Diamanti grezzi

film del 2019 diretto da Josh e Benny Safdie
Diamanti grezzi
Uncut Gems Sandler.png
Adam Sandler in una scena del film
Titolo originaleUncut Gems
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata135 min
Rapporto2,39:1
Generethriller, drammatico
RegiaJosh e Benny Safdie
SceneggiaturaRonald Bronstein, Josh e Benny Safdie
ProduttoreSebastian Bear-McClard, Scott Rudin, Eli Bush
Produttore esecutivoAnthony Katagas, David Koplan, Oscar Boyson, Martin Scorsese, Emma Tillinger Koskoff
Casa di produzioneElara Pictures
Distribuzione in italianoNetflix
FotografiaDarius Khondji
MontaggioRonald Bronstein, Benny Safdie
Effetti specialiEran Dinur
MusicheOneohtrix Point Never
ScenografiaSam Lisenco
CostumiMiyako Bellizzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Diamanti grezzi (Uncut Gems) è un film del 2019 diretto da Josh e Benny Safdie.

TramaModifica

Nel 2010, in Etiopia, dei minatori falascia sottopagati scoprono un opale nero. Due anni dopo, nel 2012, il gioielliere ebreo newyorkese Howard Ratner mette le mani sull'opale nero contrabbandato corrompendo con 100mila dollari due minatori etiopi. Avendo stimato il suo valore attorno a un milione di dollari, ha intenzione di metterlo all'asta per saldare il debito di 100mila dollari che ha col cognato Arno. Howard infatti è uno scommettitore incallito, la cui continua ricerca di puntate sempre più rischiose condiziona una vita già di per sé complicata; in procinto di divorziare dalla moglie con cui ha tre figli, ha una relazione segreta con la sua dipendente Julia, che sfrutta la cosa per non presentarsi quasi mai al lavoro, avendo passato la notte a fare festa; inoltre, uno spazientito Arno gli ha messo alle calcagna Phil e Nico, due personaggi legati al mondo della malavita.

In negozio, Howard riceve la visita del cestista dei Boston Celtics Kevin Garnett, presentatogli da Demany, uno smerciatore che procaccia ad Howard la sempre più rada clientela. Per risvegliare l'interesse dello sportivo, Howard gli mostra la pietra: Garnett si convince immediatamente che abbia dei poteri magici e gli chiede di prestargliela, sicuro che grazie ad essa vincerà la partita di quella sera contro i Philadelphia 76ers, con la promessa di restituirgliela il giorno dopo. Quest'ultimo accetta, riluttante, e riceve in cambio l'anello da campione NBA dell'altro, che impegna per scommettere sulla vittoria dei Celtics e la prestazione di Garnett. La scommessa si rivela un successo su tutta la linea grazie all'influsso scaramantico della pietra, facendo credere ad Howard di essere già in grado di saldare il debito.

Alla recita scolastica di sua figlia, Howard viene rapito dagli scagnozzi di Arno, che lo picchiano e lo chiudono nudo del bagagliaio della sua auto, mentre il cognato lo informa di aver annullato la scommessa sul nascere, essendo stata fatta con dei soldi che gli doveva. A complicare la situazione contribuiscono Garnett e Demany, che non sembrano intenzionati a rendergli l'opale: fallito un primo tentativo di riaverlo e con la casa d'aste col fiato sul collo, Howard rintraccia Demany a un concerto di The Weeknd, ma viene scacciato in malo modo. Al concerto, Howard riconosce anche Julia, appartatasi in un bagno del locale con il cantante, e decide di lasciarla dopo una furiosa litigata. La sera successiva, partecipa alle celebrazioni della Pasqua ebraica con la sua famiglia, fra cui Arno, che viene a sapere della pietra e dell'asta; Howard chiede alla moglie un'altra chance come coppia, ma lei lo respinge deridendolo.

Il giorno dopo, Garnett si presenta con Demany al negozio di Howard, intenzionato ad acquistare la pietra per 175mila dollari, ma Howard rifiuta, invitandolo a partecipare all'asta. Recatosi in extremis alla casa d'aste a consegnare la pietra, Howard scopre che il suo valore di base è stato abbassato notevolmente dalla perizia di un altro gemmologo e che ora è pari a "soli" 150-200mila dollari. Chiede quindi al suocero Gooey di fare offerte al rialzo, sicuro che Garnett cercherà comunque di superarlo: arrivati a 190mila dollari, il maldestro tentativo gli si ritorce contro quando il cestista si ritira e Gooey si aggiudica nolente la pietra. Howard promette al suocero di restituirgli i soldi non appena gli verranno bonificati, più quanto perso nella transazione di tasca propria. Credendo che Howard l'abbia preso di nuovo in giro, Arno lo fa picchiare da Phil e Nico e gli dà un ultimatum a breve scadenza per saldare il debito.

In negozio, un disperato Howard viene consolato da Julia, con cui riallaccia i rapporti, e riesce a vendere la pietra a Garnett per 175mila dollari in contanti. Avverte Arno di avere finalmente con sé la sudata somma, ma, spinto dal proprio spirito competitivo a non uscire da tutta la faccenda con così poco, decide di puntarli tutti su Garnett e sulla vittoria dei Celtics quella sera in gara-7 contro i Philadelphia 76ers: consegna quindi la somma a Julia, che corre a piazzare la puntata in un centro scommesse. Arno si presenta in negozio con Phil e Nico, ma Howard, consapevole che cercherebbero nuovamente di annullare la scommessa o peggio, riesce a intrappolarli nella doppia porta a vetri antiproiettile della gioielleria.

Julia e Howard seguono trepidanti l'andamento della partita, quest'ultimo sotto lo sguardo via via sempre meno scettico dei tre prigionieri, che si conclude con la vittoria dei Celtics grazie a una spettacolare prestazione di Garnett: euforico per aver vinto oltre un milione di dollari, Howard libera il cognato, anch'esso visibilmente sollevato dalla vittoria, ma viene immediatamente ucciso da Phil con un colpo a bruciapelo. Quest'ultimo uccide anche uno scioccato Arno e inizia a svaligiare la gioielleria assieme a Nico, mentre Julia si allontana ignara dal centro scommesse con la vincita.

ProduzioneModifica

Il film originariamente avrebbe dovuto fare seguito al lungometraggio di debutto dei fratelli Safdie, Daddy Longlegs, del 2009.[1] I due hanno scritto la sceneggiatura assieme a Ronald Bronstein, che aveva fatto da protagonista in Daddy Longlegs e che sarebbe divenuto poi un loro abituale collaboratore artistico, ispirandosi inizialmente alle storie che loro padre gli raccontava da piccoli sulla sua esperienza di lavoro nel Diamond District di Manhattan.[2][3] Lo sviluppo del film si è tuttavia prolungato per quasi un decennio: dopo una fase di stallo creativo nata dall'ampliamento della trama, i tre hanno deciso di mettere in pausa il progetto nel 2012 per dedicarsi al documentario Lenny Cooke.[1][4] Vi hanno poi rimesso mano dopo che Heaven Knows What (2014) – nato grazie all'incontro con Arielle Holmes ad un apprendistato in una gioielleria ebraica volto a dare maggior autenticità alla sceneggiatura – gli ha permesso di utilizzare delle idee che hanno potuto così essere scartate e proseguire nello sviluppo.[1][4] Il progetto ha poi subito un ulteriore ritardo con l'interessamento dell'attore Robert Pattinson, che ha portato alla realizzazione di Good Time (2017), il quale è servito da ulteriore banco di prova per il film grazie ad una struttura narrativa più classica.[1][4]

La produzione è stata infine avviata grazie al coinvolgimento di Emma Tillinger Koskoff e Martin Scorsese come produttori esecutivi del film attraverso la loro Sikelia Productions.[5] Nel maggio del 2017, Jonah Hill è entrato in trattative per interpretare il protagonista, con Scott Rudin e Eli Bush della Scott Rudin Productions, e Sebastian Bear-McClard e Oscar Boyson della Elara Pictures come produttori, oltre che A24 come distributrice.[6] Nell'aprile del 2018, Adam Sandler è entrato nel cast del film, sostituendo Hill.[7]

Nell'agosto del 2018, Eric Bogosian e Judd Hirsch si sono uniti al cast.[8][9] Nel mese di settembre, Lakeith Stanfield e Idina Menzel sono entrati nel cast, mentre Netflix ha acquisito da A24 i diritti di distribuzione del film al di fuori degli Stati Uniti.[6][10][11] Nell'ottobre dello stesso anno, The Weeknd, Trinidad James e Pom Klementieff sono entrati nel cast,[12][13] seguiti a novembre dal cestista Kevin Garnett: per quest'ultimo ruolo erano stati considerati anche Amar'e Stoudemire e Joel Embiid.[14]

RipreseModifica

Le riprese del film si sono tenute a New York tra il settembre e il novembre del 2018.[15][16] Il direttore della fotografia Darius Khondji, che ha preso il posto del precedente collaboratore dei registi Sean Price Williams, ha girato il film in 35 millimetri formato anamorfico.[17][18]

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film è stata composta dal musicista elettronico-sperimentale Oneohtrix Point Never, che aveva già realizzato le musiche per un film dei fratelli Safdie con Good Time (2017).[19] L'album contenente la colonna sonora, Uncut Gems: Original Motion Picture Soundtrack, è stato pubblicato il 13 dicembre 2019 da Warp Records.[20][21]

I titoli di coda sono accompagnati da L'amour toujours (I'll Fly with You) di Gigi D'Agostino.[22]

TracceModifica

Lato A
  1. The Ballad of Howie Bling – 8:26
  2. Pure Elation – 1:01
  3. Followed – 1:32
  4. The Bet Hits – 2:51
Lato B
  1. High Life – 1:00
  2. No Vacation – 0:54
  3. School Play – 6:16
  4. Fuck You Howard – 2:42
  5. Smoothie – 1:10
Lato C
  1. Back To Roslyn – 2:02
  2. The Fountain – 2:21
  3. Powerade – 0:52
  4. Windows – 5:06
  5. Buzz Me Out – 2:49
Lato D
  1. The Blade – 1:32
  2. Mohegan Suite – 4:42
  3. Uncut Gems – 6:40

PromozioneModifica

Il 19 settembre 2019 è stato diffuso online il primo teaser trailer del film,[23] seguito il 24 settembre dal trailer principale.[24]

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima il 30 agosto 2019 al Telluride Film Festival.[25][26]

È stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi da A24, con una distribuzione limitata a partire dal 13 dicembre 2019 per poi ampliarsi dal 25 dicembre.[6][27] In Italia è stato distribuito dal 31 gennaio 2020 da Netflix sulla propria piattaforma streaming.[10][28]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

In Nord America, il film ha incassato un totale di 50 milioni di dollari.[29]

Nel suo primo weekend di distribuzione limitata, in cui era distribuito in 5 sale tra New York e Los Angeles, il film ha incassato 537mila dollari, registrando la media più alta di sempre per un film A24 e la seconda più alta del 2019.[30] Al termine della sua seconda settimana di programmazione, il film ha raggiunto il milione di dollari.[31] Il suo primo giorno di distribuzione su scala nazionale, il film ha incassato 5,9 milioni, il maggior incasso giornaliero di sempre per un film A24,[32] incassando 9,6 milioni al termine del weekend per un totale di 18,5 su un periodo di cinque giorni, classificandosi al sesto posto.[33] Il suo secondo weekend di programmazione estesa, il film ha incassato 7,5 milioni di dollari, scendendo all'ottavo posto.[34]

CriticaModifica

Sul sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes, il film ha una percentuale di gradimento da parte della critica del 92%, basata su 292 recensioni, con una media dell'8,4.[35] Su Metacritic, che utilizza una media ponderata, il film ha un punteggio di 90 su 100, basato su 56 recensioni da parte della critica, ad indicare un «plauso unanime».[36]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d (EN) Paul Brownfield, From the Diamond District, in Written By Magazine, Writers Guild of America, inverno 2019, pp. 38–47, 74. URL consultato l'11 dicembre 2019.
  2. ^ (EN) George Robinson, Being The Safdie Brothers, su jewishweek.timesofisrael.com, 17 agosto 2010. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Dennis Lim, Growing Up With Dad, Distilled With Bite, in The New York Times, The New York Times Company, 13 maggio 2010.
  4. ^ a b c (EN) Kelefa Sanneh, The Safdie Brothers’ Full-Immersion Filmmaking, in The New Yorker, 9 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  5. ^ (EN) Patrick Hipes, Safdie Brothers’ ‘Uncut Gems’ Scores Financing From RT Features & Scorsese’s Sikelia – Cannes, su deadline.com, 16 maggio 2016. URL consultato il 28 settembre 2018.
  6. ^ a b c (EN) Mike Fleming Jr., A24, Jonah Hill, Scott Rudin, Martin Scorsese & Safdie Brothers Team For ‘Uncut Gems’ – Cannes, su deadline.com, 16 maggio 2017. URL consultato il 28 settembre 2018.
  7. ^ (EN) Mike Fleming Jr., Adam Sandler To Star In ‘Uncut Gems’ For Safdie Brothers And A24, su deadline.com, 3 aprile 2018. URL consultato il 18 settembre 2018.
  8. ^ (EN) Andreas Wiseman, Eric Bogosian To Join Adam Sandler In Safdie Brothers & A24’s ‘Uncut Gems’, su deadline.com, 14 agosto 2018. URL consultato il 28 settembre 2018.
  9. ^ (EN) Andreas Wiseman, Adam Sandler, A24 Pic ‘Uncut Gems’ Adds Hollywood Veteran Judd Hirsch, su deadline.com, 16 agosto 2018. URL consultato il 28 settembre 2018.
  10. ^ a b (EN) Andreas Wiseman, Netflix Takes International Rights To A24 & Scott Rudin’s Adam Sandler Pic ‘Uncut Gems’, Lakeith Stanfield Joins Cast, su deadline.com, 12 settembre 2018. URL consultato il 28 settembre 2018.
  11. ^ (EN) Andreas Wiseman, ‘Frozen’ Star Idina Menzel Joins The Safdie Brothers’ Crime Pic ‘Uncut Gems’, su deadline.com, 13 settembre 2018. URL consultato il 28 settembre 2018.
  12. ^ (EN) Mara Siegler, The Weekend spotted on set of Adam Sandler flick, su pagesix.com, 17 ottobre 2018. URL consultato il 19 ottobre 2018.
  13. ^ (EN) Amanda N’Duka, ‘Guardians Of The Galaxy’ Actress Pom Klementieff Joins Adam Sandler In A24’s ‘Uncut Gems’, su deadline.com, 26 ottobre 2018. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  14. ^ (EN) Jeff Sneider, Kevin Garnett Joins Adam Sandler in A24’s Crime Movie ‘Uncut Gems’, su collider.com, 7 novembre 2018. URL consultato il 19 agosto 2019.
  15. ^ (EN) Tuesday, Sept. 25 Filming Locations for This Is Us, Manifest, Chicago PD & more!, su onlocationvacations.com, 25 settembre 2018. URL consultato il 28 settembre 2018.
  16. ^ (EN) Last day of work, feeling like the last day of skool. The main difference being I wish this never had to end (and sometimes felt like it never would). #UncutGems // Fuji Acros 400 (+1), su Instagram, 15 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.
  17. ^ (EN) Matt Grobar, Cinematographer Darius Khondji Leans Into Garish, Gritty '80s Aesthetics For 'Uncut Gems', su deadline.com, 18 novembre 2019. URL consultato il 21 novembre 2019.
  18. ^ (EN) Akiva Gottlieb, Why the hands-on Safdie brothers found themselves shooting ‘Uncut Gems’ from a car trunk, in Los Angeles Times, 11 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  19. ^ (EN) Julia Gray, Oneohtrix Point Never Scoring Safdie Brothers’ Uncut Gems, su stereogum.com, 18 agosto 2019. URL consultato il 19 agosto 2019.
  20. ^ (EN) Noah Yoo, Daniel Lopatin (Oneohtrix Point Never) Details New Uncut Gems Soundtrack, su Pitchfork, 29 ottobre 2019. URL consultato il 2 novembre 2019.
  21. ^ (EN) Daniel Lopatin - Uncut Gems - Original Motion Picture Soundtrack, su opn.warp.net. URL consultato il 2 novembre 2019.
  22. ^ (EN) Max Delsohn, This Song is How I Win, su maxpractice.substack.com. URL consultato il 24 marzo 2020.
  23. ^ Valentina D'Amico, Uncut Gems: Adam Sandler col volto tumefatto nel teaser del thriller, su movieplayer.it, 20 settembre 2019. URL consultato il 20 settembre 2019.
  24. ^   (EN) A24, Uncut Gems - Official Trailer HD - A24, su YouTube, 24 settembre 2019.
  25. ^ (EN) Pete Hammond, Telluride Film Festival: ‘Ford V Ferrari’, ‘Judy’, ‘Motherless Brooklyn’, Weinstein-Inspired Drama ‘The Assistant’ Among Premieres Headed To 46th Edition – Full List, su deadline.com, 29 agosto 2019. URL consultato il 29 agosto 2019.
  26. ^ (EN) Telluride Program Guide (PDF), su telluridecms-production.s3.amazonaws.com. URL consultato il 29 agosto 2019.
  27. ^ (EN) Alex David Lynch, ‘Uncut Gems’: Safdie Brothers Production Co. Say Adam Sandler Drama Comes Out This December, su theplaylist.net, 21 luglio 2019. URL consultato il 19 agosto 2019.
  28. ^ Marica Lancellotti, ‘Diamanti grezzi’: Il trailer italiano e la data di uscita su Netflix del film con Adam Sandler, su Movieplayer.it, 8 gennaio 2020. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  29. ^ (EN) Diamanti grezzi, su Box Office Mojo. URL consultato il 23 marzo 2020.  
  30. ^ (EN) Dino-Ray Ramos, 'Uncut Gems' Shines With Biggest A24 Per-Screen Opening, 'A Hidden Life' Debuts, Lionsgate Drops Limited 'Bombshell' Release – Specialty Box Office, su deadline.com, 15 dicembre 2019. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  31. ^ (EN) Dino-Ray Ramos, ‘Uncut Gems’ Crosses $1 Million In Second Limited Weekend, ‘Jojo Rabbit’ Hops Past $20 Million, ‘Invisible Life’ Debuts Low – Specialty Box Office, su deadline.com, 22 dicembre 2019. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  32. ^ Pamela McClintock, Box Office: 'Star Wars: Rise of Skywalker' Unwraps Huge $32M on Christmas Day, in The Hollywood Reporter, 25 dicembre 2019. URL consultato il 26 dicembre 2019.
  33. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Star Wars: Rise Of Skywalker’ Counts $362M Through 10 Days, -2% Behind ‘Last Jedi’; ‘Little Women’ All Grown Up With $29M 5-Day, su deadline.com, 29 dicembre 2019. URL consultato il 29 dicembre 2019.
  34. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Star Wars: Rise Of Skywalker’ Dips To $34M+ Third Weekend; ‘Grudge’ Doesn’t Scream With $11M+ & ‘F’ CinemaScore, su deadline.com, 5 gennaio 2020. URL consultato il 5 gennaio 2020.
  35. ^ (EN) Diamanti grezzi, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 31 gennaio 2020.  
  36. ^ (EN) Diamanti grezzi, su Metacritic, CBS Interactive Inc. URL consultato il 31 gennaio 2020.  
  37. ^ (EN) Mark Feeney, ‘Little Women,’ lots of prizes, in The Boston Globe, 15 dicembre 2019. URL consultato il 16 dicembre 2019.
  38. ^ (EN) Once Upon A Time...In Hollywood Leads Chicago Film Critics Association 2019 Nominations, su chicagofilmcritics.org, 12 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  39. ^ (EN) Hilary Lewis, Gotham Awards: 'Marriage Story,' 'The Farewell,' 'Uncut Gems' Lead Nominations, su The Hollywood Reporter, 24 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  40. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘The Irishman’ Named Best Film By National Board Of Review, Quentin Tarantino Wins Best Director, su deadline.com, 3 dicembre 2019. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  41. ^ (EN) Zack Sharf, New York Film Critics Circle 2019 Winners: ‘The Irishman,’ Lupita Nyong’o, and More, su indiewire.com, 4 dicembre 2019. URL consultato il 4 dicembre 2019.
  42. ^ (EN) 2019 San Diego Film Critics Society’s Award Nominations, su sdfcs.org, 6 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  43. ^ (EN) 2019 San Diego Film Critics Society’s Awards, su sdfcs.org, 9 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  44. ^ (EN) 2019 NOMINEES (PDF), su pressacademy.com. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  45. ^ (EN) Critics' Choice Awards: 'The Irishman' Leads With 14 Nominations, su The Hollywood Reporter, 8 dicembre 2019. URL consultato l'8 dicembre 2019.
  46. ^ (EN) Zack Sharf, 2020 Independent Spirit Awards Nominees: 'Marriage Story,' 'Uncut Gems,' and More, su indiewire.com, 21 novembre 2019.
  47. ^ Andrea Francesco Berni, Independent Spirit Awards 2020: miglior film The Farewell, Diamanti Grezzi miglior regia – tutti i vincitori!, su badtaste.it, 9 febbraio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema