Rappoltstein

Rappoltstein fu uno stato del Sacro Romano Impero esistente dal 1038. La famiglia regnante ne fu in possesso dal 1038 al 1673 ed il suo territorio comprendeva le signorie di Rappoltstein e Rappoltsweiler, in Alsazia.

Stemma di Rappoltstein
Stemma di Rappoltstein inquartato nello stemma della Casata di Waldeck e Pyrmont

Con Giovanni Giacomo (1598-1673), morto senza eredi, la casata si estinse e nello stesso anno i suoi territori passarono alla casata dei Birkenfeld del Palatinato-Zweibrücken.

Quando Massimiliano I di Baviera fu costretto a cedere la signoria alla Francia, alla caduta di Napoleone il Congresso di Vienna la diede ai Principi di Waldeck e Pyrmont, che quindi aggiunsero il titolo di Conte di Rappoltstein a quelli di cui erano già investiti.

Signori di RappoltsteinModifica

Circa le origini della casata di Rappoltstein, Johann Daniel Schöpflin scrisse nella sua opera Alsatia Diplomatica che avevano ereditato la signoria nel 1084 dalla casata dei conti di Egisheim. Ciò era potuto avvenire perché Adelaide di Egisheim, sorella del Conte Gerardo I di Egisheim, la passò per matrimonio al proprio marito Enrico, conte di Spira.

Adelaide fu anche la madre di Corrado II, indicata comunemente con il nome di "Adelaide d'Alsazia". Ad ogni modo è certo che Enrico di Spira appartenesse alla dinastia dei Salici, da cui appunto l'Imperatore Corrado il Salico discendeva.

Di conseguenza, la signoria di Rappoltstein passò in possesso agli imperatori del Sacro Romano Impero per le successive quattro generazioni.

Il titolo e il dominio sui territori, ad ogni modo, aveva una storia ben più antica per la quale si erano già creati contrasti con la dinastia degli imperatori salici.

Signoria di Rappoltstein: Prima Linea (1022–1157)Modifica

Il titolo di Signore di Rappoltstein è compreso nei domini del vescovato di Basilea già dal 1084. Nel 942, era parte di una signoria assieme a Rothenburg, Treviri e Augusta.

Kuno von Rappoltstein ottenne il titolo di conte di Rappoltstein nel 1148 sotto la protezione di Corrado III.

  • ?-? ? di Rappoltstein
  • 10221038 Reinboldo I (o Reginboldo) di Rappoltstein
  • ?-? Adalberto I (?) di Rappoltstein
  • ?-1147 Adalberto II di Rappoltstein
  • 1147-1156 Emma (o Hemma) di Rappoltstein

Signoria di Rappoltstein: Seconda Linea (1157–1651)Modifica

Come scrive Felix von Malleolus di Zurigo nel suo Dialogus de Nobilitate all'estinzione della prima dinastia di Rappoltstein con la morte di Emma, figlia dell'ultimo signore feudale, l'Imperatore Federico I infeudò Rappoltstein a Engolf, signore di Urslingen.

  • 1156–1188 Engolf I di Urslingen
  • 1188-1193 Ulrico I di Rappoltstein
  • 1193–1221 Engolf II di Rappoltstein
  • 1193–1236 Anselmo I di Rappoltstein
  • 1221–1242 (un figlio di cui non ci è pervenuto il nome)
  • 1221–1262 Ulrico II di Rappoltstein
  • 1236–1242 Enrico II di Rappoltstein
  • 1262–1283 Ulrico III di Rappoltstein
  • 1262–1279 Enrico III di Rappoltstein
  • 1279–1283 Ulrico IV di Rappoltstein
  • 1279–1293 Anselmo II di Rappoltstein

I Rappoltstein e i Rappoltstein-HohenackModifica

Alla morte di Anselmo II, i suoi figli divisero i territori dell'eredità paterna dando vita ai due rami della famiglia Rappoltstein, la linea principale dei Rappoltstein e quella dei Rappoltstein-Hohenack. La prima casata mantenne i propri domini sulla Signoria di Rappoltstein, la seconda ottenne di poter governare autonomamente Hohenack.

Signori di Rappoltstein

  • 12931313 Enrico IV di Rappoltstein
  • 13131335 Giovanni III di Rappoltstein con
  • 13351338 Giovanni V di Rappoltstein
  • 1338-1351 Ulrico VI di Rappoltstein, poi Signore di Rappoltstein e Hohenack

Signori di Rappoltstein-Hohenack

  • 12931351 Enrico V di Rappoltstein-Hohenack con
    • 12981311 Anselmo III di Rappoltstein-Hohenack
    • 13111351 Giovanni II di Rappoltstein-Hohenack (associato con Enrico V)

Riunione delle dinastie di Rappoltstein (1338-1368)Modifica

Alla morte di Enrico V di Rappoltstein-Hohenack, Giovanni II che gli era associato al governo, rinunciò al trono in favore del cugino Ulrico VI di Rappoltstein che riunì nuovamente la signoria sotto il governo di un'unica famiglia e governò assieme ai propri fratelli.

  • 13381377 Ulrico VI di Rappoltstein con
    • 13381368 Giovanni IV di Rappoltstein con
    • 1338–? Ulrico VII di Rappoltstein con
    • 13381368 Bruno I di Rappoltstein con
    • 13411342 Ulrico V di Rappoltstein con
    • 13511362 Giovanni V di Rappoltstein

Rappoltstein dopo il 1368Modifica

Durante gli anni di governo con Ulrico VI, difatti, si suoi fratelli fondarono altre signorie minori che contribuirono in seguito a dividere nuovamente i territori della casata di Rappoltstein.

Signori di Rappoltstein

Signori di Rappoltstein-Hohenack

Rappoltstein dopo il 1436Modifica

Nel 1436, alla morte di Giovanni, conte di Lupfen-Hohenack, discendente di Ulrico VIII di Rappoltstein-Hohenack, fratello di Bruno I di Rappoltstein, a sua volta fratello di Ulrico VI di Rappoltstein, Massimino I Smassmann ne raccolse l'eredità, integrando Hohenack nei propri possedimenti e rifondando la linea di Rappoltstein-Hohenack sotto il proprio controllo.

Signori di Rappoltstein-Hohenack

  • 14361451 Massimino I Smassmann di Rappoltstein-Hohenack
  • 14511456 Gaspare di Rappoltstein-Hohenack con
    • 14511484 Guglielmo I di Rappoltstein-Hohenack con
    • 14561484 Massimino II Smassmann di Rappoltstein-Hohenack con
    • 14691484 Bruno II di Rappoltstein-Hohenack

Nel 1484 Guglielmo I ed i propri fratelli sopravvissuti, acquisirono anche la signoria di Geroldseck am Wasichen e diedero vita alla linea di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck.

Signori di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck

  • 14841507 Guglielmo I di Rappoltstein-Hohenack con
    • 14841517 Massimino II Smassmann di Rappoltstein-Hohenack con
    • 14841513 Bruno II di Rappoltstein-Hohenack con
    • 15071547 Guglielmo II di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck
  • 15471585 Egenolfo IV di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck
  • 15851637 Eberardo Giorgio Federico di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck
  • 16371651 Giorgio Federico di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck

Contea di Rappoltstein (16511673)Modifica

Giorgio Federico di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck, ebbe un solo figlio maschio, Giovanni Giacomo (2 febbraio 1598 - 18 luglio 1673). Quest'ultimo, nel 1651, alla morte del padre, ottenne la signoria di Rappoltstein-Hohenack-Geroldseck, ma venne poco dopo nominato conte dall'Imperatore Ferdinando III, riunendo sotto il proprio dominio tutto il Rappoltstein e godendo quindi dei titoli di conte di Rappoltstein, Signore di Hohenack e Geroldseck.

Per ironia della sorte, però, tutti i figli di Giovanni Giacomo morirono in tenera età. La figlia maggiore di Giovanni Giacomo, Caterina Agata, che aveva ricevuto dal padre il titolo di contessa di Rappoltstein, Signora di Hohenack e Geroldseck, sposò nel 1667 Cristiano II del Palatinato-Zweibrücken, duca del Palatinato-Birkenfeld-Bischweiler, che dal 1673 ottenne il titolo di conte di Rappoltstein, Signore di Hohenack e Geroldseck.

Casata di Birkenfeld-Bischweiler-Palatinato-Zweibrücken (1673–1793)Modifica

Dalla rivoluzione francese al 1918Modifica

Allo scoppiare della rivoluzione francese, Massimiliano I di Baviera fu costretto a cedere la contea di Rappoltstein alla Francia e, considerando il suo atteggiamento filonapoleonico durante il periodo dell'invasore (non dimentichiamo che fu Napoleone stesso ad elevare la Baviera a Regno), il Congresso di Vienna del 1815 stabilì che tale contea fosse assegnata ai principi di Waldeck-Pyrmont che la mantennero formalmente dal 1793 come propria e poi ufficialmente dalla dissoluzione del Sacro Romano Impero nel 1806 e nuovamente nel 1815 sino all crollo dell'Impero Tedesco nel 1918.

Conti formali di Rappoltstein della casata di Waldeck e Pyrmont (dal 1919)Modifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica