Apri il menu principale

200 metri piani

specialità di atletica leggera
(Reindirizzamento da 200 m piani)
200 metri piani
Bolt200.jpg
Il giamaicano Usain Bolt stabilisce il record mondiale ai Giochi olimpici di Pechino 2008
FederazioneIAAF
ContattoNo
GenereMaschile e femminile
Indoor/outdoorOutdoor e indoor
Campo di giocoPista
Olimpicodal 1900 (uomini)
dal 1948 (donne)
Detentore titolo mondialeMaschile:
Stati Uniti Noah Lyles (2019)
Femminile:
Regno Unito Dina Asher-Smith (2019)
Detentore titolo olimpicoMaschile:
Giamaica Usain Bolt (2016)
Femminile:
Giamaica Elaine Thompson (2016)

I 200 metri piani sono una specialità sia maschile che femminile dell'atletica leggera; sono considerati una gara di velocità e fanno parte del programma olimpico dall'edizione dei Giochi del 1900 (dal 1948 per quanto riguarda le donne).

I campioni olimpici della specialità sono il giamaicano Usain Bolt e la connazionale Elaine Thompson, mentre i detentori del titolo mondiale sono lo statunitense Noah Lyles e la britannica Dina Asher-Smith.

CaratteristicheModifica

Video della finale dei 200 m piani alle Universiadi 2013

Si corre su pista, i primi 120 metri di gara sono in curva e gli ultimi 80 m in rettilineo. Ogni atleta ha una corsia da dove non può uscire per tutta la durata della gara.

La partenza avviene tramite appositi blocchi di partenza, nei quali gli atleti si posizionano per poter avere una migliore accelerazione negli istanti successivi allo start. In partenza i corridori non sono allineati: quelli che corrono nelle corsie più interne infatti, per fare in modo che la distanza percorsa sia uguale per tutti, partono apparentemente più indietro rispetto agli altri, per compensare il minor raggio di curvatura della loro corsia.

La gara dei 200 metri può essere accomunata allo stadio che veniva corso nei Giochi olimpici dell'antichità, che corrispondeva a 192 metri.

RecordModifica

Il record mondiale maschile appartiene al giamaicano Usain Bolt che ha percorso la distanza in 19 secondi e 19 centesimi ai Mondiali di Berlino il 20 agosto 2009, migliorando di 11 centesimi il suo precedente primato. Il più longevo record maschile di tale specialità appartiene a Pietro Mennea, che fissò il cronometro a 19"72 il 12 settembre 1979 nel corso delle Universiadi a Città del Messico e lo detenne per poco meno di 17 anni, fino al 19"66 di Michael Johnson nel 1996 (successivamente migliorato fino a 19"32 dallo stesso Johnson). Quello di Mennea è tuttora il record europeo dei 200 metri piani.

Il record femminile è invece appannaggio della scomparsa Florence Griffith-Joyner (USA), che percorse la distanza in 21"34 a Seul il 29 settembre 1988, mentre la miglior prestazione tra gli atleti viventi è della connazionale Marion Jones (Johannesburg 1998, 21"62). Al coperto i record mondiali sono detenuti da Frank Fredericks, che corse in 19"92 a Liévin il 18 febbraio 1996 e, per quanto riguarda le donne, da Merlene Ottey con il tempo di 21"87 stabilito nel 1993.

La gara dei 200 metri è quella che, storicamente e statisticamente, ha fornito le migliori prestazioni sulla velocità pura. Confrontando l'evoluzione dei primati mondiali su tale distanza dall'introduzione del cronometraggio elettronico (1968), il primo record sui 200 m fu il 19"83 di Tommie Smith ai Giochi olimpici del 1968 a Città del Messico (velocità media 36,31 km/h); il primo record sui 100 m fu 9"95 (36,18 km/h), prestazione ottenuta da Jim Hines nella medesima occasione.

Tale margine fu incrementato quando Mennea portò il record dei 200 m a 19"72 (36,51 km/h) nel 1979, in occasione delle Universiadi di Città del Messico. Il record mondiale dei 200 m rimase imbattuto fino al 1996, nel frattempo quello dei 100 m fu più volte migliorato, fino al 9"86 di Carl Lewis di Tokyo 1991 che eguagliava in termini velocistici la prestazione di Mennea.

Tra il 1994 e il 1996 ci fu l'unico breve periodo di predominio dei 100 m: Leroy Burrell aveva migliorato di un centesimo la prestazione di Lewis (v.m. 36,55 km/h). Nel 1996 Michael Johnson batté il primato di Mennea, prima ai trials statunitensi con 19"66 (36,62 km/h), poi ai Giochi olimpici di Atlanta con 19"32 (37,27 km/h).

Gli attuali record mondiali, entrambi di Usain Bolt, sono in leggera controtendenza: 9"58 (37,57 km/h) contro 19"19 (37,52 km/h). A livello femminile il "predominio" è sempre andato invece ai 100 m; gli attuali record mondiali lo indicano: 10"49 (34,32 km/h) contro 21"34 (33,74 km/h).

OutdoorModifica

 
Usain Bolt, detentore del record mondiale outdoor della specialità
 
Florence Griffith-Joyner, primatista mondiale outdoor dei 200 m piani
 
Frank Fredericks, primatista mondiale indoor maschile
 
Merlene Ottey, detentrice del record mondiale indoor della specialità

MaschiliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Progressione del record mondiale dei 200 metri piani maschili.

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[1]

Tempo Atleta Luogo Data
  19"19 (-0,3 m/s)   Usain Bolt   Berlino 20 agosto 2009
  19"30 (-0,9 m/s)   Usain Bolt   Pechino 20 agosto 2008
  19"68 (+0,4 m/s)   Frank Fredericks   Atlanta 1º agosto 1996
  19"88 (+0,9 m/s)   Xie Zhenye   Londra 21 luglio 2019
  19"72 (+1,8 m/s)   Pietro Mennea   Città del Messico 12 settembre 1979
  19"19 (-0,3 m/s)   Usain Bolt   Berlino 20 agosto 2009
  20"06 (0,0 m/s)   Peter Norman   Città del Messico 16 ottobre 1968
  19"81 (-0,3 m/s)   Alonso Edward   Berlino 20 agosto 2009

FemminiliModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Progressione del record mondiale dei 200 metri piani femminili.

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[2]

Tempo Atleta Luogo Data
  21"34 (+1,3 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
  21"34 (+1,3 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
  22"04 (+0,5 m/s)   Blessing Okagbare   Abilene 24 marzo 2018
  22"01 (0,0 m/s)   Li Xuemei   Shanghai 22 ottobre 1997
  21"63 (+0,2 m/s)   Dafne Schippers   Pechino 28 agosto 2015
  21"34 (+1,3 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
  22"23 (+0,8 m/s)   Melinda Gainsford-Taylor   Stoccarda 13 luglio 1997
  22"48 (+1,0 m/s)   Ana Cláudia Silva   San Paolo 6 agosto 2011

IndoorModifica

MaschiliModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[3]

Tempo Atleta Luogo Data
  19"92   Frank Fredericks   Liévin 18 febbraio 1996
  19"92   Frank Fredericks   Liévin 18 febbraio 1996
  20"63   Koji Ito   Maebashi 5 marzo 1999
  20"25   Linford Christie   Liévin 19 febbraio 1995
  20"02   Elijah Hall-Thompson   College Station 10 marzo 2018
  20"71   Damien Marsh   Toronto 14 marzo 1993
  20"65   Robson da Silva   Sindelfingen 26 febbraio 1989

FemminiliModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[4]

Tempo Atleta Luogo Data
  21"87   Merlene Ottey   Liévin 13 febbraio 1993
  22"80   Murielle Ahouré   College Station 13 marzo 2009
  22"99   Susanthika Jayasinghe   Lisbona 9 marzo 2001
  22"10   Irina Privalova   Liévin 19 febbraio 1995
  21"87   Merlene Ottey   Liévin 13 febbraio 1993
  22"64   Melinda Gainsford-Taylor   Barcellona 10 marzo 1995
  22"64   Melinda Gainsford-Taylor   Barcellona 11 marzo 1995
  23"02   Brenessa Thompson   Lubbock 26 gennaio 2019

Legenda:

 : record mondiale
 : record olimpico
 : record africano
 : record asiatico
 : record europeo
 : record nord-centroamericano e caraibico
 : record oceaniano
 : record sudamericano

Migliori atletiModifica

OutdoorModifica

UominiModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[5]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 19"19 (-0,3 m/s)   Usain Bolt   Berlino 20 agosto 2009
2. 19"26 (+0,7 m/s)   Yohan Blake   Bruxelles 16 settembre 2011
3. 19"32 (+0,4 m/s)   Michael Johnson   Atlanta 1º agosto 1996
4. 19"50 (-0,1 m/s)   Noah Lyles   Losanna 5 luglio 2019
5. 19"53 (+0,7 m/s)   Walter Dix   Bruxelles 16 settembre 2011
6. 19"57 (+0,4 m/s)   Justin Gatlin   Eugene 28 giugno 2015
7. 19"58 (+1,3 m/s)   Tyson Gay   New York 30 maggio 2009
8. 19"63 (+0,4 m/s)   Xavier Carter   Losanna 11 luglio 2006
9. 19"65 (0,0 m/s)   Wallace Spearmon   Taegu 28 settembre 2006
10. 19"68 (+0,4 m/s)   Frank Fredericks   Atlanta 1º agosto 1996

DonneModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[6]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 21"34 (+1,3 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
2. 21"62 (-0,6 m/s)   Marion Jones   Johannesburg 11 settembre 1998
3. 21"63 (+0,2 m/s)   Dafne Schippers   Pechino 28 agosto 2015
4. 21"64 (+0,8 m/s)   Merlene Ottey   Bruxelles 13 settembre 1991
5. 21"66 (+0,2 m/s)   Elaine Thompson   Pechino 28 agosto 2015
6. 21"69 (+1,0 m/s)   Allyson Felix   Eugene 30 giugno 2012
7. 21"71 (+0,7 m/s)   Marita Koch   Karl-Marx-Stadt 10 giugno 1979
7. 21"71 (+1,2 m/s)   Heike Drechsler   Jena 29 giugno 1986
9. 21"72 (+1,3 m/s)   Grace Jackson   Seul 29 settembre 1988
9. 21"72 (-0,1 m/s)   Gwen Torrence   Barcellona 5 agosto 1992

IndoorModifica

UominiModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[7]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 19"92   Frank Fredericks   Liévin 18 febbraio 1996
2. 20"02   Elijah Hall-Thompson   College Station 10 marzo 2018
3. 20"08   Divine Oduduru   Lubbock 23 febbraio 2019
4. 20"10   Wallace Spearmon   Fayetteville 12 marzo 2005
5. 20"11   Christian Coleman   College Station 11 marzo 2017
6. 20"19   Trayvon Bromell   Fayetteville 14 marzo 2015
7. 20"25   Linford Christie   Liévin 19 febbraio 1995
8. 20"26   Obadele Thompson   Maebashi 6 marzo 1999
8. 20"26   Shawn Crawford   Fayetteville 10 marzo 2000
8. 20"26   John Capel   Fayetteville 10 marzo 2000
8. 20"26   Andre De Grasse   Fayetteville 14 marzo 2015

DonneModifica

Statistiche aggiornate al 21 luglio 2019.[8]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 21"87   Merlene Ottey   Liévin 13 febbraio 1993
2. 22"10   Irina Privalova   Liévin 19 febbraio 1995
3. 22"27   Heike Drechsler   Indianapolis 7 marzo 1987
4. 22"33   Gwen Torrence   Atlanta 2 marzo 1996
5. 22"38   Veronica Campbell-Brown   Birmingham 18 febbraio 2005
5. 22"38   Gabrielle Thomas   College Station 10 marzo 2018
7. 22"39   Marita Koch   Budapest 5 marzo 1983
7. 22"39   Ionela Târlea   Maebashi 6 marzo 1999
9. 22"40   Bianca Knight   Fayetteville 14 marzo 2008
10. 22"41   Galina Mal'čugina   Parigi 13 marzo 1994
10. 22"41   Ashley Henderson   College Station 10 marzo 2018

Migliori prestazioniModifica

OutdoorModifica

MaschiliModifica

Statistiche aggiornate al 5 luglio 2019.[5]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 19"19 (-0,3 m/s)   Usain Bolt   Berlino 20 agosto 2009
2. 19"26 (+0,7 m/s)   Yohan Blake   Bruxelles 16 settembre 2011
3. 19"30 (-0,9 m/s)   Usain Bolt   Pechino 20 agosto 2008
4. 19"32 (+0,4 m/s)   Michael Johnson   Atlanta 1º agosto 1996
4. 19"32 (+0,4 m/s)   Usain Bolt   Londra 9 agosto 2012
6. 19"40 (+0,8 m/s)   Usain Bolt   Taegu 3 settembre 2011
7. 19"44 (+0,4 m/s)   Yohan Blake   Londra 9 agosto 2012
8. 19"50 (-0,1 m/s)   Noah Lyles   Losanna 5 luglio 2019
9. 19"53 (+0,7 m/s)   Walter Dix   Bruxelles 16 settembre 2011
10. 19"54 (0,0 m/s)   Yohan Blake   Bruxelles 7 settembre 2012

FemminiliModifica

Statistiche aggiornate al 5 luglio 2019.[6]

Tempo Atleta Luogo Data
1. 21"34 (+1,3 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
2. 21"56 (+1,7 m/s)   Florence Griffith-Joyner   Seul 29 settembre 1988
3. 21"62 (-0,6 m/s)   Marion Jones   Johannesburg 11 settembre 1998
4. 21"63 (+0,2 m/s)   Dafne Schippers   Pechino 28 agosto 2015
5. 21"64 (+0,8 m/s)   Merlene Ottey   Bruxelles 13 settembre 1991
6. 21"66 (-1,0 m/s)   Merlene Ottey   Zurigo 15 agosto 1990
6. 21"66 (+0,2 m/s)   Elaine Thompson   Pechino 28 agosto 2015
8. 21"69 (+1,0 m/s)   Allyson Felix   Eugene 30 giugno 2012
9. 21"71 (+0,7 m/s)   Marita Koch   Karl-Marx-Stadt 10 giugno 1979
9. 21"71 (+0,3 m/s)   Marita Koch   Potsdam 21 luglio 1984
9. 21"71 (+1,2 m/s)   Heike Drechsler   Jena 29 giugno 1986
9. 21"71 (-0,8 m/s)   Heike Drechsler   Stoccarda 29 agosto 1986

NoteModifica

  1. ^ (EN) Records - Men's outdoor 200 metres, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Records - Women's outdoor 200 metres, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  3. ^ (EN) Records - Men's indoor 200 metres, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Records - Women's indoor 200 metres, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  5. ^ a b (EN) Top lists - 200 metres men outdoor, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  6. ^ a b (EN) Top lists - 200 metres women outdoor, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Top lists - 200 metres men indoor, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.
  8. ^ (EN) Top lists - 200 metres women indoor, su iaaf.org, IAAF. URL consultato il 21 luglio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Atletica leggera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di atletica leggera