Apri il menu principale

Skeet Ulrich

attore statunitense
Skeet Ulrich nel 2018

Skeet Ulrich, vero nome Bryan Ray Trout (Lynchburg, 20 gennaio 1970), è un attore statunitense.

È noto soprattutto per i suoi ruoli nei film popolari degli anni '90, come Billy Loomis in Scream e Chris Hooker in The Craft. Dal 2017, interpreta il ruolo di FP Jones nella serie tv, Riverdale. Tra gli altri suoi ruoli televisivi includono Paul Callan nel dramma ABC Miracles, Johnston Jacob "Jake" Green Jr. nella serie televisiva Jericho, e il detective Rex Winters, un veterano dei Marine in Law & Order.

BiografiaModifica

Bryan Ray Trout è nato il 20 gennaio 1970 a Lynchburg, in Virginia. Sua madre, Carolyn Elaine Wax, è proprietaria dell'agenzia di marketing per eventi speciali Sports Management Group e suo padre è un ristoratore.[1] Il suo primo patrigno era DK Ulrich, un pilota NASCAR e proprietario del team. La madre di Trout da allora si è risposata con Edward Lewis Wax.[2] Tuttavia, considera ancora DK Ulrich come suo padre. Lo zio materno di Ulrich è un pilota della NASCAR in pensione, e suo nonno materno era Alvin Ray Rudd, il presidente di Al Rudd Auto Parts.[3]

Ulrich sostiene che suo padre aveva rapito lui e suo fratello quando aveva sei anni, e trascorsero i successivi tre anni a spostarsi dalla Florida a New York e poi in Pennsylvania. Si sono riuniti con la madre nella Carolina del Nord, dove suo padre è scomparso dalla sua vita.[4]

Il soprannome "Skeet" deriva dal soprannome "Skeeter" che gli è stato dato dal suo allenatore della Little League a causa della sua bassa statura.[4] Insieme alla sua leggera struttura, aveva una salute scadente, compresi numerosi attacchi di polmonite; subì un intervento chirurgico a cuore aperto per riparare un ventricolo difettoso all'età di 10 anni.[5] Ulrich si diplomò alla Northwest Cabarrus High School. Dopo essersi iscritto alla University of North Carolina a Wilmington per studiare Biologia marina, è passato alla New York University, dove è stato notato dal drammaturgo David Mamet.[6]

CarrieraModifica

Nel corso della sua carriera ha recitato in diverse pellicole, nel 1996 ottiene un ruolo nel film di Andrew Fleming, Giovani streghe, sempre nello stesso anno recita nel film Difesa ad oltranza, di Bruce Beresford.

Nel 1996 diventa uno dei protagonisti del film di Wes Craven, Scream, la prima pellicola della serie.

Prenderà parte, recitando insieme a Jack Nicholson e Helen Hunt, al film di James L. Brooks, Qualcosa è cambiato, nel 1997.

Deve la sua fama anche ai suoi ruoli televisivi, nel 2003 diventa il protagonista della serie Miracles interpretando la parte del giovane investigatore Paul Callan.

Recita il ruolo di co-protagonista nel 1999 nel film di Ang Lee, Cavalcando col diavolo, recitando al fianco di Tobey Maguire.

Dal 2006 ha recitato nel telefilm Jericho, dove recita il ruolo di Jake Green, ricoprendolo fino al 2008.

Nel 2009 prende parte al film Blindato, di Nimród Antal.

Diventerà uno dei protagonisti della serie Law & Order: LA, recitando il ruolo del detective Rex Winters, la serie verrà cancellata dopo una sola stagione. A partire dal 2017, interpreta Forsythe Pendleton Jones II, il padre di Jughead Jones, in Riverdale su The CW, liberamente ispirato alla serie di fumetti di Archie.

Ulrich è apparso nel film del 2017, I Am Elizabeth Smart nei panni di Brian David Mitchell, basato sul rapimento e la prigionia del 2002 di Elizabeth Smart. Ha anche recitato nei panni di Brice nel film horror, Escape Room.

Vita privataModifica

Nel 1997 Ulrich ha sposato l'attrice inglese Georgina Cates, che conobbe ad una festa per l'Academy Award. Il matrimonio si è celebrato con una piccola cerimonia nella loro fattoria in Virginia. Hanno due gemelli: un maschio, Jakob Dylan, e una femmina, Naiia Rose, nati il 9 marzo 2001. Skeet e Georgina hanno divorziato nel 2005 a causa di differenze inconciliabili e ora condividono la custodia dei loro bambini.[7] Nel febbraio 2013, Ulrich è stato in tribunale per un'udienza di disprezzo in cui è stato affermato che doveva alla sua ex moglie $ 284,861,84 per mancato pagamento dell'assegno di mantenimento, a cui si è dichiarato non colpevole.[8]

Ha sposato Amelia Jackson-Gray nel 2012, e hanno divorziato nel 2015. Nel 2016, Ulrich si è fidanzato con Rose Costa, ma la coppia si è separata nel novembre 2017.

Ulrich ha evitato i tappeti rossi in passato perché odiava farsi fare la foto, e si sentiva ambivalente verso la fama sostenendo che "non era qualcosa a cui ero interessato, ero davvero interessato a fare cose che mi sfidavano".[9]

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Skeet Ulrich è stato doppiato da:

NoteModifica

  1. ^ Skeet Ulrich Biography (1969?-), su www.filmreference.com. URL consultato il 18 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Ms. Rudd Is Wed To Edward Wax, in The New York Times, 9 dicembre 1990. URL consultato il 18 luglio 2019.
  3. ^ WebCite query result, su www.webcitation.org. URL consultato il 18 luglio 2019.
  4. ^ a b (EN) Amy Wallace, Talking Shop With Skeet Ulrich Los Angeles Magazine, su Los Angeles Magazine, 1º ottobre 2010. URL consultato il 18 luglio 2019.
  5. ^ (EN) Therapy for the TMoOD and Skeet Ulrich addicted fans: New interviews with Skeet, su tmoodaddicts.blogspot.com. URL consultato il 18 luglio 2019.
  6. ^ Loading ..., su www.imovies.cc. URL consultato il 18 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Patti Greco, Skeet Ulrich Is Trying to Kill Me With His Dad Comments on Insta, su Cosmopolitan, 30 agosto 2017. URL consultato il 18 luglio 2019.
  8. ^ (EN) Skeet Ulrich Charged With Contempt Of Court For Not Paying Child Support! | Radar Online, su RadarOnline, 8 gennaio 2013. URL consultato il 18 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Patti Greco, Skeet Ulrich Went From '90s Heartthrob to Struggling TV Actor. Now He's Back., su Cosmopolitan, 17 ottobre 2017. URL consultato il 18 luglio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN71592049 · ISNI (EN0000 0000 7823 7762 · LCCN (ENno98014518 · GND (DE136320503 · BNF (FRcb140269273 (data) · WorldCat Identities (ENno98-014518