Apri il menu principale

Gran Premio di Germania 1993

corsa automobilistica
Germania Gran Premio di Germania 1993
542º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 10 di 16 del Campionato 1993
Hockenheimring prior to 2002.svg
Data 25 luglio 1993
Nome ufficiale LV Grosser Mobil 1 Preis von Deutschland
Luogo Hockenheimring
Percorso 6.823 km / 4.264 US mi
circuito permanente
Distanza 45 giri, 307.035 km/ 191.896 US mi
Clima asciutto
Risultati
Pole position Giro più veloce
Francia Alain Prost Germania Michael Schumacher
Williams - Renault in 1:38.748 Benetton - Ford in 1:41.859
(nel giro 40)
Podio
1. Francia Alain Prost
Williams - Renault
2. Germania Michael Schumacher
Benetton - Ford
3. Regno Unito Mark Blundell
Ligier - Renault

Il Gran Premio di Germania 1993 è stato un Gran Premio di Formula 1 disputato il 25 luglio 1993 sullo Hockenheimring. La gara è stata vinta da Alain Prost su Williams: per il francese fu la 51ª ed ultima vittoria in carriera.

Indice

QualificheModifica

Ancora una volta le qualifiche sono dominate dalle Williams, con Prost che conquista la nona pole position stagionale davanti al compagno di squadra Hill; seguono Schumacher, Senna e le due Ligier di Blundell e Brundle.

ClassificaModifica

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 2   Alain Prost Williams - Renault 1:38.748
2 0   Damon Hill Williams - Renault 1:38.905 +0.157
3 5   Michael Schumacher Benetton - Ford 1:39.580 +0.832
4 8   Ayrton Senna McLaren - Ford 1:39.616 +0.868
5 26   Mark Blundell Ligier - Renault 1:40.135 +1.387
6 25   Martin Brundle Ligier - Renault 1:40.855 +2.107
7 6   Riccardo Patrese Benetton - Ford 1:41.101 +2.353
8 10   Aguri Suzuki Footwork - Mugen-Honda 1:41.138 +2.390
9 28   Gerhard Berger Ferrari 1:41.242 +2.494
10 27   Jean Alesi Ferrari 1:41.304 +2.556
11 9   Derek Warwick Footwork - Mugen-Honda 1:41.449 +2.701
12 7   Michael Andretti McLaren - Ford 1:41.531 +2.783
13 12   Johnny Herbert Lotus - Ford 1:41.564 +2.816
14 29   Karl Wendlinger Sauber - Ilmor 1:41.642 +2.894
15 11   Alessandro Zanardi Lotus - Ford 1:41.858 +3.110
16 20   Érik Comas Larrousse - Lamborghini 1:41.945 +3.197
17 14   Rubens Barrichello Jordan - Hart 1:42.025 +3.277
18 30   Jyrki Järvilehto Sauber - Ilmor 1:42.032 +3.284
19 4   Andrea De Cesaris Tyrrell - Yamaha 1:42.203 +3.455
20 23   Christian Fittipaldi Minardi - Ford 1:42.658 +3.910
21 3   Ukyo Katayama Tyrrell - Yamaha 1:42.682 +3.934
22 24   Pierluigi Martini Minardi - Ford 1:42.786 +4.038
23 19   Philippe Alliot Larrousse - Lamborghini 1:42.910 +4.162
24 15   Thierry Boutsen Jordan - Hart 1:43.007 +4.259
25 22   Luca Badoer Scuderia Italia - Ferrari 1:43.345 +4.597
26 21   Michele Alboreto Scuderia Italia - Ferrari 1:44.166 +5.450

GaraModifica

Al via Prost viene sopravanzato da Hill, Schumacher e Senna dopo uno scatto poco brillante; alla staccata della prima variante però il francese attacca all'interno il brasiliano che prova a resistere all'esterno finendo in testacoda e vedendo sfilato dal resto del gruppo. La Ligier di Brundle tenta di attaccare il pilota della Williams alla seconda chicane, ma va in testacoda e taglia la variante; anche Prost taglia la chicane, per evitare l'incidente, e così pure fa Suzuki dietro di loro. Tutti e tre i piloti vengono penalizzati con uno stop-and-go al giro 10; Prost criticherà questa decisione a fine gara.

Prima di doversi fermare, il francese rimonta facilmente infilando Schumacher nel corso del sesto giro e Hill nell'ottavo, portandosi in testa alla gara; quando rientra è quinto, alle spalle anche di Blundell, Patrese e davanti ad Alesi. Il francese della Ferrari si ferma ai box per fissare un problema alla carrozzeria e lascia la zona puntI al compagno Berger alle spalle del quale si profila minacciosa la sagoma della McLaren di Senna in rimonta. Il brasiliano, pur sensibilmente più rapido sul giro, non riesce a passare l'austriaco forte della velocità di punta della rossa. Nel frattempo Prost recupera fino alla terza piazza diventando secondo quando Schumacher si ferma per il cambio gomme. Si fermano anche Patrese, che rischia finendo in testacoda alla chicane Clark, Blundell e Senna ma non le due WIlliams e Berger.

A metà gara Hill ha 22" su Prost e 24" su Schumacher; seguono Berger, Blundell, Patrese e Senna. Spettacolare il giro 24 quando Blundell infila Berger alla prima variante ma l'austriaco risponde con una decisa staccata a quella prima della ost-kurve. Il giro seguente però l'inglese passa all'ingresso del motodrom e il ferrarista deve cedere rapidamente anche a Senna, che ha passato anche Patrese, e allo stesso padovano. A questo punto il brasiliano prova ad insidiare la Ligier dell'inglese che resisterà fino alla fine senza troppi patemi. A cinque giri dal termine Hill sembra vicino al primo successo in carriera forte di 12" di vantaggio sul compagno mentre il tedesco della Benetton segue staccato dopo aver nuovamente sostituito le gomme. A una tornata e mezzo dal termine Hill si ritira però per il cedimento della gomma posteriore sinistra; Prost vince così per la 51. volta davanti a Schumacher, Blundell, Senna, Patrese e Berger. Con 27 punti di vantaggio su Senna, il francese ipoteca il suo quarto mondiale.

ClassificaModifica

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Partenza Punti
1 2   Alain Prost Williams - Renault 45 1:18:40.885 1 10
2 5   Michael Schumacher Benetton - Ford 45 +16.664 3 6
3 26   Mark Blundell Ligier - Renault 45 +59.349 5 4
4 8   Ayrton Senna McLaren - Ford 45 +1:08.229 4 3
5 6   Riccardo Patrese Benetton - Ford 45 +1:31.516 7 2
6 28   Gerhard Berger Ferrari 45 +1:34.754 9 1
7 27   Jean Alesi Ferrari 45 +1:35.841 10
8 25   Martin Brundle Ligier - Renault 44 +1 giro 6
9 29   Karl Wendlinger Sauber - Ilmor 44 +1 giro 14
10 12   Johnny Herbert Lotus - Ford 44 +1 giro 13
11 23   Christian Fittipaldi Minardi - Ford 44 +1 giro 20
12 19   Philippe Alliot Larrousse - Lamborghini 44 +1 giro 23
13 15   Thierry Boutsen Jordan - Hart 44 +1 giro 24
14 24   Pierluigi Martini Minardi - Ford 44 +1 giro 22
15 0   Damon Hill Williams - Renault 43 Foratura 2
16 21   Michele Alboreto Scuderia Italia - Ferrari 43 +2 giri 26
17 9   Derek Warwick Footwork - Mugen-Honda 42 +3 giri 11
Ritirato 14   Rubens Barrichello Jordan - Hart 34 Sterzo 17
Ritirato 3   Ukyo Katayama Tyrrell - Yamaha 28 Testacoda 21
Ritirato 30   Jyrki Järvilehto Sauber - Ilmor 22 Acceleratore bloccato 18
Ritirato 11   Alessandro Zanardi Lotus - Ford 19 Testacoda 15
Ritirato 10   Aguri Suzuki Footwork - Mugen-Honda 9 Cambio 8
Ritirato 7   Michael Andretti McLaren - Ford 4 Incidente 12
Ritirato 22   Luca Badoer Scuderia Italia - Ferrari 4 Sospensione 25
Ritirato 4   Andrea De Cesaris Tyrrell - Yamaha 1 Cambio 19
Ritirato 20   Érik Comas Larrousse - Lamborghini 0 Frizione 16

ClassificheModifica

FontiModifica

Altri progettiModifica

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1993
                               
   

Edizione precedente:
1992
Gran Premio di Germania
Edizione successiva:
1994
  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1