Apri il menu principale
Christian Malcolm
Christian Malcolm 2012 Parade (cropped).jpg
Christian Malcolm nel 2012.
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 174 cm
Peso 67 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Velocità
Record
60 m 6"64 (indoor - 2001)
100 m 10"09 (2001)
200 m 20"08 (indoor - 2001)
200 m 20"54 (2000)
Società Cardiff AAC
Carriera
Nazionale
2000-Gran Bretagna Gran Bretagna
Palmarès
Regno Unito Regno Unito
Mondiali 0 0 2
Mondiali indoor 0 1 0
Mondiali juniores 2 0 0
Europei 0 1 0
Europei indoor 1 1 0
Europei juniores 2 1 0
Galles Galles
Giochi del Commonwealth 0 1 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 7 maggio 2016

Christian Sean Malcolm (Cardiff, 3 giugno 1979) è un velocista britannico.

BiografiaModifica

Nato a Cardiff, Galles, nel 1979, nel 1998 realizza la doppietta 100 e 200 m piani ai Mondiali juniores di Annecy, successi che gli valgono il titolo di atleta juniores dell'anno. Nello stesso anno partecipa anche ai Giochi del Commonwealth di Kuala Lumpur, dove si aggiudica l'argento dei 200 m piani fermando il cronometro a 20"29, nuovo record europeo di categoria e record gallese.

Nel 2000, sulla solita distanza, vince l'oro agli Europei indoor di Gand con il tempo di 20"54 e si classifica quinto ai Giochi olimpici di Sydney in cui, sia nelle batterie che in semifinale, abbassa il personale a 20"19. È ancora argento ai Mondiali indoor di Lisbona del 2001 e quinto ai Mondiali di Edmonton, dove si qualifica anche per la finale dei 100 m piani in cui chiude sesto.

Nel 2002 arrivano altri piazzamenti come l'argento agli Europei indoor a Vienna, l'ottavo posto ai Giochi del Commonwealth e il quarto agli Europei di Monaco di Baviera. Negli anni successivi, complici anche gli infortuni che ne influenzeranno la preparazione, manca tutte le più importanti manifestazioni uscendo in semifinale ai Mondiali di Saint-Denis del 2003, ai Giochi olimpici di Atene del 2004 e ai Mondiali di Helsinki del 2005, dove comunque riesce a conquistare il bronzo con la staffetta 4×100 m, risultato che ripeterà anche due anni dopo ad Osaka.

Torna a grandi livelli soltanto nel 2008 ai Giochi di Pechino quando accede alla finale dei 200 m grazie ai tempi di ripescaggio. Qui conclude settimo ma, in seguito alle squalifiche di Churandy Martina e Wallace Spearmon, sale fino alla quinta posizione. Sale di nuovo su un podio internazionale nel 2010 con l'argento sui 200 m piani agli Europei di Barcellona in cui viene sconfitto solo dal giovane francese Christophe Lemaitre.

PalmarèsModifica

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
In rappresentanza della   Gran Bretagna
1997 Europei juniores   Lubiana 100 m piani   Argento 10"24
200 m piani   Oro 20"51
4×100 m   Oro 39"62
1998 Mondiali juniores   Annecy 100 m piani   Oro 10"12
200 m piani   Oro 20"44
4×100 m Batteria sq
2000 Europei indoor   Gand 200 m piani   Oro 20"54
Giochi olimpici   Sydney 200 m piani 20"23
2001 Mondiali indoor   Lisbona 60 m piani Batteria 6"77
200 m piani   Argento 20"76
Mondiali   Edmonton 100 m piani 10"11  
200 m piani 20"22
4×100 m Batteria nf
2002 Europei indoor   Vienna 200 m piani   Argento 20"65
Europei   Monaco 200 m piani 20"30  
4×100 m Finale sq
2003 Mondiali   Saint-Denis 200 m piani Semifinale 20"43
4×100 m Finale sq
2004 Giochi olimpici   Atene 200 m piani Semifinale 20"77
2005 Mondiali   Helsinki 200 m piani Semifinale 21"09
4×100 m   Bronzo 38"27  
2007 Mondiali   Osaka 4×100 m   Bronzo 37"90  
2008 Giochi olimpici   Pechino 200 m piani 20"40
2010 Europei   Barcellona 200 m piani   Argento 20"38  
2011 Mondiali   Taegu 200 m piani Semifinale 20"88
4×100 m Finale nf
2012 Europei   Helsinki 4×100 m Finale nf
Giochi olimpici   Londra 200 m piani Semifinale 20"51
4×100 m Batteria sq
In rappresentanza del   Galles
1998 Giochi del
Commonwealth
  Kuala Lumpur 200 m piani   Argento 20"29
2002 Giochi del
Commonwealth
  Manchester 200 m piani 20"39  
2010 Giochi del
Commonwealth
  Delhi 200 m piani   Bronzo 20"52

Altre competizioni internazionaliModifica

2001
2010

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica