Apri il menu principale

Garfield 2

film del 2006 diretto da Tim Hill
Garfield 2
Garfield 2.png
Garfield in una scena del film
Titolo originaleGarfield: A Tail of Two Kitties
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Regno Unito
Anno2006
Durata82 min
86 min (extended dvd edition)
Genereanimazione, avventura, commedia, fantastico
RegiaTim Hill
SoggettoJim Davis (Comic strip)
SceneggiaturaJoel Cohen, Alec Sokolow
ProduttoreJohn Davis
Produttore esecutivoBrian Manis, Michele Imperato Stabile
Casa di produzione20th Century Fox, Davis Entertainment
FotografiaPeter Lyons Collister
MontaggioPeter S. Elliot
MusicheChristophe Beck
ScenografiaAnne D. McCulley
CostumiFrancine Jamison-Tanchuck
Art directorLouis Mann
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Garfield 2 è un film del 2006 diretto da Tim Hill e prodotto da John Davis. Il film è il seguito di Garfield - Il film, tratto dall'omonimo fumetto di Jim Davis.

TramaModifica

In Inghilterra un gatto di nome Principe XII, che vive una vita di lusso in un castello dove è anche il re fino alla morte della sua nobile padrona del posto, Lady Eleanor. Principe, a sua insaputa, ha un sosia perfettamente uguale a lui d'aspetto, il quale è proprio Garfield, che vive in casa con l'amico Odie e il suo padrone Jon, il quale sta preparando una cena per la sua fidanzata Liz, durante la quale vorrebbe chiederle di sposarlo. Quella sera Liz confessa a Jon che l'indomani partirà per Londra per visitare il castello Carlyle: la donna parte e Jon decide di partire anche lui a Londra per farle una sorpresa e i suoi due animali entrano nella sua macchina di nascosto.

Nel frattempo, al castello Carlyle, il grande Principe XII è stato appena nominato il nuovo proprietario del castello grazie al testamento di Lady Eleanor, ma Lord Manfred Dargis, unico erede umano di Eleanor, non prende bene la cosa e decide di sbarazzarsi di Principe XII, buttandolo nel Tamigi. Il Principe XII arriva nelle fogne e riemerge dal tombino in una strada londinese. Jon arriva a Londra e incontra Liz, ma mentre cerca di farle la proposta di matrimonio, compaiono Odie e Garfield. Esso viene notato da Smithee, il maggiordomo del castello che, scambiando Garfield per Principe XII, lo prende e lo porta con sé. Odie incontra Principe XII e quando vengono raggiunti da Jon, egli scambia Principe XII per il suo vero gatto. Garfield viene portato al castello, ma gli altri animali realizzano presto che il gatto non è Principe XII. Essi decidono però di sfruttare la cosa e trattano Garfield come un vero re. Dargis, dopo aver notato Garfield (scambiato per Principe XII) decide ancora una volta di eliminarlo, prima che i delegati vengano per assegnare la proprietà.

Il giorno seguente, Liz va al castello come turista. Jon scopre attraverso un giornale che i due gatti sono stati scambiati e così si dirige verso il castello. Nel frattempo Garfield, ascoltando una conversazione tra Winston e il pappagallo del castello, Preston, si rende conto, con sgomento, di essere stato usato. Con l'intento di far sparire Garfield, Dargis lo cattura e lo chiude in una prigione, ma il gatto viene liberato da Winston e da Claudius. Garfield decide di tornare a Londra, ma poi incontra faccia a faccia Principe XII grazie alla quale scopre la verità. Principe viene notato dagli altri animali e Garfield decide di rimanere per aiutarli ad affrontare Dargis, che minaccia i delegati per affidargli la proprietà. In quel momento arrivano Garfield, Principe XII, Jon e Odie, il quale morde il sedere all’uomo. In quel momento arriva anche Liz: Dargis minaccia di ucciderla con un moschetto. L’uomo cerca di allontanarsi e far firmare i documenti ai delegati, tenendo la ragazza in ostaggio. Garfield chiede a Principe XII di mandare Nigel, un furetto, ad attaccarlo, mentre Jon gli dà un pugno. In quel momento, arriva Smithee con dei poliziotti che arrestano Dargis.

Garfield consegna l'anello a Jon che chiede finalmente a Liz di sposarlo e lei accetta.

RiconoscimentiModifica

Critiche e incassiModifica

Come il precedente film, anche questo è stato stroncato dalla critica, e ha ricevuto minori consensi da parte del pubblico statunitense, incassando comunque molto a livello globale; complessivamente la pellicola ha incassato 28.426.747 di dollari negli stati uniti e 113.275.517 di dollari nel resto del mondo, per un totale di 141.702.264 di dollari.[1]

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema