Apri il menu principale
Santa Pudenziana
Titolo presbiterale
Stemma di Thomas Aquino Manyo Maeda
Santa Pudenziana (Rome).jpg
Basilica di Santa Pudenziana
Titolare Thomas Aquino Manyo Maeda
Istituzione 112
istituito da papa Evaristo
Dati dall'annuario pontificio

Il titolo cardinalizio di Santa Pudenziana, fu eretto intorno al 112 da papa Alessandro I in sostituzione di quello di San Pudente che insisteva sul luogo dove aveva dimorato intorno al 42 San Pietro. Nel 160 papa Pio I annesse alla chiesa un oratorio e lo assegnò al suo amico Pastore, di qui un altro nome, San Pastore, con il quale è noto il titolo.

Nel IV secolo la chiesa fu ricostruita da papa Siricio. Il titolo Pudentiana apparve per la prima volta in un'iscrizione del 384 e, in seguito, riapparve al sinodo romano del 595 sotto il nome di Pudentis. Nelle biografie di papa Adriano I e di papa Leone III, contenute nel Liber pontificalis, il titolo viene riportato come Prudentiis et Pudentianae. Secondo il catalogo di Pietro Mallio, stilato sotto il pontificato di papa Alessandro III, questo titolo, riportato come Sanctae Potentianae, era legato alla basilica di Santa Maria Maggiore ed i suoi sacerdoti vi celebravano messa a turno. Una lista risalente al 1492 lo chiama nello stesso modo ma, a partire dal XVI secolo, il titolo è sempre stato conosciuto con il nome di Santa Pudenziana.

TitolariModifica

NoteModifica

  1. ^ Guillaume d'Estouteville optò per questo titolo dopo aver lasciato quello dei Santi Silvestro e Martino ai Monti, che comunque tenne, con il consenso del pontefice, insieme a quello di vescovo di Porto e Santa Rufina vedi:(EN) The Cardinals of the Holy Roman Church-Estouville

Altri progettiModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo