Apri il menu principale

Società Sportiva Sparta Novara

A.S.D. Sparta Novara
Calcio Football pictogram.svg
Bianchi, bianche casacche
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco
Inno Questa è Sparta[1]
Marcello Molinari
Dati societari
Città Novara
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1926
Presidente Roberto Bellardone
Allenatore Paolo Zanardi
Stadio Stadio Enrico Patti, via Alcarotti
(2.030 posti)
Sito web www.spartacalcio.it
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Sparta Novara è una società calcistica italiana con sede a Novara.

Indice

StoriaModifica

La società nasce il 20 novembre 1926 per opera di Enrico Patti, che decise di chiamarla così in onore dello Sparta Praga. Come colore fu scelto il bianco in onore della gloriosa Pro Vercelli, campione d'Italia per sette volte dal 1908 al 1922.

Nei primi anni di attività, dal 1926 al 1937, la società partecipò ad alcuni campionati regionali FIGC e a diversi campionati giovanili provinciali indetti dall'ULIC ma, soprattutto, diventò uno dei più importanti vivai calcistici della zona e, già nel 1929, alcuni suoi giocatori vennero trasferiti al Novara.

Dopo aver disputato diversi campionati di Prima Divisione Piemontese, al termine della stagione 1940-41, fu promossa per la prima volta nella sua storia in Serie C. La società non si dimostrò però all'altezza della Serie C, evitando la retrocessione al primo anno (stagione 1941-42) solo salvata dal quoziente reti, mentre nel secondo anno di Serie C (1942-43), nonostante la retrocessione sul campo, fu graziata dalla Federazione che decise di annullare tutte le retrocessioni.

Dopo la sospensione dei campionati resasi necessaria a causa della seconda guerra mondiale, alla ripresa dei campionati (stagione 1945-46) la squadra disputò ancora una volta il campionato di Serie C - Lega Interregionale Nord: si salvò il primo anno, ma nel 1946-47 il 13º posto nel proprio girone valse la retrocessione in Prima Divisione Piemontese.

Seguì un periodo buio di declino, con la squadra militante in più occasioni dapprima in Prima Divisione Piemontese, poi in Seconda Categoria Piemontese, con sole due sporadiche partecipazioni nel massimo campionato regionale (Promozione 1952-1953 e Prima Categoria 1959-1960). Il fondo si raggiunse nella stagione 1978-79, allorché la squadra si ritrovò addirittura retrocessa in Terza Categoria Provinciale (Novarese), ultimo livello del Campionato italiano di calcio.

A partire dalla stagione 1986-87 la squadra cominciò una rapida risalita che nel giro di quattro stagioni la portò dalla III Categoria in Interregionale, l'odierna Serie D: nel 1986-87 vinse infatti il campionato di III Categoria, nel 1987-88 vinse la II Categoria, nel 1988-89 si piazzò 2° in I Categoria (venendo ripescato in Promozione), e nel 1989-90 vinse il campionato di Promozione, venendo quindi promosso nel Campionato Interregionale. Rimase in Interregionale (dal 1992 Campionato Nazionale Dilettanti) per otto stagioni (giocando molte partite casalinghe allo stadio di viale Kennedy e a Cerano per la temporanea inagibilità dello stadio di via Alcarotti), fino alla stagione 1997-98, allorché fu retrocesso in Eccellenza. Il miglior piazzamento in Interregionale/C.N.D. fu il quarto posto raggiunto nel 1991-92.

 
La Stella d'argento al Merito Sportivo

Retrocessa in Eccellenza, al termine della stagione 1998-99 venne ulteriormente retrocessa in Promozione. Lo Sparta però non riuscì ad iscriversi in Promozione per problemi finanziari, ripartendo dalla III Categoria come Associazione Sportiva Sparta Novara. Risalì subito in II Categoria, dove rimase per alcune stagioni, fino al 2003.

Nel 2003 si fuse con l'A.S. Barengo Sparta, squadra appena promossa in Serie D, e con il G.S. Vespolate (2° nel campionato di Promozione Piemontese): la società risultante dalla fusione, l'A.S.D. Sparta Novara Vespolate, partecipò alla Serie D 2003-2004. Nella stagione 2004-05 la squadra non riuscì però a raggiungere la salvezza chiudendo 16º nel girone B e retrocedendo in Eccellenza dopo i play-out con la Castellettese (1-2 e 0-0). La stagione successiva arrivò una nuova retrocessione, questa volta in Promozione.

Dopo la stagione 2007-08, nella quale la promozione in Eccellenza sfumò ai play-off, la squadra sospese ogni attività. Rinacquero così l'A.S.D. Vespolate Calcio, che cedette il titolo di Promozione all'A.S.D. Olimpia Sant'Agabio, e l'A.S.D. Sparta Novara 1926, che restò attiva solo a livello giovanile.

Nel 2014 l'A.S.D. Sparta Novara acquisisce il titolo sportivo per giocare in Prima Categoria[2]. Al momento disputa il campionato di promozione; negli ultimi anni ha sempre ottenuto la salvezza nelle ultime giornate di campionato o durante i play-out. Al momento si trova in gravi difficoltà economiche.

CronistoriaModifica

Cronistoria dello Sparta Novara
  • 1926 - Nasce a Novara per opera di Enrico Patti la Società Sportiva Sparta, colore sociale: il bianco. Il nome Sparta fu scelto per onorare il glorioso Sparta Praga, mentre il colore bianco per continuare la tradizione della Pro Vercelli.
  • 1926-1937 - Attività ufficiale in ambito F.I.G.C. a livello regionale e provinciale in ambito U.L.I.C..
  • 1937-38 - ° nel girone A della Prima Divisione Piemontese.
  • 1938-39 - ° nel girone A della Prima Divisione Piemontese.
  • 1939-40 - ° nel girone A della Prima Divisione Piemontese.
  • 1940-41 - 2° nel girone A della Prima Divisione Piemontese. Promosso in Serie C quale miglior squadra non riserve al termine del girone di finale piemontese.
  • 1941-42 - 13° nel girone C della Serie C. Salvo grazie al miglior quoziente reti nei confronti del Galliate.
  • 1942-43 - 13° nel girone D di Serie C. Ripescato.
  • 1943-1945 - Attività sospesa per cause belliche.
  • 1945-46 - 12° nel girone F di Serie C della Lega Alta Italia.
  • 1946-47 - 13° nel girone C della Lega Nord di Serie C. Retrocesso in Prima Divisione.
  • 1947-48 - ° nel girone ?? della Prima Divisione Piemontese.
  • 1948-49 - ° nel girone ?? della Prima Divisione Piemontese.
  • 1949-50 - ° nel girone B della Prima Divisione Piemontese.
  • 1950-51 - ° nel girone B della Prima Divisione Piemontese.
  • 1951-52 - 5° nel girone A della Prima Divisione Piemontese. Passa nella nuova Promozione Regionale.
  • 1952-53 - 16° nel girone A della Promozione Piemontese. Retrocesso in 1ª Divisione.
  • 1953-54 - ° nel girone della 1ª Divisione Piemontese.
  • 1954-55 - ° nel girone della 1ª Divisione Piemontese.
  • 1955-56 - ° nel girone della 1ª Divisione Piemontese.
  • 1956-57 - ° nel girone della 1ª Divisione Piemontese.
  • 1957-58 - ° nel girone della 1ª Divisione Piemontese.
  • 1958-59 - 2° nel girone ?? della 1ª Divisione Piemontese. Ammesso alla nuova Prima Categoria Regionale.
  • 1959-60 - 13° nel girone B della Prima Categoria Piemontese. Retrocesso in Seconda Categoria.
  • 1960-61 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1961-62 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1962-63 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1963-64 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1964-65 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1965-66 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1966-67 ° nel girone A della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1967-68 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1968-69 ° (ultimo) nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese. Ripescato.
  • 1969-70 ° (ultimo) nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese. Ripescato.
  • 1970-71 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1971-72 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1972-73 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1973-74 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1974-75 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1975-76 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1976-77 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1977-78 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese.
  • 1978-79 ° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese. Retrocesso in Terza Categoria.
  • 1979-80 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1980-81 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1981-82 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1982-83 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1983-84 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1984-85 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1985-86 ° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese.
  • 1986-87 - 1° nel girone ?? della Terza Categoria Novarese. Promosso in Seconda Categoria.
  • 1987-88 - 2° nel girone ?? della Seconda Categoria Piemontese dopo spareggio ai rigori col Carpignano. Ripescato in Prima Categoria.
  • 1988-89 - 1° nel girone ?? di Prima Categoria Piemontese. Promosso in Promozione.
  • 1989-90 - 1° nel girone A di Promozione Piemontese. Promosso in Interregionale.
  • 1990-91 - 11° nel girone B di Interregionale.
  • 1991-92 - 4° nel girone A di Interregionale.
  • 1992-93 - 11° nel girone A del C.N.D.
  • 1993-94 - 8° nel girone B del C.N.D.
  • 1994-95 - 11° nel girone B del C.N.D.
  • 1995-96 - 7° nel girone B del C.N.D.
  • 1996-97 - 8° nel girone B del C.N.D.
  • 1997-98 - 18° nel girone B del C.N.D. Retrocesso in Eccellenza.
  • 1998-99 - 16° nel girone A di Eccellenza. Retrocesso in Promozione. Lo Sparta però non perfeziona l'iscrizione per problemi finanziari, e riparte dalla III Categoria come Associazione Sportiva Sparta Novara.
  • 1999-00 - 1° nel girone B di III Categoria Piemontese Provincia di Novara. Promosso in II Categoria.
  • 2000-01 ° nel girone B di II Categoria Piemontese.
  • 2001-02 - 2° nel girone B di II Categoria Piemontese. Intanto l'F.C. Barengo Bellinzago Novarese (1° nel girone A di Promozione Piemontese. Promosso in Eccellenza) varia la denominazione in A.S. Barengo Sparta.
  • 2002-03 - A.S. Barengo Sparta 1° nel Girone A di Eccellenza Piemontese. Promosso in Serie D. A.S.D. Sparta 12° nel girone C della Seconda Categoria Piemontese.
  • 2003: Dalla fusione tra l'A.S. Barengo Sparta, il G.S. Vespolate (2° nel girone A di Promozione Piemontese) e l'A.S.D. Sparta, nasce l'A.S.D. Sparta Novara Vespolate che acquisisce il titolo sportivo dell'A.S. Barengo Sparta per partecipare alla Serie D.
  • 2003-04 - 10° nel girone A della Serie D.
  • 2004-05 - 16° nel girone B di Serie D. Retrocesso in Eccellenza dopo i play-out con la Castellettese (1-2 e 0-0).
  • 2005-06 - 14° nel girone A dell'Eccellenza Piemontese. Retrocesso in Promozione dopo i play-out con il Santhià (1-2 e 0-0).
  • 2006-07 - 5° nel girone A della Promozione Piemontese.
  • 2007-08 - 3° nel girone A della Promozione Piemontese. Eliminato ai play-off. L'A.S.D. Sparta Vespolate cessa l'attività. Rinascono l'A.S.D. Vespolate Calcio, che cede il titolo di Promozione all'A.S.D. Olimpia Sant'Agabio, e l'A.S.D. Sparta Novara 1926 che opera solo a livello giovanile.
  • 2008-2014 - Attiva solo a livello giovanile con il Comitato Provinciale di Novara.
  • 2014 - Acquisisce il titolo sportivo di Prima Categoria dalla Norris.
  • 2014-15 - 9° nel girone B di Prima Categoria.
  • 2015-16 - 8° nel girone B di Prima Categoria.
  • 2016-17 - 3° nel girone A di Prima Categoria, perde i play-off con lo Scuole Cristiane Vercelli. Ripescato in Promozione.
  • 2017-18 - 13° nel girone A della Promozione Piemontese. Salvo dopo i play-out con il Trecate (1-0).

OnorificenzeModifica

GiocatoriModifica

Di seguito un elenco di giocatori che sono cresciuti o che hanno militato nello Sparta Novara:
Angelo Caimo (campione d'Italia con l'Ambrosiana-Inter), Francesco Rosetta (poi campione d'Italia con il Grande Torino e con la Fiorentina), Edmondo Mornese (poi campione d'Italia con la Roma), Emidio Cavigioli (convocato in Nazionale per le Olimpiadi del 1948), Augusto Zweifel, Eugenio Patti, Giuseppe Molina, Giuseppe Mainardi, Lelio Antoniotti.

StadioModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Enrico Patti.

Lo Sparta Novara disputa le partite casalinghe allo Stadio Enrico Patti di Novara, conosciuto anche come "stadio di via Alcarotti".

Inaugurato nel settembre del 1931 (chiamato Stadio del Littorio e poi Stadio Comunale), fu sede e campo di gioco del Novara fino al gennaio del 1976 ed è da sempre anche la "casa" dello Sparta (anche se la sede è stata per tanti anni in via Sottile, sotto le tribune opposte a quelle di via Alcarotti). Sul suo terreno si disputano anche partite di calcio giovanile. Il 5 giugno 2004 lo stadio è stato intitolato al fondatore della Società Sportiva Sparta Enrico Patti "maestro di sport e di vita"[4].

NoteModifica

  1. ^ Inno Ufficiale, spartacalcio.it. URL consultato il 28-10-2014.
  2. ^ Nasce l'Osmon No.Ve. e torna lo Sparta Novara, tuttosport.com. URL consultato il 30-09-2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
  3. ^ Stelle d'oro a Novara E «argento» per la società Sparta, su archiviolastampa.it. URL consultato il 30-09-2014.
  4. ^ 2004: intitolato a Enrico Patti lo stadio comunale di Novara (PDF), panathlon-novara.it. URL consultato il 20-02-2014.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio