Ettore Conti

attore e doppiatore italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il senatore del Regno d'Italia, vedi Ettore Conti di Verampio.

Ettore Conti (Sesto San Giovanni, 14 dicembre 1924Formello, 26 luglio 2018) è stato un attore e doppiatore italiano.

BiografiaModifica

Inizia a recitare nel 1942, nella compagnia di Memo Benassi. Nel 1947 approda al Piccolo Teatro di Milano diretto da Giorgio Strehler, e viene diretto in anni successivi anche da Orazio Costa, Raffaele Maiello e Lamberto Puggelli, continuando la sua carriera sui palcoscenici fino agli anni '90, in spettacoli come Arlecchino servitore di due padroni di Carlo Goldoni, L'anima buona di Sezuan di Bertolt Brecht, Delitto e castigo di Fedor Dostojevskij, Don Giovanni o Il convitato di pietra e L'avaro di Molière. Al cinema ebbe un ruolo nel 1945, in un film del periodo della Repubblica Sociale Italiana, Trent'anni di servizio diretto da Mario Baffico, ma il film ebbe scarsa diffusione ed oggi risulta invedibile. Tra il 1963 e il 1988 partecipa ad altri quattro film, in ruoli secondari.

Sul piccolo schermo fa il suo debutto nel dicembre del 1954, quando presenta insieme a Gianni Cajafa e Umberto D'Orsi la trasmissione Altalena di canzoni. Tra gli anni '60 e gli anni '80 partecipa a numerose trasmissioni (tra le quali Finalmente domenica, nel 1972) e a caroselli pubblicitari a fianco di attori celebri come Walter Chiari, Gino Bramieri, Virna Lisi, Paolo Villaggio, Raimondo Vianello e Sandra Mondaini. Proficua anche la sua attività come doppiatore: ha dato la voce a Fred Astaire in Cenerentola a Parigi, Bernie Kopell in Love Boat, Cesar Romero in Batman e ad altri attori, oltre che in numerose serie di cartoni animati.

Filmografia parzialeModifica

TelevisioneModifica

DoppiaggioModifica

Film cinemaModifica

Serie televisiveModifica

Film d'animazioneModifica

Cartoni animatiModifica

VideogiochiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN212503793 · WorldCat Identities (ENviaf-212503793