Apri il menu principale
Ejército del Aire
Aeronautica Militare Spagnola
Spanish Air Force
Emblem of the Spanish Air Force.svg
Descrizione generale
Attiva7 ottobre 1939 – oggi
NazioneSpagna Spagna franchista
Spagna Spagna
Servizioaeronautica militare
Dimensione20 526 effettivi (2018).[1] 650 aeromobili
Stato MaggioreMadrid
Parte di
Comandanti
Comandante attualeGeneral del Aire
Javier Salto Martínez-Avial
Simboli
CoccardaRoundel of Spain.svg
Insegne ad alta visibilità della codaFin Flash of Spain.svg
Insegne a bassa visibilità della codaFin Flash of Spain - Low Visibility.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

L'Ejército del Aire, spesso abbreviato in SPAF dall'inglese Spanish Air Force, è l'attuale aeronautica militare della Spagna e parte integrante delle forze armate spagnole.

Indice

StoriaModifica

OriginiModifica

Sebbene l'aviazione militare in Spagna sia iniziata con un reparto di aerostieri nel 1896, il 10 aprile 1910 si considera la data di fondazione della forza aerea, corrispondente a quella del decreto reale che sanciva la nascita dell'ente.

Il 5 novembre 1913, nel corso di una guerra con il Marocco, la squadriglia del corpo di spedizione speciale divenne la prima delle unità militari aeree spagnole ad avere il battesimo del fuoco.

Le squadriglie dipendevano però in parte dall'esercito e in parte dalla Marina e solo nel 1931, con l'avvento della seconda repubblica spagnola, nacque un'autonoma forza armata.

La guerra civile spagnolaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Guerra civile spagnola.
 
Un Polikarpov I-16 dei repubblicani

Con lo scoppio il 17 luglio 1936 della guerra civile le forze aeree coinvolte erano, da una parte, la Fuerzas Aéreas de la República Española (FARE) e, dall'altra, la Aviación Nacional, formata dai nazionalisti con i 90 dei 400 aerei dell'aviazione militare che erano caduti nelle loro mani.

Inizialmente lo spazio aereo era quindi saldamente in mano ai repubblicani, grazie all'apporto dei caccia sovietici Polikarpov I-16; però le sorti della battaglia nei cieli di Spagna mutarono a favore dei franchisti quando la Germania e l'Italia si schierarono al loro fianco. A fine luglio luglio 1936 arrivarono in Spagna i primi Junkers Ju 52 tedeschi e i primi Savoia-Marchetti S.M.81 italiani, mentre nell'agosto dello stesso anno vennero schierati anche i caccia Fiat C.R.32 e Heinkel He 51.

Poco dopo arrivarono dai due paesi anche i piloti volontari della legione Condor e dell'Aviazione Legionaria. I Repubblicani furono sostenuti dai sovietici che inviarono i caccia Polikarpov I-15 e I-16, mentre dalla Francia arrivarono i Potez 540 e I Dewoitine D.510.

L'Ejército del AireModifica

Alla fine della guerra nel 1939 l'Aviación Nacional contava su circa 600 velivoli, tra i quali 136 Messerschmitt Bf 109, 93 Heinkel He 111, 63 Junkers Ju 52, 350 Fiat CR 32, 100 Savoia-Marchetti S.M.79 e 64 Savoia-Marchetti S.M.81.

L'attuale Ejército del Aire venne fondato il 7 ottobre 1939, dopo la fine della guerra civile, come erede diretto dell'aviazione nazionalista. Durante la Seconda guerra mondiale una sezione di volontari dell'aeronautica spagnola prese parte ai combattimenti sul fronte Est al fianco delle forze dell'Asse, formando con volontari la Escuadrilla Azul.

Negli anni '50 la Spagna intrattenne relazioni amichevoli con gli Stati Uniti d'America, ricevendo da essi aeromobili quali i caccia North American F-86 Sabre e T-33 Shooting Star e gli aerei da trasporto Douglas DC-3 e Douglas DC-4. Questi aeromobili vennero rimpiazzati negli anni '60 da velivoli di nuova concezione: gli F-4 Phantom II e i Northrop F-5.

 
Il Quartier Generale dell'Aeronautica a Madrid

L'organizzazione e l'equipaggiamento dell'Ejército del Aire vennero ulteriormente modernizzati negli anni '70 per preparare la Spagna all'ingresso nella NATO, che avvenne nel 1982.

Inoltre, sempre durante gli anni '70, vennero acquistati dalla Francia i caccia Mirage III e Mirage F1, che divennero l'ossatura dell'aeronautica spagnola fino a buona parte degli anni '80, quando vennero entrambi sostituiti dall'americano F/A-18, che venne anche impiegato nell'ambito della Guerra del Kosovo sotto il comando della NATO.

Basi aereeModifica

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[2]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Eurofighter Typhoon   Regno Unito
  Germania
  Italia
  Spagna
caccia multiruolo
conversione operativa
C.16 (EF-2000A)
CE.16 (EF-2000B)
69[3][2][4][5][6] 73 ordinati.[2][4][7] Un EF-2000B è andato perso il 24 agosto 2010.[8] Un EF-2000A è andato perso il 9 giugno 2014.[9] Un EF-2000A è precipitato il 12 ottobre 2017.[5]
McDonnell Douglas F/A-18 Hornet   Stati Uniti caccia multiruolo
conversione operativa
C.15 (EF-18M)
CE.15 (EF-18BM)
72[10][6][2][11][12][13]
12[2][11][10][6]
Dal 1983 al 1990 furono acquistati 60 F/A-18A monoposto e 12 F/A-18B biposto, per i quali, già dell’inizio delle consegne, fu avviato un programma per aggiornare 71 cellule alla versione A+ e B+, simile alla versione C e D dell’US Navy.[14] Ulteriori 24 esemplari ex US Navy furono consegnati negli anni novanta del secolo scorso.[10] Un esemplare è andato distrutto il 17 ottobre 2017.[12]
Impieghi speciali
CASA C-212 Aviocar   Spagna EW
SAR
C-212 EW
C-212 MPA
1[2]
4[2]
CASA CN-235   Spagna
  Indonesia
MPA C-235 4[15][2] Degli 8 C-236 MPA in organico, solo 4 sono operativi all'ottobre 2018.[15][2]
Dassault Falcon 20   Francia EW Falcon 20/200 2[2]
Fokker F27   Spagna SAR F27 1
Lockheed P-3 Orion   Spagna MPA P-3M 3[2][15][16] 3 P-3M in servizio a ottobre 2018.[15][16]
Canadair CL-215   Canada aereo antincendio anfibio CL-215T 14[17] 14 CL-215T in servizio a maggio 2019.[17]
Canadair CL-415   Canada aereo antincendio anfibio CL-415 4[17] 4 CL-415 in servizio a maggio 2019.[17]
Aeromobili a pilotaggio remoto - UAV
General Atomics MQ-9 Reaper   Stati Uniti UAV MQ-9 Predator-B 0 4 esemplari ordinati a febbraio 2016 che saranno consegnati nel 2020.[18] Saranno consegnati tra il 2017 ed il 2020.[19][20] Ulteriori 2 esemplari sono stati ordinati a marzo 2019.[21]
Aerei per rifornimento in volo
Lockheed KC-130   Stati Uniti Aerei per rifornimento in volo TK.10 (KC-130H) 5[2][22]
Aerei da addestramento
CASA C-101 Aviojet   Spagna Aereo da addestramento E.25 (C-101EB-01) 64[23][2]
Northrop F-5 Freedom Fighter   Stati Uniti
  Spagna
Aereo da addestramento AE.9 (SF-5BM) 18[24][2] 18 caccia SF-5A, 18 ricognitori SRF-5A e 34 biposto da conversione operativa SF-5B ordinati nel 1967 con consegne iniziate a partire dal 1968.[25] Nel 1988, CASA ha avviò un programma di aggiornamento strutturale e avionico limitato per i 25 superstiti SF-5A e SF-5B.[25] I 18 SF-5B in servizio al marzo 2019 ed utilizzati per l'addestramento, saranno ritirati alla fine del 2020.[24]
ENAER T-35 Pillán   Cile Aereo da addestramento E.26 (T-35C) 35[2]
Aerei da trasporto
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti Aerei da trasporto T.10 (C-130H) 5[2][22]
CASA C-212 Aviocar   Spagna Aerei da trasporto T.12 (C-212) 9[2]
CASA C-295   Spagna Aerei da trasporto T.21 (C295)
T.19 (CN235)
21[15][2]
Airbus A400M   Unione europea Aerei da trasporto T.23 4[26][27][28][29][30] 27 ordinati inizialmente, ridotti a 14 per motivi finanziari.[30][31]
Cessna Citation V   Stati Uniti Aerei da trasporto TR.20 (C560) 3[2]
Dassault Falcon 20   Stati Uniti Aerei da trasporto Falcon 20/200 2
Beechcraft C-90 King Air   Stati Uniti Aerei da trasporto U.22 (C90) 3[2]
Elicotteri
Eurocopter AS 332 Super Puma   Unione europea SAR
elicottero multiruolo
HD.21 (AS 332C1)
HT.21 (AS 332L1)
HT.27 (AS 532UL)
4[32][33][34][2]
7[2]
Un AS 332C1 per ricerca e soccorso acquisto nel 2016, 2 nel 2017 ed 1 nel 2018.[32][34]
Sikorsky S-76   Stati Uniti elicottero multiruolo
elicottero da addestramento
HE.24 (S-76)
HE.24 (S-76C)
2[2]
6[2]
Eurocopter EC 120 Colibri   Unione europea elicottero da addestramento HE.25 (EC 120B) 15[2]
NHIndustries NH90   Italia
  Germania
  Paesi Bassi
C/SAR NH-90 TTH 1[2] 6 TTH che saranno utilizzati per ricerca e soccorso in combattimento ordinati a settembre 2018.[35]

Aeromobili ritiratiModifica

Assi dell'Ejército del AireModifica

  • Luis Alcocer Moreno-Abellá
  • Joaquín García-Morato
  • Julio Salvador Diáz-Benjumea
  • Manuel Vázquez Sagastizábal
  • Miguel Guerrero García
  • Miguel García Pardo
  • Arístides García López
  • Carlos Bayo Alessandri
  • Abundio Cesteros García
  • Narciso Bermúdez de Castro
  • Vincente Aldecoa Lecanda
  • Antonio Alós Herrero
  • Mariano Cuadra Medina
  • Lucas Fernandez Peña
  • Gonzalo Hevia Alvarez-Quinones
  • Fernando Sanchez-Arjona Courtoy
  • José María Bravo Fernandez-Hermosa

NoteModifica

  1. ^ "CUATEO DÉCADAS DE GRANDES CAMBIOS EN LAS FUERZAS ARMADAS ESPAÑOLAS", su defensa.com, 2 ottobre 2018, URL consultato il 3 ottobre 2018.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 28. URL consultato il 22 dicembre 2018.
  3. ^ "ESPAÑA APPRUEBA 906 MILLONES DE EUROS PARA MODERNIZAR SUS EUROFIGHTER", su infodefensa.com, 15 dicembre 2018, URL consultato il 15 dicembre 2018.
  4. ^ a b "EL EJÉRCITO DE L'AIR RECIBE 12 NUEVOS EUROFIGHTER", su infodefensa.com, 17 gennaio 2017, URL consultato il 17 gennaio 2017.
  5. ^ a b "SPANISH EUROFIGHTER CRASHES PILOT KILLED" Archiviato il 12 ottobre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 12 ottobre 2017, URL consultato il 12 ottobre 2017.
  6. ^ a b c "La Spagna valuta l'acquisto di altri Eurofighter Typhoon" - "Aeronautica & Difesa" N. 388 - 02/2019 pag. 16
  7. ^ "Consegnato il 500^ Eurofighter "Typhoon" - "Aeronautica & Difesa" N.367 05/2017 - pp. 42-45
  8. ^ "EUROFIGHTER SUFFERS FIRST FATAL CRASH IN SPANISH TRAINING", su flightglobal.com, 25 agosto 2010, URL consultato il 15 settembre 2017
  9. ^ "EUROFIGHTER JET CRASHES MORON AIR BASE SPAIN", su flightglobal.com, 9 giugno 2014, URL consultato il 15 settembre 2017.
  10. ^ a b c "LOS F-18 ESPAÑOLES CUMPLEN TRES DÉCADAS EN ALERTA", su infodefensa.com, 17 gennaio 2019, URL consultato il 17 gennaio 2019.
  11. ^ a b "DEFENSA ABORDARÁ EL PRÓXIMO AÑO LA POSIBLE COMPRA DE MÁS EUROFIGHTER", su infodefensa.com, 21 dicembre 2018, URL consultato il 22 dicembre 2018.
  12. ^ a b SPANISH HORNET LOST IN CRASH" Archiviato il 18 ottobre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 17 ottobre 2017, URL consultato il 18 ottobre 2017.
  13. ^ "LOCKHEED-MARTIN COMPTE VENDRE SON AVION F-35 À L'ESPAGNE, LA BELGIQUE ET LA SUISSE", su opex360.com, 3 marzo 2017, URL consultato il 5 marzo 2017.
  14. ^ "GLI F-18 HORNET SPAGNOLI DELL'ALA 15 DI SARAGOZZA", su aviation-report.com, 8 giugno 2018, URL consultato il 9 giugno 2018.
  15. ^ a b c d e "AIRE NECESITA OCHO AVIONES PARA RENOVAR SU FLOTA DE VIGILANCIA MARÍTIMA", su infodefensa.com, 16 ottobre 2018, URL consultato il 16 ottobre 2018.
  16. ^ a b c "ADIÓS AL ÚLTIMO P-3A DEL EJÉRCITO DEL AIRE", su defensa.com, 16 novembre 2017, URL consultato il 17 novembre 2017.
  17. ^ a b c d "EL EJÉRCITO DEL AIRE ESTUDIA SUSTITUIR SUS APAGAFUEGOS CL-215T POR CL-515", su defensa.com, 16 maggio 2019, URL consultato il 17 maggio 2019.
  18. ^ "Spagna. Selezionato il Predator-B" - "Aeronautica & Difesa" N. 353 - 03/2016 pag. 77
  19. ^ "Il killer che viene dal cielo" - "Aeronautica & Difesa" N. 358 - 08/2016 pp. 42-46
  20. ^ "SPAIN ORDERS FINAL TWO REAPER UAVs", su janes.com, 1 aprile 2019, URL consultato il 1 aprile 2019.
  21. ^ "Cresce l'interesse europeo per il Reaper" - "Aeronautica & Difesa" N. 391 - 05/2019 pag. 71
  22. ^ a b "OGMA ENTREGA UN HERCULES AL ALA 31 DEL EJÉRCITO DE AIRE", su defensa.com, 19 settembre 2018, URL consultato il 20 settembre 2018.
  23. ^ "L'Ejército del Aire dovrà sostituire gli Aviojet" - "Aeronautica & Difesa" N. 393 - 07/2019 pag. 78
  24. ^ a b "L’EJÉRCITO DEL AIRE ANNONCE LE RETRAIT DE SES NORTHROP SF-5B POUR L’AN PROCHAIN", su defenceworld.net, 13 marzo 2019, URL consultato il 13 marzo 2019.
  25. ^ a b "CASA SF-5 FOR SPAIN", su defenceworld.net, URL consultato il 13 marzo 2019.
  26. ^ "ESPAÑA RECIBE SU CUARTO AVIÓN DE TRANSPORTE MILITAR A400M", su infodefensa.com, 8 dicembre 2018, URL consultato il 10 dicembre 2018.
  27. ^ "UN OTOÑO CLAVE PARA LOS AIRBUS A400M DEL EJÉRCITO DEL AIRE", su defensa.com, 21 ottobre 2018, URL consultato il 21 ottobre 2018.
  28. ^ "EL EJÉRCITO DEL AIRE ESPAÑOL RECIBE SU SEGUNDO A400M", su infodefensa.com, 29 dicembre 2017, URL consultato il 2 gennaio 2018.
  29. ^ "Internazionale. A400M sempre in rosso" - "Aeronautica & Difesa" N. 374 - 12/2017 pag. 74
  30. ^ a b "Il primo A400M per l'Ejército Del'Aire" - "AEREI" N. 96 ANNO XLIII - novembre/dicembre 2016 pag. 2
  31. ^ AIRBUS A400M - Orders & deliveries (PDF), su airbus.com, 30 novembre 2018. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  32. ^ a b "NATO COMPLETES SUPER PUMA DELIVERIES TO SPAIN", su janes.com, 20 dicembre 2018, URL consultato il 20 dicembre 2018.
  33. ^ "Spagna. Consegnato l'ultimo H215" - "Aeronautica & Difesa" N. 378 - 04/2018 pag. 79
  34. ^ a b "ESPAÑA APRUEBA LA COMPRA DE UN QUARTO SUPER PUMA POR 18 MILLONES", su infodefensa.com, 3 settembre 2018, URL consultato il 3 settembre 2018.
  35. ^ "La Spagna ha ordinato altri 23 NH-90" - "Aeronautica & Difesa" N. 384 - 10/2018 pag. 25
  36. ^ "SPANISH AIR FORCE RETIRES LAST OF ITS SA330 PUMAs" Archiviato il 13 maggio 2017 in Internet Archive., su janes.com, 10 maggio 2017, URL consultato il 12 maggio 2017.
  37. ^ "SE CUMPLEN 54 AÑOS DE LA LLEGADA DEL PRIMER F-104 STARFIGHTER AL EJÉRCITO DEL AIRE, EL “HACEDOR DE VIUDAS”", su defensa.com, 19 gennaio 2019, URL consultato il 20 gennaio 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica