaUllevi (37.450 spett.)
Arbitro:   Soriano Aladrén

FinaleModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Finale del campionato europeo di calcio 1992.
Göteborg
26 giugno 1992, ore 20:15 UTC+1
Danimarca  2 – 0
referto
  GermaniaUllevi (37.800 spett.)
Arbitro:   Galler

Statistiche del torneoModifica

La squadra vincitriceModifica

NoteModifica

  1. ^ Ammessa in luogo dell'Unione Sovietica, scomparsa con la dissoluzione dello stato.
  2. ^ Ammessa in sostituzione della Jugoslavia, qualificata sul campo, ma esclusa dalla fase finale per motivi bellici.
  3. ^ Ammessa d'ufficio in qualità di nazione ospitante.
  4. ^ Squadra del Torneo, it.uefa.com. URL consultato il 31 luglio 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN122671798 · GND (DE2123378-0
  1. ^ IMDB "Sommeren '92" (2015)