Apri il menu principale

Campionato mondiale di calcio femminile 1999

3ª edizione del campionato mondiale di calcio femminile FIFA
Mondiale di calcio femminile 1999
FIFA Women's World Cup 1999
Competizione Campionato mondiale di calcio femminile
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date dal 19 giugno 1999
al 10 luglio 1999
Luogo Stati Uniti Stati Uniti
(8 città)
Partecipanti 16 (67 alle qualificazioni)
Impianto/i 8 stadi
Risultati
Vincitore Stati Uniti Stati Uniti
(2º titolo)
Secondo Cina Cina
Terzo Brasile Brasile
Quarto Norvegia Norvegia
Statistiche
Miglior giocatore Cina Sun Wen[1]
Miglior marcatore Brasile Sissi,
Cina Sun Wen (7)[1]
Incontri disputati 32
Gol segnati 123 (3,84 per incontro)
Pubblico 1 194 215
(37 319 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1995 2003 Right arrow.svg

Il Campionato mondiale di calcio femminile 1999, terza edizione ufficiale della manifestazione, si disputò negli Stati Uniti d'America dal 19 giugno al 10 luglio 1999[2]. Il campionato venne vinto dagli Stati Uniti, al secondo titolo iridato dopo quello del 1991, che in finale sconfissero la Cina 5-4 dopo i tiri di rigore[3]. La finale, giocata al Rose Bowl di Pasadena, fu l'evento più seguito nella storia del calcio femminile, con 90 185 spettatori[3]. Dal punto di vista statistico c'è da segnalare che le prime quattro classificate (le stesse del torneo olimpico disputato tre anni prima) appartengono a quattro confederazioni diverse, caso unico nella storia dei campionati mondiali femminili, risultato che non ha equivalenti nel mondiale maschile (dove le prime quattro classificate al massimo sono appartenute a tre confederazioni diverse, nel 1930 e nel 2002).

Indice

Città e stadiModifica

Otto stadi furono scelti per ospitare le gare della competizione.

QualificazioniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni al campionato mondiale di calcio femminile 1999.
 
Mappa delle Nazionali qualificate


La FIFA annunciò la distribuzione dei posti per le sei federazioni per la definizione delle 16 squadre nazionali partecipanti al campionato mondiale 1999:

  • AFC (Asia): 3 posti,
  • CAF (Africa): 2 posti,
  • CONCACAF (Centro e Nord America, Caraibi): 1 posto,
  • CONMEBOL (Sud America): 1 posti,
  • OFC (Oceania): 1 posto,
  • UEFA (Europa): 6 posti,
  • nazione ospitante (Stati Uniti): 1 posto,
  • Spareggio tra CONCACAF e CONMEBOL : 1 posto.

Squadre partecipantiModifica

Pr. Squadra Confederazione Partecipante in quanto Ultima presenza
1   Stati Uniti CONCACAF Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale Svezia 1995
2   Cina AFC Vincitore della Coppa AFC 1999 Svezia 1995
3   Corea del Nord AFC Secondo posto nella Coppa AFC 1999 Esordiente
4   Giappone AFC Terzo posto nella Coppa AFC 1999 Svezia 1995
5   Nigeria CAF Vincitore del Campionato africano 1998 Svezia 1995
6   Ghana CAF Secondo posto nel Campionato africano 1998 Esordiente
7   Canada CONCACAF Vincitore della CONCACAF Women's Gold Cup 1998 Svezia 1995
8   Messico CONCACAF Vincitore dello spareggio CONCACAF-CONMEBOL Esordiente
9   Brasile CONMEBOL Vincitore del Campionato sudamericano 1998 Svezia 1995
10   Australia OFC Vincitore della Coppa delle nazioni oceaniane femminile 1998 Svezia 1995
11   Svezia UEFA Vincitore del gruppo 1 di qualificazione UEFA Svezia 1995
12   Italia UEFA Vincitore del gruppo 2 di qualificazione UEFA Cina 1991
13   Norvegia UEFA Vincitore del gruppo 3 di qualificazione UEFA Svezia 1995
14   Danimarca UEFA Vincitore del gruppo 4 di qualificazione UEFA Svezia 1995
15   Germania UEFA Vincitore dello spareggio nelle qualificazioni UEFA Svezia 1995
16   Russia UEFA Vincitore dello spareggio nelle qualificazioni UEFA Esordiente

ConvocazioniModifica

Fase a gironiModifica

Il sorteggio dei gruppi avvenne il 14 febbraio 1999 presso lo Spartan Stadium a San Jose, in California[4].

Gruppo AModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Stati Uniti 9 3 3 0 0 13 1 +12
2.   Nigeria 6 3 2 0 1 5 8 -3
3.   Corea del Nord 3 3 1 0 2 4 6 -2
4.   Danimarca 0 3 0 0 3 1 8 -7

RisultatiModifica

East Rutherford
19 giugno 1999, ore 15:00 UTC-5
Stati Uniti  3 – 0
referto
  DanimarcaGiants Stadium (78 972 spett.)
Arbitro:   Sonia Denoncourt

Pasadena
20 giugno 1999, ore 18:30 UTC-8
Corea del Nord  1 – 2
referto
  NigeriaRose Bowl (17 100 spett.)
Arbitro:   Katriina Elovirta


Chicago
24 giugno 1999, ore 19:00 UTC-6
Stati Uniti  7 – 1
referto
  NigeriaSoldier Field (65 080 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

Portland
24 giugno 1999, ore 18:00 UTC-8
Corea del Nord  3 – 1
referto
  DanimarcaCivic Stadium (20 129 spett.)
Arbitro:   Martha Toro


Landover
27 giugno 1999, ore 16:00 UTC-5
Nigeria  2 – 0
referto
  DanimarcaJack Kent Cooke Stadium (22 109 spett.)
Arbitro:   Maria Edilene Siqueira

Foxborough
27 giugno 1999, ore 19:00 UTC-5
Stati Uniti  3 – 0
referto
  Corea del NordFoxboro Stadium (50 484 spett.)
Arbitro:   Katriina Elovirta

Gruppo BModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Brasile 7 3 2 1 0 12 4 +8
2.   Germania 5 3 1 2 0 10 4 +6
3.   Italia 4 3 1 1 1 3 3 0
4.   Messico 0 3 0 0 3 1 15 -14

RisultatiModifica

East Rutherford
19 giugno 1999, ore 17:30 UTC-5
Brasile  7 – 1
referto
  MessicoGiants Stadium (78 972 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

Pasadena
20 giugno 1999, ore 16:00 UTC-8
Germania  1 – 1
referto
  ItaliaRose Bowl (17 100 spett.)
Arbitro:   Bola Elizabeth Abidoye


Chicago
24 giugno 1999, ore 17:00 UTC-6
Brasile  2 – 0
referto
  ItaliaSoldier Field (65 080 spett.)
Arbitro:   Gitte Nielsen

Portland
24 giugno 1999, ore 20:30 UTC-8
Germania  6 – 0
referto
  MessicoCivic Stadium (28 129 spett.)
Arbitro:   Im Eun Ju


Landover
27 giugno 1999, ore 13:30 UTC-5
Germania  3 – 3
referto
  BrasileJack Kent Cooke Stadium (22 109 spett.)
Arbitro:   Im Eun Ju

Foxborough
27 giugno 1999, ore 16:30 UTC-5
Messico  0 – 2
referto
  ItaliaFoxboro Stadium (50 484 spett.)
Arbitro:   Bola Elizabeth Abidoye

Gruppo CModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Norvegia 9 3 3 0 0 13 2 +11
2.   Russia 6 3 2 0 1 10 3 +7
3.   Canada 1 3 0 1 2 3 12 -9
4.   Giappone 1 3 0 1 2 1 10 -9

RisultatiModifica

San Jose
19 giugno 1999, ore 19:00 UTC-8
Giappone  1 – 1
referto
  CanadaSpartan Stadium (23 298 spett.)
Arbitro:   Maria Edilene Siqueira

Foxborough
20 giugno 1999, ore 16:00 UTC-5
Norvegia  2 – 1
referto
  RussiaFoxboro Stadium (50 480 spett.)
Arbitro:   Xiudi Zuo


Landover
23 giugno 1999, ore 18:00 UTC-5
Norvegia  7 – 1
referto
  CanadaJack Kent Cooke Stadium (16 148 spett.)
Arbitro:   Tammy Ogston

Portland
23 giugno 1999, ore 18:00 UTC-8
Giappone  0 – 5
referto
  RussiaCivic Stadium (17 668 spett.)
Arbitro:   Sandra Hunt


East Rutherford
26 giugno 1999, ore 12:00 UTC-5
Canada  1 – 4
referto
  RussiaGiants Stadium (29 401 spett.)
Arbitro:   Xiudi Zuo

Chicago
26 giugno 1999, ore 18:30 UTC-6
Norvegia  4 – 0
referto
  GiapponeSoldier Field (34 256 spett.)
Arbitro:   Maricela Contreras De Fuentes

Gruppo DModifica

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1.   Cina 9 3 3 0 0 12 2 +10
2.   Svezia 6 3 2 0 1 6 3 +3
3.   Australia 1 3 0 1 2 3 7 -4
4.   Ghana 1 3 0 1 2 1 10 -9

RisultatiModifica

San Jose
19 giugno 1999, ore 17:00 UTC-8
Cina  2 – 1
referto
  SveziaSpartan Stadium (23 298 spett.)
Arbitro:   Virginia Tovar

Foxborough
20 giugno 1999, ore 19:30 UTC-5
Australia  1 – 1
referto
  GhanaFoxboro Stadium (14 867 spett.)
Arbitro:   Kari Seitz


Landover
23 giugno 1999, ore 20:30 UTC-5
Australia  1 – 3
referto
  SveziaJack Kent Cooke Stadium (16 448 spett.)
Arbitro:   Fatou Gaye

Portland
23 giugno 1999, ore 20:30 UTC-8
Cina  7 – 0
referto
  GhanaCivic Stadium (17 668 spett.)
Arbitro:   Elke Günthner


East Rutherford
26 giugno 1999, ore 14:30 UTC-5
Cina  3 – 1
referto
  AustraliaGiants Stadium (29 401 spett.)
Arbitro:   Sandra Hunt

Chicago
26 giugno 1999, ore 16:00 UTC-6
Ghana  0 – 2
referto
  SveziaSoldier Field (34 256 spett.)
Arbitro:   Sonia Denoncourt

Fase a eliminazione direttaModifica

Quarti di finale Semifinali Finale
30 giugno -- San Jose
   Cina   2
4 luglio -- Foxborough
   Russia   0  
   Cina   5
30 giugno -- San Jose
     Norvegia   0  
   Norvegia   3
10 luglio -- Pasadena
   Svezia   1  
   Stati Uniti (dcr)   0 (5)
1º luglio -- Landover
     Cina   0 (4)
   Stati Uniti   3
4 luglio -- Palo Alto
   Germania   2  
   Stati Uniti   2 Finale 3º posto
1º luglio -- Landover
     Brasile   0  
   Brasile   4    Norvegia   0 (4)
   Nigeria   3      Brasile (dcr)   0 (5)
10 luglio -- Pasadena

Quarti di finaleModifica

San Jose
30 giugno 1999, ore 17:00 UTC-8
Cina  2 – 0
referto
  RussiaSpartan Stadium (21 411 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

San Jose
30 giugno 1999, ore 19:30 UTC-8
Norvegia  3 – 1
referto
  SveziaSpartan Stadium (21 411 spett.)
Arbitro:   Im Eun Ju


Landover
1º luglio 1999, ore 19:00 UTC-5
Stati Uniti  3 – 2
referto
  GermaniaJack Kent Cook Stadium (54 462 spett.)
Arbitro:   Martha Toro

Landover
1º luglio 1999, ore 21:30 UTC-5
Brasile  4 – 3
(d.t.s.)
referto
  NigeriaJack Kent Cook Stadium (54 462 spett.)
Arbitro:   Virginia Tovar

SemifinaliModifica

Palo Alto
4 luglio 1999, ore 13:30 UTC-8
Stati Uniti  2 – 0
referto
  BrasileStanford Stadium (73 123 spett.)
Arbitro:   Kateriina Elovirta


Foxborough
4 luglio 1999, ore 19:30 UTC-5
Cina  5 – 0
referto
  NorvegiaFoxboro Stadium (28 986 spett.)
Arbitro:   Sonia Denoncourt

Finale terzo postoModifica

Pasadena
10 luglio 1999, ore 10:15 UTC-5
Brasile  0 – 0 [5]
referto
  NorvegiaRose Bowl (90 185 spett.)
Arbitro:   Eun Ju Im

FinaleModifica

Pasadena
10 luglio 1999, ore 12:50 UTC-8
Stati Uniti  0 – 0
(d.t.s.)
referto
  CinaRose Bowl (90 185 spett.)
Arbitro:   Nicole Petignat

PremiModifica

Scarpa d'oro Pallone d'oro Trofeo Fair Play FIFA
  Sissi
  Sun Wen
  Sun Wen   Cina

StatisticheModifica

Classifica marcatriciModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) EN FIFA Women's World Cup USA 1999, su fifa.com. URL consultato il 12 aprile 2019.
  2. ^ (EN) World Cup 2002 to be held in Japan and Korea Republic, su fifa.com, 31 maggio 1996. URL consultato il 12 aprile 2019.
  3. ^ a b (EN) Records crash as USA rejoice, su fifa.com, 22 marzo 2007. URL consultato il 12 aprile 2019.
  4. ^ (EN) Women's World Cup Draw: World Stars to Play USA, su fifa.com, 11 dicembre 19998. URL consultato il 12 aprile 2019.
  5. ^ Non vennero disputati i tempi supplementari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio