Apri il menu principale

Mario Gianni

calciatore e allenatore di calcio italiano
Mario Gianni
Bologna Sezione Calcio 1928-1929.jpg
Gianni (in basso, al centro) nel Bologna della stagione 1928-1929
Nazionalità Italia Italia
Altezza 175 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1938 - giocatore
1945 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1919-1924Pisa57 (-65)
1924-1936Bologna346 (-333)
1937-1938Budrio? (-?)
Nazionale
1927-1933 Italia Italia 6 (-11)
Carriera da allenatore
1937-1938 Budrio
1938-1939 Molinella
1939-1940 Prato
1940-1942 Imola
1942-1943 Carrarese
1945 Cesena
Palmarès
Transparent.png Coppa Internazionale
Argento 1931-32
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mario Gianni (Genova, 19 novembre 1902Milano, luglio 1967[1]) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo portiere.

Caratteristiche tecnicheModifica

Era soprannominato Gatto Magico per le sue doti acrobatiche.[2]

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

ClubModifica

Ha militato nel Pisa anche nella stagione 1920-21 in cui i pisani persero la finale Scudetto contro la Pro Vercelli. In totale con la maglia del Pisa disputò 57 partite.

Ha poi legato la sua carriera alla maglia del Bologna, con cui ha disputato 342 partite di campionato (201 nella Serie A a girone unico) vincendo tre scudetti, piazzandosi al decimo posto (primo tra i portieri) fra i rossoblù di tutti i tempi per numero di presenze;[3] ha inoltre detenuto, per circa 70 anni, il record di presenze consecutive in campionato con il Bologna (172, disputate tra il 1931 e il 1936), prima di essere scavalcato da Gianluca Pagliuca (che toccherà quota 226).[4]

NazionaleModifica

Venne chiamato sei volte in nazionale, in un periodo in cui aveva la concorrenza di Gianpiero Combi, Giovanni De Prà, Carlo Ceresoli e Giuseppe Cavanna. Arrivò secondo nel 1932 nella Coppa Internazionale.

Giocò anche in nazionale B, nella prima partita della rappresentativa, terminata con la vittoria a Esch-sur-Alzette del 17 aprile 1927 sul Lussemburgo per 5-1.[5]

AllenatoreModifica

Terminata l'esperienza al Bologna, Gianni guidò il Budrio, nel duplice ruolo di allenatore-giocatore, vincendo il girone unico emiliano della Prima Divisione 1937-1938 e ottenendo la promozione in Serie C.[6] Quando il club confluì nel Molinella per poter disputare la Serie C, ne divenne l'allenatore, conquistando una promozione in Serie B nella stagione 1938-1939.[6] Allenò inoltre il Prato, l'Amatori Bologna,[7] l'Imola[8] e la Carrarese.[9]

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
29-5-1927 Bologna Italia   2 – 0   Spagna Amichevole -
15-4-1928 Oporto Portogallo   4 – 1   Italia Amichevole -
28-10-1932 Praga Cecoslovacchia   2 – 1   Italia Coppa Internazionale -
27-11-1932 Milano Italia   4 – 2   Ungheria Amichevole - Cap.
1-1-1933 Bologna Italia   3 – 1   Germania Amichevole -
12-2-1933 Bruxelles Belgio   2 – 3   Italia Amichevole -
Totale Presenze 6 Reti 0

RecordModifica

  • Portiere col maggior numero di presenze nella storia del Bologna: 363.[3]

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Bologna: 1924-1925, 1928-1929, 1935-1936

Competizioni internazionaliModifica

Bologna: 1932, 1934

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Molinella: 1938-1939
Carrarese: 1942-1943

NoteModifica

  1. ^ Solo per mese e anno di morte, cfr. Il Secolo azzurro, Minerva Edizioni, p. 273.
  2. ^ Gianni Mario, su bolognafc.it. URL consultato il 21 settembre 2016.
  3. ^ a b I Rossoblu di tutti i tempi, su bolognafc.it. URL consultato il 22 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 20 luglio 2012).
  4. ^ Luca Baccolini, Il Bologna dalla A alla Z, Roma, Newton Compton Editori, 2017, ISBN 978-88-227-0805-2.
  5. ^ La Stampa, 18 aprile 1927, p. 2.
  6. ^ a b Il contributo del calciatore Enrico Masi alla sua Budrio, su budrionext.it. URL consultato il 29 ottobre 2018.
  7. ^ Fuorigioco, in Il Littoriale, nº 194, 8 agosto 1940, p. 2.
  8. ^ Elenco ufficiale degli allenatori..., in Il Littoriale, nº 156, 1º luglio 1941, p. 2.
  9. ^ Carlo Fontanell e Gustavo Masseglia, 100 anni di calcio a Carrara, Empoli, Geo Edizioni, 2009, p. 9.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica