Il grande sogno di Maya

Il grande sogno di Maya
ガラスの仮面
(Glass no kamen)
Il-grande-sogno-di-maya.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Generesentimentale, drammatico
Manga
AutoreSuzue Miuchi
EditoreHakusensha
RivistaHana to yume
Targetshōjo
1ª edizionegennaio 1976 – in corso
Periodicitàaperiodico
Tankōbon49 / 50 Completa al 98%
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Orion
1ª edizione it.ottobre 2001 – in corso
Periodicità it.mensile
Volumi it.49 / 50 Completa al 98%
Testi it.Monica Malavasi, Barbara Rossi
Serie TV anime
AutoreSuzue Miuchi (manga)
RegiaGisaburō Sugii
SoggettoTomoko Komparu, Keisuke Fujikawa, Yoshimi Shinozaki
Char. designMakoto Kuniho
Dir. artisticaKatsuyoshi Kanemura
MusicheKazuo Otani
StudioEiken
ReteNTV, Animax
1ª TV9 aprile – 27 settembre 1984
Episodi23 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.24 min
Editore it.Yamato Video (VHS e DVD)
Rete it.Italia 1, Man-ga (ep. 23 in lingua originale sottotitolato in italiano)
1ª TV it.20 maggio 1985 – 24 maggio 2011
Episodi it.22 / 23 Completa al 96% (ep. 23 non trasmesso su Italia 1 ma su Man-ga in lingua originale e sottotitolato in italiano[N 1])
Durata ep. it.24 min
Studio dopp. it.Studio Monachesi, Coop. ADC
Dir. dopp. it.Marco Balbi, Raffaele Fallica
OAV
La maschera di vetro
AutoreSuzue Miuchi (manga)
RegiaTsuneo Kobayashi
SoggettoTsuneo Kobayashi, Nobuaki Kishima, Tomoko Konparu, Yoshiyuki Suga
Char. designMasako Goto, Satoshi Hirayama
StudioTokyo Movie Shinsha
1ª edizione16 dicembre 1998 – 21 aprile 1999
Episodi3 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.45 min
Editore it.Shin Vision (DVD)
1ª edizione it.26 maggio 2004
Episodi it.3 (completa)
Durata ep. it.45 min
Dialoghi it.Laura Vergelli
Studio dopp. it.TIME OUT
Dir. dopp. it.Tiziana Lattuca
Serie TV anime
Glass no kamen
AutoreSuzue Miuchi (manga)
RegiaMamoru Hamatsu
Char. designSatoshi Hirayama
Dir. artisticaShunichiro Yoshihara
MusicheTamiya Terashima
StudioTMS Entertainment
ReteTV Tokyo, TV Aichi, TV Osaka, AT-X
1ª TV5 aprile 2005 – 28 marzo 2006
Episodi51 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.24 min
Episodi it.inedito

Il grande sogno di Maya (ガラスの仮面 Garasu no kamen?) è un manga di Suzue Miuchi, iniziato nel 1976 e ancora in fase di pubblicazione, che racconta la storia di una ragazza che sogna di diventare una grande attrice. Dal manga sono state tratte due serie anime, una prodotta nel 1984 e una nel 2005, più un OAV prodotto nel 1998, oltre che un dorama in 2 stagioni nel 1997-98 con Yumi Adachi e Seiichi Tanabe nei ruoli rispettivamente di protagonisti femminile e maschile. Nel giugno 2013[1] uscì un film parodia dedicato alla serie, seguito nel 2016 da 3-nen D-Gumi Glass no kamen, ambientato nella tipica scuola giapponese[2].

Nel gennaio del 2020 in Giappone è stato messo in scena lo spettacolo teatrale de La dea scarlatta, basato, appunto, sulla storia della dea ideata dall'autrice.

Il titolo originale significa "La maschera di vetro", e si riferisce metaforicamente alla maschera che gli attori indossano quando esprimono delle emozioni che non sono realmente loro, e al fatto che tale maschera è fragile come il vetro: se gli attori si distraggono la maschera può rompersi mostrando al pubblico i loro veri sentimenti. Il titolo italiano fa invece riferimento al nome della protagonista, Maya Kitajima, e alla sua grande ambizione di calcare il palcoscenico.

TramaModifica

Maya Kitajima è una ragazzina orfana di padre che vive con la madre Haru in un modesto appartamento sopra il ristorante cinese dove la madre lavora. Considerata una pasticciona sempre con la testa tra le nuvole, si appassiona alla televisione e al teatro, facendo di tutto per assistere agli spettacoli.

Un giorno viene notata casualmente da Chigusa Tsukikage, insegnante di teatro e già attrice di successo, che la vede intrattenere dei bambini recitando parti di uno sceneggiato. La donna scorge subito in lei un grande potenziale, così la prende come allieva nella sua compagnia teatrale e la inizia al mestiere di attrice in parti sempre più complesse e in spettacoli volti a formare la sua professionalità e forgiare il suo talento.

Maya è frequentemente in competizione con Ayumi Himekawa, attrice sua coetanea della compagnia Ondine, benestante e dotata di grande bellezza e carisma, oltre che figlia di un regista e di un'attrice di successo. Entrambe cercano di prendere parte a molte rappresentazioni in modo da migliorarsi continuamente: il loro scopo è quello di acquisire la bravura e il bagaglio di esperienze necessario a interpretare La Dea Scarlatta, una leggendaria opera teatrale i cui diritti di rappresentazione sono in mano alla signora Tsukikage, che da anni forma nuove attrici nella speranza di trovare la persona adatta per il ruolo della Dea. La dea Scarlatta infatti è indissolubilmente legata alla vita della signora Tsukikage: era un'opera drammatica a sfondo storico di enorme successo, scritta apposta per lei dal suo mentore che le aveva lasciato tutti i diritti dell'opera alla sua morte: al culmine della sua carriera però la donna rimase vittima di un incidente sul set e rimase sfigurata, e non potendo più calcare le scene decide di cercare e formare una sua degna sostituta. Per Ayumi ottenere quella parte la solleverebbe dall'ingombrante peso del nome dei suoi genitori (anche la madre è stata allieva della signora Tsukikage e ambiva a quel ruolo), e sia per lei sia per Maya interpretare quella parte le consacrerebbe a migliore attrice del Giappone.

Maya affronterà molti ostacoli e sfide (non solo sul palcoscenico) e sarà sostenuta negli anni da un ammiratore segreto, meglio noto come "ammiratore delle rose scarlatte"[N 2] vista la sua abitudine di inviarle tali fiori in occasione di ogni rappresentazione o evento importante; Maya ignora che l'ammiratore sia Masumi Hayami, affarista senza scrupoli completamente votato alla sua azienda, la Daito Art Production; l'uomo è stato cresciuto con durezza dal padre, proprio per prepararsi a dirigere l'azienda. L'incontro con Maya cambierà molto Masumi, che con il procedere della storia capirà di essere innamorato della ragazza, oltre ad ammirare il suo talento.

Particolarità dell'opera è l'estrema cura dedicata alle rappresentazioni teatrali in cui recitano le protagoniste: alcune reali, spaziando in opere occidentali (tra cui Piccole donne, Coppelia, Carmilla) e giapponesi (per esempio Take kurabe), altre inventate appositamente dall'autrice.

PersonaggiModifica

MediaModifica

MangaModifica

Glass no kamen è stato pubblicato in Giappone sulla rivista Hana to yume dell'editore Hakusensha e raccolto in 49 tankōbon[3] dal prezzo di 420 yen. La storia si dipana a partire dai 13 anni di Maya fino ad arrivare ai suoi 19 anni: l'anime del 1984 che è stato tratto dal manga, narra soltanto la vicenda dei primi 13 tankobon. In Italia il manga è stato pubblicato da Star Comics in volumetti di circa 180 pagine che presentano il senso di lettura alla giapponese (da destra verso sinistra).

A partire dal 1994 l'editore Hakusensha ha iniziato la ristampa dell'opera in volumetti brossurati di oltre 300 pagine, più curati tipograficamente e più costosi (600 yen) della prima edizione[4].

In Giappone il fumetto vive una pubblicazione molto travagliata e dilatata a causa del perfezionismo dell'autrice, che impiega molto tempo nel suo lavoro e lo rielabora ogni volta che viene trasferito dal formato ad episodi su rivista a quello monografico su volumetti; questa caratteristica ha valso all'autrice il soprannome di tartaruga[5] Dopo anni di pausa, Suzue Miuchi ha annunciato nel 2008 che la pubblicazione della sua opera sarebbe ripresa con un ritmo regolare a partire da luglio dello stesso anno[6]; in ogni caso nel 2009, dopo 34 anni e oltre 50 milioni di copie vendute, l'autrice ha affermato che era ormai arrivato il tempo di mettere in breve tempo la parola fine alle avventure di Maya[7].

VolumiModifica

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
120 aprile 1976[8]ISBN 4-592-11091-9 1º ottobre 2001[9]
220 luglio 1976[10]ISBN 4-592-11092-7 1º novembre 2001[11]
320 febbraio 1977[12]ISBN 4-592-11093-5 1º dicembre 2001[13]
420 maggio 1977[14]ISBN 4-592-11094-3 1º gennaio 2002[15]
520 agosto 1977[16]ISBN 4-592-11095-1 1º febbraio 2002[17]
620 ottobre 1977[18]ISBN 4-592-11096-X 1º marzo 2002[19]
720 febbraio 1978[20]ISBN 4-592-11097-8 1º aprile 2002[21]
820 giugno 1978[22]ISBN 4-592-11098-6 1º maggio 2002[23]
920 settembre 1978[24]ISBN 4-592-11099-4 1º giugno 2002[25]
1020 gennaio 1979[26]ISBN 4-592-11100-1 25 luglio 2002[27]
1120 aprile 1979[28]ISBN 4-592-11101-X 25 agosto 2002[29]
1220 agosto 1979[30]ISBN 4-592-11102-8 24 settembre 2002[31]
1320 dicembre 1979[32]ISBN 4-592-11103-6 19 ottobre 2002[33]
1424 aprile 1980[34]ISBN 4-592-11104-4 19 novembre 2002[35]
1525 giugno 1980[36]ISBN 4-592-11105-2 19 dicembre 2002[37]
1625 agosto 1980[38]ISBN 4-592-11106-0 24 gennaio 2003[39]
1725 novembre 1980[40]ISBN 4-592-11107-9 19 febbraio 2003[41]
1825 febbraio 1981[42]ISBN 4-592-11108-7 19 marzo 2003[43]
1925 maggio 1981[44]ISBN 4-592-11109-5 19 aprile 2003[45]
2025 settembre 1981[46]ISBN 4-592-11110-9 19 maggio 2003[47]
2125 dicembre 1981[48]ISBN 4-592-11111-7 19 giugno 2003[49]
2225 marzo 1982[50]ISBN 4-592-11112-5 19 luglio 2003[51]
2325 luglio 1982[52]ISBN 4-592-11113-3 19 agosto 2003[53]
2425 ottobre 1982[54]ISBN 4-592-11114-1 19 settembre 2003[55]
2525 aprile 1983[56]ISBN 4-592-11115-X 19 ottobre 2003[57]
2625 giugno 1983[58]ISBN 4-592-11116-8 19 novembre 2003[59]
2724 novembre 1983[60]ISBN 4-592-11117-6 19 dicembre 2003[61]
2824 marzo 1984[62]ISBN 4-592-11118-4 19 gennaio 2004[63]
2922 agosto 1984[64]ISBN 4-592-11119-2 19 febbraio 2004[65]
3025 febbraio 1985[66]ISBN 4-592-11120-6 19 marzo 2004[67]
3125 agosto 1985[68]ISBN 4-592-11121-4 15 aprile 2004[69]
3225 giugno 1986[70]ISBN 4-592-11122-2 17 maggio 2004[71]
3331 marzo 1987[72]ISBN 4-592-11123-0 17 giugno 2004[73]
3430 dicembre 1987[74]ISBN 4-592-11124-9 16 luglio 2004[75]
3531 agosto 1988[76]ISBN 4-592-11125-7 16 agosto 2004[77]
3630 settembre 1989[78]ISBN 4-592-11126-5 13 settembre 2004[79]
3725 ottobre 1990[80]ISBN 4-592-11127-3 13 ottobre 2004[81]
3831 marzo 1992[82]ISBN 4-592-11128-1 12 novembre 2004[83]
3925 ottobre 1992[84]ISBN 4-592-11129-X 13 dicembre 2004[85]
4025 settembre 1993[86]ISBN 4-592-11130-3 13 gennaio 2005[87]
4125 dicembre 1998[88]ISBN 4-592-17001-6 14 febbraio 2005[89]
4225 dicembre 2004[90]ISBN 4-592-17002-4 14 marzo 2005[91]
4330 gennaio 2009[92]ISBN 4-592-17003-2 23 settembre 2009[93]
4430 agosto 2009[94]ISBN 4-592-17004-0 24 febbraio 2010[95]
455 ottobre 2010[96]ISBN 4-592-17005-9 22 febbraio 2011[97]
465 novembre 2010[98]ISBN 4-592-17006-7 23 marzo 2011[99]
4730 luglio 2011[100]ISBN 4-592-17007-5 21 dicembre 2011[101]
481º marzo 2012[102]ISBN 4-592-17008-3 20 settembre 2012[103]
491º ottobre 2012[104]ISBN 4-592-17009-1 23 maggio 2013[105]
50ISBN 4-592-17010-5

AnimeModifica

 
Maya Kitajima

Sono stati realizzati tre adattamenti animati della serie: una prima serie di 23 episodi prodotta dalla Eiken nel 1984, poi un remake in OAV dei primi capitoli del manga nel 1998 dalla TMS Entertainment dal titolo "La maschera di vetro" (ガラスの仮面~千の仮面を持つ少女~ garasu no kamen ~sen no kamen wo motsu shōjo~?), infine nel 2005 un remake in 51 episodi sempre dalla TMS, che riprende la storia dall'inizio.

Anime del 1984Modifica

L'anime prodotto dalla Eiken avrebbe dovuto essere di 26 episodi, ma visto lo scarso successo ottenuto in Giappone, è stato interrotto all'episodio 23 (più uno riassuntivo), corrispondente al tredicesimo tankobon del manga[106]. Il cartone animato ha invece avuto un discreto successo in Italia (dove è stato trasmesso per la prima volta da Italia 1 nell'estate del 1985 ma soltanto con 22 dei 23 episodi accompagnati dall'omonima sigla cantata da Cristina D'Avena) ed in Francia (col titolo Laura ou la passion du théâtre). È stato inoltre riproposto nel 2009 sul canale satellitare RaiSat Smash Girls. Nella seconda metà del 2009 la RAI propone nuovamente il cartone, in collaborazione con la Yamato Video, sul canale tematico Rai Gulp sul digitale terrestre Italiano e Tivùsat. Nell'edizione Yamato Video non appare la sigla Italiana, cantata da Cristina D'Avena e presente in diverse raccolte di sigle TV, bensì quella originale giapponese. L'episodio 23 è stato trasmesso nel 2011 su Man-ga, ma in lingua originale e sottotitolato in italiano.

Le "rose scarlatte" dell'edizione italianaModifica

Le rose che Masumi Hayami fa puntualmente recapitare a Maya Kitajima sono definite murasaki (?), cioè purpuree[4], ma nell'edizione italiana del cartone animato sono impropriamente definite "scarlatte" o "rosse" nonostante siano evidentemente di colore violaceo. L'edizione italiana del manga, benché del tutto fedele all'originale, non ha volontariamente corretto questo errore data la sua penetrazione nell'immaginario collettivo del fandom. Dopo la prima messa in onda dell'anime, questi aggettivi, giudicati errati, sono stati eliminati quasi totalmente dal doppiaggio. La cosa è percepibile per il tono di voce dei personaggi, che quando si riferiscono alle rose hanno un tono di voce "spezzato" che lascia intuire che dopo la parola "rose" ci sarebbe stato qualcos'altro, che è stato evidentemente eliminato. L'edizione Yamato del DVD ha utilizzato la colonna audio "censurata" da Mediaset e non l'edizione originale del doppiaggio italiano senza tagli[107].

DoppiaggioModifica

Il doppiaggio italiano è stato eseguito presso lo Studio Monachesi con la collaborazione della COOP. ADC, sotto la direzione di Marco Balbi e di Raffaele Fallica[108].

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Maya Kitajima Masako Katsuki Elda Olivieri
Rei Aoki Keiko Toda Silvana Fantini
Yu Sakurakoji Yūji Mitsuya Marcello Cortese
Chigusa Tsukikage Taeko Nakanishi Laura Rizzoli
Ayumi Himekawa Minori Matsushima Elisabetta Cesone
Masumi Hayami Nachi Nozawa Agostino De Berti
Sayaka Minazuki Lisa Mazzotti
Hajime Onodera, regista della compagnia Ondine Carlo Bonomi
Voce narrante Haruko Kitahama Rosetta Salata
EpisodiModifica

Questo è l'elenco dei titoli delle puntate dell'anime prodotto dalla Eiken[109].

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
GiapponeseItaliano
1Un incontro importante
「春の嵐」 - Haru no arashi
9 aprile 1984
20 maggio 1985
2La rosa scarlatta
「紫のバラの人」 - Murasaki no bara no hito
16 aprile 1984
22 maggio 1985
3Una graziosa rivale
「美しいライバル」 - Utsukushī Raibaru
23 aprile 1984
24 maggio 1985
4La battaglia solitaria
「孤独な戦い」 - Kodoku na tatakai
30 aprile 1984
27 maggio 1985
5Una grande soddisfazione
「ふたりの美登利」 - Futari no midori
7 maggio 1984
29 maggio 1985
6I nemici della compagnia
「全国大会のワナ」 - Zenkoku taikai no wana
14 maggio 1984
31 maggio 1985
7Sola sul palcoscenico
「たったひとりの舞台」 - Tatta hitori no butai
21 maggio 1984
3 giugno 1985
8Il caldo cuore di Masumi
「真澄の熱い想い」 - Masumi no atsui omoi
28 maggio 1984
5 giugno 1985
9Un'attrice del cinema
「はじめての映画出演」 - Hajimete no eiga shutsuen
4 giugno 1984
7 giugno 1985
10Un nuovo tentativo
「新しい試練」 - Atarashī shiren
11 giugno 1984
10 giugno 1985
11L'infallibile Maya
「舞台あらし」 - Butai arashi
18 giugno 1984
12 giugno 1985
12Io sono Catherine
「わたしはキャサリン」 - Watashi wa Kyasarin
25 giugno 1984
14 giugno 1985
13L'amore è un mosaico
「恋はモザイクもよう」 - Koi wa Mozaiku mo yō
2 luglio 1984
17 giugno 1985
14Nelle vesti di una bambola
「新しい役は人形」 - Atarashī yaku wa ningyō
9 luglio 1984
19 giugno 1985
15Il teatro sotterraneo
「ようこそ!地下劇場へ!!」 - Yōkoso! Chika gekijō e! !
16 luglio 1984
21 giugno 1985
16L'immagine della mamma
「母の面影」 - Haha no omokage
23 luglio 1984
24 giugno 1985
17Dov'è l'amico delle rose?
「紫のバラの人はどこに」 - Murasaki no bara no hito wa doko ni
30 luglio 1984
26 giugno 1985
18Una sfida per Helen
「ヘレンの挑戦」 - Heren no chōsen
6 agosto 1984
28 giugno 1985
19Un'audizione combattuta
「白熱のオーディション」 - Hakunetsu no Ōdishon
20 agosto 1984
1º luglio 1985
20Le due Helen
「二人のヘレン」 - Futari no Heren
27 agosto 1984
3 luglio 1985
21Maya, candidata a un premio
「助演女優賞候補!!」 - Joen joyū shōkōho!!
3 settembre 1984
5 luglio 1985
22Verso nuovi sogni
「新しい扉」 - Atarashī tobira
17 settembre 1984
8 luglio 1985
23La mia Maya[N 1]
「わたしのマヤ」 - Watashi no Maya
24 settembre 1984
24 maggio 2011

OAV del 1998Modifica

DoppiaggioModifica

Il doppiaggio italiano, a cura della Shin Vision è stato eseguito nel 2004 presso lo studio TIME OUT sotto la direzione di Tiziana Lattuca. I dialoghi italiani sono di Laura Vergelli[107].

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Maya Kitajima Masako Katsuki Ilaria Latini
Ayumi Himekawa Minori Matsushima Claudia Pittelli
Chigusa Tsukikage Keiko Toda Alessandra Cassioli
Masumi Hayami Nachi Nozawa Tony Sansone
Rei Aoki Urara Takano Chiara Colizzi
Sayaka Minazuki Mayumi Iizuka Valentina Mari
Yuu Sakurakouji Ryōtarō Okiayu Massimiliano Alto
Hajime Onodera Yukimasa Kishino Roberto Draghetti
EpisodiModifica
Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Prima edizione
GiapponeseItaliano
1La strada per diventare attrici
「女優への旅立ち」 - Joyū e no tabidachi
16 dicembre 1998
26 maggio 2004[110]
2Scala di fuoco
「炎の階段」 - Honoo no kaidan
1999
26 maggio 2004
3Attraverso la tempesta
「嵐の中を行く」 - Arashi no naka wo iku
21 aprile 1999
26 maggio 2004

Anime del 2005Modifica

EpisodiModifica

Questa serie prodotta in 51 episodi è ancora inedita in Italia[111].

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「千の仮面をもつ少女」 - Sen no kamen o motsu shōjo5 aprile 2005
2「ビビの仮面」 - Bibi no kamen12 aprile 2005
3「逃げた小鳥」 - Nigeta kotori19 aprile 2005
4「炎の階段」 - Honoo no kaidan26 aprile 2005
5「限られたセリフ」 - Kagirareta serifu3 maggio 2005
6「あたしのベス」 - Atashi no Besu17 maggio 2005
7「紫のバラ」 - Murasaki no bara24 maggio 2005
8「風の中を行く」 - Kaze no naka wo yuku31 maggio 2005
9「新しい美登利」 - Atarashī midori7 giugno 2005
10「たけくらべ 二人の美登利」 - Takekurabe futari no midori14 giugno 2005
11「春の嵐」 - Haru no arashi21 giugno 2005
12「一人きりの舞台」 - Hitorikiri no butai21 giugno 2005
13「あした草」 - Ashita kusa28 giugno 2005
14「宿命のライバル」 - Shukumei no Raibaru5 luglio 2005
15「罠」 - Wana12 luglio 2005
16「舞台あらし」 - Butai arashi19 luglio 2005
17「嵐が丘」 - Arashi-ga-oka26 luglio 2005
18「人形の役」 - Ningyou no yaku2 agosto 2005
19「外れた仮面」 - Hazureta kamen9 agosto 2005
20「すり替えられた台本」 - Surikae rareta daihon16 agosto 2005
21「炎のエチュード」 - Honō no Echūdo23 agosto 2005
22「奇跡の人 最終審査」 - Kiseki no hito saishū shinsa30 agosto 2005
23「対決!二人のヘレン」 - Taiketsu! Futari no Heren6 settembre 2005
24「華やかな迷路」 - Hanayaka na meiro13 settembre 2005
25「天の輝き」 - Ten no kagayaki20 settembre 2005
26「マヤを狙う影」 - Maya wo nerau kage27 settembre 2005
27「見えない落とし穴」 - Mienai otoshi-ana4 ottobre 2005
28「女優失格」 - Joyū shikkaku11 ottobre 2005
29「カーミラの肖像」 - Kāmira no shōzō18 ottobre 2005
30「100万の虹」 - Hyaku-man no niji25 ottobre 2005
31「一人芝居」 - Hitori-shibai1º novembre 2005
32「真夏の夜の夢」 - Manatsu no yoru no yume8 novembre 2005
33「野外劇場の奇跡」 - Yagai gekijō no kiseki15 novembre 2005
34「マヤの挑戦」 - Maya no chōsen22 novembre 2005
35「アルディスとオリゲルド」 - Arudisu to Origerudo29 novembre 2005
36「冬の星座」 - Fuyu no seiza6 dicembre 2005
37「ふたりの王女(前編)」 - Futari no ōjo (zenpen)13 dicembre 2005
38「ふたりの王女(後編)」 - Futari no ōjo (kōhen)20 dicembre 2005
39「紫の影」 - Murasaki no kage27 dicembre 2005
40「狼少女ジェーン」 - Ōkami shōjo Jēn10 gennaio 2006
41「野生の心」 - Yasei no kokoro17 gennaio 2006
42「芸術祭への賭け」 - Geijutsusai e no kake24 gennaio 2006
43「忘れられた荒野」 - Wasurerareta kōya31 gennaio 2006
44「無限の舞台」 - Mugen no butai7 febbraio 2006
45「都会の星」 - Tokai no hoshi14 febbraio 2006
46「梅の谷へ」 - Ume no tani e21 febbraio 2006
47「恋の炎」 - Koi no honō28 febbraio 2006
48「夢の一夜」 - Yume no ichiya7 marzo 2006
49「魂の半身」 - Tamashii no hanshin14 marzo 2006
50「女神の仮面」 - Megami no kamen21 marzo 2006
51「紅天女」 - Kurenai tennyo28 marzo 2006

Dorama live actionModifica

In Giappone il network TV Asahi ha prodotto una serie televisiva in formato dorama live action in due stagioni[112], la prima di 11 episodi trasmessa a partire dal 7 luglio 1997 che racconta la storia dal primo all'ottavo capitolo del manga, mentre la seconda in 12 episodi trasmessi a partire dal 13 aprile 1998 che arrivano a raccontare le vicende fino al capitolo 11. Nel 1999 ne è stato inoltre realizzato uno Special conclusivo. Gli episodi sono stati diretti da Nishimae Toshinori (西前俊典?), Imai Kazuhisa (今井和久?) e, solo nella seconda stagione, Sugiyama Noboru (杉山登?).

Cast del doramaModifica

Prima stagioneModifica
Seconda stagioneModifica

EpisodiModifica

GiapponeseKanji」- Rōmaji In onda
Giappone
Prima stagione (11 episodi)
1「千の仮面を持つ少女」 - Sen no kamen o motsu shōjo7 luglio 1997
2「孤独な戦いが今始まる!」 - Kodokuna tatakai ga ima hajimaru!14 luglio 1997
3「全てを賭けた運命の7間」 - Subete o kaketa unmei no 7-ken21 luglio 1997
4「紫のバラの人!命がけのヒロイン」 - Murasaki no bara no hito! Inochigake no Hiroin28 luglio 1997
5「特訓!女優養成竹ギプス」 - Tokkun! Joyū yōsei take gipusu4 agosto 1997
6「激突!!三重苦の二人は永遠のライバル」 - Gekitotsu! Sanjūku no futari wa eien no Raibaru11 agosto 1997
7「奇跡の瞬間!奇跡の少女!!」 - Kiseki no shunkan! Kiseki no shōjo!!18 agosto 1997
8「未来の紅天女を脅かす黒い影」 - Mirai no kurenai ten'nyo o odokasu kuroi kage25 agosto 1997
9「切なすぎる初恋…誰かが私を狙ってる!?」 - Setsuna sugiru hatsukoi… darekaga watashi o neratteru!?1º settembre 1997
10「さよなら初恋…永遠にさよなら母さん」 - Sayonara hatsukoi… eien ni sayonara kāsan8 settembre 1997
11「-影死す…!? ついに紫のバラの人の正体が!? 女優失踪マヤの運命は!? 奇跡はもう一度起こるのか!?」 - - Kage shisu…!? Tsuini murasaki no bara no hito no shōtai ga!? Joyū shissō Maya no unmei wa!? Kiseki wa mōichido okoru no ka!?15 settembre 1997
Seconda stagione (12 episodi)
1「奇跡の復活をかけて…闘いの幕開け!!」 - Kiseki no fukkatsu o kakete… tatakai no makuake!!13 aprile 1998
2「蘇る情熱運命の出会い!!」 - Yomigaeru jōnetsu unmei no deai!!20 aprile 1998
3「再起を賭けた舞台!危険な兄の秘密…!?」 - Saiki o kaketa butai! Kiken'na ani no himitsu…!?27 aprile 1998
4「さよなら劇団つきかげ!紅天女の後継者は!?」 - Sayonara gekidan-Tsuki-kage! Kurenai ten'nyo no kōkei-sha wa!?4 maggio 1998
5「仕組まれた罠!?あなたを許さない!!」 - Shikuma reta wana! ? Anata o yurusanai!!11 maggio 1998
6「運命のライバル激突!ふたりの王女!!」 - Unmei no Raibaru gekitotsu futari no ōjo!!18 maggio 1998
7「紫のバラの人…やっと会える大切な人」 - Murasaki no bara no hito… yatto aeru taisetsu na hito25 maggio 1998
8「切ないキス…奇跡!3人の紅天女誕生!!」 - Setsunai kisu… kiseki! 3-ri no kurenai ten'nyo tanjō!!1º giugno 1998
9「死なないで!命の叫び!!狼少女ジェーン」 - Shinanai de! Inochi no sakebi!! Ōkami shōjo Jēn8 giugno 1998
10「ライバルの殺意!?私は狼 野生の狼」 - Raibaru no satsui!? Watashi wa ōkami yasei no ōkami15 giugno 1998
11「求め合う魂…!?紫のバラの人衝撃の告白」 - Motome au tamashī…!? Murasaki no bara no hito shōgeki no kokuhaku22 giugno 1998
12「紫のバラの真実!!感動と奇跡の最終章」 - Murasaki no bara no shinjitsu!! Kandō to kiseki no saishū fumi29 giugno 1998

AccoglienzaModifica

Nel sondaggio Manga Sōsenkyo 2021 indetto da TV Asahi, 150 000 persone hanno votato la loro top 100 delle serie manga e Il grande sogno di Maya si è classificata al 21º posto[113].

NoteModifica

Esplicative
  1. ^ a b L'ultimo episodio è andato in onda per la prima volta in Italia su Man-ga il 24 maggio 2011, ma in lingua originale e sottotitolato in italiano. L'episodio è interamente dedicato ad un flashback dei pensieri della signora Tsukikage che ripensa a tutto l'accaduto fino a quel momento.
  2. ^ Nella traduzione italiana le rose sono impropriamente dette "scarlatte" nonostante siano evidentemente di colore viola e non rosso.
Riferimenti
  1. ^ (JA) Pagina ufficiale, su Hakusensha. URL consultato il 23 novembre 2021.
  2. ^ Dal grande sogno di Maya all'anime CG: una parodia scolastica e pucciosa, in AnimeClick.it, 2 settembre 2016. URL consultato il 23 novembre 2021.
  3. ^ (JA) Pagina Amazon volume 5, su Amazon. URL consultato il 23 novembre 2021 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2013). Sul sito di Amazon Japan il 50° volumetto presenta maggio 2013 come data prevista di uscita
  4. ^ a b Il manga, su Neko BonBon. URL consultato il 23 novembre 2021.
  5. ^ Riccardo Panichi e Martina Galea, Il grande sogno di Maya (Glass no Kamen), su uBC Fumetti, 1º febbraio 2003. URL consultato il 23 novembre 2021.
  6. ^ Il grande sogno di Maya riprende la serializzazione su rivista, in AnimeClick.it, 27 giugno 2008. URL consultato il 23 novembre 2021.
  7. ^ (EN) Egan Loo, Glass Mask Manga's Miuchi Acknowledges End is Near, in Anime News Network, 8 settembre 2009. URL consultato il 23 novembre 2021.
  8. ^ (JA) ガラスの仮面 第1巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  9. ^ Il grande sogno di Maya 1, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  10. ^ (JA) ガラスの仮面 第2巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  11. ^ Il grande sogno di Maya 2, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  12. ^ (JA) ガラスの仮面 第3巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  13. ^ Il grande sogno di Maya 3 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  14. ^ (JA) ガラスの仮面 第4巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  15. ^ Il grande sogno di Maya 4, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  16. ^ (JA) ガラスの仮面 第5巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  17. ^ Il grande sogno di Maya 5 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  18. ^ (JA) ガラスの仮面 第6巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  19. ^ Il grande sogno di Maya 6 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  20. ^ (JA) ガラスの仮面 第7巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  21. ^ Il grande sogno di Maya 7 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  22. ^ (JA) ガラスの仮面 第8巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  23. ^ Il grande sogno di Maya 8, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  24. ^ (JA) ガラスの仮面 第9巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  25. ^ Il grande sogno di Maya 9, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  26. ^ (JA) ガラスの仮面 第10巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  27. ^ Il grande sogno di Maya 10 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  28. ^ (JA) ガラスの仮面 第11巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  29. ^ Il grande sogno di Maya 11, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  30. ^ (JA) ガラスの仮面 第12巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  31. ^ Il grande sogno di Maya 12 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  32. ^ (JA) ガラスの仮面 第13巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  33. ^ Il grande sogno di Maya 13 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  34. ^ (JA) ガラスの仮面 第14巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  35. ^ Il grande sogno di Maya 14 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  36. ^ (JA) ガラスの仮面 第15巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  37. ^ Il grande sogno di Maya 15 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  38. ^ (JA) ガラスの仮面 第16巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  39. ^ Il grande sogno di Maya 16, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  40. ^ (JA) ガラスの仮面 第17巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  41. ^ Il grande sogno di Maya 17 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  42. ^ (JA) ガラスの仮面 第18巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  43. ^ Il grande sogno di Maya 18 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  44. ^ (JA) ガラスの仮面 第19巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  45. ^ Il grande sogno di Maya 19 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  46. ^ (JA) ガラスの仮面 20, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  47. ^ Il grande sogno di Maya 20 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  48. ^ (JA) ガラスの仮面 第21巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  49. ^ Il grande sogno di Maya 21 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  50. ^ (JA) ガラスの仮面 22 / 第22巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  51. ^ Il grande sogno di Maya 22, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  52. ^ (JA) ガラスの仮面 第23巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  53. ^ Il grande sogno di Maya 23 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  54. ^ (JA) ガラスの仮面 第24巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  55. ^ Il grande sogno di Maya 24, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  56. ^ (JA) ガラスの仮面 25 / 第25巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  57. ^ Il grande sogno di Maya 25 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  58. ^ (JA) ガラスの仮面 第26巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  59. ^ Il grande sogno di Maya 26 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  60. ^ (JA) ガラスの仮面 第27巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  61. ^ Il grande sogno di Maya 27 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  62. ^ (JA) ガラスの仮面 第28巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  63. ^ Il grande sogno di Maya 28 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  64. ^ (JA) ガラスの仮面 第29巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  65. ^ Il grande sogno di Maya 29 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  66. ^ (JA) ガラスの仮面 第30巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  67. ^ Il grande sogno di Maya 30 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  68. ^ (JA) ガラスの仮面 第31巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  69. ^ Il grande sogno di Maya 31 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  70. ^ (JA) ガラスの仮面 第32巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  71. ^ Il grande sogno di Maya 32 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  72. ^ (JA) ガラスの仮面 第33巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  73. ^ Il grande sogno di Maya 33, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  74. ^ (JA) ガラスの仮面 第34巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  75. ^ Il grande sogno di Maya 34, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  76. ^ (JA) ガラスの仮面 第35巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  77. ^ Il grande sogno di Maya 35 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  78. ^ (JA) ガラスの仮面 第36巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  79. ^ Il grande sogno di Maya 36, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  80. ^ (JA) ガラスの仮面 第37巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  81. ^ Il grande sogno di Maya 37 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  82. ^ (JA) ガラスの仮面 第38巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  83. ^ Il grande sogno di Maya 38 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  84. ^ (JA) ガラスの仮面 第39巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  85. ^ Il grande sogno di Maya 39 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  86. ^ (JA) ガラスの仮面 第40巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  87. ^ Il grande sogno di Maya 40 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  88. ^ (JA) ガラスの仮面 第41巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  89. ^ Il grande sogno di Maya 41 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  90. ^ (JA) ガラスの仮面 42, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  91. ^ Il grande sogno di Maya 42 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  92. ^ (JA) ガラスの仮面 43, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  93. ^ Il grande sogno di Maya 43, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  94. ^ (JA) ガラスの仮面 44, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  95. ^ Il grande sogno di Maya 44 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  96. ^ (JA) ガラスの仮面 45, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  97. ^ Il grande sogno di Maya 45, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  98. ^ (JA) ガラスの仮面 第46巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  99. ^ Il grande sogno di Maya 46 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  100. ^ (JA) ガラスの仮面 第47巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  101. ^ Il grande sogno di Maya 47, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  102. ^ (JA) ガラスの仮面 第48巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  103. ^ Il grande sogno di Maya 48, su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2017).
  104. ^ (JA) ガラスの仮面 第49巻, su Media Arts. URL consultato il 23 novembre 2021.
  105. ^ Il grande sogno di Maya 49 [collegamento interrotto], su starcomics.com, Star Comics. URL consultato il 7 novembre 2017.
  106. ^ L'anime, su Neko BonBon. URL consultato il 23 novembre 2021.
  107. ^ a b antoniogenna.net.
  108. ^ antoniogenna.net per il doppiaggio italiano, animenewsnetwork.com per il doppiaggio originale.
  109. ^ anime.marumegane.com per i titoli originali e le date di trasmissione.
  110. ^ USCITE in DVD - Maggio 2004, su Il Tempio del Video. URL consultato il 23 novembre 2021.
  111. ^ animenewsnetwork.com per i titoli originali e le date di trasmissione.
  112. ^ Dorama, su Neko BonBon. URL consultato il 23 novembre 2021.
  113. ^ (JA) テレビ朝日『国民15万人がガチで投票!漫画総選挙』ランキング結果まとめ! 栄えある1位に輝く漫画は!?, in Animate, 3 gennaio 2021, p. 2. URL consultato il 24 aprile 2021.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN76148631359030411571 · NDL (ENJA001252680
  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga