Personaggi dei Puffi

lista di un progetto Wikimedia
(Reindirizzamento da Grande Puffo)

Questa voce raccoglie i personaggi presenti nel fumetto, nella serie animata I Puffi e nel film del 2011, creati dal fumettista Peyo e dagli animatori della Hanna-Barbera.

Puffetta

1leftarrow blue.svgVoce principale: Puffi.

I PuffiModifica

Legenda:

Cartoni animati: I Puffi (serie animata)

Film 1: I Puffi

Film 2: I Puffi 2

Film 3: I Puffi - Viaggio nella foresta segreta

Corto 1: I Puffi - A Christmas Carol

Corto 2: I Puffi - La leggenda di Puffy Hollow

Nome Nome originale francese Nome serie americana Appare in Doppiato da
Puffetta La Schtroumpfette Smurfette Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 + Corto 1 e 2 Fiamma Izzo (prima voce), Loredana Nicosia (seconda voce) (Cartoni animati)
Fiamma Izzo (Film 1 e 2) e Joy Saltarelli (Film 3)
Puffetta è un Puffo femmina creata dal mago Gargamella per portare scompiglio nel villaggio dei Puffi. Fino al suo arrivo, nel villaggio erano presenti solo puffi maschi. All'inizio ha i capelli neri, è piuttosto bruttina ed esegue gli ordini del mago cattivo che le ha messo una pietra al posto del cuore, ma Grande Puffo la aiuterà a diventare buona, trasformandole l'aspetto con una magia che la farà diventare bionda, carina ed elegante. Non esistendo altre Puffe in natura rimane l'unica femmina del villaggio, fino alla creazione di Bontina e all'inspiegabile (e inspiegata) apparizione di Nonna Puffa: tra le presenze femminili si potrebbe annoverare anche Puffetta Meccanica, sebbene non si tratti di un essere vivente, né di un'abitante del villaggio. Puffetta è la protagonista del film "I Puffi 2" in cui la sua creazione viene ricordata tramite le illustrazioni di un libro in cui, a differenza dei fumetti e dei cartoni, la sua pelle inizialmente era grigia; inoltre nel flashback con Gargamella i suoi capelli sono lunghi dall'inizio e non trovano corrispondenza con i disegni del libro; qui Puffetta incontrerà Frullo e Pestifera, i monelli creati da Gargamella, suoi fratelli. Diventeranno Puffi veri alla fine del film e quindi andranno a vivere nel villaggio dei Puffi insieme agli altri. Puffetta non sarà più l'unica femminuccia del villaggio grazie alla presenza di Pestifera. Nel film non si fa menzione delle altre femmine del villaggio, Bontina e Nonna Puffa, che non appaiono mai come tutti gli altri personaggi creati per la serie televisiva. Nel terzo film, infine, si scopre che nella foresta proibita esiste un intero villaggio di ragazze puffe, ciò fa presumere che in nessun film lei sarà più la sola ragazza. Puffetta ama molto i fiori e dimostra un carattere forte e dolce insieme, e per queste doti spesso dimostra di essere all' altezza di Grande Puffo in fatto di responsabilita' quando l'anziano capo dei puffi e' via dal villaggio, anche se non ha poteri magici come lui.
Grande Puffo Grand Schtroumpf Papa Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 + Corto 1 e 2 Elio Pandolfi (voce nell'episodio pilota), Gino Pagnani (seconda voce), Tonino Accolla (terza voce) e Arturo Dominici (quarta voce) (Cartoni animati)
Gianni Musy (Film 1), Bruno Alessandro (Film 2) e Massimo Lopez (Film 3)
Grande Puffo è il capo dei Puffi, e si distingue facilmente dagli altri per i suoi abiti rossi e la folta barba bianca. Essendo molto saggio ed equilibrato, tutti i Puffi si rivolgono a lui per risolvere i problemi, spesso chiamandolo "Grande Puffo! Grande Puffo!". È un mago abile nel preparare incantesimi e pozioni, piu' bravo di Gargamella, per cui di solito e' lui a salvare "i suoi piccoli puffi" dalle grinfie dello stregone. All'inizio della serie ha 542 anni ed è il più vecchio di tutti i Puffi, fino al ritorno di Nonno Puffo e Nonna Puffa nel villaggio. E' particolarmente ammirato da Quattrocchi, che apprezza la sua grande intelligenza e cultura. Grande Puffo usa spesso un possente maschio di alce per cavalcatura, e lascia spesso momentaneamente il villaggio volando con la cicogna Bianca per andare a trovare il mago Omnibus, Madre Natura o Padre Tempo. In questi casi tende ad affidare a Quattrocchi il ruolo di suo supplente nel villaggio. Quando c'e' una missione pericolosa da compiere assieme ad altri Puffi, invece, tende a scegliere come aiutanti Forzuto e Inventore. In generale tratta i Puffi piu' giovani come fossero suoi figli, amandoli e rimproverandoli al tempo stesso quando necessario, e i Puffolini e Baby Puffo come fossero suoi nipotini. Il suo predecessore in passato fu Nonno Puffo, prima che quest'ultimo lasciasse il villaggio.
Quattrocchi Schtroumpf à Lunettes Brainy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 + Corto 1 e 2 Marco Guadagno (prima voce), Fabrizio Vidale (seconda voce) (Cartoni animati)
Marco Guadagno (Film 1 e 2) e Davide Garbolino (Film 3)
Il Puffo Quattrocchi (Puffo Saccente, Puffo Miope, Puffo con gli Occhiali) è l'intellettuale del villaggio. Facilmente riconoscibile dai grossi occhiali neri e tondi che indossa (e che lo rendono quasi cieco quando li perde), si considera il più intelligente tra tutti i Puffi, ma il suo ruolo nelle varie avventure è soprattutto quello di un comico. Si considera anche l'assistente di Grande Puffo e spesso prova a sostituirlo in sua assenza, usando i suoi libri di incantesimi, ma non essendo esperto di magia come Grande Puffo, a parte qualche raro caso i risultati non sono brillanti. Quattrocchi è un incorreggibile so-tutto-io, che pretende di saperne sempre di più degli altri (a parte Grande Puffo), anche se le sue convinzioni sono spesso smentite. Possiede una collezione di libri detti "Le Citazioni di Quattrocchi" (da lui stesso scritti) che presta volentieri agli altri puffi del villaggio. I suoi lunghi discorsi vengono mal digeriti dalla maggior parte degli altri Puffi, per cui spesso lo scaraventano fuori dal villaggio facendogli dare delle gran testate a terra (nei cartoni) o lo colpiscono con un martello di legno (nei fumetti e nel film "Il flauto a sei Puffi"). Alla fine però tutti gli vogliono bene perché sanno che Quattrocchi è buono di cuore e per nulla egoista, come tutti i Puffi del resto, e che tutti i problemi che combina assieme alle figuracce che fa sono sempre frutto di buone intenzioni. Nella traduzione italiana dei cartoni conclude ogni sua frase con le espressioni “Che è meglio” oppure "Che è peggio" a seconda delle sue idee, cosa che non avviene nella versione originale inglese; quando vuole ammonire un puffo ripete tipicamente tre volte il suo nome prima di ammonirlo, e questo invece accade anche nella versione originale. È spesso in compagnia di Tontolone, che nella serie animata diventa il suo amico del cuore, nonché il suo esatto contrario per indole. All'inizio della serie animata diventa Re Puffo, a differenza dei fumetti in cui il re (o Puffissimo) è un Puffo comune. Il suo personaggio ricorda in parte quello del Dottor Balanzone della Commedia dell'Arte.
Tontolone Schtroumpf Maladroit Clumsy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 + Corto 1 e 2 Giuppy Izzo (voce nell'episodio pilota), Fabrizio Mazzotta (seconda voce) (Cartoni animati)
Fabrizio Mazzotta (Film 1 e 2) e Gabriele Patriarca (Film 3)
Il Puffo Tontolone (o Goffo) è sempre distratto e combina guai. Non è di solito capace di compiere bene un lavoro, perché talmente maldestro da non riuscire a camminare senza inciampare o urtare qualcuno o qualcosa, o senza cadere in qualche buca. E' pero' anche uno dei puffi piu' amabili, perche' non si arrabbia quasi mai con nessuno dei suoi amici puffi, e percio' tutti i Puffi gli vogliono molto bene, specialmente Puffetta. Mentre nei fumetti ha lo stesso aspetto degli altri Puffi, nella serie animata è riconoscibile da un cappello più largo che gli scende sugli occhi, evidenziandone la goffaggine. Colleziona sassi, dimostrando spesso una forza fisica notevole, ed è l'unico puffo ad ammirare sempre Quattrocchi, di cui è l'amico incondizionato (nonostante spesso sia proprio Quattrocchi a rimproverarlo per primo quando fa errori). Inizia spesso le sue frasi con "Yup!" o "Gosh!" nella serie animata. Il suo personaggio ricorda un po' quello di Pippo di Walt Disney. Spesso quando la situazione lo richiede mostra di poter essere anche più sensibile e accorto degli altri puffi, e qualche volta e' proprio lui a salvare il villaggio.
Inventore Schtroumpf Bricoleur Handy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo) + Corto 1 (cameo) Marco Pe (prima voce), Andrea Ghidini (seconda voce), Ciccio Scania (terza voce) (Cartoni animati)
Il Puffo Inventore è il tuttofare del villaggio, ma è essenzialmente un falegname. Realizza spesso macchinari innovativi e anacronistici (le storie sono ambientate nel Medioevo) per aiutare nel lavoro gli altri Puffi. Arriva a realizzare nel corso della serie strumenti in uso nella vita quotidiana dei nostri giorni: automobili, telefoni, televisioni, orologi, macchine fotografiche, sottomarini, locomotive, camper, allarmi antifurto. Non sempre pero' le sue invenzioni funzionano bene e a volte si rompono, e il loro utilizzo si rivela a volte non idoneo allo stile di vita dei Puffi. Nei fumetti e nei film indossa una salopette blu, mentre nella serie animata la sua salopette è bianca, dal suo cappello spunta una visiera e su un orecchio ha sempre una grossa matita gialla. A volte indossa una cintura da lavoro. Il suo personaggio ricorda quello di Archimede Pitagorico di Walt Disney. Crea il Puffo Meccanico (o Robot nei fumetti) e in seguito gli dà una compagna, Puffetta Meccanica (nelle ultime serie dei cartoni). Nell'episodio 20 della terza serie si innamorerà di Morena la sirena (Mermaid Marina), che ritornerà nell'episodio 4 della sesta serie, in cui il doppiaggio italiano erroneamente la chiamerà Serena.
Forzuto Schtroumpf Costaud Hefty Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1 e 2 (cameo) +Film 3 + Corto 1 e 2 Antonella Baldini (prima voce), Giuppy Izzo (seconda voce) (Cartoni animati)
Massimo De Ambrosis (Film 1 e 2) e Francesco De Francesco Film 3)
Il Puffo Forzuto (o Sportivo) e' il ginnasta e atleta del villaggio. Adora fare ginnastica e soprattutto sollevamento pesi, per cui e' il piu' forte di tutti i Puffi e spesso aiuta gli altri puffi nei lavori più pesanti, come trasportare legna. Nei fumetti ha un tatuaggio sul braccio destro a forma di cuore rosso, nei film sul braccio sinistro, mentre nei cartoni il cuore diventa trafitto da una freccia e puo' essere su entrambe le braccia. Il suo personaggio ricorda un poco quello di Braccio di Ferro. E' orgoglioso della sua forza, ha un carattere energico e a volte si mostra rude verso gli altri puffi, almeno verso i maschi adulti della sua eta' (non verso Grande Puffo, Nonno Puffo, Puffetta, Bontina, i Puffolini, o Baby Puffo). Spesso si lamenta quando gli altri puffi piangono o si mostrano paurosi, ma anche lui scappa quando viene inseguito da Gargamella o altri nemici potenti. E' spesso lui a lanciare via Quattrocchi o altri puffi nel cosiddetto “Trattamento di Quattrocchi”, Brainy Treatment in inglese, ossia scaraventare un puffo e farlo cadere da qualche parte. Tuttavia, nonostante il carattere, Forzuto e' sempre pronto ad aiutare gli altri puffi quando sono nei guai. Crede erroneamente che i Mostri Rospi siano tutti uguali per indole, ma si ricrederà dopo essere salvato dal Rospetto Scarlatto nell'omonimo episodio della sesta serie animata. Nei cartoni il robot Puffo Meccanico supera Forzuto in forza, mentre il puffo Selvaggio da quando appare nella settima stagione lo supera in velocita' e agilita', creandogli un po' di invidia. Nonostante le sue doti fisiche Forzuto ha talvolta paura delle altezze (acrofobia), a differenza di Selvaggio che si arrampica con destrezza e usa le liane come Tarzan.
Golosone Schtroumpf Gourmand Greedy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo) + Corto 2 Germana Dominici (prima voce), Loris Loddi (seconda voce), Gianni Williams (terza voce) (Cartoni animati)
Il Puffo Golosone è sempre affamato e ha un fazzoletto al collo. Adora soprattutto i dolci e nei fumetti è spesso inseguito dal Puffo Panettiere, a cui ha rubato il cibo. Nella serie animata, il suo personaggio è stato combinato con quello del Puffo Cuoco e indossa un cappello da cucina a due sbuffi con un tovagliolo al collo. Assaggia sempre le sue creazioni ed esprime pareri anche sulle zuppe di Gargamella, pur essendo spesso uno degli ingredienti. Conclude spesso le sue frasi con "Si!" nella traduzione italiana della serie animata. Talvolta viene rimproverato dagli altri puffi per la sua voracita'. In un episodio decide di lasciare il villaggio perche' non si sente apprezzato dagli altri puffi come il cuoco della comunità, ma poi ritorna dai suoi amici. Le sue pietanze, di solito torte, pasticcini, frittelle e succhi di frutta, hanno come ingrediente di base le Puffbacche o Puffragole (Smurfberries) nei cartoni, la salsapariglia nei fumetti. Le puffbacche sono piccole bacche rosse e tonde di cespugli che crescono nella foresta dei Puffi, o vengono coltivate da Puffo Contadino, di cui Golosone e'amico. A volte altri puffi rubano o rovinano le sue pietanze, facendolo arrabbiare.
Cuoco/Chef Schtroumpf Cuisinier Chef Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1 (cameo)e 2 (cameo) + corto 1 (cameo)
Il Puffo Cuoco cucina per l'intero villaggio. Indossa un grembiule ed un cappello da cuoco del tipo “toque”. Nella serie animata, il suo personaggio è stato combinato con quello di Golosone. Nei film viene chiamato Puffo Chef.
Vanitoso Schtroumpf Coquet Vanity Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1 (cameo) e 2,3 + Corto 1 e 2 Giacomo Zobbio (prima voce), Giorgio Borghetti (seconda voce), Francesca Guadagno (terza voce) (Cartoni animati)
Edoardo Stoppacciaro (Film 2)
Il Puffo Vanitoso è un puffo estremamente narcisista. Ha sempre uno specchio in mano e indossa un fiore sul cappello (bianco nei fumetti, rosa nei cartoni, giallo nei film). Bacia spesso il suo riflesso e si ritiene il più bello tra i Puffi, anche se in realtà i Puffi adulti si assomigliano tutti tra loro. Nella serie animata (anche quella in lingua inglese) ha un accento francese leggermente effeminato, e inoltre può descriversi con aggettivi volti al femminile, come fosse un damerino, e a volte viene considerato come una femmina. Dal suo riflesso nascerà “il centesimo Puffo”. Pur essendo un narciso non è affatto un egoista, e per questo non è nemmeno malvoluto dagli altri. Inoltre ha un buon carattere e non si arrabbia quasi mai, al pari di altri puffi come Tontolone o Burlone, e spesso percio' Vanitoso e Puffetta appaiono assieme in compagnia come grandi amici nei cartoni. Vanitoso desidera essere di frequente il soggetto preferito dei dipinti di Puffo Pittore, ma Pittore gli preferisce sempre Puffetta, lasciando Vanitoso dispiaciuto. In una occasione diventa per sbaglio un Mostro Rospo. Vanitoso per certi aspetti e' l'opposto di Forzuto.
Brontolone Schtroumpf Grognon Grouchy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 + Corto 1 Giuppy Izzo (Cartoni animati)
Riccardo Rossi (Film 1 e 2)
Il Puffo Brontolone è il misantropo del villaggio. Appare sempre accigliato e con le braccia incrociate. Ripete sempre “Io odio...” riferendosi a qualunque cosa di cui si parli. Nei fumetti viene ipotizzato che in origine era un Puffo normale, il cui carattere è stato alterato per sempre dal morso della mosca Nene' (o Memè nei cartoni) nella storia “I Puffi Neri” (o Viola nei cartoni). Nei cartoni invece il suo carattere e' tale fin dalla prima apparizione. Nonostante l'apparenza, Puffo Brontolone non e' irascibile: e' piu' che altro un "bastian contrario", che fa spesso l'opposto di quello che fanno gli altri (lamentarsi quando gli altri puffi gioiscono, per esempio). In realtà Brontolone e' uno dei puffi più sensibili, come Tontolone, Vanitoso o Stonato, e non e' raro che pianga di nascosto. Per esempio, vuole molto bene a Bontina e soprattutto a Baby Puffo, al quale salva la vita quando questo si disperde nella foresta nell' episodio in cui Baby Puffo appare per la prima volta nel villaggio. Nasconde un debole anche per Puffetta, per Pestifera (che comparirà in "I Puffi 2") e per i Puffolini, mentre a volte mostra un certa antipatia verso Forzuto. Spesso Forzuto cerca di far cambiare inutilmente indole agli altri puffi: in questi casi Grande Puffo, Puffetta o Nonno Puffo fanno notare a Forzuto che bisogna accettare i Puffi così come sono, con i loro pregi e difetti. Quando Brontolone dice "io odio" prosegue con parole che però possono non legare con la frase principale in modo corretto grammaticamente: per esempio puo' dire "io odio faccio così" (invece di "fare così"), oppure puo' accompagnare il suo "io odio" con onomatopee come "io odio gnap gnap", nei Puffi Viola. In altre parole, ripete esattamente quello che ha sentito in precedenza. Ma in alcune puntate, oltre al classico "io odio..." si aggiungono frasi articolate, rivelando di non avere un vocabolario così limitato come può apparire a prima vista. Per citare alcuni esempi ricordiamo "io odio nuotare, perché non so nuotare" oppure "io odio scavare e scavare, ma se voglio salvare il mio amico Tontolone allora lo faccio". Va inoltre ricordato il momento in cui è stato pubblicizzato il disco in vinile "Puffiamo all'avventura" nel 1987 durante la sigla di coda: quando gli è stata lasciata la parola ha detto "io odio i dischi, però queste canzoni sono molto belle". Se altri puffi dicono "Io odio..." lui continua con "anch'io", come fa spesso Birba con Gargamella quando il mago umano fallisce i suoi piani per catturare i Puffi. Il personaggio di Puffo Brontolone ricorda quello di Brontolo di Biancaneve e i Sette Nani, ma Brontolo ha un vocabolario più ricco del puffo quasi omonimo.
Pittore Schtroumpf Peintre Painter Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo) Simona Izzo (voce nell'episodio pilota), Fabrizio Mazzotta (seconda voce)
Il Puffo Pittore è, come suggerisce il nome stesso, l'artista del villaggio. Inizialmente veniva raffigurato come un puffo normale con in mano il pennello e la tavolozza dei colori, e successivamente vestito con una giacca da lavoro rossa, una cravatta nera, cappello cascante, e talvolta un basco nero. È sempre intento a dipingere o a creare delle sculture, e all'inizio nelle storie a fumetti non doveva essere confuso con il Puffo Scultore. A volte le sue arti non sono capite dagli altri puffi. Puffo Pittore vive per i suoi disegni e per i suoi quadri. Ama passare intere giornate a dipingere e i suoi giochi preferiti sono proprio i suoi pennelli, la tavolozza e i colori. Gli piace dipingere di tutto: dai puffi che lavorano o giocano nel villaggio agli animali della natura e a paesaggi incantevoli e con il suo pennello crea vere e proprie opere d'arte, ma il soggetto che più gli piace ritrarre è Puffetta, la sua preferita, la sua musa ispiratrice. Lo si vede sempre aggirarsi per il villaggio o nella sua casetta con la sua tavolozza con i colori e il suo pennello, con aria serena e spensierata. Nei cartoni animati, il puffo Pittore parla con un accento francese, usa spesso intercalari francesi (come "parbleu") e si riferisce ai suoi dipinti come capolavori, tradotto in inglese "masterpieces", ma reso “masterpizzas” nella versione originale inglese. A volte, nei fumetti, viene chiamato con il nome di puffo Artista. Appare per la prima volta nella storia Le schtroumpf bricoleur (“Il Puffo Inventore”), del 1982, contenuta nell'album Le bébé schtroumpf (“Il Baby Puffo”), del 1984. Inoltre, appare nelle pufferie n° 10, 36, 65 e 71 della prima serie.
Burlone Schtroumpf Farceur Jokey Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,3 (cameo) + Corto 1 (cameo) Francesca Guadagno (prima voce), Gianni Williams (seconda voce) (Cartoni animati)
Gianluca Crisafi (Film)
Il Puffo Burlone è sempre allegro, ride con una inconfondibile risata, e si diverte facendo scherzi agli altri. Ama fare ogni tipo di scherzo, ma il suo preferito e quasi sempre usato è un pacco giallo di forma cubica con un fiocco rosso, che esplode quando viene aperto emettendo un fumo scuro che affumica in tutto o in parte il puffo colpito. Inizia sempre dicendo "Ho una sopresa per te!" prima di consegnare il suo pacco esplosivo, e poi ride commentando "E' stato molto divertente!", anche se di solito la vittima non trova molto divertente lo scherzo. Nessun puffo adulto puo' essere risparmiato dai suoi scherzi (qualche volta nemmeno Grande Puffo): il suo puffo preferito pero' e' Quattrocchi, perche' cade regolarmente nel tranello e si arrabbia sempre, non avendo senso dell'umorismo. Una delle sue vittime preferite e' pero' anche Gargamella, per gli stessi motivi. Nella serie animata il suo compleanno coincide con la festa di Halloween. Talvolta rimane egli stesso vittima dei suoi scherzi. Si riconosce dagli altri puffi dal tipo di risata e dal fatto che spesso porta con sé uno dei suoi pacchi esplosivi. Per molti aspetti Burlone e' l'esatto contrario di Brontolone, e come Brontolone, anche Burlone a volte piange mostrando un lato sensibile e altruista.
Poeta Schtroumpf Poète Poet Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 3 (cameo) Massimo Rinaldi
Il Puffo Poeta è il poeta del villaggio: racconta e crea continuamente delle poesie. È molto sensibile e artistico. Gira per il villaggio con in mano una piuma d'oca imbevuta di inchiostro e nell'altra un foglio su cui scrivere le sue poesie. Passa la maggior parte del suo tempo vagando per la natura per improvvisare poemi e qualche volta ha difficoltà a trovare dei versi per una rima. Solitamente, riesce a trovare le rime in seguito a qualche incidente, come scivolando sul sapone o dopo la caduta di una pera sulla sua testa. Tutto il giorno crea versetti, quartine e canti lirici per poi rileggerli poeticamente all'intero villaggio. Purtroppo per lui, però, è un puffo con la testa un po' tra le nuvole, persa nei versi che compone e così non si accorge di essere in pericolo, specialmente quando Gargamella si aggira nei pressi del villaggio. Appare per la prima volta nell'album La Schtroumpfette (“La Puffetta”), del 1966. Inoltre, appare nelle pufferie n° 16, 26, 30, 38 e 87 della prima serie. Nell'episodio della serie animata La Sfera Magica dal forte messaggio antidroga, Poeta rimane momentaneamente vittima di una sfera di cristallo che ha gli effetti di una sostanza stupefacente, ma viene salvato dagli altri Puffi.
Stonato Schtroumpf Musicien Harmony Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo) Tatiana Dessi (prima voce), Mauro Gravina (seconda voce)
Il Puffo Stonato (o Musicista) è il puffo che più ama la musica tra tutti i puffi del villaggio. Il suo strumento preferito è la tromba (talvolta chiamata "corno" nella versione animata in inglese), ma le note che emette dai suoi strumenti musicali sono completamente prive di armonia, e non possono essere tollerate a lungo dagli altri Puffi. Nella serie animata Grande Puffo spesso gli ordina di radunare gli altri puffi con il suono della sua tromba, o di dare l'allarme (sempre con la tromba) in caso di emergenza, richiamando il villaggio in raccolta. Si distingue dagli altri puffi perché spesso porta con sé la tromba. Stonato a volte salva gli altri puffi suonandola e dando l'allarme agli altri, e ha un carattere mite. Come Pittore e Poeta vivono per la loro arte, così Stonato vive per la musica. Stonato sembra avere anche un debole per Baby Puffo, e non e' raro vederlo nella serie animata con il puffolino neonato in braccio, proprio come Brontolone. Il suo personaggio ricorda quello di Solfami, l'umano amico di John della stessa serie. Ricorda anche per alcuni aspetti quello di Assurancetourix, il bardo del villaggio di Asterix.
Contadino Schtroumpf Paysan Farmer Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo) Mauro Gravina (Cartoni animati)
Il Puffo Contadino cura l'orto del villaggio, seminando e raccogliendone i frutti con grande passione e entusiasmo. Mentre nei fumetti indossa un cappello di paglia, con una salopette e un paio di zoccoli, nella serie animata è vestito come gli altri Puffi e ha sempre in mano una zappa. Nella sesta serie animata diventerà il padrone del Genio Zuccone (Gourdy), un piccolo genio buono ma piuttosto pasticcione, simile a quello della lampada di Aladino ma vivente in una zucca magica orientale, da cui il nome. Il puffolino Naturone assomiglia in parte al Contadino dei fumetti nell'abbigliamento. Tra i prodotti di Contadino ci sono carote, angurie, cipolle, lattuga, spinaci, e naturalmente puffbacche, ma nella serie compaiono talvolta prodotti agricoli che non potevano ancora esistere nel Medioevo europeo, come i pomodori, le patate, la zucca americana, o il granoturco, tutti scoperti dopo la scoperta delle Americhe, qualche secolo dopo l'era dei Puffi.
Pigrone Schtroumpf Paresseux Lazy Smurf (a.k.a. Sleepy) Fumetti + Cartoni animati + Film 1 (cameo) + Corto 2 Andrea Ghidini (prima voce), Mauro Gravina (seconda voce)
Il Puffo Pigrone è molto sonnolento e passa la maggior parte del suo tempo a dormire: nel suo letto, nell'amaca, sull'erba, appoggiato a una pala o una scopa, dovunque, anche dentro al pozzo del villaggio, di giorno o di notte. Ogni volta finisce sempre per essere richiamato ai suoi doveri dagli altri puffi, specialmente da Grande Puffo e Quattrocchi. Quando i puffi vanno a lavorare alla loro diga o a cercare il cibo per l'inverno, il Grande Puffo deve ogni volta stare attento al Puffo Pigrone il quale odia lavorare perché lo fa sentire “stanco” e diventare anche “malato”. Si riconosce dagli altri puffi per l'aria costantemente assonnata, e perché qualche volta porta con sé il suo cuscino in giro. Nell'avventura “Lo strano risveglio del Puffo Pigrone”, gli altri puffi decisero di prendersi gioco di lui. Una volta addormentato, tutti i puffi si travestirono come puffi molto vecchi. Cambiarono anche il villaggio, facendolo sembrare vecchio e fatiscente, in modo da far credere al Puffo Pigrone che si era addormentato troppo a lungo. Appare per la prima volta nell'album Les Schtroumpfs noirs (“I puffi neri”), del 1959: e' il primo puffo a venire morso dalla Mosca Nene', ispirata dalla famosa Mosca Tse-Tse dell'Africa che trasmette la malattia del sonno. Inoltre, appare nelle pufferie n° 4, 25, 33, 39, 42 e 79 della prima serie. Nella sesta serie animata mentre dorme viene catturato da Morfeo (Morphio), il demone degli incubi, ma verra' liberato da Grande Puffo. Il suo personaggio ricorda quello di Pisolo di Biancaneve e i Sette Nani. Spesso e' Stonato a svegliarlo con la sua tromba, oppure Burlone con i suoi pacchi esplosivi.
Sognatore Schtroumpf Rêveur Dreamy Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Sognatore immagina sempre di esplorare posti nuovi e vivere mille avventure. All'inizio della serie animata è identificato con l'Astropuffo, che nei fumetti è invece un personaggio differente. Inoltre nelle storie originali non ha un nome specifico, mentre nei cartoni il suo carattere viene sviluppato fino a fargli esplorare i mari facendolo diventare Capitan Sognatore. In occasione dei suoi viaggi, il comune cappello da Puffo viene sostituito da una feluca.
Navigatore Schtroumpf Navigateur Navigator Smurf Fumetti
Il Puffo Navigatore naviga con delle barche costruite insieme ai suoi amici puffi e talvolta porta un cappello blu bicorno. Può essere confuso con il puffo Gustino. Nei fumetti, il personaggio è noto come puffo Marinaio (Mariner Smurf), che ha iniziato come puffo Subacqueo (Submariner Smurf), affrontando diversi pericoli nei fondali marini. Nei fumetti in lingua originale francese è noto invece con i nomi Schtroumpf Marin, Schtroumpf Navigateur e Schtroumpf Sous-Marinier. Appare nelle storie brevi recenti a fumetti e in alcuni episodi della serie animata.
Sarto Schtroumpf Tailleur Tailor Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1 (cameo) Teo Bellia
Il Puffo Sarto cuce su misura tutti i vestiti nel villaggio. Nella serie a cartoni animati ha due aghi sul berretto e un metro a nastro intorno al collo, mentre nei fumetti poggia gli aghi su un cuscinetto rosso legato al braccio. Un'altra differenza tra i cartoni e le storie originali è l'insegna della sua bottega, nei primi è visibile un rocchetto di filo e un ago disegnati su un pezzo di legno, mentre nei fumetti c'è una grande forbice appesa accanto alla porta. I Puffolini maschi, una volta diventati tali, rifiutano gli abiti classici da puffo che Sarto ha cucito per loro, indossando vestiti simili a quelli di un moderno bambino umano.
Baby Puffo Bébé Schtroumpf Baby Smurf Fumetti + Cartoni animati Giuppy Izzo
Baby Puffo è stato portato nel villaggio da una cicogna in una notte di luna blu. Nei fumetti alterna una tutina bianca a una rosa, mentre nei cartoni è sempre vestito di bianco e ha un sonaglio in mano. Nella serie si esprime col linguaggio stentato dei neonati e ripete sempre “Puffngà”. La prima parola di senso compiuto che riesce a pronunciare è “Gargamella”! In vari episodi si intuisce che il suo destino sarà quello di prendere il posto di Grande Puffo essendo dotato di poteri magici che tutti ignorano, a parte Grande Puffo e Nonno Puffo. All'arrivo del cane Cucciolo nel villaggio Baby Puffo è l'unico che riesce ad aprire di nascosto il magico medaglione che l'animale porta al collo, diventandone il legittimo e unico padrone. Baby Puffo e' particolarmente amato da Brontolone, ma anche da Puffetta, da Grande Puffo, da Nonno Puffo, da Bontina e gli altri Puffolini, e da tutti i Puffi in generale.
Naturone Schtroumpf Nature Natural Smurf/Nat Smurfling Fumetti + Cartoni animati Giuppy Izzo
Naturone (o Naturalista) è originariamente un Puffo adulto che ringiovanisce rimanendo chiuso per sbaglio nella pendola di Padre Tempo, assieme ad altri due Puffi e alla sua farfalla che ritorna bruco. Prima di diventare Puffolino appare in vari episodi come amico degli animali, di cui capisce il linguaggio. Tornato bambino decide di cambiare abbigliamento indossando un cappello di paglia e un pantalone marrone con una sola bretella. Va in giro scalzo e, come gli altri Puffolini, utilizza spesso Cucciolo come mezzo di trasporto. A volte aiuta Madre Natura nelle sue mansioni ed e' spesso accompagnato da una farfalla. Anche da puffolino non perde la sua capacita' di capire ed amare profondamente tutti gli esseri viventi: animali piccoli o grandi, selvatici o domestici, di qualsiasi gruppo zoologico, compresi esseri preistorici e creature mitologiche, e anche le piante. In genere gli animali che appaiono nella selva dei puffi nella serie animata appartengono alle specie o razze nordamericane invece che a quelle europee, come dovrebbe invece essere considerando che siamo nell'Europa medievale: moffette (chiamate puzzole nella versione italiana), ursoni, orsetti lavatori, cervi americani, rane toro, tra gli altri.
Sciccoso Schtroumpf Colérique Snappy Smurfling Fumetti + Cartoni animati Oscar Mino (prima voce), Roberta Paladini (seconda voce)
Sciccoso è un altro Puffo che ringiovanisce per sbaglio diventando Puffolino. Si vestirà con una maglietta gialla che ha stampata sul davanti una nuvola e un fulmine, esplicativa del suo carattere collerico e impulsivo. Sciccoso pero' sa essere anche molto sensibile e altruista, come nell' episodio La Foresta Distrutta. Ha una leggera R moscia e ammira Forzuto per la sua forza e per il suo carattere energico, e cerca spesso di imitarlo facendo acrobazie che pero' di solito si risolvono in guai. E' anche il puffolino che tende piu' spesso a lamentarsi dei puffi adulti, giudicati spesso dai Puffolini come saccenti e poco attenti alle loro esigenze. Tutti i puffolini vogliono molto bene a Grande Puffo, a Nonno Puffo e a Nonna Puffa.
Sciattone Schtroumpf Molasson Slouchy Smurfling Fumetti + Cartoni animati Mauro Gravina
Sciattone è il terzo Puffo che ritorna Puffolino. È sempre molto rilassato e cammina con le mani in tasca e gli occhi socchiusi, indossando una t-shirt rossa e delle scarpe da tennis. Spesso mostra piu' buonsenso degli altri Puffolini. Assomiglia un poco a Puffo Pittore nell'aspetto per via della maglietta rossa e del cappello cascante. Nella sesta serie animata si lamenta di essere il puffolino piu' basso di statura, e diventa il leader del complesso musicale dei tre puffolini maschi gia' nato nella quinta stagione, suonando una specie di saxofono (in realtà un tubo di Inventore) e facendo il cantante del gruppo. Sciattone non deve essere confuso con Sciattoso, un puffo adulto che appare nei cartoni prima dell'arrivo dei Puffolini.
Bontina Sassette Sassette Smurfling Fumetti + Cartoni animati Antonella Rinaldi (Cartoni animati)
Bontina (o Sassolina in alcune traduzioni dei fumetti) viene creata dai Puffolini per dare una compagna a Puffetta, utilizzando la formula magica originale di Gargamella. A causa del dosaggio degli ingredienti “a misura di Puffo” viene fuori una Puffolina con due trecce rosso chiaro e una salopette rosa. Il suo nome inglese, declinato al francese come Smurfette, deriva da sassy, aggettivo che significa “impertinente”, ed e' stato coniato dagli altri Puffi. Nella serie animata è in origine cattiva come la prima Puffetta, e ha i capelli in disordine. Per un maleficio di Gargamella, che scopre di essere stato privato della formula della creazione, l'argilla blu con cui è stata creata sarebbe dovuta esplodere con il sole di mezzogiorno, ma ancora una volta è Grande Puffo a mettere a posto le cose. Bontina ama chiamarlo “Papi” e riconoscendo ingenuamente un ruolo anche a Gargamella per la sua nascita, gli dà spesso fiducia al punto da soprannominarlo “papino Gargamella”. Il Puffo Sarto le cucirà la bambola Puffilou, che Bontina riterrà la sua migliore amica fino all'incontro con Denisa, nipotina del mago Baldassarre, che sarà spesso ospite dello “zio” Gargamella. E' normalmente in buoni rapporti con i Puffolini maschi, e come Puffetta dimostra un carattere forte e dolce assieme. Le interessano poco i fiori e preferisce giocare con le ranocchiette che trova. E' anche coraggiosa, e in una occasione riesce persino ad addomesticare l'enorme Mostro Rana.
Nonno Puffo Vieux Vieux Schtroumpf Grandpa Smurf Fumetti + Cartoni animati Gil Baroni
Nonno Puffo non appare nei fumetti originali, ma solo in quelli fatti per la rivista e nella serie animata. È il più vecchio dei Puffi e ritorna al villaggio dopo 500 anni di assenza. È vestito di giallo con un cappello consumato sulla punta e una salopette seminascosta dalla lunga barba bianca, nella quale nasconde spesso gli oggetti. Porta un paio di occhiali collegati alle orecchie da una catenella e cammina leggermente ricurvo aiutandosi con un bastone. È stato il mentore di Grande Puffo e ama viaggiare con una mongolfiera magica di colore viola con cerchi rosa. Quando era lui il grande puffo nascose nel villaggio la Pietra della Lunga Vita, che consente ai Puffi di vivere molto piu' a lungo degli uomini. Esclama spesso “Per tutti i Puffi!” o “Per tutti i ghirigori!” ed e' molto arzillo nonostante l'eta', stupendo persino Grande Puffo, con il quale condivide la saggezza. Quando Grande Puffo manca dal villaggio, Nonno Puffo spesso lo sostituisce. Spesso si esprime in proverbi con i Puffi giovani, ad esempio “Le vecchie erbacce hanno radici più profonde dei giovani fiorellini” nell'episodio “Gita alle Cascate dei Sogni”. Fu lui a piantare la ghianda dalla quale nacque la Grande Quercia (Great Oak Tree), grande albero al centro della foresta dei Puffi sotto il quale i puffi usano spesso radunarsi assieme.
Puffo Meccanico Schtroumpf Robot/Mécanique Clockwork Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Meccanico (o Robot nei fumetti) è un automa in legno costruito da Inventore. Nonostante il livello tecnologico del Medioevo europeo in cui i Puffi si trovano, è capace di sentimenti e di moralità. Nella storia originale riesce a mangiare foglie di salsapariglia, trasformandole in brodo caldo che versa dalla punta del cappello. Nella serie animata è dotato di forza eccezionale per un puffo, molto superiore a quella di Forzuto (e' capace persino di scaraventare Gargamella in aria!) e diventa amico del Principe Gerardo, che aiuta a diventare Re, rimanendo sempre con lui e abbandonando il villaggio per andare a vivere nel suo castello.
Puffetta Meccanica Schtroumpfette Robot/Mecanique Clockwork Smurfette Cartoni animati
Puffetta Meccanica è stata costruita da Inventore per dare una compagna al Puffo Meccanico. Anche lei è dotata di sentimenti e grande forza fisica, e va a vivere nel castello di Re Gerardo. Assomiglia a Puffetta ma dal suo cappello spuntano lunghe trecce nere con fiocchi rosa invece di capelli biondi. A differenza di Puffo Meccanico, può essere caricata da una chiavetta che ha sulla schiena.
Selvaggio Schtroumpf Sauvage Wild Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Selvaggio è cresciuto nella foresta allevato dagli scoiattoli. E' un Puffo disperso molti anni prima mentre una cicogna lo portava al villaggio ancora neonato. Indossa un cappello fatto di foglie e un perizoma, cammina a piedi nudi e non sa parlare, ma emette dei suoni per farsi capire dagli altri puffi. Comunica facilmente con gli animali e chiede spesso il loro aiuto. A differenza del fumetto, la sua storia nella serie animata è maggiormente sviluppata e apre la settima stagione. Nei cartoni Selvaggio è accompagnato dallo scoiattolo Dentone (Chitter) , uno scoiattolo di colore grigio chiaro, ed è ammirato dai Puffolini, in particolare da Naturone che vorrebbe vivere come lui. Puffo Selvaggio e' capace di usare le liane e arrampicarsi sugli alberi con destrezza, ed e' il Puffo piu' veloce di tutti nella corsa.
Nonna Puffa Mémé Schtroumpf Nanny Smurf (a.k.a. Granny Smurf) Fumetti + Cartoni animati Angiolina Quinterno
Nonna Puffa apre l'ottava serie dei cartoni animati dopo essere stata intrappolata in un castello maledetto per secoli. Era conosciuta solo da Nonno Puffo. Non è chiaro se è un Puffo femmina già esistente in natura o se fosse in qualche modo stata creata attraverso la stregoneria come Puffetta e Bontina. Ha i capelli grigi, gli occhiali, una veste rosa, e ha per amico una specie di coniglio anche esso rosa di nome Puffolo (Smoogle), che riesce a raggomitolarsi come una palla per correre più veloce e abbattere gli ostacoli. All'inizio Nonna Puffa farà fatica a integrarsi nel villaggio a causa delle sue abitudini, molto diverse da quelle degli altri. Poi però riesce ad essere accettata da tutti e diventerà amica soprattutto dei Puffolini, come Nonno Puffo. Ama fare torte speziate. Stranamente il suo personaggio appare poche volte nella serie che dovrebbe renderla protagonista, mentre viene subito abbandonato dopo l'episodio pilota della nona serie, a differenza di Puffolo che farà parte del gruppo di Puffi viaggiatori del tempo. Una "Nonna Puffetta" appare anche nella sesta stagione animata, ma era la strega Agata trasformatasi in Puffo per ingannare Nonno Puffo.
Centesimo Puffo Le Centième Schtroumpf Reflection Smurf (a.k.a. Hundredth) Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Riflesso, o Centesimo Puffo, è la materializzazione del riflesso di Vanitoso in uno specchio che viene colpito da un fulmine. All'inizio parla al contrario e verrà utilizzato per la danza dei Cento Puffi, che fino a quel momento erano solo 99.
Segugio Schtroumpf Traqueur Tracker Smurf Cartoni animati
Il Puffo Segugio (personaggio originale della serie animata), indossa una piuma rossa sul cappello e ha un ottimo fiuto per i tartufi. Va spesso in esplorazione nella foresta accompagnandosi con un bastone da passeggio. È uno dei protagonisti della seconda stagione.
Sciattoso Schtroumpf Sale Sloppy Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Sciattoso ha la passione per la sporcizia, l'immondizia e la frutta marcia. È perennemente sporco e con gli abiti strappati, e il suo cappello gli copre completamente gli occhi. Lo accompagna una mosca che ha addomesticato come un cane e che chiama “Vola Vola”. È uno dei protagonisti della seconda stagione.
Pauroso Schtroumpf Peureux Scaredy Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 3 Tatiana Dessi
Il Puffo Pauroso, come dice il suo nome, si spaventa facilmente per qualsiasi cosa, da un piccolo insetto al rumore di un temporale. A causa delle sue paure, spesso viene deriso dagli altri puffi. Ma in alcune avventure dimostra un grande coraggio. Una volta fu capace d'inseguire da solo Gargamella fino a scacciarlo dal villaggio, superando la propria paura. Per un periodo, è stato poi chiamato “Puffo Coraggioso”, ma in seguito ritornò la sua caratteristica di pauroso, insieme alla delusione e alla tristezza. Puffetta ammette di avere una simpatia speciale per lui, dal momento che è più sensibile della maggior parte dei puffi. In seguito aggiunse alla sua paura anche la timidezza. Nei cartoni animati, compare per la prima volta nell'episodio n°1 (seconda serie, del 1982), “Il puffo che non poteva dire di no” (The Smurf Who Couldn't Say No). Nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta è chiamato Schizzato.
Gentilone Schtroumpf Bonasse Pushover Smurf Cartoni animati
Il Puffo Gentilone è un puffo sempre disposto a fare favori agli altri puffi. Appare nella storia della seconda serie “Il puffo che non poteva dire di no”.
Malatino Schtroumpf Frileux Sneezy Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Malatino (o Freddoloso) è molto sensibile al freddo. Ha sempre i brividi, ed è sempre avvolto in una grande sciarpa. Indossa anche guanti e paraorecchi, ma nonostante ciò è sempre raffreddato e starnutisce spesso. Sembra che sia il suo stesso corpo a generare il freddo: per esempio quando riesce a tenere fresche delle bevande portandole semplicemente con sé, oppure quando tenta di soffiare per fare delle bolle di sapone che però diventano dei cubetti di ghiaccio. Appare nell'album n°8 (Histoires de Schtroumpfs). È uno dei protagonisti della terza stagione dei cartoni animati e appare per la prima volta nell'episodio 14.
Debolino Schtroumpf Chétif Weakling Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Debolino è gracile, ma cerca di essere atletico. Quando Forzuto organizza i giochi olimpici (storia pubblicata nel 1980), Debolino decide di rinunciare, ma Grande Puffo gli darà una pozione speciale che gli permetterà di competere e di essere premiato. Alla vista della medaglia però confesserà di aver barato. Grande Puffo poi rivelerà che la sua pozione non era altro che una forma di marmellata innocua che aveva dato a Debolino al fine di tirargli su il morale. Nei cartoni animati appare nell'episodio 10 della terza serie.
Litigone Schtroumpf Batailleur Tuffy Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Litigone ha un carattere molto litigioso. Viene raffigurato con un grosso cinturone nero dalla fibbia gialla. Appare nella quarta serie animata.
Lanoso Wooly Smurf Cartoni animati
Il Puffo Lanoso taglia la lana delle pecore e indossa un cappello di lana grezza, un fazzoletto rosso intorno al collo e una cintura a cui tiene legate le cesoie. Nella serie animata gli viene dedicato l'episodio 18 della quinta serie. Riapparirà nella settima.
Minatore Schtroumpf Mineur Miner Smurf Fumetti + Cartoni animati Massimo Lodolo (prima voce)

Edoardo Nevola (seconda voce)

Il Puffo Minatore passa la maggior parte del suo tempo a raccogliere gemme e altri minerali nella miniera, situata nei dintorni del villaggio. Lavora in una miniera nella foresta, da cui estrae la maggior parte di materiale fossile che viene usato dai puffi. È molto orgoglioso del suo lavoro, e preferisce trovare materiale per le varie costruzioni del villaggio, piuttosto che l'oro, che non ama particolarmente dal momento che è troppo malleabile (e che lui cedette volentieri al Puffo Finanziere). Nei cartoni animati, viene raffigurato come un normale puffo, eccetto per guanti verde-gialli e una piccola candela di cera in cima al suo cappello sporco per l'illuminazione. Nei fumetti viene invece raffigurato piuttosto diverso dagli altri puffi: indossa una vecchia giacca e pantaloni di colore blu scuro, un cravattino rosso e un cappello in metallo (che ha la stessa forma dei berretti degli altri puffi) con una candela sulla punta. Nei cartoni animati in lingua inglese, Minatore parla con un accento irlandese (esclamando spesso “Faith e Begorrah!”). Contrariamente a ciò che potrebbe far pensare la sua attività, il Puffo Minatore non sa cosa farsene dell'oro: in un episodio, lo regala al Puffo Finanziere per la fabbricazione delle monete. Appare nell'album Le Schtroumpf financier (“Il Puffo Finanziere”), del 1992. Nei cartoni animati, compare nell'episodio n°33 (quarta serie, del 1984), “Bue Grasso diventa puffo” (Bigmouth Smurf), e in altri episodi, come “Tanto Caldo per l'Inverno” (Journey to the Center of the Smurf) della sesta stagione, dove scopre il carbone assieme a Tontolone.
Timido Schtroumpf Timide Timid Smurf (a.k.a. Actor Smurf) Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Timido, si sente insicuro perché non ha molti amici, ma quando a teatro impersona vari puffi, da quel momento viene rinominato Puffo Attore. Appare dalla sesta serie animata in poi.
Timido (Piagnucolone) Schtroumpf Pleureur Weepy Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Piagnucolone è il più introverso e sentimentale fra i puffi. È tormentato da una tristezza che scaturisce dalla consapevolezza di non essere capito dai suoi amici. Si sente sempre in colpa quando fa un errore o danneggia qualcosa. La vita del puffo Piagnucolone è una ricerca perenne dell'amore e di essere capito. Viene spesso raffigurato mentre piange e si dispera. Ha il pianto facile e porta sempre con sé un fazzoletto a scacchi arancione e giallo. Nel doppiaggio italiano viene identificato con Timido, il puffo che piange sempre. Nel cartone animato, appare nell'episodio n°32 (sesta serie, del 1986), “Una gran voglia di piangere” (Crying Smurfs), in cui il Grande Puffo lo credeva morto: era invece stato rapito da Gargamella che aveva tentato di metterlo in una zuppa, ma alla fine viene liberato dal puffo Forzuto. Appare anche nell'episodio n°59 (settima serie, del 1987), “La giornata dell'amicizia” (Chlorhydris' Lost Love): qui quasi tutti i Puffi diventano cattivi, lui compreso, per colpa delle frecce dell' odio della strega Cloridrite, ma nonostante questo non smette di piangere e di asciugarsi le lacrime col fazzoletto persino in questa condizione.
Architetto Schtroumpf Sculpteur Architect Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Architetto progetta le case a fungo del villaggio. Nel cartone animato prova a sostituire tutte le case con un grattacielo che crolla dopo un incendio. Progetterà anche la casa di Nonna Puffa.
Spazzacamino Schtroumpf Ramoneur Sweepy Smurf Fumetti + Cartoni animati Massimo Lodolo
Il Puffo Spazzacamino ha sempre una scopa per il camino, un cappello nero a tesa, una sciarpa rossa intorno al collo e pantaloni neri. Si porta sempre dietro una nube di fuliggine, sporcando chi gli si avvicina. Nella serie animata appare nell'episodio 23 della sesta stagione. Il suo personaggio prende ispirazione dallo spazzacamino di Mary Poppins.
Boscaiolo/Taglialegna Schtroumpf Bûcheron Lumberjack Smurf/ Timber Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Boscaiolo taglia gli alberi con un'ascia per far legna per i camini del villaggio o per la diga. Nei fumetti indossa un cappello di maglia con un ponpon sulla punta e una camicia di flanella rossa. Nei cartoni animati è vestito come tutti gli altri Puffi e ha sempre un'ascia in mano. Appare nella settima stagione. Il suo episodio d'esordio dovrebbe essere il 55, erroneamente collocato a fine serie, in cui si fa intendere che vive isolato dagli altri nella foresta.
Gustino Schtroumpf Marco Marco Smurf Fumetti + Cartoni animati Massimo Lodolo
Gustino indossa un vecchio cappello inglese e ha una bussola al collo. Viaggia per mare per portare le spezie ai Puffi. Dopo due anni senza sue notizie, i Puffi organizzano una spedizione per cercarlo nell'episodio 22 della quinta serie. Può essere confuso col Puffo Marinaio o Navigatore dei fumetti.
Dubbioso (Indeciso) Schtroumpf Distrait Flighty Smurf Fumetti + Cartoni animati
Il Puffo Dubbioso non sa mai che decisione prendere. Appare nella settima serie dei cartoni. Nell'episodio in cui e' protagonista, riesce a salvare i Puffi dal mago Baldassarre.
Don Puffo Don Schtroumpf Don Smurfo Fumetti + Cartoni animati
Don Puffo è un personaggio immaginario che fuoriesce da un libro di favole che Quattrocchi legge ai Puffolini. Nei cartoni animati, in un episodio è Burlone travestito che corteggia Puffetta, suonando una versione puffa di "O Sole Mio". Il suo personaggio è ispirato a quello di Zorro.
Puffo Nessuno Nobody Smurf Cartoni animati Massimo Lodolo
Il Puffo Nessuno è un personaggio che appare solo nella serie animata. È un puffo con una bassa stima di sé stesso. Nell'episodio Nobody Smurf (“Puffo Nessuno”), un goblin malefico, di nome Mystico, trasforma i puffi modificando il loro comportamento: le azioni di ciascun puffo vengono esasperate in base ai loro nomi. Così, il puffo Quattrocchi non smette più di parlare, Forzuto si ritrova con delle braccia così forti da avere problemi nel movimento. Il puffo Nessuno riesce a sconfiggere il folletto senza volerlo, mettendosi sulla testa un calice d'oro dopo un inseguimento. Dice al folletto di chiamarsi “Nessuno”, facendolo infuriare così tanto da non riuscire a mutare questo particolare puffo e rimanendo così imprigionato. Una volta intrappolato, gli altri puffi tornano alla normalità. Il Grande Puffo, rivolgendosi a Nessuno, gli dice che poiché Nessuno ha salvato i puffi dal Goblin, “tu sei qualcuno”, frase che ispira fiducia a Nessuno e lo spinge a cambiare il suo nome in puffo “Qualcuno” (Somebody Smurf). Nei cartoni animati, compare nell'episodio n°24 (settima stagione, del 1987), “Puffo Nessuno”, (Nobody Smurf).
Puffo Copione Dabbler Smurf Cartoni animati
Il Puffo Copione ha difficoltà ad avere una vocazione propria ed è affascinato da quella degli altri. Nell'episodio 19 della sesta serie, diventa Dottor Puffo quando Grande Puffo lascia il villaggio per far visita ad Homnibus, ma alla fine dell'episodio abbandona questa vocazione per perseguire qualcos'altro.
Dottor Puffo Docteur Schtroumpf Doctor Smurf Fumetti
Il Puffo Dottore all'inizio era un Puffo normale, ma quando Grande Puffo viene colto da un esaurimento nervoso per aver lavorato troppo, inizia a curare tutti al posto suo, crea un ospedale e mette inconsapevolmente in pericolo la salute di Grande Puffo dandogli una pozione di assenzio mescolato con un intruglio di quadrifogli. Appare nell'album con il proprio nome: Le Docteur Schtroumpf (“Il Puffo Dottore”). La storia non ha nulla a che fare con quella del Puffo Copione dei cartoni animati, anche se il nome e l'abbigliamento da medico con borsa, stetoscopio e lampada sul cappello sono identici.
Curiosone Schtroumpf Curieux Nosey Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 3 Frank Nelson
Il Puffo Curiosone (o Curioso) ha sempre voglia di sapere tutto. In realtà, è talmente curioso che sbircia nelle faccende degli altri Puffi, causando mille problemi a tutti e mettendo in pericolo i suoi compagni Puffi ficcando il naso nei piani delle streghe gemelle alla ricerca della città perduta di Yore nella seconda serie animata. Nel cartone animato diventa in seguito il "Puffo Giornalista". Nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta è chiamato Impiccione.
Reporter (Giornalista) Schtroumpf Reporter Reporter Smurf Fumetti + Cartoni animati + Corto 2
Il Puffo Reporter è il giornalista del villaggio. Gli piace scrivere articoli sensazionali per il suo giornale, e ha la tendenza a cercare notizie controverse, che alla fine gli causano problemi. Appare nell'album n°22 (Le Schtroumpf reporter). Appare anche nel cortometraggio La leggenda di Puffy Hollow.
Editore Editor Smurf Cartoni animati
Il Puffo Editore pubblica il giornale del villaggio.
Barbiere Schtroumpf Barbu Barber Smurf Fumetti + Cartoni animati Marco Guadagno (prima voce)

Massimo Lodolo (seconda voce)

Indossa un camice celeste chiaro (nei fumetti recenti è di colore giallo) e taglia la barba a Grande Puffo e ha quasi sempre le sue forbici in mano. Appare nella breve storia recente “Il puffo barbuto”. Nei cartoni animati, compare nel primo episodio della quarta serie. Il doppiaggio italiano gli conferisce un'inflessione napoletana!
Calzolaio Schtroumpf Cordonnier Cobbler Smurf Cartoni animati
Il Puffo Calzolaio fa le scarpe a Puffetta che considera la sua migliore (e unica cliente). Indossa un grembiule di cuoio.
Alchimista Apprenti Schtroumpf Alchemist Smurf Fumetti
Il Puffo Alchimista (o Apprendipuffo) ha un forte interesse per la chimica e gli esperimenti di magia. Nella serie animata viene identificato con Tontolone nell'episodio pilota (quello cronologicamente corretto, ovvero l'unico della prima serie senza Puffetta).
Panettiere Schtroumpf Boulanger Baker Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 1,2,3 (cameo)
Il Puffo Panettiere (o puffo Fornaio) è il locale panettiere che dirige un negozio di panetteria e fornisce il pane fresco e dolciumi agli altri puffi del villaggio. Nei fumetti ha spesso una canottiera e un cappello che scende di lato mentre nel film indossa un cappello da cuoco ed ha un mattarello in mano. Ha avuto un ruolo importante nell'album “Il Puffo Finanziere”, la storia in cui diviene uno dei puffi che ottiene fortuna con l'introduzione del sistema monetario. Appare per la prima volta nell'album Le Schtroumpf financier (“Il Puffo Finanziere”), del 1992.
Maldestro Schtroumpf Bêta Dopey Smurf Fumetti
Il Puffo Maldestro è un puffo che viene rappresentato come il meno intelligente fra tutti i puffi. Confonde spesso i nomi degli oggetti. Nelle vignette, spesso alcuni puffi gli chiedono di trovare un determinato oggetto, ma questi ritorna con un oggetto diverso, non avendo ben compreso cosa cercare. Questa scena si ritrova spesso nelle storie a fumetti. Il suo carattere è molto simile a quello di Tontolone. Appare per la prima volta nell'album Les Schtroumpfs noirs (“I puffi neri”), del 1959.
Innamorato Schtroumpf Amoureux Enamored Smurf Fumetti
Il Puffo Innamorato sogna Puffetta, scolpisce il suo nome sugli alberi, e strappa petali di margherita, recitando “M'ama, non m'ama”… Appare nell'album n°11 (Les Schtroumpfs olympiques).
Finanziere Schtroumpf Financier Finance Smurf Fumetti
Il Puffo Finanziere viene affascinato dall'uso della moneta tra gli umani e prova a introdurre il denaro anche nel villaggio dei Puffi, ma l'esperimento non dà i frutti sperati. Appare nell'album n°16 (Le Schtroumpf Financier).
Puffo volante Schtroumpf Volant Flying Smurf (a.k.a. Aviator) Fumetti + Film 3 (cameo)
Il Puffo Volante desidera volare e per realizzare il suo sogno le prova tutte, arrivando perfino ad attaccarsi le piume sulle braccia. Appare nell'album n°1 (Le Schtroumph Volant).
Re Puffo/Puffissimo Le Schtroumpfissime King Smurf Comics
Re Puffo (o il Puffissimo) è un Puffo con la passione per il potere e vuole essere un leader. La sua storia è stata pubblicata per la prima volta nel 1964, Quando Grande Puffo lascia il villaggio per un lungo viaggio, l'elezione di Re Puffo porta a un governo tirannico che porterà a una rivolta di Puffi mascherati. Tutto si concluderà con il ritorno del Grande Puffo. Dal momento che il suo nome originale non viene mai detto, Re Puffo potrebbe essere quello in seguito chiamato Schtroumpf Prétentieux (Puffo Pretenzioso), mentre nella serie TV è identificato con Quattrocchi.
Mango Schtroumpf Mangobaum Mango Smurf Fumetti
Il Puffo Mango ha vissuto molti anni nei tropici, godendosi la pace e la tranquillità, ma dopo aver mangiato dell’ajo diviene più affettuoso e socievole. Mango preferisce stare in compagnia degli animali, in particolare un'anatra senza nome. Solitamente indossa un paio di pantaloni di pajama e dei sandali. Appare nelle brevi storie recenti.
Fortunato Schtroumpf Chançard Lucky Smurf Fumetti
Il Puffo Fortunato porta il gioco d'azzardo al villaggio nel volume 23, Les joueurs Schtroumpf. Il suo nome è abbastanza ironico, visto che è molto sfortunato al gioco.
Pretenzioso Schtroumpf Prétentieux Pretentious Smurf Fumetti
Il Puffo Pretenzioso è un puffo che appare solo nelle storie a fumetti. Ha un'eccessiva stima di sé stesso e “sogna un podio fatto su misura per lui” per fare evidenziare meglio la sua presunta superiorità. Potrebbe essere il puffo che deciderà di farsi chiamare “Puffissimo” o “Re Puffo”. Appare nell'album n° 11 (Les Schtroumpfs Olympiques).
Subacqueo Schtroumpf Sous-marinier / Marinier Submariner Smurf Fumetti + Film 3 (cameo)
Il Puffo Subacqueo utilizza un sottomarino che Inventore ha fatto per lui, ma quando questo non funziona più, viene trasformato in una piscina, e a quel punto il Puffo diventa Puffo Marinaio. Può essere assimilato al Puffo Gustino della serie animata.
Marinaio Schtroumpf Marinier Sailor Smurf Fumetti
Il Puffo Marinaio (o Barcaiolo) è un puffo che, nei fumetti, viene spesso raffigurato con la sua barca, mentre naviga nel Fiume Puffo. Appare nella pufferia n° 63 della prima serie.
Pescatore Schtroumpf Pêcheur Fisher Smurf Fumetti + Cartoni animati + Film 3 (cameo)
Il Puffo Pescatore è un personaggio che appare solo nei fumetti. Il suo hobby preferito è la pesca. Stranamente non usa ganci sulla sua canna da pesca, perché potrebbe “ferire i suoi pesci”. Infatti non si vede mai mentre riesce a prendere un pesce (i puffi non mangiano pesci). La maggior parte delle volte si vedono apparire altri puffi che chiedono a Pescatore se sta riuscendo a prendere pesci, facendolo solo infastidire. Talvolta, il Puffo Pescatore va anche a caccia di farfalle.

Raramente appare nelle storie principali, mentre figura spesso nelle storie brevi di una sola pagina (pufferie). Appare per la prima volta nelle pufferie del 1971-1972, poi riprese nella raccolta Histoires de Schtroumpfs (“Storie di puffi”). Si tratta delle pufferie n° 8, 45, 51 e 52 della prima serie.

Cacciatore Schtroumpf Chasseur Hunter Smurf Fumetti
Il Puffo Cacciatore viene spesso raffigurato con un retino con cui va a caccia di farfalle. A volte viene confuso con il Puffo Arciere, raffigurato con una penna sul suo cappello, un arco e delle frecce. Il Puffo Cacciatore si vede soprattutto nelle raccolte di fumetti brevi di una pagina (Pufferie).
Arciere Archer Smurf Fumetti
Il Puffo Arciere indossa una piuma sul cappello, ha arco e frecce, ma non riesce mai a centrare i suoi bersagli. A volte viene confuso col Puffo Cacciatore. Si vede soprattutto nelle raccolte di fumetti brevi di una pagina (Pufferie).
Mugnaio Schtroumpf Meunier Miller Smurf Fumetti
Il Puffo Mugnaio è il locale mugnaio del villaggio che fornisce la farina e il grano al Puffo Panettiere.

Viene raffigurato con un cappello bianco a strisce blu con la punta girata indietro, una maglia blu a maniche lunghe, calzoni bianchi, un fazzoletto rosso al collo e un paio di zoccoli di legno. Spesso ha con sé un grosso sacco di farina che porta sulle sue spalle. Appare per la prima volta nell'album Le Schtroumpf financier (“Il Puffo Finanziere”), del 1992.

Infermiere Schtroumpf Infirmier Nurse Smurf Fumetti
Il Puffo Infermiere è addetto a curare le ferite e gli infortuni che spesso capitano ai vari puffi del villaggio. Compare nell'album n°12, mentre avvolge con delle bende il dito a un altro puffo. Inoltre, anche se non viene chiamato per nome, appare nel film “Il flauto a sei Puffi” mentre cura Tontolone.
Coraggioso Schtroumpf Téméraire Gutsy Smurf Film 1 e 2 (cameo) + Corto 1 e 2 Simone Mori
Il Puffo Coraggioso è un personaggio nuovo del film 2011. Indossa un kilt scozzese e ha lunghe basette marroni. Appare brevemente anche nel film del 2013.
Svitato Schtroumpf Zinzin Crazy Smurf Film 1 e 2
Svitato fa una breve apparizione nei film. Suona l'allarme in caso di pericolo, allungando la bocca come una tromba.
Narratore Schtroumpf Narrateur Narrator Smurf Film 1 e 2 + Corto 2 Marco Mete
Il puffo Narratore è uno dei nuovi puffi apparsi nei film in 3D, in cui ha una breve parte. Il suo ruolo è quello di narratore della storia e solitamente parla rivolgendosi al pubblico. La sua voce (non sempre) fuori campo che racconta le vicende che avvengono in quel momento. Si distingue per un maglione chiaro aderente a collo alto con sopra una giacca blu e un paio di occhiali da vista, meno vistosi di quelli di Quattrocchi. È uno dei puffi creati appositamente per il film.
Passivo-Aggressivo Schtroumpf Passif Agressif Passive-Agressive Smurf Film 1 e 2
Il Puffo Passivo-Aggressivo è un puffo che viene solo menzionato da Puffetta nel film del 2011, descritto come un puffo “che sembra sempre tanto gentile, ma quando se ne va ti senti in colpa”. Non è specificato se sia presente tra i puffi alla fine del film nella battaglia per prendere la bacchetta del drago. Il nome viene probabilmente utilizzato ironicamente sulla convinzione della denominazione dei puffi. Nel film del 2013 finalmente si vedrà brevemente nel villaggio. Appare per la prima volta nel secondo film.
Complimentoso Complimentary Smurf Film 1
Complimentoso è un Puffo mai apparso, ma solo descritto nel film 2011: “che ha sempre qualcosa di gentile da dire”.
Puffi con salopette colorate Lemon Smurf & co. Film 1 e 2
Nei film si notano nelle scene corali che indossano salopette di colori differenti: blu (non si tratta di Inventore perché non ha la visiera), verde, rossa e gialla. Gli ultimi due sono stati anche inclusi nelle immagini promozionali dei nuovi personaggi in 3D, in cui vengono indicati come Red Smurf e Lemon Smurf.
Stiloso Smooth Smurf Film 2
Stiloso è un Puffo apparso brevemente nel secondo film. Indossa occhiali da sole.
Organizzoso Party planner Smurf Film 2
Organizzoso è un puffo apparso brevemente nel secondo film del 2013. È il puffo che si occupa della preparazione di tutte le feste del villaggio. Solo lui decide come deve essere gestita una festa, per evitare che avviata o pianificata da qualche altro puffo. Una sua caratteristica è il suo modo di parlare, come un designer stereotipato. Indossa sul cappello un altro cappellino di cartone

colorato a forma di cono, tipico delle feste.

Social Puff Film 2
Social Puff fa una breve apparizione nel secondo film assieme a Organizzoso affermando di "postare" gli eventi sul "Puffo web" e su "Facepuff".
Ingenuo Clueless smurf Film 2 + Corto 2
Ingenuo appare brevemente nel secondo film. Non riesce a mantenere un segreto e sta per rivelare a Puffetta della sua festa a sorpresa.
Panicoso Panicky Smurf Film 2 + Corto 2
Panicoso è un personaggio che doveva apparire nel film in 3D del 2011 (era previsto anche un doppiatore), ma in realtà è stato solo menzionato dal puffo Coraggioso in un dialogo. Tuttavia, appare fra il merchandise venduto da McDonald's e anche in altre serie. Panicoso viene menzionato anche nel gioco Smurfs DS Game, dove suona un allarme ogni volta che arriva Gargamella al villaggio. Questo sarebbe potuto essere il suo ruolo previsto nel film. Tale ruolo, nel film del 2011, viene preso dal puffo Svitato. Indossa ginocchiere e gomitiere. Suona la tromba nell'orchestra. Appare in alcune sequenze del secondo film.
Pestifera Vexy Film 2 + Corto 2 (cameo) Alessia Amendola
Pestifera è una Monella creata da Gargamella. Appare nel film "I Puffi 2", ha la statura di un puffo, ma la sua pelle è grigia. Ha i capelli neri corti con 2 meches turchesi, indossa una canottiera a righe orizzontali rosse e nere, una gonna blu scura con una cintura di pietre preziose (zaffiro) e un cappello di lana simile a quello dei puffi. Diventerà una vera puffa. Nel film non si fa menzione di altre puffe femmine a parte lei e Puffetta (sua sorella). Frullo è suo fratello gemello. Quando Brontolone la incontrerà s'innamorerà di lei.
Frullo Hackus Film 2 + Corto 2 (cameo) Fabrizio Vidale
Frullo è un Monello creato da Gargamella. Appare nel film "I Puffi 2", ha la statura di un puffo, ma la sua pelle è grigia. Ha i capelli rossi e disordinati, gli zigomi e il mento sporgente. Indossa un vestito di lana grigia simile a quello dei puffi. Diventerà un vero puffo. Pestifera è sua sorella gemella. Appena arriverà al villaggio dei puffi conquisterà subito la simpatia degli altri dando a Quattrocchi un calcio che lo spedirà in orbita.
Sospettoso Suspicious Smurf Corto 2 (cameo)
Il Puffo Sospettoso non si fida di nessuno e fa una breve apparizione nel cortometraggio I Puffi - La leggenda di Puffy Hollow.
Tamburino Drummer Smurf Fumetti + Corto 2 (cameo)
Tamburino (Drummer Smurf:) è un Puffo che viene raffigurato sempre con il suo tamburo. Il suo compito è quello di annunciare le notizie all'intero villaggio richiamando l'attenzione con il suono del suo tamburo. Questo personaggio compare soprattutto nei fumetti, mentre nei cartoni animati viene confuso con il Puffo Stonato. Fa una breve apparizione anche nel cortometraggio I Puffi - La leggenda di Puffy Hollow.
Karate Karate Smurf Videogiochi e Film 3 (cameo)
Il Puffo Karate pratica arti marziali.
Mago Magician Smurf Film 3 (cameo)
Il Puffo Mago è un Puffo che appare solo nelle storie brevi a fumetti e brevemente nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta. Viene sempre raffigurato con la sua sfera magica di cristallo. Ha un cappello e una maglia di colore viola con disegnate delle stelle gialle. Appare nella breve storia recente “L'assalto dei ragni”.
Poliziotto Policeman Smurf Fumetti + Film 3 (cameo)
Il Puffo Poliziotto appare brevemente nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta. È ispirato al fumetto "I Puffi Poliziotti".
Credulone Gullible Smurf Film 3 (cameo)
Appare nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta. È la personificazione della vittima ideale del Puffo Burlone.
Vincente e Perdente Film 3 (cameo)
Appaiono nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta in cui giocano a dama ovviamente con risultati opposti.
Strizzapuffo Film 3 (cameo)
È il classico strizzacervelli introdotto nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta.
Mangiatavoli Film 3 (cameo)
Personaggio singolare introdotto nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta, sempre intento a mordere un tavolo.
Mimo Mime Smurf Film 3 (cameo)
Personaggio apparso brevemente nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta, ha la faccia e i vestiti del classico mimo.
Postino Fumetti + Film 3 (cameo)
Il Puffo Postino è un personaggio che appare solo nei fumetti e brevemente nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta. Il suo compito è quello di consegnare la corrispondenza nel villaggio dei Puffi. Viene sempre raffigurato con la sua borsa a tracolla piena di lettere. Appare nella breve storia recente “La piscina”. Il Puffo Postino appare anche in un'altra breve storia, dove porta la posta da un altro villaggio dei Puffi.

Alla fine della storia, ottiene un serpente che potrà usare come “mezzo di trasporto”.

Lavandaio Film 3 (cameo)
Il Puffo Lavandaio è solo nominato nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta, salutato da Puffetta.
Puffo Volante Flying Smurf Fumetti + Film 3 (cameo)
Il Puffo Volante è il protagonista dell'omonima storia a fumetti in cui prova ogni mezzo per volare. Appare brevemente anche nel film I Puffi - Viaggio nella foresta segreta.

Altri puffi:

Allergico: Un puffo allergico a tutto; porta sempre con sé il suo fazzoletto.

Archeologo (Archeologist Smurf): è un personaggio che appare solo nelle storie a fumetti. È un puffo che ha la passione per l'archeologia e adora fare scavi alla ricerca di vecchi tesori. Mantiene una stretta amicizia con il Puffo Minatore, condividendo con lui un lavoro simile. Il Puffo Archeologo appare solo nelle storie brevi a fumetti.

Arrotino (Grinder Smurf): è un personaggio dei puffi che appare raramente e solo nelle storie a fumetti. È un puffo che ha il compito di affilare coltelli e ogni altro tipo di lame.

Artificiere: è un puffo specializzato nel preparare fuochi d'artificio. Appare nella breve storia recente “L'assalto dei ragni”.

Astropuffo (Astro Smurf) o Cosmopuffo: è l'eroe delle proprie storie, il puffo che vuole esplorare lo spazio in cerca di altri mondi. Nei cartoni animati è identificato con Sognatore.

Atleta (Athlete Smurf): è un puffo sportivo. Si allena tutti i giorni, più volte al giorno, ed è sempre lui a organizzare le Olimpiadi dei puffi. Nella serie animata, il Puffo Atleta viene confuso con il Puffo Forzuto.

Campeggiatore (Camper Smurf): un puffo che è stato introdotto nelle storie a fumetti recenti. Appare nella breve storia recente “Il campeggio”.

Carbonaio: Il Puffo Carbonaio è un puffo che appare occasionalmente nei fumetti. Come il suo nome suggerisce, il Puffo Carbonaio lavora per trovare il carbone per i puffi del villaggio. Appare nella storia inedita Les schtroumpfs éclopés del 1994.

Clown (Clown Smurf): è un puffo che ama travestirsi da clown ogni volta che c'è una festa tra i puffi. Appare nella breve storia recente “Tutti al circo”.

Fabbro (Blacksmith Smurf): è il fabbro locale del villaggio. Compare nelle storie a fumetti. In alcune storie, viene confuso con il Puffo Inventore.

Falegname (Carpenter Smurf): è il puffo che fabbrica i mobili in legno per gli puffi del villaggio. Nei fumetti, appare per la prima volta nell'album “Il Puffissimo”.

Giardiniere (Gardener Smurf): è sempre indaffarato a tenere in ordine i suoi giardini. Nei fumetti, probabilmente, appare per la prima volta nell'album “Il Puffo Volante”, ma potrebbe anche essere confuso con il Puffo Contadino. Nei cartoni animati, compare nell'episodio n°1 della quarta serie.

Meteo (Meteo Smurf): Il Puffo Meteo (o Meteorologo) è un puffo che appare solo nelle storie brevi a fumetti recenti. Fornisce sempre notizie (non sempre giuste) sull'andamento del tempo atmosferico, facendo arrabbiare gli altri puffi per non indovinare mai le previsioni. Appare nelle brevi storie recenti “Il campeggio” e “L'arca di Noè”.

Muratore (Mason Smurf): Il Puffo Muratore è il locale muratore del villaggio e viene menzionato nelle storie a fumetti. Nell'album “Il Puffissimo” viene raffigurato un puffo muratore intento a ricostruire il pozzo del villaggio.

Paleontologo: Il Puffo Paleontologo è un puffo scientifico e avventuriero, vestito come un esploratore e ricercatore di fossili di dinosauro. Ha la passione per lo studio della vita preistorica. Paleontologo scoprì due uova di dinosauri in compagnia di Cucciolo e del Puffo Curioso. I due dinosauri che ne uscirono fuori portarono la confusione nel villaggio e da Gargamella. Appare nelle storie brevi recenti a fumetti.

Pattinatore: Il Puffo Pattinatore è un personaggio che compare talvolta nei fumetti. È un puffo che adora pattinare ogni volta che ne ha l'occasione. Appare in alcune brevi storie recenti.

Pompiere: Il puffo Pompiere è un personaggio che appare spesso nelle storie brevi recenti a fumetti. È il capo dei vigili del fuoco del villaggio, sempre in lotta contro gli incendi. Conduce una brigata di vigili del fuoco per spegnere gli incendi nel villaggio. Questo ruolo viene preso dal puffo Inventore nella serie animata.Appare per la prima volta nella storia breve Les schtroumpfs pompiers (“I puffi pompieri”), del 1991 e in seguito in altre storie brevi recenti.

Proprietario: Il Puffo Proprietario appare nella storia La Maison de Schtroumpf (“La Casa del puffo”). Si tratta del puffo designato dal Grande Puffo ad abitare nel nuovo fungo magico. Il puffo Proprietario si distingue per la sua volontà di gestire da solo la sua nuova casa senza l'aiuto di nessun altro puffo, perché li considera tutti gelosi della sua nuova casa. Il suo egoismo gli attira l'animosità degli altri puffi e questo lo rende ancora più intransigente nel gestire la sua proprietà privata. Nella storia, mentre il puffo Proprietario passeggia nel villaggio con una carriola, il puffo Inventore gli dà dei consigli, ma la sua risposta è chiara: “È la mia casa! Ne farò ciò che voglio!”. A questo punto un puffo aggiunge: “Ha! Ha! Parla come un puffo Proprietario!”. Appare unicamente nella storia La Maison de Schtroumpf (“La Casa del puffo”) pubblicata nell'album “Il Pozzo degli scambi” della collezione 3 Storie di Puffi del 1994.

Puffo con maglio (o col martello): non ha un nome vero e proprio, ma appare sempre di corsa nei fumetti con un martello in mano mentre insegue un altro puffo.

Scalatore (Climber Smurf): è un puffo che ha la passione di scalare le montagne. Appare nella breve storia recente “Duello in cielo”.

Scultore (Sculptor Smurf): è lo scultore del villaggio. Ha un ruolo importante nel creare le monete introdotte nel villaggio dal Puffo Finanziere. Appare nell'album n°7 (L'Apprenti Schtroumpf).

Speleologo (SpeleologistSmurf): è un puffo che ha la passione di perlustrare le grotte e tutti gli altri posti misteriosi e difficili da esplorare. Viene rappresentato con un cappello giallo sulla cui sommità è fissato un lumicino per fare luce all'interno delle grotte. Ha sempre con sé una corda e altri attrezzi utili al suo scopo. Appare nella breve storia recente “Il draghetto rosa”.

Spensierato: è un puffo dall'aria sempre spensierata, il cui unico scopo è quello di divertirsi. Viene rappresentato con un cappello giallo, una maglietta rosa e porta sempre con sé una radiolina e il suo skateboard. Appare nella breve storia recente “Il campeggio”.

Strillone (Newsboy Smurf): distribuisce il giornale del villaggio.

Super Puffo: è un puffo dotato di super poteri, che gli sono stati donati da una fata. Nei cartoni animati, il Super Puffo è il Puffo che in un episodio usa una pozione del Grande Puffo per vendicarsi di Gargamella. Appare nella breve storia recente “Super Puffo contro Super Gargamella”.

Vasaio: è il puffo che si occupa di modellare dei vasi. Appare nell'album n°26 (Les schtroumpfs et le livre qui dit tout).

AmiciModifica

John e SolfamìModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: John e Solfamì.

John (in inglese Johan) è un giovane cavaliere dai capelli neri, vivente in un piccolissimo regno, mentre Solfamì (in originale Pirlouit; in inglese Peewit) è un nano (o un ragazzo, a seconda delle versioni) dai capelli biondi e il cappello rosso che John incontra in uno dei suoi viaggi per conto del re. I due diventano subito grandi amici e si imbatteranno nel villaggio dei Puffi nel corso della storia I puffi e il flauto magico, da cui è stato tratto il film Il flauto a sei Puffi. Da allora i due umani aiutano i piccoli omini blu, che a loro volta forniscono loro volentieri le proprie conoscenze. John possiede un cavallo bianco di nome Baiardo, mentre la cavalcatura di Solfamì è una capra nera di nome Carotina (Biquette). A dispetto del nome Solfami non e' un bravo musicista, assomigliando in questo a Puffo Stonato. I due esseri umani sono spesso protagonisti di interi episodi della seconda e della terza serie animata, assieme al buon re, a sua nipote Lavinia e a Madame Barbara. Sebbene gli episodi presentino sempre come titolo "I Puffi", in Italia giornali e pubblicità li accreditano come serie spin-off. Solfami appare anche in un episodio della sesta serie, dove diventa per caso Guerriero dei Vichinghi.

GerardoModifica

Gerardo (in originale Gerard), amico dei Puffi, è un giovane principe dai capelli castano chiaro, poi diventato Re Gerardo. Una volta re, indossa il classico mantello regale e la corona a punte. Stringerà amicizia col Puffo Meccanico (Clockwork Smurf), un puffo-robot creato da Inventore, che vivrà assieme a lui nel suo castello. Caratteristiche simili a Gerardo ha il Principe Teodoro della sesta stagione animata, ma con i capelli bruno scuro invece che castano chiaro. Il peggior nemico di Re Teodoro e' il malvagio Morlock.

Mago OmnibusModifica

Anziano stregone umano (Homnibus) dalla lunga barba bianca, e' amico di vecchia data di Grande Puffo, con cui piace giocare a scacchi o a dama. Ha un cappuccio in testa, vive in una casa isolata, e si sente spesso solo, percio' Grande Puffo lo va spesso a trovare volando dal mago con la cicogna Bianca. Omnibus ha un giovane servitore di nome Olivier e possiede molti libri di incantesimi, che presta volentieri a Grande Puffo. E' in buoni rapporti con Madre Natura. Il suo aiuto sara' determinante per far rivivere la Pietra della Lunga Vita, che consente ai Puffi di vivere centinaia di anni.

Madre NaturaModifica

Anziana fata dai capelli bianchi e vestita di rosa (Mother Nature) in grado di controllare i fiori, gli alberi e tutte le altre piante, gli animali, il tempo atmosferico, le stagioni, e la natura in generale. Vive in un bellissimo castello dall'aspetto fatato, ha un gufo per amico e messaggero, ed e' in ottimi rapporti sia con i Puffi che con Padre Tempo. Indossa una corona di fiori bianchi in testa e usa bacchette magiche per realizzare le sue opere. Qualche volta si fa aiutare da Grande Puffo o da Naturone nel suo lavoro.

Padre TempoModifica

Anziano stregone (Father Time) in grado di controllare il tempo. È in ottimi rapporti sia con i Puffi che con Madre Natura. E' un uomo alto vestito di bianco, con una lunghissima barba grigia e una grossa falce in mano, capace di aprire squarci nel tempo. Vive in una piccola caverna. Nella quinta serie animata tre puffi entrando nella sua pendola ringiovaniscono diventando i tre Puffolini maschi. In un episodio della sesta stagione da una finestra temporale esce un cucciolo di dinosauro.

CuccioloModifica

Cucciolo (Puppy) è un cagnolino donato ai Puffi dal mago Omnibus. È molto affettuoso, ma considerate le sue dimensioni rispetto ad un puffo spesso combina diversi guai, come scavare nel villaggio per seppellire le ossa che trova, rovinando il lavoro dei puffi. Al collo ha un medaglione magico a forma di cuore e il suo padrone e' Baby Puffo. Assomiglia a un bracchetto grigio con macchie marroni, grosso naso e ampie orecchie, ma la sua razza non è specificata. Non e' in grado di parlare, ma ha un ottimo fiuto e spesso difende i puffi dal gatto Birba. E' molto amato dai Puffolini, che lo usano come cavalcatura.

BiancaModifica

È una cicogna bianca amica dei Puffi, nonché loro mezzo di trasporto per tutti gli aiuti avventurosi. In inglese e' chiamata Feathers, "piume" o "penne" (al plurale). Appare nei cartoni fin dalla prima serie. E' una grande volatrice come le cicogne del mondo reale.

PuffoloModifica

È un animaletto rosa (Smoogle) simile a un coniglio dalle orecchie corte, ed e' l'animale da compagnia di Nonna Puffa. Riesce ad imitare versi e suoni e a raggomitolarsi a palla abbattendo gli ostacoli. Appare nell'ottava e nona serie animate.

LaconiaModifica

Amica dei Puffi, è un piccolo folletto biondo e muto, che si esprime col linguaggio dei segni. E' di poco più alta di un puffo adulto e adora i fiori e le piante. Deve il suo nome alla sua condizione (laconico significa taciturno). Sposa il folletto Tronchetto (Woody).

DenisaModifica

Nipote del mago Baldassarre, appare nell'ottava serie animata e diventerà molto amica di Bontina. E' una bambina dai capelli neri, molto buona ma dal carattere forte, come la puffolina. Baldassarre la manda spesso da Gargamella per liberarsene.

CupidoModifica

Il piccolo messaggero alato, lancia frecce dorate per diffondere l'amore, anche se a volte sbaglia la mira e colpisce l'obiettivo sbagliato. È odiato da Cloridrite.

BrigantinoModifica

Simpatico folletto buffo e giocherellone. Appare nella settima stagione animata. Come Puffo Burlone ama fare scherzi.

AvversariModifica

GargamellaModifica

Gargamella (Gargamel) è uno stregone malvagio e spietato, anche se sgangherato e spesso comico. E' il principale antagonista dei Puffi, e il suo obiettivo è catturare i puffi per mangiarli tutti, o per trasformare sei di loro in oro puro, diventando così ricco. Gargamella è totalmente ossessionato dai Puffi, molto irascibile, ipocrita e sfortunato. Nonostante le sue ambizioni non è dotato di grandi poteri: sembra essere più un alchimista che un vero mago. Ha un vestito nero pieno di pezze grigie, scarpe rosse, naso lungo, pochi capelli neri sulle orecchie, un solo dente marcio, e una inconfondibile risata diabolica. Vive in una isolata e malconcia stamberga insieme al suo gatto Birba. Si crede molto astuto e spesso costruisce trappole nel bosco per catturare i Puffi, e non di rado inventa strani marchingegni per riuscire a prenderli, marchingegni che pero' spesso non funzionano o si guastano. Nella sigla animata in inglese usa un retino acchiappafarfalle per catturare un puffo, ma finisce dentro un tronco vuoto rimanendoci incastrato. Verrà affiancato dal piccolo discepolo Lenticchia (Scruple) a partire dalla sesta serie animata. Qualche rara volta mostra un po' di sensibilita', per esempio ama molto sua madre che vive lontano da lui. In un episodio della terza serie animata soffre per la momentanea perdita del suo gatto.

BirbaModifica

Birba (in originale Azrael, "angelo della morte") e' femmina nell'adattamento italiano, maschio in originale. Si tratta del gatto del mago Gargamella. Ha sempre una gran voglia di catturare i Puffi, ma non ci riesce mai, provocando le ire del padrone che la tratta quasi sempre molto male, picchiandola o chiamandola "miserabile gattaccia" e cose simili. Gargamella inoltre spesso le dice che i "maledetti puffacci" sono solo tutti per lui. Oltre a miagolare, Birba e' in grado di dire brevi frasi. Quando Gargamella ride con cattiveria, Birba spesso ride in modo uguale: altre volte invece mostra scetticismo verso il suo padrone e sogghigna quando fallisce. Non lo considera molto astuto, e in un episodio della settima serie animata diventa super intelligente tanto da dare ordini a Gargamella. Ha un taglio sull'orecchio destro, ed e' odiata dalla madre di Gargamella. Nel film sui Puffi Birba e' un maschio e non una femmina. Ha sempre pelo marroncino sopra e bianco sotto e la sua razza non e' ben chiara, ma ha le pupille tonde invece che a fessura come i gatti reali. A volte appare con gli occhi gialli, altre volte con gli occhi bianchi. E' spesso inseguita dal cane dei Puffi, Cucciolo, con il quale litiga spesso. Birba ha timore anche di Bue Grasso, di Agata e del suo avvoltoio, di Baldassarre e del suo drago, e dell'alce amico di Grande Puffo. Quando Lenticchia si unisce a Gargamella nella sesta serie animata, Birba spesso commenta assieme al giovane apprendista a proposito della effettiva stupidità di Gargamella.

LenticchiaModifica

Lenticchia (Scruple) è un ragazzino con i capelli rossi e le lentiggini, cappello blu, veste grigia, mantello viola e scarpe blu, ed e' l' apprendista stregone di Gargamella. E' stato espulso dalla sua scuola di magia per cattiva condotta e mandato da Gargamella dai suoi docenti. È di carattere molto pigro e dispettoso. Anche lui deve riuscire a catturare i Puffi, azione che però, con Gargamella finisce sempre male. Spesso, come Birba, Lenticchia riesce a prevedere in anticipo il fallimento dei piani di Gargamella, che tratta con poco rispetto, chiamandolo "Garghi" e spesso definendolo "un vero idiota". Lenticchia detesta il suo padrone, e spesso dimostra di essere più accorto e intelligente di Gargamella. Lo stregone si mostra ingrato verso Lenticchia trattandolo male come fa con Birba, e lo usa piu' come il suo servetto che come il suo discepolo, contrariamente a quanto Lenticchia sperava inizialmente. Lenticchia non condivide con Gargamella l'ossessione per i Puffi (e' piu' interessato ai suoi propri esperimenti di magia), e spesso lo deride proprio per questo. Nella sesta stagione il giovane apprendista tenta invano di rubare la bacchetta magica di Brenda, giovane strega buona, amica dei Puffi. Il suo nome italiano forse gli deriva dalle sue lentiggini, tre per guancia.

AgataModifica

Agata (Hogatha) è praticamente la versione femminile di Gargamella: una strega malvagia ma piuttosto sgangherata. Tuttavia Agata a differenza dello stregone ha talento per la magia, che quindi, in genere, da' i risultati desiderati. Occasionalmente causa problemi ai Puffi, ma non e' ossessionata da loro come Gargamella. Di aspetto è bassa, tozza, con un grande nasone verrucoso, e' vestita con una veste viola chiaro e porta una parrucca rossa a boccoli. È affiancata da un grosso e paziente avvoltoio dal collo rosso di nome Edgar o Harold, sul quale vola stando in piedi, usandolo come mezzo di trasporto veloce come fanno i Puffi con la cicogna Bianca. Agata spesso maltratta il suo uccello proprio come Gargamella fa spesso con il suo gatto Birba. Si crede molto bella e spesso si innamora di principi, e in un' occasione di Gargamella stesso. Come Gargamella, Agata non ama molto l'igiene personale: Hogatha e' un gioco di parole tra hog, "porco", e Agatha (versione inglese del nome Agata). Ogni tanto Agata emette suoni simili a grugniti. Odia Gargamella e a volte lo colpisce con fulmini quando e' arrabbiata.

CloridriteModifica

Cloridrite (Chlorhydris) è un' anziana e potente strega, che odia l'amore in tutte le sue forme e cerca sempre di rimuoverlo dal mondo. E' vestita di blu-viola scuro e vive in un castello-osservatorio con tanto di grande telescopio e finestre a forma di asso di picche in cima ad una montagna, assieme ad un tucano parlante senza nome. Si scontra spesso con i Puffi, nonché con tutti coloro che mostrano amore, come Madre Natura, Padre Tempo, Cupido e Babbo Natale. Nella settima serie animata viene rivelato che una volta da giovane aveva un uomo che amava, Manfredo, e che il suo odio per l'amore si origino' dalla sua perdita proprio nel giorno del matrimonio per colpa di una strega rivale chiamata Drusilla che lo tramutò in pietra. Per certi aspetti può essere considerata l' equivalente femminile di Baldassarre, ma non è parente di Gargamella come quest'ultimo. Il nome Cloridrite probabiente deriva dall' acido cloridrico, molto corrosivo.

Bue GrassoModifica

Bue Grasso (Bigmouth, "grossa bocca") è un orco gigante ma piuttosto ingenuo. Nelle sue prime apparizioni e' convinto che i Puffi siano deliziosi da mangiare. Il cibo e' la sua preoccupazione principale: ha sempre fame (ricorda Puffo Golosone in questo), ma e' talmente vorace da arrivare a mangiare sassi, candele, sapone, o addirittura i pacchi esplosivi di Burlone, senza conseguenze per lui. Non è raro che Bue Grasso faccia irruzione in casa di Gargamella per razziarne la dispensa. Ha sempre odiato lo stregone, e lo scaraventa o picchia ogni volta che Gargamella lo maltratta o infastidisce. Si innamora e sposa l'orchessa Mucca Grassa (Bignose, "grosso naso") e in un episodio della sesta serie deve accudire il piccolo nipotino Piedone (Bigfeet, "grossi piedi") con l'aiuto dei Puffi. Bue Grasso e' un esempio di personaggio neutrale nell'ambito dell' eterna lotta tra i Puffi e Gargamella: anche se a volte crea problemi ai puffi a causa della sua mole e della sua voracita', altre volte li difende contro Gargamella grazie alla sua grande forza fisica di un orco, riuscendo persino a lanciare Gargamella in aria fino a farlo volare dritto fino alla sua stamberga. Bue Grasso veste di rosso con pantaloni verdi, ha una testa piuttosto piccola rispetto al corpo enorme, pochi capelli neri, e due bracciali di cuoio ai polsi. Nelle prime stagioni e' un gigante piuttosto che un orco, e non si esprime in terza persona (vedesi episodi come "La zuppa di puffo"), cosa che avverrà invece con il tempo. In spagnolo Bue Grasso e' chiamato Gigantone.

BaldassarreModifica

Baldassarre (Lord Balthazar) è un potentissimo mago ed è il padrino di Gargamella. Di grossa stazza, apparentemente calvo, con una cuffia in testa, baffetti neri e pizzetto nero al mento, l'abito viola e mantello nero, vive assieme a un corvo in una misteriosa montagna proibita, dentro un lugubre castello pieno di trappole e sorvegliato da un gigantesco drago semiacquatico detto il Mostro del Fossato (Moat Monster), vagamente simile al Mostro di Loch Ness. Dall'ottava serie animata ha una nipote pestifera di nome Denisa, che manda spesso da Gargamella per liberarsene. Desidera spesso conoscere il futuro e usa ogni mezzo per ottenere questo obiettivo. Non stima molto suo figlioccio Gargamella, che considera la pecora nera della famiglia, e non condivide l'ossessione per i puffi che ha. Inoltre, quando Gargamella va da lui per chiedergli consigli su come catturare i puffi, a volte Gargamella gli ruba qualche libro di incantesimi, facendo infuriare Baldassarre. In un' occasione, il padrino di Gargamella rischia di venire divorato dal suo stesso drago.

La madre di GargamellaModifica

La Madre di Gargamella (Mummy) è comparsa solo in pochi episodi, ed è una strega perfida come il figlio, a cui ha insegnato la magia. Spesso viene invocata da Gargamella, specialmente quando e' in difficolta'. Assomiglia moltissimo al figlio nell'aspetto e nel viso, tranne che per i capelli lunghi e grigi, e a differenza di Gargamella non sopporta i gatti. Vive lontano da Gargamella in una piccola casa, e spesso va a trovarlo a sorpresa nella sua stamberga rimproverandolo per i suoi fallimenti. Quando cucina per Gargamella, gli fa spesso venire mal di stomaco. Non si sa nulla del padre di Gargamella.

Mostri RospiModifica

I Mostri Rospi (Wartmongers) sono creature parlanti bipedi piene di verruche (wart significa verruca in inglese), con aculei sulla testa, denti aguzzi e piedi a due dita, che a volte catturano i Puffi anche se non per mangiarli. Sono piu' grandi dei Puffi (ma piu' piccoli di un essere umano), e possono essere considerati una loro controparte, vivendo in un loro proprio mondo non lontano dal Villaggio dei Puffi. I tre mostri rospi principali si chiamano Stagnoso (Sludge), Fangoso (Slop) e Melmoso (Slime), gli imbranati cacciatori della palude. Il primo ha un anello al naso ed e' il leader del trio, il secondo e' il piu' alto e dice spesso solo "Già!", il terzo e' il piu' basso, ha pelle piu' chiara degli altri due ed e' guercio a un occhio. Sono tutti al servizio di Re Paludone (King Bullrush), grasso e ingordo sovrano del loro stagno, detto la Palude dei Brividi e dei Sospiri (Creepee-Deepee-Swamp), vestito con un abbigliamento in stile mediorientale: corona come un turbante, scarpe a ricciolo, veste viola e decorata. Re Paludone e' affiancato da un piccolo giullare chiamato Sporcher (Slag) e spesso maltratta i suoi tre cacciatori e il suo giullare quando e' arrabbiato. I mostri rospi vogliono spesso catturare i Folletti dei Salici (Pussywillow Pixies), amici dei Puffi, per renderli loro schiavi. Catturano le loro vittime con cornamuse nere dette "sparabolle" che emettono grosse bolle che intrappolano i malcapitati. Nella sesta serie animata appaiono anche il Capitan Rospone e suo figlio Verruchino (Boggy), che liberano i puffi dagli altri mostri rospi nell'episodio "Il Rospetto Scarlatto". Nella palude vivono molte altre creature, come il Mostro Rana (Grumper), un essere simile a una gigantesca rana che cerca di mangiare tutto quello che trova, Puffi o Mostri Rospi indifferentemente. Qui vivono anche altri esseri, come il Mostro del Lago (Creepodile), un essere simile al Mostro di Loch Ness, il Mangiarospi, i Mostri Lucertola e il Goblin della Palude (Bog Goblin), che pero' appaiono piu' raramente del Mostro Rana nelle storie, spesso in un solo episodio. Il Bog Goblin assomiglia un poco al Mostro Rana e a volte viene confuso con questo nella versione italiana.

NemesisModifica

Nemesis era un potente mago umano, acerrimo rivale di Nonno Puffo. A causa di quest'ultimo viene tramutato in una creatura orribile: non mostra mai il suo volto nelle storie, ma viene lasciato intendere che sia tanto raccapricciante da essere insopportabile alla vista, per cui lo nasconde sotto un cappuccio mostrandolo solo quando vuole terrorizzare qualcuno di proposito. Tornerà dopo molti anni a vendicarsi. Appare nell'ottava stagione animata. Una sua caratteristica e' di avere sempre il singhiozzo. Il nome Nemesis significa proprio "vendetta".

Matteo ManolestaModifica

È il principale antagonista nel film Il flauto a sei Puffi.

Altri progettiModifica