Sean Combs

rapper, produttore discografico e attore statunitense
(Reindirizzamento da Diddy)

Sean John Love Combs, noto anche con lo pseudonimo di Puff Daddy[2] (New York, 4 novembre 1969), è un rapper, produttore discografico, imprenditore e attore statunitense.

Sean Combs
Sean Combs nel dicembre 2010
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
GenereEast Coast hip hop[1]
Periodo di attività musicale1988 – in attività
EtichettaBad Boy, Interscope
Album pubblicati6
Studio5
Raccolte1
Sito ufficiale

Biografia

modifica

Sean Combs è nato nelle case popolari di Harlem, New York, e cresciuto a Mount Vernon, New York. La madre Janice era modella e assistente di insegnanti, mentre il padre, Melvin Combs, era socio dello spacciatore newyorkese Frank Lucas. A 33 anni, Melvin fu colpito a morte mentre era seduto nella sua auto in Central Park West, quando Sean era un bambino.

Combs si è diplomato presso la Mount Saint Michael Academy nel 1987. Ha giocato a football per l'università, e la sua squadra ha vinto un titolo di divisione nel 1986. Combs ha detto che gli fu dato il soprannome "Puff" perché da bambino sbuffava (Huff e puff) quando era arrabbiato[3], e "Daddy" per il suo comportamento da playboy[4]. Dopo l'abbandono della Howard University, nel 1990, dopo due anni Combs entrò alla Uptown Records di New York. Come direttore della Uptown, ha contribuito a produrre Jodeci e Mary J. Blige.

Nel 1993, dopo essere stato licenziato dalla Uptown, Combs ha fondato la Bad Boy Records in joint venture con la Arista Records, prendendo l'allora esordiente Notorious B.I.G. con sé. Sia Notorious B.I.G. che Craig Mack produssero rapidamente singoli di successo, seguiti da LP di successo come Ready to Die. Combs ha scritturato diversi altri artisti con la Bad Boy, tra cui Carl Thomas, Faith Evans, 112, Total, e Padre MC. The Hitmen, il suo team di produzione in-house, ha lavorato con Jodeci, Mary J. Blige, Usher, Lil 'Kim, TLC, Mariah Carey, Boyz II Men, SWV, Aretha Franklin, e altri.

La sua fama iniziò ad aumentare negli anni novanta durante la faida tra East Coast e West Coast, in cui i rapper della East Coast - tra i quali lo stesso Puffy, The Notorious B.I.G., Mobb Deep e Junior M.A.F.I.A. - si scontrarono in una violenta lite (o "beef", in termine statunitense), contro i rapper affiliati alla West Coast, tra i quali Tupac Shakur, Dr. Dre, Snoop Dogg e Suge Knight, membri della Death Row. La faida si concluse nel peggiore dei modi, con le morti dell'amico d'infanzia Yaki Kadafi (19 anni), di Tupac Shakur e di Notorious B.I.G.. Questi ultimi due delitti restano tuttora irrisolti.

Il 23 giugno 2015 viene arrestato nel campus della UCLA a Los Angeles per aver aggredito con un bilanciere l'allenatore di football del figlio Justin. Il cantante viene subito rilasciato su cauzione.[5] Forbes lo intitola nel 2017 quale personaggio pubblico più ricco con guadagno di 820 milioni di dollari.

Progetti lavorativi

modifica

Il brano di P. Diddy, Nelly, Murphy Lee Shake Ya Tailfeather, fu usato come soundtrack per il film Bad Boys II. P. Diddy ha pubblicato il suo nuovo album intitolato Press Play, dove ci sono molte guest appearances, tra le quali Christina Aguilera, Nicole Scherzinger delle Pussycat Dolls, Big Boi degli OutKast e molti altri.

P. Diddy ha anche partecipato al programma Making The Band 2, un reality show in cui i concorrenti si sfidavano in alcune prove per poter fare parte del gruppo. Durante la durata dello show, Diddy era solito ad imbarazzare i concorrenti, anche con prove surreali. Per esempio in una puntata chiedeva ai concorrenti di andare da Manhattan fino a Brooklyn per prendergli un biscotto. Non è sorprendente quindi se il gruppo si è sciolto dopo breve tempo, anche se alcuni concorrenti si sono accasati con altre case discografiche.

Più recentemente Puffy ha partecipato come produttore alla terza serie del reality show, andato in onda su MTV intitolato Making The Band 3. Il gruppo, che è composto da cinque donne e che si chiama Danity Kane, ha pubblicato il primo album il 22 di agosto del 2006 ed ha venduto più di 600 000 copie. L'album è stato certificato Gold, ed al momento del debutto in classifica ha scavalcato addirittura Back to Basics, l'album di Christina Aguilera. Nel 2007, lo stesso Diddy celebra il suo ritorno in TV con Making the Band 4, in compagnia del talent scout Michael Bivins, Bryan-Michael Cox, e Ankh Ra (il vocal coach) e i coreografi Laurie Ann Gibson e Jamal. La prima stagione comincia il 18 febbraio 2007 e la band prenderà vita nell'immediato 26 agosto. Il gruppo scelto dei Day26 è formato da Robert Curry, Willie Taylor, Brian Andrews, Michael McCluney, e Qwanell Mosley. Il talentuoso Donnie Klang eliminato soltanto nel finale per far parte del gruppo, verrà comunque messo sotto contratto dalla Bad Boy perché Diddy lo avrebbe preferito avere come solista, infatti qualche mese dopo viene pubblicato il singolo Take You There cantato da Donnie Klang e Diddy.

Vita privata

modifica

Combs è padre di sei figli. Il primogenito, Justin, è nato nel 1993 dalla sua fidanzata del liceo, la progettista Misa Hylton-Brim. Tra il 1994 e il 2007 Combs ha avuto un lungo e tormentato rapporto con Kimberly Porter. Ha adottato e cresciuto Quincy (classe 1991), il figlio avuto da Porter da una precedente relazione con il produttore Al B. Sure. Insieme hanno avuto il figlio Christian (nato nel 1998) e le figlie gemelle D'Lila Star e Jessie James (nate il 21 dicembre 2006). Sempre nel 2006 Sarah Chapman diede alla luce una figlia, Chance, riconosciuta da Combs nel 2007.

Volontariato

modifica

Combs ha fondato la Daddy's House Social Programs, una organizzazione per aiutare i giovani delle città, nel 1995. Insieme a Jay-Z, ha donato 1 milione di dollari in sostegno alle vittime dell'uragano Katrina nel 2005 e ha vestiti della sua linea Sean John per le vittime.

Controversie

modifica

Nel 1997, Combs è stato citato in giudizio per negligenza del proprietario dal suo inquilino Inge Bongo; Combs ha negato le accuse.[6]

Il 15 aprile 1999, poco dopo che il video musicale di Hate Me Now di Nas, nel quale era presente Combs che veniva crucifisso, era andato in onda su MTV, Combs e altri due uomini avevano fatto irruzione nell'ufficio di Steve Stoute, al tempo manager di Nas, e lo avevano attaccato.[7] Stoute ha fatto causa a Combs a giugno dello stesso anno e Combs si è dichiarato in seguito colpevole, ha risarcito Stoute con 500 000 dollari ed è stato condannato a trascorrere un giorno in una classe di gestione della rabbia.[8]

Il 27 dicembre 1999, Combs, la sua allora fidanzata Jennifer Lopez e il rapper Shyne si trovavano al Club New York a Times Square quando nel locale è scoppiata una sparatoria la quale, secondo una testimonianza di uno dei presenti, è derivata da un litigio fra Combs e un altro patron.[9] Combs è stato in seguito arrestato e accusato con quattro capi legati al possesso non autorizzato di armi da fuoco e uno per avere corrotto il suo autista, Wardel Fenderson, in modo che ammettesse falsamente di essere il proprietario della pistola.[10] Combs è stato dichiarato non colpevole di tutti i capi d'accusa, mentre Shyne è stato dichiarato colpevole di cinque dei suoi otto capi e condannato a dieci anni di carcere. Combs e Lopez si sono lasciati poco dopo e Wardel Fenderson ha intentato una causa contro Combs sostenendo di aver subito danni emotivi dopo la sparatoria, risolta nel febbraio 2004, quando gli avvocati di entrambe le parti, dopo aver accettato di mantenere segreti i termini dell'accordo, hanno affermato che la questione era stata "risolta con soddisfazione di tutte le parti".[11][12]

In 2001, Combs è stato arrestato in Florida per avere guidato con una patente scaduta.[13]

Nel 2003, l'Institute for Global Labour and Human Rights ha rivelato che le fabbriche in Honduras che producono capi per la Sean John stavano violando le leggi del lavoro honduregne.[14] Tra le accuse c'erano quelle di perquisizioni corporali e test di gravidanza obbligatori e non approvati dai lavoratori; inoltre che i bagni fossero chiusi a chiave e strettamente controllati, che i dipendenti fossero stati costretti a fare straordinari e che i salari fossero quasi da schiavitù.[14] Il 14 febbraio 2004, Charles Kernaghan dell'Institute for Global Labour and Human Rights ha annunciato che erano stati implementati miglioramenti in fabbrica, tra cui l'aggiunta di sistemi di aria condizionata e di depurazione dell'acqua, licenziando i supervisori più abusivi e permettendo la formazione di un sindacato.[15]

Sempre nel 2003, Kirk Burrowes ha fatto causa a Combs, sostenendo che questo lo aveva costretto a rinunciare alle sue azioni della Bad Boy Records attraverso minacce di violenza. Nel 2006, il caso è stato scartato perché la prescrizione era scaduta.[16]

Nell'agosto 2007, Gerard Rechnitzer ha fatto causa a Combs per percosse, sostenendo che Combs lo avesse colpito fuori da un nightclub a Hollywood dopo che Rechnitzer lo aveva avvicinato mentre stava parlando con la sua ragazza.[17] Combs ha risolto la causa per termini non divulgati nel marzo 2008.[18]

Nel marzo 2008, il Los Angeles Times ha affermato che The Notorious B.I.G. e Combs fossero stati i mandanti della rapina e sparatoria ai danni di Tupac Shakur, avvenuta ai Quad Studios a New York nel 1994, in seguito alla quale Shakur era stato colpito gravemente e portato in ospedale. Il giornale ha sostenuto l'affermazione con presunti documenti dell'FBI riguardo il caso, ma in seguito ha ritratto la storia, ammettendo che i documenti erano falsi.[19] Nel 2012 Dexter Isaac, un associato del discografico Jimmy Henchman, ha confessato di avere sparato a Shakur nel 1994 proprio su ordine di Henchman.[20]

Nel giugno 2015, Combs è stato arrestato per aggressione aggravata dopo un litigio con l'allenatore di football americano di suo figlio alla Università della California - Los Angeles. Il 2 luglio seguente le accuse di aggressione sono state ritirate a causa mancanza di prove.[21]

Nel giugno 2023, Combs ha intentato una causa per discriminazione razziale contro la Diageo, sostenendo che la società di alcolici avesse deliberatamente "gambizzato" la commercializzazione e la vendita delle sue etichette di alcolici Cîroc e DeLéon. Nel gennaio 2024, Combs ha ritirato volontariamente la causa e ha interrotto il rapporto di affari.[22]

Il 4 marzo 2024, il produttore discografico Rodney "Lil Rod" Jones, che stava già citando in giudizio Combs per violenza sessuale, ha intentato una causa contro Combs e suo figlio Justin, sostenendo che avessero preso parte ad un "massiccio insabbiamento" della sparatoria di un uomo di trent'anni in un "campus per produttori" che si era tenuto presso il Combs' Chalice Recording Studio di Los Angeles nel settembre 2022.[23]

Il 25 marzo 2024 Brendan Paul, ex giocatore di basket alla Syracuse University e socio di Combs, è stato arrestato all'aeroporto di Opa-locka nella contea di Miami-Dade in Florida, con due accuse di possesso di cocaina e di sostanze controllate; è stato rilasciato il giorno successivo dopo avere pagato la cauzione di 2.500 dollari. Lil Rod ha accusato Paul di essere il "corriere della droga" di Combs nei documenti ufficiali del tribunale.[24]

Accuse di violenza sessuale

modifica

Nel maggio 2017, Cindy Ruela, che in precedenza aveva servito come chef personale di Combs, ha intentato una causa contro Combs alla L.A. County Superior Court, sostenendo, tra le altre cose, di avere subito da parte di Combs molestie sessuali e ingiurie.[25] La causa è stata chiusa con un patteggiamento e un conseguente pagamento non divulgato nel febbraio 2019.[26]

Il 16 novembre 2023 Cassie Ventura, con la quale Combs aveva una lunga relazione, ha aperto una causa contro di lui accusandolo di stupro, sfruttamento sessuale e abusi fisici di vari tipi.[27] La causa suggeriva anche che Combs fosse responsabile dell'esplosione dell'auto di Kid Cudi, allora fidanzato di Ventura.[28] Combs e Ventura hanno raggiunto un accordo non divulgato il giorno seguente e la causa è stata archiviata.[29] Il 23 novembre 2023, due ulteriori cause sono state intentate contro Combs da altri due denuncianti, che lo hanno accusato di violenza sessuale e revenge porn.[30][31] Una delle cause affermava che nel 1990 o 1991, Combs e Aaron Hall avevano abusato sessualmente di una donna, con Combs che aveva registrato l'accaduto.[32]

Il 6 dicembre 2023, una causa è stata intentata nel tribunale distrettuale di Manhattan da una donna che sosteneva che Combs l'avesse stuprata nel 2003 quando aveva 17 anni.[33] Lo stesso giorno, Combs ha risposto alle accuse attraverso i suoi profili social, negando tutto.[34] Il 1 º marzo 2024, è stato ordinato alla querelante di rivelare la sua identità, fino ad allora tenuta nascosta.[35]

Nel febbraio 2024, una quinta causa è stata intentata contro Combs da parte del produttore Rodney "Lil Rod" Jones, che ha affermato che Combs lo avesse drogato e aggredito sessualmente, costringendolo anche a fare sesso con delle lavoratrici del sesso.[36] L'avvocato di Combs ha descritto le accuse come "pura finzione".[37] Anche suo figlio Justin, il suo capo di gabinetto Kristina Khorram, il CEO dell'Universal Music Group Lucian Grainge e la ex CEO della Motown Ethiopia Habtemariam sono stati imputati nella causa intentata da Jones.[36]

Il Miami Herald ha riferito che degli agenti federali avevano interrogato Combs all'aeroporto di Opa-locka il 25 marzo seguente, confiscandogli una serie di dispositivi elettronici e autorizzandolo a partire per una vacanza pianificata ad Antigua e Barbuda.[16]

Il 27 marzo 2024, USA Today ha reso pubblici dei documenti che affermavano che Lil Rod avesse accusato Combs di avere pagato delle lavoratrici del sesso, che anche l'attore Cuba Gooding Jr. fosse stato citato in giudizio come co-imputato e che il nome del principe Harry e di altri personaggi famosi fosse stato fatto nella causa per l'associazione con Combs in quanto ospiti alle sue feste, ma senza essere accusati di alcun illecito.[38][39]

Il 4 aprile 2024 Combs e suo figlio Christian sono stati nominati come imputati in una causa in cui una ex dipendente di Combs, Grace O'Marcaigh, ha affermato che Christian l'avesse aggredita sessualmente nel dicembre 2022 mentre era impiegata come steward su uno yacht noleggiato da Combs. O'Marcaigh ha accusato Christian di violenza sessuale, molestie sessuali e inflizione di disagio emotivo.[40] Sean Combs è stato incluso nella causa; infatti, secondo quanto affermato da O'Marcaigh, ha aiutato e favorito il figlio nell'aggressione e in seguito pagato per insabbiare l'avvenuto.[41]

Discografia

modifica
Album in studio
Raccolte
Singoli
Puff Daddy
  • 1996 - Only You 112, The Notorius B.I.G. e Ma$e
  • 1996 - No Time (Lil' Kim featuring Puff Daddy) #18 US, #45 UK
  • 1997 - Can't Nobody Hold Me Down (featuring Mase) #1 US, #19 UK
  • 1997 - I'll Be Missing You (featuring Faith Evans & 112) #1 US, #1 UK, #1 D
  • 1997 - Someone (SWV featuring Puff Daddy) #19 US, #34 UK
  • 1997 - Mo Money, Mo Problems (Notorious B.I.G. featuring Puff Daddy & Mase) #1 US
  • 1997 - It's All about the Benjamins (con The Family) #2 US, #18 UK
  • 1998 - Been Around The World (con The Family) #4 US, #20 UK
  • 1998 - Victory (featuring Notorious B.I.G. & Busta Rhymes) #19 US
  • 1998 - Come with Me (featuring Jimmy Page ed estratti da Kashmir) #4 US, #2 UK
  • 1998 - Lookin' at Me (Mase featuring Puff Daddy) #8 US
  • 1999 - All Night Long (Faith Evans featuring Puff Daddy) #9 US, #23 UK
  • 1999 - Hate Me Now (Nas featuring Puff Daddy) #62 US, #14 UK
  • 1999 - PE 2000 (featuring Hurricane G) #13 UK
  • 1999 - Satisfy You (featuring R. Kelly) #2 US, #8 UK
  • 1999 - Notorious B.I.G. (Puff Daddy & Lil' Kim) #82 US, #16 UK
  • 2000 - Best Friend (featuring Mario Winans, Hezekiah Walker, & Love Fe) #59 US, #24 UK
P. Diddy
Diddy
Diddy-Dirty Money

Filmografia

modifica

Produttore

modifica

Riconoscimenti

modifica

NAACP Image Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: NAACP Image Awards.
Anno Nomina Premio Risultato
2009 A Raisin in the Sun Outstanding Actor in a Television Movie,
Mini-Series or Dramatic Special
Vincitore/trice
2011 Diddy – Dirty Money Outstanding Duo or Group Candidato/a

BET Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: BET Awards.
Anno Nomina Premio Risultato
2002 "Bad Boy for Life"(featuring Black Rob & Mark Curry) Video of the Year Candidato/a
"Pass the Courvoisier, Part II"(with Busta Rhymes & Pharrell Williams) Vincitore/trice
2003 "Bump, Bump, Bump" (with B2K) Coca-Cola Viewer's Choice Award Vincitore/trice
2007 Diddy Best Male Hip-Hop Artist Candidato/a
2010 Diddy – Dirty Money Best Group Candidato/a
2011 Vincitore/trice
2012 Candidato/a
2016 Puff Daddy and the Family Candidato/a

BET Hip Hop Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: BET Hip Hop Awards.
Anno Nomina Premio Risultato
2008 "Roc Boys (And the Winner Is)..." Track of the Year Candidato/a
Sean Combs Hustler of the Year Vincitore/trice
2009 Candidato/a
2010 "All I Do Is Win (Remix)" Reese's Perfect Combo Award Candidato/a
"Hello Good Morning (Remix)" Candidato/a
Best Club Banger Candidato/a
Sean Combs Hustler of the Year Vincitore/trice
2011 Candidato/a
2012 "Same Damn Time (Remix)" Sweet 16: Best Featured Verse Candidato/a
2013 Candidato/a
Sean Combs Hustler of the Year Candidato/a
2017 Candidato/a

MTV Europe Music Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: MTV Europe Music Award.
Anno Nomina Premio Risultato
1997 "I'll Be Missing You" MTV Select Candidato/a
Best Song Candidato/a
Sean Combs Best New Act Candidato/a
Best Hip-Hop Candidato/a
1998 Best Male Candidato/a
Best Hip-Hop Candidato/a
1999 Candidato/a
2001 Candidato/a
2002 Candidato/a
2006 Candidato/a
2011 Diddy – Dirty Money Best World Stage Performance Candidato/a

MTV Video Music Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: MTV Video Music Award.
Anno Nomina Premio Risultato
1997 "I'll Be Missing You" Best R&B Video Vincitore/trice
Viewer's Choice Candidato/a
1998 "It's All About the Benjamins" (Rock Remix) Video of the Year Candidato/a
Viewer's Choice Vincitore/trice
"Come with Me" (from Godzilla) Best Video from a Film Candidato/a
2002 "Bad Boy for Life" Best Rap Video Candidato/a

Grammy Awards

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Grammy Award.
Anno Nomina Premio Risultato
1998 Puff Daddy Best New Artist Candidato/a [42]
[43]
No Way Out Best Rap Album Vincitore/trice
Life After Death (as producer) Candidato/a
Honey (as songwriter) Best Rhythm & Blues Song Candidato/a
I'll Be Missing You (featuring Faith Evans & 112) Best Rap Performance by a Duo or Group Vincitore/trice
Mo Money Mo Problems (con The Notorious B.I.G. & Ma$e) Candidato/a
Can't Nobody Hold Me Down (featuring Mase) Candidato/a
2000 Satisfy You (featuring R. Kelly) Candidato/a [44]
2002 Bad Boy for Life (con Black Rob & Mark Curry) Candidato/a [45]
2003 Pass the Courvoisier, Part II (con Busta Rhymes & Pharrell) Candidato/a [46]
2004 Shake Ya Tailfeather (con Nelly & Murphy Lee) Vincitore/trice [47]
2016 All Day (as songwriter) Best Rap Song Candidato/a [48]
  1. ^ https://tg24.sky.it/spettacolo/musica/2020/06/16/east-coast-west-coast
  2. ^ Ha usato anche gli pseudonimi Puffy, Diddy, P. Diddy e Love.
  3. ^ Cesar G. Soriano, Nitty-gritty on Diddy, su usatoday30.usatoday.com, USA Today, 2005.
  4. ^ Hot Pop 30 – various celebrities interview other celebrities: Ellen Degeneres interview with P. Diddy, su findarticles.com, October 1999.
  5. ^ Andrea Riva, Arrestato Puff Daddy, su ilgiornale.it, Il Giornale, 24 giugno 2015. URL consultato il 24 giugno 2015.
  6. ^ Landlord Combs Sued in L.A., su People, 18 ottobre 2012. URL consultato il 21 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2012).
  7. ^ (EN) Chuck Philips, Music Executive Recounts Day of Altercation With Rapper Combs, su Los Angeles Times, 21 maggio 1999. URL consultato il 21 aprile 2024 (archiviato il 18 novembre 2023).
  8. ^ (EN) Chuck Philips, Rapper 'Puff Daddy' to Attend One-Day Class After Guilty Plea : Music: Sean Combs, facing prison on charges of assaulting Interscope record exec, admits to lesser violation., su Los Angeles Times, 9 settembre 1999. URL consultato il 21 aprile 2024.
  9. ^ (EN) David Rohde, Combs Caused Club Shooting, Prosecutor Says in Court, in The New York Times, 11 febbraio 2000. URL consultato il 21 aprile 2024.
  10. ^ (EN) Katherine E. Finkelstein e Dexter Filkins, Combs Trial Jurors Consider Gun Case Against Rap Star, in The New York Times, 15 marzo 2001. URL consultato il 21 aprile 2024.
  11. ^ (EN) Katherine E. Finkelstein, Hip-Hop Star Cleared of Charges In Shooting at a Manhattan Club, in The New York Times, 17 marzo 2001. URL consultato il 21 aprile 2024.
  12. ^ Steven M. Silverman, P. Diddy Settles $3 Million Lawsuit, su People. URL consultato il 21 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2012).
  13. ^ (EN) The Associated Press, Sean Combs Arrested in Florida On Suspended-License Charge, in The New York Times, 16 aprile 2001. URL consultato il 21 aprile 2024.
  14. ^ a b (EN) Steven Greenhouse, A Hip-Hop Star's Fashion Line Is Tagged With a Sweatshop Label, in The New York Times, 28 ottobre 2003. URL consultato il 21 aprile 2024.
  15. ^ The National Labor Committee, su www.nlcnet.org. URL consultato il 21 aprile 2024.
  16. ^ a b (EN) Sean 'Diddy' Combs: What we know about the accusations against him, 28 marzo 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  17. ^ (EN) Sean Combs Sued For Assault By Partygoer - CBS News, su www.cbsnews.com, 6 marzo 2007. URL consultato il 21 aprile 2024.
  18. ^ (EN) Diddy Settles Party Punch-Out Lawsuit, su TMZ, 25 marzo 2008. URL consultato il 21 aprile 2024.
  19. ^ (EN) Times retracts Shakur story, su Los Angeles Times, 7 aprile 2008. URL consultato il 21 aprile 2024.
  20. ^ Tupac: Inmate Confesses to Shooting West Coast Rap Icon Tupac Shakur, su The Baltimore Sun, 29 agosto 2012. URL consultato il 21 aprile 2024 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2012).
  21. ^ (EN) Variety Staff, P. Diddy Avoids Felony Charges Over UCLA Arrest, su Variety, 2 luglio 2015. URL consultato il 21 aprile 2024.
  22. ^ (EN) Diddy 'voluntarily dismisses' racial discrimination lawsuit against liquor giant Diageo, su Los Angeles Times, 16 gennaio 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  23. ^ (EN) Producer alleges in new complaint that Sean ‘Diddy’ Combs was involved in shooting at recording studio, su NBC News, 4 marzo 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  24. ^ (EN) Ex-Diddy associate alleges arrested Brendan Paul was mogul's drug 'mule,' Yung Miami was sex worker, su USA TODAY. URL consultato il 21 aprile 2024.
  25. ^ (EN) Ashley Cullins, Sean ‘Diddy’ Combs Sued by Ex-Chef for Sexual Harassment and Retaliation, su The Hollywood Reporter, 8 maggio 2017. URL consultato il 21 aprile 2024.
  26. ^ (EN) Diddy's Former Personal Chef Settles Work Claims Suit With Rapper, su NBC Los Angeles, 20 febbraio 2019. URL consultato il 21 aprile 2024.
  27. ^ (EN) Ben Sisario, Sean Combs Is Accused by Cassie of Rape and Years of Abuse in Lawsuit, in The New York Times, 16 novembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  28. ^ (EN) Kory Grow, Sean Combs Accused of Rape by Singer Cassie in New Lawsuit, su Rolling Stone, 16 novembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  29. ^ (EN) Ben Sisario, Cassie Settles Lawsuit Accusing Sean Combs of Rape and Abuse, in The New York Times, 18 novembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  30. ^ (EN) Ellise Shafer, Sean ‘Diddy’ Combs Hit With Second Lawsuit Alleging Sexual Assault, su Variety, 24 novembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  31. ^ (EN) Ben Beaumont-Thomas, Sean ‘Diddy’ Combs accused of sexual assault and revenge porn in two new lawsuits, in The Guardian, 24 novembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  32. ^ (EN) Sean 'Diddy' Combs accused of sexually assaulting a 16-year-old in the early 1990s, su NBC News, 13 marzo 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  33. ^ Sean Combs faces fourth sexual assault lawsuit in less than a month, su The Washington Post. URL consultato il 22 aprile 2024.
  34. ^ (EN) Anagricel Duran, Diddy hits back at sexual assault allegations: "Enough is enough", su NME, 6 dicembre 2023. URL consultato il 21 aprile 2024.
  35. ^ (EN) Marc Griffin, Diddy Gang-Rape Accuser Can’t Remain Anonymous, Judge Rules, su Vibe, 1º marzo 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  36. ^ a b (EN) Sean Combs Sued by Record Producer for Sexual Harassment and Assault, su People. URL consultato il 21 aprile 2024.
  37. ^ (EN) Sean 'Diddy' Combs accused of sexual assault by male producer, in BBC News, 27 febbraio 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  38. ^ (EN) Why Prince Harry is named in $30m Sean ‘Diddy’ Combs sexual assault lawsuit, su The Independent, 29 marzo 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  39. ^ (EN) Mary Whitfill Roeloffs, Prince Harry Is Not Accused Of Wrongdoing Despite Name-Drop In Diddy Lawsuit, su Forbes. URL consultato il 21 aprile 2024.
  40. ^ (EN) Diddy's Son Christian Accused of Sexual Assault in New Lawsuit amid Rapper's Sex Trafficking Accusations, su People. URL consultato il 21 aprile 2024.
  41. ^ (EN) Lawsuit naming Sean 'Diddy' Combs as co-defendant alleges his son sexually assaulted woman on yacht, su AP News, 6 aprile 2024. URL consultato il 21 aprile 2024.
  42. ^ 40th Grammy Awards, su rockonthenet.com, Rock on the Net, 1998. URL consultato il 22 luglio 2012.
  43. ^ 40th Annual Grammy Award Nominations Coverage (1998), in DigitalHit, 1998. URL consultato il 16 aprile 2017.
  44. ^ 42nd Grammy Awards, su rockonthenet.com, Rock on the Net, 2000. URL consultato il 23 maggio 2012.
  45. ^ 44th Grammy Awards, su rockonthenet.com, Rock on the Net, 2002. URL consultato il 23 maggio 2012.
  46. ^ 45th Grammy Awards, su rockonthenet.com, Rock on the Net, 2003. URL consultato il 23 maggio 2012.
  47. ^ 46th Grammy Awards, su rockonthenet.com, Rock on the Net, 2004. URL consultato il 23 maggio 2012.
  48. ^ Final Nomination List : 58th Grammy Awards (PDF), su grammy.com, Grammy Award. URL consultato il 7 dicembre 2015.

Voci correlate

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN79172263 · ISNI (EN0000 0001 2028 2680 · LCCN (ENno97057848 · GND (DE121339300 · BNF (FRcb140275397 (data) · J9U (ENHE987007314992305171 · CONOR.SI (SL20163427