Apri il menu principale

Campionato mondiale Superbike 1988

Campionato mondiale Superbike 1988
Edizione nº 1 del campionato mondiale Superbike
Dati generali
Inizio3 aprile
Termine2 ottobre
Prove9
Titoli in palio
Titolo pilotiStati Uniti Fred Merkel
su Honda RC30
CostruttoriGiappone Honda
Altre edizioni
Successiva
Edizione in corso

Il campionato mondiale di Superbike 1988 è la prima edizione del campionato mondiale Superbike riconosciuta ufficialmente dalla FIM[1], che ne aveva affidato l'organizzazione a Steve McLaughlin, ex-pilota statunitense e artefice del successo delle Superbike negli Stati Uniti d'America a partire dagli anni settanta[2].

CalendarioModifica

Già questa prima edizione del neonato campionato poteva giustamente fregiarsi del titolo di "mondiale": il calendario prevedeva infatti 9 prove complessive distribuite in tre continenti. A sei gare disputate in Europa si affiancava una prova disputata in Giappone e due in Oceania per i gran premi d'Australia e di Nuova Zelanda. Le competizioni ebbero inizio in aprile sul circuito di Donington Park in Inghilterra e terminarono in ottobre su quello neozelandese di Manfeild.

Furono diverse le case motociclistiche che dimostrarono il loro interesse per questa nuova categoria; oltre alle quattro principali giapponesi Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha si presentarono al via anche le italiane Bimota e Ducati.

Le regole decise in merito all'assegnazione dei punteggi prevedeva che venissero premiati i primi 15 piloti giunti al traguardo; era lo stesso sistema entrato a regime quest'anno anche nell'altro grande campionato su pista, il motomondiale, che aveva fino ad allora premiato solamente i primi 10 piloti. Curiosamente in questa occasione fu però diverso tra le due categorie il numero di punti assegnati; nelle Superbike il punteggio massimo previsto era di 10 ed esistevano anche i mezzi punti (questo metodo restò peraltro in vigore solo un anno e venne modificato fin dall'edizione successiva).

Data Gran Premio Circuito Pole Vincitore gara 1 Vincitore gara 2 Leader del campionato Resoconto
1 3 aprile   Regno Unito Donington   Roger Burnett   Davide Tardozzi[3]   Marco Lucchinelli[4]   Marco Lucchinelli Resoconto
2 30 aprile   Ungheria Hungaroring   Davide Tardozzi   Fred Merkel[5]   Adrien Morillas[6]   Fred Merkel Resoconto
3 8 maggio   Germania Hockenheim   Alex Vieira   Davide Tardozzi[7]   Davide Tardozzi[8]   Davide Tardozzi Resoconto
4 3 luglio   Austria Zeltweg   Malcom Campbell   Marco Lucchinelli[9]   Davide Tardozzi[10]   Davide Tardozzi Resoconto
5 28 agosto   Giappone Sugo   Marco Lucchinelli   Gary Goodfellow[11]   Michael Doohan[12]   Davide Tardozzi Resoconto
6 4 settembre   Francia Le Mans   Marco Lucchinelli   Fabrizio Pirovano[13] Cancellata   Fabrizio Pirovano Resoconto
7 11 settembre   Portogallo Estoril   Stéphane Mertens   Davide Tardozzi[14]   Stéphane Mertens[15]   Davide Tardozzi Resoconto
8 25 settembre   Australia Oran Park   Michael Doohan   Michael Doohan[16]   Michael Doohan[17]   Davide Tardozzi Resoconto
9 2 ottobre   Nuova Zelanda Manfeild   Davide Tardozzi   Fred Merkel[18]   Stéphane Mertens[19]   Fred Merkel Resoconto

ClassificheModifica

Classifica pilotiModifica

fonti[20][21] fonte: sito ufficiale del campionato mondiale superbike[22]

Nella prima prova a Donington, i risultati delle due manches sono stati combinati e a tale classifica sono stati assegnati il doppio dei punti. Questo sistema non è mai più stato utilizzato in seguito[21][23]

Anche in Francia sono stati assegnati il doppio dei punti all'unica manche disputata, vista l'impossibilità di disputarne una seconda a causa del programma di gare troppo affollato[21].

Dato che l'assegnazione dei punti in occasione della prima gara stagionale non è stato per ogni singola manche ma per i risultati combinati delle due prove, i piazzamenti indicati nella griglia possono non corrispondere ai punti assegnati a fine campionato (a titolo di esempio, il pilota Mark Farmer a fronte di un 14° e un 11° al traguardo delle due manche, è giunto al decimo posto combinato del gran premio, ottenendo 6 punti). Altrettanta non perfetta corrispondenza tra piazzamento e punti teoricamente assegnabili si è avuta in occasione del Gran Premio di Francia dove i risultati dell'unica manche disputata sono valsi il doppio del solito.

Sulle 17 prove disputate il numero maggiore di vittorie è stato di Davide Tardozzi su Bimota YB4 che è giunto al terzo posto finale in classifica, preceduto da Fabrizio Pirovano su Yamaha al secondo posto e dal vincitore del titolo, Fred Merkel sulla Honda RC30.

Pos Pilota Moto                   P.ti
1   Fred Merkel Honda 4 2 1 5 17 Rit Rit 8 2 11 6 AN 4 5 4 3 1 5 99
2   Fabrizio Pirovano Yamaha 8 4 5 6 11 8 2 7 Rit 10 1 AN 6 6 6 7 2 13 93,5
3   Davide Tardozzi Bimota 1 Rit 2 3 1 1 5 1 33 4 12 AN 1 2 11 10 5 NP 91,5
4   Stéphane Mertens Bimota Rit Rit 3 2 13 2 4 16 3 AN 2 1 7 6 6 1 90,5
5   Marco Lucchinelli Ducati 2 1 9 Rit 6 11 1 Rit 12 Rit 10 AN 3 4 63
6   Alex Vieira Honda 3 3 4 3 4 AN 42
7   Robert Phillis Kawasaki 8 Rit 6 6 3 4 4 3 42
8   Gary Goodfellow Suzuki e Honda Rit Rit 1 3 8 5 3 6 39,5
9   Malcom Campbell Honda 3 6 17 15 5 8 15 2 33,5
10   Terry Rymer Honda 8 AN 5 3 14 11 9 7 32,5
11   Roger Burnett Honda Rit 3 8 4 5 4 18 7 AN 31,5
12   Michael Doohan Yamaha 31 1 1 1 30
13   Joey Dunlop Honda 3 5 6 Rit 7 5 30
14   Éric Delcamp Kawasaki 11 13 9 6 2 AN 29,5
15   Christophe Bouheben Honda 2 Rit Rit 2 5 AN 28
16   Adrien Morillas Kawasaki 4 1 19 16 7 5 Rit AN 26,5
17   Edwin Weibel Honda 4 Rit 6 4 Rit 5 16 AN NP Rit 23,5
18   Jari Suhonen Yamaha 7 10 14 10 Rit NP 17 13 16 27 11 AN Rit 13 21
19   Anders Andersson Suzuki 25 12 18 12 20 23 9 12 15 19 13 AN 8 9 18,5
20   Andy McGladdery Suzuki e Honda 9 7 15 Rit NQ NQ 19 AN 15 12 12 13 14 10 18,5
21   Robert Scolyer Honda 9 9 8 4 17,5
22   Michael Dowson Yamaha Rit Rit 2 2 17
23   Paul Iddon Bimota Rit NP 12 8 12 13 33 33 NQ AN 9 8 17
24   Virginio Ferrari Honda NQ NQ Rit 11 10 9 Rit Rit 10 8 Rit AN 16
25   Kenny Irons Honda 6 8 14 7 15,5
26   Ernst Gschwender Suzuki 10 9 18 27 10 10 Rit AN 12 Rit 14,5
27   Roger Marshall Suzuki 5 6 20 18 13
28   Marino Fabbri Bimota 28 Rit Rit 9 9 AN 16 11 13
29   Robert Dunlop Honda Rit NP 26 17 29 21 21 23 18 AN 10 7 13 14 15 12 12,5
30   Tommy Douglas Yamaha 16 15 Rit 17 7 11 11
31   Yukiya Ohshima Suzuki 3 13 9
32   René Rasmussen Suzuki 7 7 21 Rit Rit NP NQ AN 21 Rit 9
33   Ken'ichiro Iwahashi Honda Rit 2 8,5
34   Tadaaki Hanamura Honda 8 9 7,5
35   Peter Rubatto Bimota Rit Rit 21 14 15 14 16 Rit 23 AN 7 17 7
36   Andreas Hofmann Honda 8 10 7
37   Glen Williams Ducati 10 8 7
38   Steve Williams Bimota 11 9 19 16 31 Rit 7
39   Mark Farmer Suzuki 14 11 6
40   Mauro Ricci Ducati 15 29 21 AN 11 10 6
41   Mitsuaki Watanabe Yamaha 5 24 5,5
42   Aaron Slight Bimota 7 14 5,5
43   Koichi Kobayashi Honda 9 12 5,5
44   Sean Gallagher Honda 10 12 5
45   Andrew Stroud Bimota 13 9 5
46   Dave Leach Yamaha 15 13 24 18 NQ NQ 22 AN 5
47   Brian Morrison Honda 26 7 4,5
48   John Lofthouse Suzuki 17 14 3
49   Karl-Heinz Riegl Bimota NQ NQ NQ NQ 11 18 25 AN 18 19 2,5
50   Paul Ramon Honda Rit 11 NP AN 2,5
51   Toshiharu Kaneko Yamaha 11 25 2,5
52   Dietmar Kemter Honda 12 15 2,5
53   Mike King Ducati 12 15 2,5
54   Udo Mark Yamaha e Bimota 22 17 13 14 27 AN 17 16 2,5
55   Anton Gruschka Honda 24 24 Rit AN 13 14 2,5
56   Bodo Schmidt Bimota Rit 12 34 34 2
57   Michael Galinski Bimota Rit NP 13 Rit Rit 15 2
58   Jean-Louis Guignabodet Honda 20 15 25 Rit 19 17 17 AN 14 15 2
59   Asa Moyce Kawasaki 19 16 NQ NQ NQ NQ 2
60   Jean-Yves Mounier Yamaha 14 AN 2
61   Hisatomo Nakamura Suzuki 13 17 1,5
62   Dieter Heinen Honda 14 16 NP AN 1
63   Satoshi Endo Honda 14 22 1
64   Dale Warren Honda NC 14 1
65   Esko Kuparinen Kawasaki 20 17 25 23 NQ NQ 1
66   Mark Linscott Honda 15 AN 1
67   Iain Pero Suzuki 15 NP 0,5
68   Len Willing Yamaha NP 15 0,5
Pos Pilota Moto                   P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Sistema di punteggioModifica

Pos. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16>
Punti 10 8,5 7,5 6,5 5,5 5 4,5 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0

CostruttoriModifica

Pos Costruttore                   P.ti
1   Honda 3 2 1 4 2 3 3 2 2 2 4 AN 4 3 4 3 1 2 142
2   Bimota 1 9 2 2 1 1 5 1 4 4 3 AN 1 1 7 6 5 1 132,5
3   Yamaha 7 4 5 6 11 8 2 7 5 1 1 AN 6 6 1 1 2 11 113,5
4   Kawasaki 19 16 4 1 9 6 7 5 6 6 2 AN 25 24 3 4 4 3 92
5   Ducati 2 1 9 Rit 6 11 1 21 12 Rit 10 AN 3 4 19 20 10 8 70
6   Suzuki 5 6 7 7 18 20 9 10 1 3 13 AN 8 9 15 16 14 10 61

NoteModifica

  1. ^ Simone Valtieri, Superbike a tutta velocità con moto di serie, www.instoria.it, marzo 2009. URL consultato il 2 luglio 2012.
  2. ^ (EN) Scheda di Steve McLaughlin, www.motorcyclemuseum.org. URL consultato il 2 luglio 2012.
  3. ^ Donington, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  4. ^ Donington, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 14 luglio 2015 in Internet Archive.
  5. ^ Hungaroring, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 10 aprile 2015 in Internet Archive.
  6. ^ Hungaroring, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 10 aprile 2015 in Internet Archive.
  7. ^ Hockenheim, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 12 aprile 2015 in Internet Archive.
  8. ^ Hockenheim, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 13 aprile 2015 in Internet Archive.
  9. ^ Zeltweg, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike Archiviato il 14 luglio 2015 in Internet Archive.
  10. ^ Zeltweg, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  11. ^ Sugo, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike, su oldsbk.perugiatiming.com. URL consultato il 1º febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2015).
  12. ^ Sugo, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  13. ^ Le Mans, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike, su oldsbk.perugiatiming.com. URL consultato il 1º febbraio 2015 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2015).
  14. ^ Estoril, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  15. ^ Estoril, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  16. ^ Oran Park, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  17. ^ Oran Park, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  18. ^ Manfeild, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  19. ^ Manfeild, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  20. ^ Championship Standings Riders - dal sito ufficiale superbike[collegamento interrotto]
  21. ^ a b c (FR) CHAMPIONNAT DU MONDE DE SUPERBIKES - CLASSEMENTS COMPLETS 1988 su racingmemo.free.fr, su racingmemo.free.fr. URL consultato il 3 agosto 2010.
  22. ^ Superbike Calendar Season 1988 - dal sito ufficiale del campionato mondiale superbike[collegamento interrotto]
  23. ^ WORLD SUPERBIKE CELEBRATES TWENTY YEARS AT DONINGTON Archiviato il 22 luglio 2011 in Internet Archive. ducati.com consultato il 18-09-2007

Collegamenti esterniModifica