Coppa del Mondo di rugby 1999

4ª edizione della Coppa del Mondo di rugby
Coppa del Mondo di rugby 1999
1999 Rugby World Cup
Logo della competizione
Competizione Coppa del Mondo di rugby
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore World Rugby e Welsh Rugby Union
Date dal 1º ottobre 1999
al 6 novembre 1999
Paese organizz. Galles Galles
Luogo Francia, Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia
Partecipanti 20 (65 alle qualificazioni)
Formula A gironi + barrage + play-off
Sede finale Millennium Stadium (Cardiff)
Risultati
Vincitore Australia Australia
(2º titolo)
Finalista Francia Francia
Terzo Sudafrica Sudafrica
Statistiche
Miglior giocatore Tim Horan (Australia)
Miglior marcatore Argentina Gonzalo Quesada (102)
Record mete Nuova Zelanda Jonah Lomu (8)
Incontri disputati 41
Pubblico 1 750 000
(42 683 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Coppa del Mondo di rugby 1995 Coppa del Mondo di rugby 2003 Right arrow.svg

La Coppa del Mondo di rugby 1999 (in inglese 1999 Rugby World Cup; in gallese Cwpan Rygbi'r Byd 1999) fu la 4ª edizione della Coppa del Mondo di rugby, massima competizione internazionale di rugby a 15 organizzata dall'International Rugby Football Board.

Tenutasi dal 1º ottobre al 6 novembre 1999, fu la prima Coppa del Mondo dell'era professionistica nel rugby a 15, dopo che nel 1995 l'International Rugby Football Board aveva fatto cadere il vincolo del dilettantismo che aveva retto per un secolo dopo la scissione di Huddersfield da cui era nato il rugby a 13[1].

Fu la seconda volta, in otto anni, che la Coppa si tenne nelle isole britanniche con il sostegno logistico della Francia, anche se formalmente il Paese organizzatore fu il Galles[2], il quale fornì tre sedi alla competizione (Cardiff, Llanelli e Wrexham). Il resto del Regno Unito fornì altre otto sedi, ivi comprese Belfast, Edimburgo e Londra; altre due furono fornite dalla Repubblica d'Irlanda e cinque dalla Francia, per un totale di 18 impianti coinvolti.

A laurearsi campione del mondo fu l'Australia, prima compagine a vincere la competizione per la seconda volta dopo il successo del 1991; gli Wallabies batterono al nuovissimo Millennium Stadium di Cardiff la Francia per 36-12 nella gara decisiva per il titolo: entrambe le squadre erano alla loro seconda finale.

Tale edizione della Coppa inaugurò anche la nuova formula a 20 squadre, laddove le precedenti tre edizioni ne prevedevano 16.

StoriaModifica

Squadre qualificateModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni alla Coppa del Mondo di rugby 1999.
Africa Americhe Asia Europa Oceania Ripescaggi

ImpiantiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Impianti della Coppa del Mondo di rugby 1999.
 
Bristol
Huddersfield
Leicester
Londra
Belfast
Cardiff
Llanelli
Wrexham
Dublino
Limerick
Edimburgo
Galashiels
Glasgow
Béziers
Bordeaux
Lens
Saint-Denis
Tolosa
Localizzazione delle sedi degli incontri.
Città Impianto Capacità Incontri
  Belfast Ravenhill 12 500
  Béziers Stade de la Méditerranée 18 000
  Bordeaux Parc Lescure 34 327
  Bristol Ashton Gate 21 500
  Cardiff Millennium Stadium 74 500
  Dublino Lansdowne Road 49 250
  Edimburgo Murrayfield 67 500
  Galashiels Netherdale 6 000
  Glasgow Hampden Park 52 500
  Huddersfield McAlpine Stadium 28 000
  Leicester Welford Road 16 500
  Londra Twickenham 75 000
  Lens Stadio Félix Bollaert 41 800
  Limerick Thomond Park 13 500
  Llanelli Stradey Park 10 800
  Saint-Denis Stade de France 80 000
  Tolosa Stadium Municipal 27 000
  Wrexham Racecourse Ground 15 500

FormulaModifica

GironiModifica

Fase a gironiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Fase a gironi della Coppa del Mondo di rugby 1999.

Girone AModifica

Data Incontro Risultato Sede
2-10-1999 UruguaySpagna 27-15 Galashiels
3-10-1999 ScoziaSudafrica 29-46 Edimburgo
8-10-1999 ScoziaUruguay 43-12 Edimburgo
10-10-1999 SudafricaSpagna 47-3 Edimburgo
15-10-1999 SudafricaUruguay 39-3 Glasgow
16-10-1999 ScoziaSpagna 48-0 Edimburgo

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
A1   Sudafrica 3 3 0 0 132 35 +97 6
A2   Scozia 3 2 0 1 120 58 +62 4
A3   Uruguay 3 1 0 2 42 97 -55 2
  Spagna 3 0 0 3 18 122 -104 0

Girone BModifica

Data Incontro Risultato Sede
2-10-1999 InghilterraItalia 67-7 Londra
3-10-1999 Nuova ZelandaTonga 45-0 Bristol
9-10-1999 InghilterraNuova Zelanda 16-30 Londra
10-10-1999 ItaliaTonga 25-28 Leicester
14-10-1999 Nuova ZelandaItalia 101-3 Huddersfield
15-10-1999 InghilterraTonga 101-10 Londra

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
B1   Nuova Zelanda 3 3 0 0 176 28 +148 6
B2   Inghilterra 3 2 0 1 184 47 +137 4
B3   Tonga 3 1 0 2 47 171 -124 2
  Italia 3 0 0 3 35 196 -161 0

Girone CModifica

Data Incontro Risultato Sede
1-10-1999 FigiNamibia 67-18 Béziers
2-10-1999 FranciaCanada 33-20 Béziers
8-10-1999 FranciaNamibia 47-13 Bordeaux
9-10-1999 FigiCanada 38-22 Bordeaux
14-10-1999 CanadaNamibia 72-11 Tolosa
16-10-1999 FranciaFigi 28-19 Tolosa

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
C1   Francia 3 3 0 0 108 52 +56 6
C2   Figi 3 2 0 1 124 68 +56 4
C3   Canada 3 1 0 2 114 82 +32 2
  Namibia 3 0 0 3 42 186 -144 0

Girone DModifica

Data Incontro Risultato Sede
1-10-1999 GallesArgentina 23-18 Cardiff
3-10-1999 SamoaGiappone 43-9 Wrexham
9-10-1999 GallesGiappone 64-15 Cardiff
10-10-1999 ArgentinaSamoa 32-16 Llanelli
14-10-1999 GallesSamoa 31-38 Cardiff
16-10-1999 ArgentinaGiappone 33-12 Cardiff

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
D1   Galles 3 2 0 1 118 71 +47 4
D2   Argentina 3 2 0 1 83 51 +32 4
D3   Samoa 3 2 0 1 97 72 +25 4
  Giappone 3 0 0 3 36 140 -104 0

Girone EModifica

Data Incontro Risultato Sede
2-10-1999 IrlandaStati Uniti 53-8 Dublino
3-10-1999 AustraliaRomania 57-9 Belfast
9-10-1999 Stati UnitiRomania 25-27 Dublino
10-10-1999 IrlandaAustralia 3-23 Dublino
14-10-1999 AustraliaStati Uniti 55-19 Limerick
15-10-1999 IrlandaRomania 44-14 Dublino

ClassificaModifica

Squadra G V N P P+ P- PT
E1   Australia 3 3 0 0 135 31 +104 6
E2   Irlanda 3 2 0 1 100 45 +55 4
E3   Romania 3 1 0 2 50 126 -76 2
  Stati Uniti 3 0 0 3 52 135 -83 0

Fase a play-offModifica

Barrage   Quarti di finale   Semifinali   Finale
A1    Sudafrica 44  
B2    Inghilterra 45     B2    Inghilterra 11  
C2    Figi 24          Sudafrica 21  
       Australia d.t.s. 27  
D1    Galles 9
E1    Australia 24  
       Australia 35
       Francia 12
B1    Nuova Zelanda 30  
A2    Scozia 35     A2    Scozia 18  
D3    Samoa 20          Nuova Zelanda 31
       Francia 43  
C1    Francia 46 Finale per il 3º posto
D2    Argentina 28     D2    Argentina 27      Sudafrica 22
E2    Irlanda 24      Nuova Zelanda 18

Spareggi d'accesso ai quarti di finaleModifica

Londra
20 ottobre 1999, ore 12 UTC+1
Inghilterra  45 – 24
referto
  FigiTwickenham (60 000 spett.)
Arbitro:   Clayton Thomas

Edimburgo
20 ottobre 1999, ore 14:30 UTC+1
Scozia  35 – 20
referto
  SamoaMurrayfield (15 661 spett.)
Arbitro:   David McHugh

Lens
20 ottobre 1999, ore 18:30 UTC+2
Irlanda  24 – 28
referto
  ArgentinaStadio Félix Bollaert (22 000 spett.)
Arbitro:   Stuart Dickinson

Quarti di finaleModifica

Cardiff
23 ottobre 1999, ore 14 UTC+1
Galles  9 – 24
referto
  AustraliaMillennium Stadium (72 500 spett.)
Arbitro:   Colin Hawke

Saint-Denis
24 ottobre 1999, ore 12 UTC+2
Sudafrica  44 – 21
referto
  InghilterraStade de France (75 000 spett.)
Arbitro:   Jim Fleming

Dublino
24 ottobre 1999, ore 14:30 UTC+1
Francia  47 – 26
referto
  ArgentinaLansdowne Road (40 000 spett.)
Arbitro:   Derek Bevan

Edimburgo
24 ottobre 1999, ore 17 UTC+1
Scozia  18 – 30
referto
  Nuova ZelandaMurrayfield (59 757 spett.)
Arbitro:   Ed Morrison

SemifinaliModifica

Londra
30 ottobre 1999, ore 14 UTC+1
Australia  27 – 21
(d.t.s.)
referto
  SudafricaTwickenham (73 000 spett.)
Arbitro:   Derek Bevan

Londra
31 ottobre 1999, ore 15 UTC+0
Nuova Zelanda  31 – 43
referto
  FranciaTwickenham (73 000 spett.)
Arbitro:   Jim Fleming

Finale per il 3º postoModifica

Cardiff
4 novembre 1999, ore 20 UTC+0
Nuova Zelanda  18 – 22
referto
  SudafricaMillennium Stadium (53 000 spett.)
Arbitro:   Peter Marshall

FinaleModifica

Cardiff
6 novembre 1999, ore 15 UTC+0
Australia  35 – 12
referto
  FranciaMillennium Stadium (72 500 spett.)
Arbitro:   André Watson

StatisticheModifica

Percentuali dei calciatori (% di riuscita)Modifica

Classifica marcatoriModifica

MeteModifica

DropModifica

Match con più puntiModifica

  • 111 Inghilterra-Tonga 101-10

Maggior numero di punti in una partita per una squadraModifica

  • 101 Nuova Zelanda-Italia 101-3
  • 101 Inghilterra-Tonga 101-10

Maggior numero di punti per un giocatore in una partitaModifica

Maggior numero di mete in un match per una squadraModifica

  • 14 Nuova Zelanda in Nuova Zelanda-Italia 101-3

Maggior numero di mete in un match per un giocatoreModifica

Maggior numero di trasformazioni in un match per un giocatoreModifica

Maggior numero di trasformazioni nel torneoModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Steve Bale, Rugby Union: Professionalism is embraced by RFU, in The Independent, 25 marzo 1996. URL consultato il 2 marzo 2020.
  2. ^ Steve Bale, Welsh remind England of deal for 1999 World Cup, in The Independent, 13 dicembre 1994. URL consultato il 2 marzo 2020.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8154381050530292153 · LCCN (ENno2018156388 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018156388
  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby