Gran maestro dell'Ordine teutonico

Gran Maestro dell'Ordine teutonico
Coat of arms of Teutonic Order.svg
Nome originaleHochmeister
OrganizzazioneInsignia Germany Order Teutonic.svg Ordine teutonico
In caricaFrank Bayard
da22 agosto 2018
Istituito19 febbraio 1199
daHeinrich Walpot von Bassenheim e Papa Innocenzo III
Eletto daCapitolo Generale
Durata mandato6 anni, rinnovabili
(originariamente a vita)
SedeDeutschordenshaus, Vienna (dal 1809)[1]

Il Gran maestro dell'Ordine teutonico (in tedesco: Hochmeister, letteralmente "alto maestro", in passato, dal 1530 al 1929, Hoch- und Deutschmeister, "alto e tedesco maestro"), è il superiore della comunità monastica dell'Ordine teutonico, del quale ne è infatti anche Abate generale.

Una versione del titolo in tardo latino fu Magister Hospitalis Sancte Marie Alemannorum Jerosolimitani. Dal 1216, venne utilizzato comunemente il titolo completo di Magister Hospitalis Domus Sancte Marie Theutonicorum Jerosolimitani ("Maestro dell'ordine ospitaliero di Santa Maria dei Teutonici di Gerusalemme").

StoriaModifica

Sin dal Medioevo, il passaggio del titolo fu estremamente efficiente. Alla morte di un Gran maestro, il Vice maestro convocava il Consiglio generale per l'elezione del successore. Il Capitolo generale era composto da dodici persone: sette cavalieri, quattro sergenti e un sacerdote. Una volta scelto il candidato a maggioranza, anche la minoranza doveva prestargli fede. L'elezione si concludeva solitamente tre mesi dopo la morte del Gran maestro venuto a mancare.

I candidati dovevano dimostrare di avere spiccate doti d'amministrazione e venivano scelti per i propri meriti e non per il loro lignaggio. Questa clausola venne revocata solo dall'elezione dei duchi Federico di Sassonia e Alberto di Brandeburgo-Ansbach, membri delle potenti casate dei Wettin e degli Hohenzollern.

Quando l'Ordine teutonico aveva sede ad Acri in Terra Santa, i Gran maestri risiedevano principalmente alla corte papale o a quella imperiale. Il potere dei Gran maestri aumentò notevolmente nel corso del XIII secolo quando venne conquistata la Prussia orientale, durante le crociate del Nord, portando alla creazione di uno stato monastico, od Ordenstaat, che perdurò sino al 1525. Dopo che la capitale dell'Ordine venne trasferita da Venezia al castello di Malbork (Marienburg) nel 1309, il potere del Gran maestro era al suo apice. Essi ottennero infine il controllo dell'intera regione della Prussia, che li pose come supremi comandanti delle forze tedesche prussiane. Il Gran maestro aveva inoltre il ruolo di castellano di Marienburg ed era il tesoriere dell'Ordine. Egli era inoltre membro della Lega anseatica, che gli accreditava i benefici di questa associazione.

Il Gran maestro Alberto di Brandeburgo-Ansbach si convertì al luteranesimo e fece confluire il soppresso stato monastico nel secolare e luterano ducato di Prussia, nel 1525. L'Ordine sopravvisse ad ogni modo in Germania e nella provincia autonoma della Livonia. Per limitare i loro possessi in altre aree della Germania, i titoli di Hochmeister e Deutschmeister vennero uniti durante il regno di Walter von Cronberg, che venne nominato dall'imperatore Carlo V. Questo doppio titolo perdurò sino al 1923. Per secoli il reggimento dei "Cacciatori di Vienna" (Jägerregiment Wien) dell'esercito austriaco venne conosciuto con il nome di "Hoch- und Deutschmeister Regiment".

L'Ordine teutonico, ancora oggi esistente, è guidato da un Gran maestro elettivo (attualmente, dal 2018, S.E. mons. Frank Bayard, O.T.) ed è oggi un ordine clericale della Chiesa cattolica romana.

Elenco dei Gran maestri dell'Ordine teutonicoModifica

Capi del primo Ordine (1190-1198)Modifica

L'Ordine teutonico aveva la gestione di un ospedale in Terra Santa.

Ritratto Nome
(nascita–morte)
Magistero Provenienza Note
Inizio Fine
Maestro Sibrando 1190 1192
Gerhard 1192 1192
Heinrich 1193 1194 Priore
Ulrich 1195 1196
Heinrich 1196 1198 Precettore (identificabile probabilmente con Heinrich Walpot von Bassenheim)

Gran maestri dell'Ordine (1198-1525)Modifica

L'Ordine teutonico divenne un ordine spirituale.

Ritratto Nome
(nascita–morte)
Magistero Provenienza Note
Inizio Fine
1 Heinrich Walpot von Bassenheim
(?–1200)
1198 1200   Sacro Romano Impero
2 Otto von Kerpen
(?–1208)
1200 1208   Sacro Romano Impero
3 Heinrich von Tunna
(?–?)
1208 1209   Sacro Romano Impero
4   Ermanno di Salza
Hermann von Salza
(1179ca.–1239)
1209 1239   Sacro Romano Impero Artefice dell'espansione dell'Ordine in Prussia
5 Corrado di Turingia
Konrad von Thüringen
(1206–1240)
1239 1240   Sacro Romano Impero Esponente della dinastia Ludovingia
6 Gerhard von Malberg
(1200ca.–1246)
1240 1244   Sacro Romano Impero Dimesso, aderisce ai Templari
7 Heinrich von Hohenlohe
(?–1249)
1244 1249   Sacro Romano Impero
8 Gunther von Wüllersleben
(?–1252)
1249 1252   Sacro Romano Impero
9 Poppo von Osterna
(?–1256)
1252 1256   Sacro Romano Impero
10 Anno von Sangershausen
(?–1273)
1256 1273   Sacro Romano Impero Già Maestro dell'Ordine livoniano
11 Hartmann von Heldrungen
(?–1282)
1273 1282   Sacro Romano Impero
12 Burchard von Schwanden
(?–1310)
1283 1290   Sacro Romano Impero Dimesso
13 Konrad von Feuchtwangen
(1230–1296)
1291 1296   Sacro Romano Impero Già Maestro dell'Ordine livoniano;
trasferisce il quartier generale dell'Ordine teutonico a Venezia
14 Gottfried von Hohenlohe
(1265–1310)
1297 1303   Sacro Romano Impero Dimesso
15   Siegfried von Feuchtwangen
(?–1311)
1303 1311   Sacro Romano Impero Trasferisce il quartier generale dell'Ordine a Marienburg
16 Karl von Trier
(1265–1324)
1311 1324   Sacro Romano Impero
17 Werner von Orseln
(1280ca.–1330)
1324 1330   Sacro Romano Impero
18 Luther von Braunschweig
(1275ca.–1335)
1331 1335   Sacro Romano Impero Esponente del Casato dei Guelfi
19 Dietrich von Altenburg
(?–1341)
1335 1341   Sacro Romano Impero
20 Ludolf König von Wattzau
(?–1347/8)
1342 1345   Sacro Romano Impero Dimesso
21 Heinrich Dusemer
(?–1353)
1345 1351   Sacro Romano Impero Dimesso
22   Winrich von Kniprode
(1310–1382)
1351 1382   Sacro Romano Impero
23 Konrad Zöllner von Rothenstein
(?–1390)
1382 1390   Sacro Romano Impero
24 Konrad von Wallenrode
(1330–1393)
1391 1393   Sacro Romano Impero
25 Konrad von Jungingen
(1355ca.–1407)
1393 1407   Sacro Romano Impero
26 Ulrich von Jungingen
(1360–1410)
1407 1410   Sacro Romano Impero Fratello di Konrad von Jungingen;
muore nella battaglia di Grunwald
27 Heinrich von Plauen
(1370ca.–1419)
1410 1413   Sacro Romano Impero Deposto
28 Michael Küchmeister von Sternberg
(1370–1423)
1414 1422   Sacro Romano Impero Dimesso
29 Paul von Rusdorf
(?–1441)
1422 1441   Sacro Romano Impero
30 Konrad von Erlichshausen
(?–1449)
1441 1449   Sacro Romano Impero
31 Ludwig von Erlichshausen
(1410–1467)
1450 1467   Sacro Romano Impero Nipote di Konrad von Erlichshausen;
trasferisce il quartier generale dell'Ordine a Königsberg
32 Heinrich Reuß von Plauen
(?–1470)
1467 1470   Sacro Romano Impero
33 Heinrich Reffle von Richtenberg
(?–1477)
1470 1477   Sacro Romano Impero
34 Martin Truchseß von Wetzhausen
(1435ca.–1489)
1477 1489   Sacro Romano Impero
35 Johann von Tiefen
(?–1497)
1489 1497   Sacro Romano Impero
36   Federico di Sassonia
Friedrich von Sachsen
(1473–1510)
1498 1510   Sacro Romano Impero Esponente della Casata di Wettin
37   Alberto di Brandenburgo-Ansbach
Albrecht von Brandenburg-Ansbach
(1490–1568)
1511 1525   Sacro Romano Impero Esponente del Casato di Hohenzollern;
convertito al luteranesimo, diventa duca di Prussia

Hoch- und Deutschmeister (1530-1929)Modifica

Ritratto Nome
(nascita–morte)
Magistero Provenienza Note
Inizio Fine
38 Walter von Cronberg
(1477–1543)
1527 1543   Sacro Romano Impero Trasferisce il quartier generale dell'Ordine a Bad Mergentheim
39 Wolfgang Schutzbar
(1483–1566)
1543 1566   Sacro Romano Impero
40 Georg Hundt von Weckheim
(1520–1572)
1566 1572   Sacro Romano Impero
41 Heinrich von Bobenhausen
(1514ca.–1595)
1572 1590   Sacro Romano Impero Dimesso
42   Massimiliano d'Austria
Maximilian von Österreich
(1558–1618)
1590 1618   Sacro Romano Impero
(Austria)
Figlio dell'imperatore Massimiliano II ed esponente della Casa d'Asburgo
43   Carlo d'Austria
Karl von Österreich
(1590–1624)
1618 1624   Sacro Romano Impero
(Austria)
Esponente della Casa d'Asburgo;
Vescovo di Breslavia e di Bressanone
44   Johann Eustach von Westernach
(1545–1627)
1625 1627   Sacro Romano Impero
45   Johann Kaspar von Stadion
(1567–1641)
1627 1641   Sacro Romano Impero
46   Leopoldo Guglielmo d'Austria
Leopold Wilhelm von Österreich
(1614–1662)
1641 1662   Sacro Romano Impero
(Austria)
Figlio dell'imperatore Ferdinando II ed esponente della Casa d'Asburgo;
Vescovo di Passavia, Strasburgo, Breslavia e Olomouc;
Governatore dei Paesi Bassi spagnoli
47   Carlo Giuseppe d'Austria
Karl Joseph von Österreich
(1649–1664)
1662 1664   Sacro Romano Impero
(Austria)
Figlio dell'imperatore Ferdinando III ed esponente della Casa d'Asburgo;
Vescovo di Passavia, Breslavia e Olomouc
48   Johann Caspar von Ampringen
(1619–1684)
1664 1684   Sacro Romano Impero
49   Luigi Antonio del Palatinato
Ludwig Anton von der Pfalz
(1660–1694)
1684 1694   Sacro Romano Impero
(Palatinato)
Esponente del Casato di Wittelsbach;
Vescovo di Worms
50   Francesco Luigi del Palatinato
Franz Ludwig von der Pfalz
(1664–1732)
1694 1732   Sacro Romano Impero
(Palatinato)
Fratello di Luigi Antonio del Palatinato ed esponente del Casato di Wittelsbach;
Arcivescovo e Principe-Elettore di Treviri e Magonza, Vescovo di Breslavia e Worms
51   Clemente Augusto di Baviera
Clemens August von Bayern
(1700–1761)
1732 1761   Sacro Romano Impero
(Baviera)
Esponente del Casato di Wittelsbach;
Arcivescovo e Principe-Elettore di Colonia, Vescovo di Ratisbona, Münster, Paderborn, Hildesheim e Osnabrück
52   Carlo Alessandro di Lorena
Karl Alexander von Lothringen
(1712–1780)
1761 1780   Sacro Romano Impero
(  Lorena per nascita)
Esponente del Casato di Lorena;
Governatore dei Paesi Bassi austriaci
53   Massimiliano Francesco d'Austria
Maximilian Franz von Österreich
(1756–1801)
1780 1801   Sacro Romano Impero
(Austria)
Figlio dell'imperatrice Maria Teresa d'Asburgo e dell'imperatore Francesco Stefano di Lorena, esponente della Casa d'Asburgo-Lorena;
Arcivescovo e Principe-Elettore di Colonia, Vescovo di Münster
54   Carlo Ludovico d'Austria
Karl Ludwig von Österreich
(1771–1847)
1801 1804   Sacro Romano Impero
(  Toscana per nascita)
Figlio dell'imperatore Leopoldo II ed esponente della Casa d'Asburgo-Lorena
dimesso, lascia l'Ordine e si sposa
55   Antonio Vittorio d'Austria
Anton Viktor von Österreich
(1779–1835)
1804 1835   Austria
(  Toscana per nascita)
Figlio dell'imperatore Leopoldo II ed esponente della Casa d'Asburgo-Lorena;
Viceré del Regno Lombardo-Veneto;
trasferisce il quartier generale dell'Ordine a Vienna
56   Massimiliano Giuseppe d'Austria
Maximilian Joseph von Österreich
(1762–1863)
1835 1863   Ducato di Modena Esponente del ramo d'Este della Casa d'Asburgo-Lorena
57   Guglielmo Francesco d'Austria
Wilhelm Franz von Österreich
(1827–1894)
1863 1894   Austria Figlio di Carlo Ludovico d'Austria ed esponente del ramo di Teschen della Casa d'Asburgo-Lorena
58   Eugenio d'Austria
Eugen von Österreich
(1863–1954)
1894 1923   Austria-Ungheria
(  Austria per nascita)
Esponente del ramo di Teschen della Casa d'Asburgo-Lorena;
dimesso
59   Norbert Klein
(1866–1933)
1923 1933   Cecoslovacchia
(  Austria per nascita)
Vescovo di Brno

Gran Maestro e Abate generale (1929 - oggi)Modifica

L'Ordine teutonico diviene un ordine di subcollocazione della Santa Sede.

Ritratto Nome
(nascita–morte)
Magistero Provenienza Note
Inizio Fine
59   Norbert Klein
(1866–1933)
1923 1933   Cecoslovacchia
(  Austria per nascita)
Vescovo di Brno
60 Paul Heider
(1868–1936)
1933 1936   Cecoslovacchia
(  Austria-Ungheria per nascita)
61   Robert Schälzky
(1882–1948)
1936 1948   Cecoslovacchia
(  Austria-Ungheria per nascita)
62 Marian Tumler
(1887–1987)
1948 1970   Austria
(  Austria-Ungheria per nascita)
63 Ildefons Pauler
(1903–1996)
1970 1988   Cecoslovacchia
(  Austria-Ungheria per nascita)
64 Arnold Othmar Wieland
(nato nel 1940)
1988 26 agosto 2000   Italia
65   Bruno Platter
(nato nel 1944)
26 agosto 2000 22 agosto 2018   Italia
66   Frank Bayard
(nato nel 1971)
22 agosto 2018 in carica   Germania [2]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4149301-1