Apri il menu principale

Sergio Vatta

allenatore di calcio e dirigente sportivo italiano
Sergio Vatta
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex calciatore)
Ritirato 1964 - giocatore
1988 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1963-1964L'Aquila? (?)
Carriera da allenatore
1973-1975 Juniorcasale [1]
1975-1976 Ivrea
1976-1977 Pro Vercelli
1977-1989 Torino Giovanili
1989 Torino
1989-1991 Torino Giovanili
1991-1997 Italia Italia U-16
1991-1997 Italia Italia U-17
1997-1998Italia ItaliaFemminile
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Sergio Vatta (Zara, 5 ottobre 1937) è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, specializzato nel dirigere i settori giovanili.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Nella stagione 1963-1964 ha giocato (7 presenze) nell'Aquila nel campionato di Serie C.

AllenatoreModifica

Tra gli anni '60 e '70 avvia la sua carriera di allenatore in squadre di Serie C e D, ottenendo alterni risultati.

Nel 1977 passa alla squadra giovanile del Torino, dove resta fino al 1991, ottenendo risultati con calciatori come Andrea Mandorlini, Giorgio Venturin, Christian Vieri, Gianluigi Lentini, Diego Fuser, Roberto Cravero, Antonio Comi, Dino Baggio, Dante Bertoneri e molti altri. Nella primavera del 1989 subentra all'esonerato Claudio Sala alla guida della prima squadra non riuscendo a salvarla dalla retrocessione in Serie B. Sarà questa la sua unica esperienza in prima squadra, visto che già in luglio il Torino è affidato ad Eugenio Fascetti.

Nel 1991 Vatta entra nei quadri tecnici federali, come allenatore e responsabile delle Nazionali giovanili Under-16 e Under-17, ricoprendo tale ruolo fino al 1997. Nell'annata 1997-1998 allena la Nazionale femminile, che riesce a portare alla fase finale dei Mondiali.

DirigenteModifica

Nel 1998 viene chiamato dall'allora presidente della Lazio, Sergio Cragnotti, a dirigere il settore giovanile biancoceleste, avventura terminata nel 2001 con la conquista dello scudetto sia della squadra Primavera guidata da Bollini che della squadra dei Giovanissimi Nazionali. Dal 2002 al 2004 compie un'esperienza all'estero presso la squadra greca del PAOK Salonicco, divenendo responsabile del settore giovanile. Il suo più recente impiego è stato quello di direttore generale dell'Alessandria.

PalmarèsModifica

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Juniorcasale: 1973-1974

Competizioni giovaniliModifica

Torino: 1984-1985, 1987-1988
Torino: 1982-1983, 1983-1984, 1985-1986, 1987-1988, 1988-1989, 1989-1990
Torino: 1984, 1985, 1987, 1989

NazionaleModifica

GiovaniliModifica
  1993
  1992
FemminileModifica
 : 1997

DirigenteModifica

Competizioni giovaniliModifica

Lazio: 2000-2001
Lazio: 2000-2001

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 1975, edizioni Panini, pag. 283-317

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1965, p. 192.
  • Almanacco illustrato del calcio.[non chiaro]

Collegamenti esterniModifica