Condor Flugdienst

compagnia aerea tedesca
Condor Flugdienst GmbH
Logo
Condor, D-ABUA, Boeing 767-330 ER (20164426748).jpg
StatoGermania Germania
Forma societariaGesellschaft mit beschränkter Haftung
Fondazione21 agosto 1955
Sede principaleFrancoforte sul Meno
GruppoPolska Grupa Lotnicza
Persone chiaveRalf Teckentrup (CEO)
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Dipendenti4900+
Slogan«
(DE)  Wir lieben Fliegen.
(EN)  Born to fly.
(IT)  Amiamo il volo.
»
Sito webwww.condor.com
Compagnia aerea charter
Codice IATADE
Codice ICAOCFG
Indicativo di chiamataCONDOR
HubFrancoforte sul Meno
Frequent flyerMiles&More
Flotta52 (nel 2021)
Destinazioni81 (nel 2021)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Condor Flugdienst GmbH, di solito abbreviato in Condor, è una compagnia aerea charter tedesca con sede a Francoforte sul Meno. Opera voli di linea verso destinazioni di villeggiatura nel Mediterraneo, in Asia, in Africa, in Nord America, in Sud America e nei Caraibi. Il suo hub principale è l'Aeroporto di Francoforte sul Meno[1] dal quale partono la maggior parte dei suoi voli a lungo raggio; basi secondarie verso il Mediterraneo sono l'Aeroporto di Monaco di Baviera dal quale partono anche voli a lungo raggio, l'Aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel, l'Aeroporto di Hannover-Langenhagen, l'Aeroporto di Düsseldorf, l'Aeroporto di Stoccarda, l'Aeroporto di Lipsia-Halle e l'Aeroporto di Berlino-Schönefeld.

Condor è la terza più grande compagnia aerea tedesca in base alla dimensione della flotta e all'aumento di passeggeri. La sua sede si trova ai Gateway Gardens vicino all'Aeroporto di Francoforte sul Meno con un'importante filiale presso l'Aeroporto di Berlino-Schönefeld. È sussidiaria del tour operator britannico Thomas Cook anche se comunque partner con il suo ex proprietario Lufthansa tramite l'uso del suo programma frequent flyer Miles&More, e delle sue business lounge all'Aeroporto di Francoforte sul Meno. Condor Airlines è anche un partner del programma fedeltà di Alaska Airlines.[2]

Nonostante la bancarotta del gruppo Thomas Cook, continua a operare dopo aver richiesto un prestito ponte di 380 milioni di euro al governo di Berlino[3].

StoriaModifica

1955–1959: Gli iniziModifica

La compagnia aerea venne fondata il 21 dicembre del 1955 con il nome di Deutsche Flugdienst GmbH da Norddeutscher Lloyd (27.75%), Hamburg America Line (27.75%), Lufthansa (26%) e Deutsche Bundesbahn (18.5%). La flotta iniziale, che era composta da 3 Vickers VC.1 Viking in una configurazione da 36 passeggeri, trovò base all'Aeroporto di Francoforte sul Meno, l'hub di Lufthansa. I voli di linea cominciarono le loro operazioni il 29 marzo del 1956 con voli di pellegrinaggio verso l'Israele. Ulteriori destinazioni che si aggiunsero nel primo anno di attività furono Maiorca e le Tenerife. Nel 1959 Lufthansa acquistò oltre il 95.5% della attività creando la sua prima sussidiaria post-guerra.

1960–1969Modifica

Nel 1961, la Deutsche Flugdienst acquistò la sua rivale Condor-Luftreederei (fondata nel 1957 da August Oetker), cambiando il suo nome in Condor Flugdienst GmbH, reintroducendo il nome "Condor" nel gruppo Lufthansa (in precedenza appartenuto a una sua sussidiaria brasiliana di nome Syndicato Condor che ebbe tra il 1928 e il 1943). Nel 1962, la Condor Flugdienst trasportò circa 32.000 passeggeri (dei quali 18.400 da e per Maiorca) ed ebbe una quota di mercato del 63.3% tra le compagnie aeree leisure tedesche. Nel 1966, vennero introdotte le rotte a lungo raggio, con voli verso la Thailandia, lo Sri Lanka, il Kenya e la Repubblica Dominicana.

1970–1979: La compagnia leisure dominanteModifica

 
Un Boeing 747-200 della Condor Flugdienst nel 1976.
 
Un Boeing 707-300 della Condor Flugdienst nel 1978.

Nel 1971, Condor divenne la prima compagnia aerea leisure a livello mondiale ad avere dei Boeing 747 (ai tempi l'aeromobile con più alta capienza di passeggeri) nella sua flotta. Nel 1973, la compagnia generò un fatturato di 291 milioni di DM (l'allora equivalente di circa 78.2 milioni di ),[4] superando il guadagno di qualsiasi altra compagnia aerea leisure. Al tempo, la flotta di Condor consisteva di 2 Boeing 747-200, 2 Boeing 707 e 10 Boeing 727.

1980–1989Modifica

 
Un Airbus A310-203 della Condor Flugdienst nel 1987

Durante questo periodo venne introdotto il servizio Condor Individuell, permettendo ai passeggeri di prenotare i voli senza utilizzare un'agenzia turistica. Nel 1989, SunExpress venne fondata come una joint venture tra Condor e Turkish Airlines, puntando sul traffico turistico tra la Germania e la Turchia.

1990–1999Modifica

Condor aggiunse i Boeing 757 e i Boeing 767 alla sua flotta, operati dalla compagnia aerea Südflug, una sussidiaria di Condor. Nel 1991, come primo vettore leisure, Condor introdusse una Comfort class (Business class), più comoda e spaziosa, sui propri Boeing 767 nelle rotte a lungo raggio. Nell'autunno del 1992 la sussidiaria Südflug venne integrata nel gruppo Condor. Nel 1995, Condor espanse le sue azioni a: Alpha Holding GmbH (30%), Kreutzer Touristik GmbH (37.5%), Fischer Reisen GmbH (100%) e Öger Tours GmbH, con il 10%,diventando parte del Condor Tourism Group. Condor inoltre acquistò il 40% delle azioni di SunExpress da Lufthansa che vennero successivamente incrementate al 50%. Nel 1996, in commemorazione del quarantesimo anniversario dalla fondazione della compagnia, il pittore statunitense James Rizzi creò una livrea speciale che venne applicata su uno dei Boeing 757 della compagnia. Con un ordine di 12 aeromobili, la compagnia divenne cliente di lancio della versione allungata del Boeing 757-300. Nel 1998, Condor Flugdienst GmbH venne acquistata da C&N Touristic AG (dopo Thomas Cook AG). Con la fusione di Condor Flugdienst GmbH e NUR Touristic GmbH, Lufthansa e KarstadtQuelle AG divennero entrambi partner con il 50% delle azioni della compagnia aerea a testa. Nel 1998 venne fondata la sussidiaria Condor Berlin GmbH con sede all'Aeroporto di Berlino-Tegel. Al contrario di tutte le altre compagnie aeree tedesche, a Condor non venne concesso di operare su Berlino Ovest fino al 1990. In questo periodo l'azienda cominciò a sostituire i Boeing 737 a corto raggio con dei Airbus A320. Nei primi anni del 2000, l'attività di Berlino venne spostata all'Aeroporto di Berlino-Schönefeld.

2000–2009: Il passaggio al gruppo Thomas CookModifica

 
Un Airbus A321-200 della Condor Flugdienst con la livrea del gruppo Thomas Cook.

Dal 2000 in poi, le azioni di Lufthansa vennero gradualmente acquistate da Thomas Cook.[5] Il processo di trasformazione dell'azienda da una sussidiaria Lufthansa a una sussidiaria Thomas Cook iniziò con la rinominazione della società in Thomas Cook powered by Condor, il 1 marzo 2003.[5] Una nuova livrea venne introdotta, con il logo di Thomas Cook sulla coda degli aeromobile e la parola "Condor" scritta con il font utilizzato da Thomas Cook Airlines. Il 23 gennaio 2004, Condor divenne parte di Thomas Cook AG e riottenne il nome Condor.[5] A dicembre 2006, le azioni di Lufthansa ammontavano solo al 24.9%,[5] in modo tale che l'influenza della minorità venne persa.

Il 20 settembre 2007,poco dopo aver acquistato LTU International, Air Berlin annunciò la sua intenzione di acquistare Condor tramite un accordo di scambi azionari. Le intenzioni erano di scambiare il 75.1% delle azioni possedute da Thomas Cook, con le rimanenti di Lufthansa da essere acquistate nel 2010. In cambia, Thomas Cook avrebbe ottenuto il 29.99% delle azioni Air Berlin.[6] L'11 settembre 2008, il piano venne abbandonato.[5]

2010-presenteModifica

Nel dicembre del 2010, il gruppo Thomas Cook scelse la Airbus A320 family come aerei a corto e medio raggio per tutte le sue compagnia aeree, con una revisione degli aerei a lungo raggio programmata per il 2011.[7]

Il 17 settembre 2012, la compagnia siglò un accordo di codeshare con la compagnia aerea messicana Volaris.[8] Il 12 marzo 2013, Condor e la canadese WestJet hanno concordato un accordo di interline offrendo ai passeggeri 17 destinazioni da e per il Canada tramite il quale entrambe le compagnie beneficiano una rete di destinazioni più vasta.[9]

Condor ha aggiornato tutte le cabine dei suoi Boeing 767-300 a lungo raggio. Tutti i sedili economy class e premium economy sono stati sostituiti con nuovi sedili realizzati ZIM Flugsitz GmbH. Condor ha mantenuto la sua Premium Economy di successo con un maggior spazio per le gambe ed un'aggiunta di nuovi servizi.[10] I nuovi sedili della business Class (della Zodiac Aerospace) sono completamente automatici, con un'inclinazione massima di 170 gradi formando un letto lungo 1.80m. Il nuovo IFE include schermi personali per tutte e tre le classi di servizio. Condor ha intenzione di implementare il RAVE IFE di Zodiac. Il 27 giugno 2014, Condor ha completato l'aggiornamento di tutte le cabine dei suoi Boeing 767.[11][12]

All'inizio del 2017 il C.E.O di Condor Ralf Teckentrup ha presentato un piano con un taglio di costi pari a 40 milioni di € , a causa della perdita di 14 milioni di € relativa a costi operativi e la diminuzione di 1.4 miliardi di € del fatturato.[13] Inoltre il numero di passeggeri è calato del 6%. Condor ha pianificato nuove rotte verso gli Stati Uniti verso: San Diego, New Orleans, e Pittsburgh – tutti voli che verranno operati con i 767-300ER.[14]

Il 25 settembre 2019, Condor si è assicurata linee di credito aggiuntive per 380 milioni di euro per continuare a volare, nonostante il crollo del gruppo Thomas Cook.[15] Lo stesso giorno, un tribunale di Francoforte ha autorizzato misure di protezione degli investitori per consentire la ristrutturazione di Condor.[16] Il 1º dicembre 2019, il distretto di Francoforte ha aperto formalmente il procedimento ai sensi della clausola "Schutzschirmverfahren" (procedimento di scudo protettivo) con il liquidatore, Lucas Flöther, chiedendo ai creditori di registrare i loro crediti presso di lui entro l'8 gennaio 2020.[17]

Il 24 gennaio 2020, Condor ha annunciato che il PGL Polish Aviation Group avrebbe acquistato Condor e l'accordo avrebbe dovuto concludersi nell'aprile 2020 una volta ottenute le approvazioni dell'antitrust. Con questo accordo, PGL avrebbe dovuto rimborsare integralmente il prestito ponte dalla Germania. Condor avrebbe continuato a operare con il marchio e la gestione attuali.[18] Tuttavia, il 2 aprile 2020 è stato annunciato che la vendita a LOT Polish Airlines era fallita.[19][20]

Identità aziendaleModifica

 
Gateway Gardens, l'ex quartier generale.

Quartier generaleModifica

L'azienda aveva sede a Kelsterbach, ma ora ha sede a Francoforte sul Meno, Assia.[21][22]

Nel gennaio 2010, la compagnia ha organizzato un piano per una nuova sede a Gateway Gardens, un complesso di uffici situato a Flughafen, Francoforte, lungo la Bundesautobahn 3 vicino all'aeroporto di Francoforte. Ralf Teckentrup, CEO di Condor, ha affermato che il nuovo quartier generale avrebbe collocato le operazioni della compagnia più vicino all'aeroporto. 380 dipendenti di terra lavoreranno nell'edificio e nell'edificio si terranno briefing pre-volo per circa 2.000 assistenti di volo.[23]

Groß & Partner e OFB Projektentwicklung hanno sviluppato la struttura di sette piani.[24] L'edificio di 14.600 metri quadrati è situato tra il parco e la piazza centrale, nell'area "Quartier Mondo" di Gateway Gardens. Ospita la sede aziendale di Condor, un centro di formazione e istruzione con un simulatore di volo e la struttura per le operazioni di volo della compagnia aerea. 2.700 metri quadrati della struttura includono piccole unità affittate ad altri inquilini e un bar e un ristorante al primo piano dell'edificio. L'edificio è stato inaugurato nella primavera del 2012.[22]

Condor BerlinModifica

All'inizio del 1998, Condor ha fondato Condor Berlin GmbH (CIB), una consociata interamente controllata con sede a Berlino-Schönefeld. Possedeva il codice ICAO CIB e operava sulle rotte a corto e medio raggio con i suoi Airbus A320-200 fino alla sua integrazione nella società madre il 1º maggio 2013.[25]

CabinaModifica

 
Un posto in business class.

Business classModifica

La business class di Condor è offerta su tutti i Boeing 767. I sedili (Zodiac Aerospace) si trasformano in letti a 170 gradi con 180 centimetri (71 pollici) di lunghezza e un passo standard (in modalità decollo) di 60 pollici. I sedili includono prese di corrente e USB, nonché uno schermo da 15 pollici (380 mm) per l'intrattenimento in volo.[26]

Premium economyModifica

La versione a lungo raggio (offerta su tutti i Boeing 767) offre sedili regolari in classe economica del produttore tedesco ZIM FLUGSITZ con 15 centimetri (5,9 pollici) di spazio per le gambe in più.[27]

EconomyModifica

L'economy class a lungo raggio di Condor è disponibile su tutti i Boeing 767. Tutti i sedili hanno un passo di 30 pollici con una larghezza di 17 pollici. I sedili centrali sono leggermente più larghi (2 pollici (51 mm)) rispetto ai sedili che danno sul corridoio.[28]

Intrattenimento in voloModifica

Un monitor personale è disponibile su ogni posto in tutte le cabine, offrendo ai passeggeri l'accesso a circa 30 film, più di 50 serie TV, 24 canali radio e centinaia di musica audio di tutti i generi. Tutti i contenuti sono disponibili per i passeggeri in Business e Premium Economy Class. Tuttavia, i passeggeri di Economy Class hanno solo un accesso limitato senza costi di upgrade. Hanno accesso a un film, un episodio TV e l'intera libreria musicale e stazioni radio.[29]

FlottaModifica

Flotta attualeModifica

 
Un Airbus A320-200 in una livrea rétro.
 
Un Airbus A321-200.
 
Un Boeing 757-300.
 
Un Boeing 767-300ER in una livrea rétro.

A gennaio 2021 la flotta di Condor Flugdienst è così composta[30]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
J Y+ Y Totale
Airbus A320-200 14 180 180
Airbus A321-200 10 220 220
Boeing 757-300 13 275 275
Boeing 767-300ER 15 30 35 180 245
18 39 202 259
Totale 52

Flotta storicaModifica

Condor Flugdienst operava in precedenza con i seguenti aeromobili[30]:

Aereo Inserimento Dismissione Note
Airbus A300B2 1979 1989
Airbus A300B4
Airbus A310-200 1985 1991
Airbus A310-300 1987 1999
Airbus A319-100 2011 2011
Airbus A330-200 2017 2020
Boeing 707-320B 1967 1981
Boeing 707-320C
Boeing 727-100 1965 1989
Boeing 727-200
Boeing 737-100 1969 1971
Boeing 737-200 1981 1988
Boeing 737-300 1987 2017
Boeing 737-700 1998 1998
Boeing 747-200 1971 1980
Boeing 747-400 1993 1996
Boeing 757-200 1990 2006
Convair CV-240 1957 1962
Convair CV-440
Douglas DC-8-33 1968 1969
Douglas DC-8-73CF 1985 1986
Fokker F27 1965 1968
Hawker Siddeley HS.125 1971 1991
McDonnell Douglas DC-10 1979 2000
Vickers Viking 1956 1964
Vickers Viscount 1962 1969

IncidentiModifica

 
Il Boeing 737-200 precipitato in Turchia nel 1988.
  • Il 2 gennaio 1988, il volo Condor 3782, Boeing 737-200, precipitò nel distretto di Seferihisar, in Turchia, a causa di errori di navigazione. Tutti i 16 a bordo persero la vita nell'impatto. All'epoca, Condor Flugdienst era una sussidiaria al 100% di Lufthansa. Il volo proseguì normalmente fino alla parte finale, quando l'aeromobile, con il copilota ai comandi, venne autorizzato ad effettuare un avvicinamento strumentale all'NDB e poi alla pista 35. Tuttavia, l'ILS del Boeing venne attivato solo dopo il superamento dell'NDB, facendo così mancare all'equipaggio la virata finale. I piloti, confusi, seguirono un segnale sbagliato e colpirono la collina di Dümentepe, a 10,5 miglia nautiche dall'aeroporto, provocando la morte di tutte le 16 persone a bordo. L'indagine si concluse appurando che l'incidente era avvenuto a causa dell'uso errato degli aiuti alla navigazione. La causa venne attribuita principalmente alla mancanza di aderenza alle procedure aziendali, in particolare per quanto riguarda il coordinamento dell'equipaggio durante l'avvicinamento e le procedure di volo strumentale di base.[31]
  • Il 2 dicembre 2015, un Airbus A321-200, registrazione D-AIAF, veniva rimorchiato all'aeroporto Schönefeld di Berlino quando l'ala sinistra colpì una torre di illuminazione, che crollò e cadde sull'aereo aprendo una sezione della fusoliera ferendo un tecnico presente a bordo. L'aereo fu riparato e rimesso in servizio.[32]

NoteModifica

  1. ^ Directory: World Airlines, in Flight International, 3 aprile 2007, p. 68.
  2. ^ https://condor-newsroom.condor.com/de/de/news-artikel/condor-wird-neuer-meilen-partner-von-alaska-airlines/
  3. ^ Thomas Cook è fallita, partono i charter per recuperare i turisti, su Il Sole 24 ORE. URL consultato il 24 settembre 2019.
  4. ^ Historical US Dollars to German Marks currency conversion, su history.ucsb.edu. URL consultato il 10 luglio 2015.
  5. ^ a b c d e AeroTransport Data Bank, su aerotransport.org. URL consultato il 10 luglio 2015.
  6. ^ Flightglobal: Air Berlin consolidates market position with Condor takeover. Published online on 24 September 2007.
  7. ^ Thomas Cook Group Preliminary Results 2010 Archiviato il 16 luglio 2011 in Internet Archive.
  8. ^ Condor und mexikanische Volaris schließen Partnerschaft, 17 settembre 2012. URL consultato il 12 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2012).
  9. ^ Condor and WestJet agree on interline partnership |url=https://www.condor.com/us/fileadmin/dam/pdf/tcf-us/06_The_Company/02_Press/130312_WestJet_engl.pdf Archiviato il 4 ottobre 2013 in Internet Archive. March 2013|date=12 March 2013
  10. ^ Condor Premium Economy Class; Condor Air Lines, www.condor.com. URL consultato il 15 ottobre 2013.
  11. ^ New Cabins for Condor's Entire Long-Haul Fleet, in Marketwire. URL consultato il 10 luglio 2015.
  12. ^ - New Cabins for Condor's Entire Long-Haul Fleet
  13. ^ http://www.fvw.com/airlines-condor-cuts-as-ryanair-expands/393/169736/11245
  14. ^ https://airwaysmag.com/airlines/condor-new-us-routes/
  15. ^ (DE) Condor - Bundesbürgschaft für Überbrückungskredit zugesagt, su web.archive.org, 24 settembre 2019. URL consultato il 12 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 24 settembre 2019).
  16. ^ (EN) Reuters Staff, German court begins protection proceedings for Thomas Cook's Condor, in Reuters, 26 settembre 2019. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  17. ^ (DE) Fluggesellschaft: Schutzschirmverfahren über Condor eröffnet, su www.handelsblatt.com. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  18. ^ (EN) LOT Polish Airlines owner buys Condor, su ch-aviation. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  19. ^ (EN) Germany considers Condor nationalization after Polish sale fails, su www.aerotime.aero. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  20. ^ (EN) Condor Could Be Nationalized By The German Government, su Simple Flying, 1º aprile 2020. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  21. ^ (EN) Directions, su www.condor.com. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  22. ^ a b (EN) Imprint, su www.condor.com. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  23. ^ (EN) Sustainibility report (PDF), su web.archive.org, 25 luglio 2011. URL consultato il 12 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2011).
  24. ^ (EN) Gateway Gardens - Condor, su web.archive.org, 25 luglio 2011. URL consultato il 12 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 25 luglio 2011).
  25. ^ (EN) Condor's and Condor Berlin's fleets merged from May 1, su ch-aviation. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  26. ^ (EN) Flight Review: Checking Out Condor Airlines' Business Class to Frankfurt, su AirlineReporter, 10 ottobre 2014. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  27. ^ (EN) Condor Planes, Fleet and Seat Maps, su www.seatguru.com. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  28. ^ (EN) Condor Gives Wider Middle Seats (JPG), su AirlineReporter. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  29. ^ (EN) SeatGuru Seat Map Condor, su www.seatguru.com. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  30. ^ a b (EN) Condor Flugdienst Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 31 dicembre 2020.
  31. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Boeing 737-230 Advanced D-ABHD Seferihisar, su aviation-safety.net. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  32. ^ (EN) Harro Ranter, ASN Aircraft accident Airbus A321-211 (WL) D-AIAF Berlin-Schönefeld Airport (SXF), su aviation-safety.net. URL consultato il 12 febbraio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN175952857 · GND (DE16167226-7 · WorldCat Identities (ENviaf-175952857