Ferrovia Seregno-Bergamo

linea ferroviaria italiana
Seregno-Bergamo
Mappa ferrovia Seregno-Bergamo.png
Stati attraversatiItalia Italia
Lunghezza40 km
Apertura1888-89
GestoreRFI
Precedenti gestoriRM (1888-1905)
FS (1905-2001)
Scartamento1435 mm
Elettrificazione3000 V CC
Ferrovie

La ferrovia Seregno-Bergamo è una linea ferroviaria italiana di proprietà statale che collega Seregno a Bergamo.

StoriaModifica

Tratta Inaugurazione
Bergamo-Ponte San Pietro 4 novembre 1863[N 1]
Seregno-Carnate 24 settembre 1888
Carnate-Ponte San Pietro 1º luglio 1889

La linea venne progettata con l'obiettivo di collegare Bergamo alla linea internazionale del Gottardo tramite Como, dal momento in cui fu chiaro che la linea per Chiavenna via Lecco non sarebbe stata prolungata attraverso lo Spluga per il congiungimento con le ferrovie Svizzere in Coira.

Dopo numerosi progetti via Olgiate e Camerlata, fu giudicato conveniente il progetto via Seregno proposto dagli ingegneri Tatti e Milesi,[1] che permetteva inoltre di realizzare l'ulteriore collegamento con Milano[N 2] (con innesto sulla ferrovia Milano-Lecco) senza eccessivo allungamento di percorso verso nord e necessità di regresso, tramite il raccordo in Carnate. La nuova linea, oltre a collegare direttamente Bergamo con la Svizzera, dotava Bergamo anche di un collegamento diretto e più breve con Monza, allora una delle principali dimore dei Savoia.[2]

I lavori di costruzione cominciarono nel 1887[senza fonte] e terminarono due anni dopo.

Il tronco SeregnoCarnate fu aperto al pubblico il 24 settembre 1888.

Il tratto Carnate–Ponte San Pietro fu invece aperto il 1º luglio 1889.

La linea fu esercita dalla sua nascita dalla Società per le Strade Ferrate del Mediterraneo fino alla creazione nel 1905 delle Ferrovie dello Stato.

Il 10 dicembre 2017 è stata attivata sulla linea la nuova fermata di Bergamo Ospedale, a servizio dell'ospedale Papa Giovanni XXIII del capoluogo orobico.

Il 15 settembre 2018, a seguito del riscontro di valori anomali e preoccupanti dal sistema di monitoraggio strutturale del ponte San Michele, sul quale la linea transita per attraversare l'Adda, il ponte è stato improvvisamente chiuso per interventi di manutenzione della durata stimata di due anni, con conseguente interruzione della circolazione tra le stazioni di Paderno-Robbiate e Calusco. A breve distanza di tempo, dopo circa un mese di pubbliche avvisaglie in merito, a partire dal 9 dicembre 2018 il servizio passeggeri tra Seregno e Carnate-Usmate è stato sospeso e sostituito con autobus.[3]

Il 19 agosto 2020 la linea è stata interessata da un incidente in cui un treno ha iniziato a muoversi senza personale a bordo dalla stazione di Paderno-Robbiate; il convoglio è stato poi fermato presso la stazione di Carnate-Usmate con una deviazione verso un binario tronco di sicurezza, causando il deragliamento delle prime carrozze, danni agli impianti di stazione (con totale interruzione della circolazione, anche della tratta Milano-Monza-Lecco) e ad alcune proprietà adiacenti. Il bilancio è stato di 1 solo ferito lieve, un passeggero che, dopo il deragliamento, si è scoperto essere rimasto a bordo.[4]

Il 14 settembre 2020 il ponte San Michele sull'Adda è stato riaperto al traffico ferroviario, esattamente 2 anni dopo la chiusura scattata il 14 settembre 2018.

CaratteristicheModifica

La linea ha una lunghezza di circa 40 km, è a binario semplice ed è elettrificata a 3000 Volt in corrente continua.

Il tracciato si presenta pianeggiante, prevalentemente rettilineo e senza gallerie.

Nel tratto Seregno-Carnate presenta un posto di blocco intermedio presso la stazione di Macherio-Sovico (senza possibilità di effettuare incrocio) e la stazione di Lesmo, unica fermata impresenziata della linea. Il tratto Carnate-Bergamo, a parte la nuova fermata di Bergamo Ospedale, è invece dotato di binario d'incrocio in ogni punto di sosta.

Sulla linea sono presenti tre ponti: il primo attraversa la valle del Lambro e con esso la ferrovia Monza-Molteno-Lecco, chiamato "ponte di Gernetto"; il secondo attraversa la valle del fiume Adda tra i paesi di Paderno e Calusco; il terzo, in località Ponte San Pietro, attraversa il fiume Brembo. Il ponte sull'Adda, noto come ponte San Michele, è una rinomata opera di ingegneria ed archeologia industriale (è interamente realizzato in ferro chiodato senza saldature, stessa tecnica costruttiva della Torre Eiffel di Parigi, risalente infatti alla stessa epoca) ed ha anche la funzione di ponte stradale. Il ponte è stato chiuso per lavori di manutenzione straordinaria dal 2018 al 2020; per via delle caratteristiche strutturali, viene percorso dai convogli con limite di velocità di 15 km/h (tale limitazione vigeva anche prima della chiusura), ed i semafori che regolano il traffico nella parte stradale sono regolati in modo tale da non far coincidere il transito dei treni con quello degli autoveicoli.

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
 
linea FN per Saronno
     
linea per Chiasso
 
31+867 Seregno * 1849
     
tranvia Monza-Meda-Cantù
     
linea per Milano
     
tranvia Monza-Carate (nuovo tracciato, † 1960)
 
26+739 Macherio-Sovico
     
tranvia Monza-Carate (vecchio tracciato, † 1932)
     
ferrovia Monza-Molteno-Lecco
     
fiume Lambro
     
tranvia Monza-Oggiono († 1915)
 
23+372 Lesmo
     
linea per Milano
 
17+920 Carnate-Usmate * 1873
     
linea per Lecco
 
11+846 Paderno-Robbiate
     
Ponte San Michele sul fiume Adda
 
9+184 Calusco
 
4+057 Terno
     
linea per Lecco
 
0+000
7+742
Ponte San Pietro * 1863
     
fiume Brembo
 
2+955 Bergamo Ospedale * 2017[5]
     
linea per Milano/Treviglio
     
Tranvia Monza-Trezzo-Bergamo
 
 
 
 
0+000 Bergamo * 1857 / Bergamo FVS-FVB / Bergamo FS TEB
   
 
 
raccordo
     
 
 
 
linee FVS per Clusone († 1967) e FVB per Piazza Brembana († 1966)
 
linea per Brescia

TrafficoModifica

Per il trasporto passeggeri la linea è utilizzata da Trenord per il servizio della linea R14 (Milano-Bergamo via Carnate). Il traffico passeggeri fra Carnate e Seregno (linea R15) è invece sospeso dal 2018.[6]

Viene anche utilizzata da treni merci di diverse società del ramo.[7]

Seregno-CarnateModifica

Fino all'orario estivo del 2018, il servizio passeggeri veniva svolto a spola da un unico convoglio reversibile, formato da un'automotrice ALe 582 con due rimorchiate (una intermedia e una semipilota dello stesso gruppo), ed era articolato in 28 corse, svolte sempre dallo stesso convoglio, con fermata a Macherio e Lesmo, effettuate nei soli giorni lavorativi (dal lunedì al sabato) con cadenzamento orario in entrambe le direzioni, senza alcun servizio serale.[N 3]
Nel periodo natalizio e nel mese di agosto il servizio era sospeso.

Sospensione dal dicembre 2018Modifica

Dal 9 dicembre 2018 il servizio passeggeri sulla tratta Seregno-Carnate è stato totalmente sospeso ad oltranza e sostituito con autobus, mantenendo il cadenzamento orario, nel quadro di un più ampio taglio dei servizi regionali; Trenord ha fornito come motivazioni della manovra la presenza di un'infrastruttura al limite della capacità, la complessiva carenza di materiale rotabile recente e di personale per effettuare i servizi[8] e nello specifico anche un non elevato utilizzo della linea da parte dell'utenza; l'espletamento del servizio tramite autobus ha tuttavia più che raddoppiato i tempi di percorrenza, portando quasi all'azzeramento dei fruitori del trasporto pubblico nella relazione Seregno-Carnate.

Nel febbraio 2019 l'amministratore delegato di Trenord ha confermato l'intenzione di mantenere sospeso il servizio, ipotizzando il 2020-2021 quale data di ripristino.[9]

Ad aprile 2019 la commissione territorio e infrastrutture della Regione Lombardia ha deciso all'unanimità di invitare la Giunta Regionale ad adoperarsi per la riattivazione del servizio ferroviario passeggeri sulla linea, con l'entrata in vigore dell'orario estivo 2019, compatibilmente con il materiale rotabile disponibile;[10] tale iniziativa è stata erroneamente interpretata dalla stampa - e di conseguenza da larga parte dell'opinione pubblica - come la certezza di un ripristino del servizio con l'orario estivo 2019,[11] mentre invece la richiesta vincolante a Trenord da parte della Regione Lombardia risultava ancora assente (e nessuna successiva informazione al riguardo venne poi divulgata).
Il servizio passeggeri della tratta ferroviaria Seregno-Carnate - che fino alla sospensione veniva effettuato con un solo convoglio tra i più piccoli della flotta Trenord - rimase quindi comunque svolto tramite autobus sostitutivi anche con l'orario estivo del 2019;[12] tale situazione rimase invariata anche con l'orario invernale del 2019.

Milano-Carnate-BergamoModifica

È prevista almeno una corsa ogni ora da Milano Porta Garibaldi a Bergamo via Carnate, con fermata in tutte le stazioni intermedie. Numerosi rinforzi nei giorni lavorativi rendono la frequenza semioraria nelle fasce di maggior frequentazione.

Chiusura del ponte sull'AddaModifica

A partire dal 15 settembre 2018, a seguito dell'improvvisa chiusura precauzionale del Ponte San Michele (ponte ferroviario, automobilistico e pedonale), dovuta a valori fuori margine di sicurezza prodotti dai sistemi di monitoraggio della stabilità del ponte, con la necessità di importanti lavori di ristrutturazione, i treni circolano, mantenendo il cadenzamento già esistente, soltanto sulle relazioni Milano–Carnate–Paderno e Calusco–Bergamo. Tra le stazioni di Paderno e Calusco è stato attivato un servizio di collegamento mediante autobus navetta, attraverso il ponte sull'Adda di Brivio, con un tempo di percorrenza tra le due località di circa 40 minuti. Dal 2 gennaio 2019 il servizio dei bus Paderno–Calusco è stato prolungato a Terno. In seguito alla riapertura del ponte per il solo transito ciclo-pedonale, avvenuta il 29 marzo 2019, da lunedì 8 aprile 2019 sono stati istituiti degli autobus navetta che, da entrambe le estremità del ponte, facevano spola verso le vicine stazioni di Paderno e Calusco, mentre il transito sul ponte avveniva a piedi.[13][14]

L'8 novembre 2019 il ponte è stato riaperto al traffico stradale con le consuete limitazioni (senso unico alternato tramite semaforo, peso massimo non superiore a 3500 kg, larghezza non superiore a 2,2 m e limite di velocità che da 30 km/h è stato ridotto a 20 km/h);[15] il servizio automobilistico tra le due stazioni e le estremità del ponte è stato quindi modificato in modo da congiungere direttamente le due stazioni utilizzando il ponte riaperto. Date le limitazioni per il transito sul ponte, per questo servizio non venivano utilizzati normali autobus ma mezzi più piccoli (minibus) autorizzati con apposita deroga temporanea.[16]
Il 15 dicembre 2019, con l'entrata in vigore dell'orario invernale, gli orari degli autobus che transitavano sul ponte e quelli dei treni sono stati strutturati in modo da garantire le coincidenze tra i due servizi; pertanto il servizio automobilistico via Brivio, rimasto invariato fino a tale data, è stato eliminato.

Il transito ferroviario sul ponte è stato ripristinato il 14 settembre 2020, con la velocità massima dei convogli sempre limitata a 15 km/h; a partire da tale data sono stati soppressi tutti i servizi di autobus sostitutivi.[17]

NoteModifica

EsplicativeModifica

  1. ^ Parte della linea Lecco-Bergamo.
  2. ^ Oltre a quello già esistente via Treviglio
  3. ^ In ambo le direzioni il servizio terminava intorno alle ore 20:00

BibliograficheModifica

  1. ^ Lorenzo Brusetti e Massimo Cogliati, La Ferrovia Milano-Lecco nella gran linea delle Alpi, Cattaneo Editore, 2010, ISBN 9788886509954.
  2. ^ Le ville di delizia briantee presenti sull’asse ferroviario Bergamo-Seregno-Como, su lombardiabeniculturali.it.
  3. ^ Dal 9 dicembre l'orario invernale obiettivo: aumentare la regolarità e ridurre le soppressioni (PDF), su trenord.it.
  4. ^ Un treno si è mosso per errore ed è deragliato a Carnate, in provincia di Monza; non ci sono feriti gravi, su Il Post, 19 agosto 2020. URL consultato il 20 agosto 2020.
  5. ^ Rete Ferroviaria Italiana, Circolare territoriale MI 42/2017.
  6. ^ Linea Seregno-Carnate chiusa: i treni merci del nord passeranno da Monza, su www.ilcittadinomb.it. URL consultato il 1º febbraio 2020.
  7. ^ Fabio Bianchi, Studio dei nuovi servizi ferroviari nella relazione Bergamo-Milano, tesi di laurea, Politecnico di Milano, 2004-05.
  8. ^ Trenord: Piuri,servizio peggiorato, raddoppiate soppressioni, su ANSA.it, 8 novembre 2018. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  9. ^ Ferrovie: Trenord non intende riaprire la tratta Seregno-Carnate, su ferrovie.info, 7 febbraio 2019. URL consultato il 10 agosto 2019.
  10. ^ Regione Lombardia - COMMISSIONE CONSILIARE V (Territorio e infrastrutture) - SEDUTA del 18 aprile 2019 DCCR/XI/509/5001, su Mozione n. 106 presentata in data 21 novembre 2018:
    “LA COMMISSIONE V TERRITORIO E INFRASTRUTTURE (...) invita la Giunta regionale ad adoperarsi affinché vengano ripristinate le corse sulla linea ferroviaria Carnate Usmate-Seregno, a partire dall’introduzione del prossimo orario estivo, compatibilmente con il materiale rotabile a disposizione.”.
  11. ^ Fabio Luongo, Treni, riparte la Seregno-Carnate, su Il Giorno, 19 aprile 2019. URL consultato il 1º maggio 2019.
  12. ^ Trenord non riapre Ceriano Groane. Monti: “Chiederemo chiarimenti!, su ilsaronno.it, 4 giugno 2019.
    «Abbiamo cercato di porre attenzione sulla linea Seregno-Carnate – prosegue Monti – ma purtroppo, per il momento, questa resterà ancora servita da autobus sostitutivi».
  13. ^ Ponte San Michele, da lunedì le navette che collegano Paderno e Calusco d'Adda, su bergamonews.it, 5 aprile 2019.
  14. ^ Ponte di Paderno: ecco tutti gli orari delle nuove navette, su giornaledilecco.it, 15 aprile 2019.
  15. ^ Ponte di Paderno d’Adda: oggi riapre al traffico veicolare, su MBNews.it, 8 novembre 2019. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  16. ^ Riapertura del Ponte San Michele a Calusco d'Adda, su Provincia di Bergamo, 7 novembre 2019. URL consultato il 17 gennaio 2020.
    «(…) eccetto minibus autorizzati in via transitoria sino al ripristino del traffico ferroviario, di peso inferiore alle 7,5 tonnellate e larghezza sino a 2,35 metri».
  17. ^ Ponte San Michele sull'Adda, su fsitaliane.it.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • RFI SpA. Quadro normativo d'esercizio 28 Seregno – Bergamo