Apri il menu principale
Sasso Marconi
comune
Sasso Marconi – Stemma Sasso Marconi – Bandiera
Sasso Marconi – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Città metropolitanaCittà metropolitana di Bologna - Stemma.png Bologna
Amministrazione
SindacoRoberto Parmeggiani (lista civica di centrosinistra) dal 27-5-2019
Territorio
Coordinate44°24′N 11°15′E / 44.4°N 11.25°E44.4; 11.25 (Sasso Marconi)Coordinate: 44°24′N 11°15′E / 44.4°N 11.25°E44.4; 11.25 (Sasso Marconi)
Altitudine128 m s.l.m.
Superficie96,45 km²
Abitanti14 906[1] (31-8-2018)
Densità154,55 ab./km²
FrazioniCapoluogo di Sasso Marconi (sede comunale), Borgonuovo-Pontecchio, Fontana, Badolo-Battedizzo, Tignano-Roma
Comuni confinantiBologna, Casalecchio di Reno, Marzabotto, Monte San Pietro, Monzuno, Pianoro, Zola Predosa
Altre informazioni
Cod. postale40037
Prefisso051
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT037057
Cod. catastaleG972
TargaBO
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantisassesi
Patronosanti Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sasso Marconi
Sasso Marconi
Sasso Marconi – Mappa
Posizione del comune di Sasso Marconi nella città metropolitana di Bologna
Sito istituzionale

Sasso Marconi (Al Sâs in dialetto bolognese[2]) è un comune italiano di 14.906 abitanti della città metropolitana di Bologna, in Emilia-Romagna, il cui territorio occupa la prima zona collinare dell'Appennino bolognese compresa tra la bassa valle del fiume Reno, la porzione inferiore della valle del Setta a sud-est e parte del bacino idrografico del fiume Lavino a ovest. Fino alla prima metà del XX secolo il comune era denominato Praduro e Sasso, per assumere la denominazione di Sasso Bolognese con Regio Decreto del 20 giugno 1935, n. 1386. Nel 1938 assunse l'attuale denominazione di Sasso Marconi[3], in onore del premio Nobel Guglielmo Marconi.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

Il territorio comunale è collegato con la città di Bologna (dista circa 17 chilometri a sud dal capoluogo) dalla rete ferroviaria locale, la ferrovia Porrettana Bologna-Pistoia, la cui fondazione risale al 1864, e da un servizio di autobus. Ben tre sono le fermate ferroviarie presenti nel territorio comunale: Borgonuovo, Pontecchio Marconi e Sasso Marconi. Altra importante arteria del traffico è l'autostrada A1 Milano-Roma, che serve il territorio comunale con il casello di Sasso Marconi. Le altre principali arterie di comunicazione sono la Strada statale 64 Porrettana e la ex SS325 di Val di Setta e Val di Bisenzio.

I centri principali sono situati per lo più lungo la Strada statale Porrettana, importante arteria di comunicazione locale fra la pianura padana e la Toscana, e a ridosso dell´omonima linea ferroviaria che corre parallela alla strada statale. È stato uno degli otto comuni membri della Comunità montana delle cinque valli bolognesi. Dal 16 giugno 2014 entra a far parte dell'Unione dei comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia[4].

ClimaModifica

StoriaModifica

Il paese prende il nome dal Sasso della Glosina, una rupe del Contrafforte pliocenico che domina la confluenza dei fiumi Setta e Reno, e da Guglielmo Marconi, il noto scienziato. Precedentemente i toponimi che identificavano la zona erano Praduro e Sasso. Nel 1935 mutò denominazione in Sasso Bolognese, e nel '38 in Sasso Marconi[5], in memoria dello scienziato.

Il paese era abitato già in epoca etrusca, come evidenziano varie tombe i cui corredi sono ora in mostra nel vicino museo di Marzabotto. Del periodo romano rimane l'imponente opera dell'acquedotto che convogliava le acque fino a Bologna, in parte ancora funzionante. Sasso Marconi è, tra le altre cose, citata[6] nel brano Bomba o non bomba (album Sotto il segno dei pesci, 1978) di Antonello Venditti:

«[...] A Sasso Marconi incontrammo una ragazza
che viveva sdraiata sull'orlo di una piazza[...]»

OnorificenzeModifica

Sasso Marconi è tra le città decorate al valor militare per la guerra di liberazione, insignita della il 25 aprile 2010 della Medaglia d'oro al merito civile[7] e della Croce di guerra al valor militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per l'attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale[8]:

  Medaglia d'oro al merito civile
«Per la resistenza attuata dai partigiani nel territorio collinare circostante al comune. Sasso Marconi, 1943-1944»
— 25 aprile 2010
  Croce di guerra al valor militare
«Custode di gloriose tradizioni risorgimentali e garibaldine, strenuo oppositore della dittatura fascista, il comune di Sasso Marconi, dopo l'8 settembre 1943, innalzò il vessillo della Resistenza armata, cui concorsero tanti dei suoi cittadini, in Italia e all'estero. Situato in posizione strategicamente rilevante per le forze di occupazione nazi-fasciste, ne subì la massiccia presenza, i soprusi, gli orrori, sempre contrastrandoli con azioni di guerriglia urbana e campale, atti di sabotaggio ed audaci propositi di cospirazione, che gli costarono lutti e distruzioni. I suoi numerosi caduti in combattimento, i fucilati, le donne e i bambini trucidati a Colle Ameno, Mongardino, Battedizzo, Ponte delle Lepri, costituiscono un'altra testimonianza della irriducibile volontà di libertà della sua gente. Sasso Marconi, 8 settembre 1943 - 25 aprile 1945»
— 9 maggio 1994
  Titolo di Città
«Decreto del Presidente della Repubblica»
— 2 dicembre 2003

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Villa Griffone, dove abitò Guglielmo Marconi

Le chieseModifica

Ville e palazzi storiciModifica

Percorsi storiciModifica

  • Linea gotica, che percorreva il territorio del comune e che ha lasciato testimonianze sul territorio, oggi visitabili lungo percorsi escursionistici

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[9]

 

Infrastrutture e trasportiModifica

Il servizio di trasporto pubblico è assicurato dalle autocorse suburbane e interurbane svolte dalla società TPER. Il comune è inoltre servito dalle stazioni suburbane di Borgonuovo, Pontecchio Marconi e Sasso Marconi, tutte parte della rete del Servizio Ferroviario Metropolitano di Bologna.

Sasso Marconi usufruisce di due svincoli autostradali in A1: Sasso Marconi e Sasso Marconi Nord. Quest'ultimo casello inaugurato il 18 dicembre 2017 è solo dotato di due piste di entrata e uscita, è accessibile solo con Telepass (si tratta del primo in Italia transitabile esclusivamente con una tecnologia wireless come il Telepass). L'impresa IRSIT S.r.l., che ha realizzato gli impianti tradizionali e tecnologici, l'ha dedicato a Guglielmo Marconi (Inventore della radio).

CulturaModifica

 
Santuario della Madonna del Sasso

MuseiModifica

Presso villa Griffone (casa paterna di Guglielmo Marconi) in via dei Celestini a Pontecchio, hanno sede il Museo Marconi e la Fondazione Guglielmo Marconi, oltre che il mausoleo che conserva le spoglie dello scienziato.

Nel borgo di Colle Ameno, dove durante la Seconda Guerra Mondiale ebbe sede un ospedale militare, un campo di prigionia e un centro di smistamento tedesco, si trova il museo e centro di documentazione Aula della Memoria.

EventiModifica

  • Il 25 aprile, si tiene annualmente la commemorazione della nascita di Guglielmo Marconi, a cura della Fondazione Marconi[10].
  • L'8 settembre e fine settimana collegato (ogni anno da oltre 3 secoli) si svolge l'Antica Fiera di Pontecchio (o "Fira di Sdaz"): una sagra paesana con spettacoli, tradizione contadina, prodotti tipici, animali, musica, assaggi dal mattino a notte fonda.
  • All'incirca fra l'11 settembre fino al 20 settembre si svolgeva la ATUTTABIRRA - SASSOFEST presso il campo sportivo di Sasso Marconi chiamato Ca' de Testi, ma da qualche anno a questa parte, la manifestazione si è spostata al Parco Marconi e si svolge verso la metà del mese di Luglio.
  • L'ultimo weekend di ottobre e primo di novembre si svolge la "Tartufesta": sagra del tartufo bianco pregiato.
  • Maggio: Radio Days: una settimana di celebrazioni delle scoperte marconiane e di passato, presente e futuro della comunicazione.
  • Luglio: "Pubblica in Festa!": storica festa dell'Associazione di Volontariato Pubblica Assistenza Sasso Marconi, due settimane di spettacoli con orchestre famose, comici e artisti, buon cibo tradizionale nel ristorante e nell'osteria, con stand di crescentine e borlenghi. La ricca pesca si conclude sempre l'ultimo lunedì con l'estrazione dei premi non vinti.

Geografia antropicaModifica

Suddivisioni amministrativeModifica

Il territorio comunale è suddiviso in cinque circoscrizioni, denominate frazioni, amministrate da una giunta di frazione presieduta da un presidente di frazione. Esse sono:

  • Capoluogo, comprendente l'agglomerato urbano sede dell'amministrazione comunale e dei maggiori servizi del territorio comunale
  • Borgonuovo-Pontecchio, lungo la strada Porrettana nella parte nord del territorio comunale, che comprende i due agglomerati urbani omonimi
  • Fontana, comprendente l'area meridionale del territorio comunale al confine con il comune di Marzabotto
  • Badolo-Battedizzo, comprendente la porzione orientale del territorio comunale stretta sulle colline tra le valli del Reno e del Setta da un lato e la valle del Savena dall'altro
  • Tignano-Roma, comprendente la porzione occidentale del territorio comunale lungo la valle del torrente Lavino.

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
18 febbraio 1987 20 giugno 1990 Raffaele Mazzanti - Sindaco [11]
20 giugno 1990 24 aprile 1995 Renata Bortolotti PCI, PDS Sindaco [11]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Renata Bortolotti centro-sinistra Sindaco [11]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Marilena Fabbri centro-sinistra Sindaco [11]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Marilena Fabbri centro-sinistra Sindaco [11]
8 giugno 2009 27 maggio 2014 Stefano Mazzetti centro-sinistra Sindaco [11]
27 maggio 2014 27 maggio 2019 Stefano Mazzetti centro-sinistra: La città che vogliamo Sindaco [11]
27 maggio 2019 in carica Roberto Parmeggiani lista civica: Centro-sinistra per Sasso Marconi Sindaco [11]

GemellaggiModifica

Il comune di Sasso Marconi gode di fiorenti rapporti di gemellaggio con ben tre comuni: Helston, in Cornovaglia, nel nome di Guglielmo Marconi e del suo esperimento di Poldhu, è quello di più vecchia data; Sassenage in Francia e Siderno in Calabria. Con tutti e tre questi comuni il comune di Sasso Marconi intrattiene iniziative di scambi culturali e di rappresentazioni nelle varie feste locali.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2018.
  2. ^ Luigi Lepri, Daniele Vitali (a cura di), Dizionario Bolognese Italiano / Italiano-Bolognese, Bologna, Pendragon, 2007, pp. 348-354, ISBN 978-88-8342-594-3.
  3. ^ R.D. 7 marzo 1938, n. 293
  4. ^ Copia archiviata, su cmsamoggia.provincia.bologna.it. URL consultato il 7 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2014).
  5. ^ M. Saporiti, La storia della telefonia in Italia. Da Marconi e Meucci ai giorni nostri, su Google Books, Milano, Celebro, 2009, p. 17, ISBN 978-88-904484-5-4, OCLC 876599700. URL consultato il 9 febbraio 2019 (archiviato il 9 febbraio 2019).
  6. ^ Fonte Italianissima.net
  7. ^ Sasso Marconi Medaglia d’oro al Merito Civile per il suo ruolo durante la II Guerra Mondiale. (PDF), su comune.sassomarconi.bologna.it.
  8. ^ MINISTERO DELLA DIFESA - COMUNICATO Ricompense al valor militare per attività partigiana, su gazzettaufficiale.it.
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  10. ^ http://www.fgm.it/fondazione/news/item/84-giornata-di-marconi.html
  11. ^ a b c d e f g h http://amministratori.interno.it/

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN147830361 · WorldCat Identities (EN147830361
  Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di emilia