Apri il menu principale

John Hawkins (ammiraglio)

corsaro inglese

BiografiaModifica

Inizio carrieraModifica

Discendente da una famiglia di armatori del Devonshire, inizialmente si occupò del traffico di schiavi nel Venezuela e nei Caraibi. Compì diversi viaggi: il primo tra il 1562 e il 1563 e il secondo nel 1564. Questi viaggi gli procurarono una certa stima e si creò anche un proprio stemma: rappresentava uno schiavo negro in catene.

Carriera nella pirateriaModifica

La rivalità con la Spagna divenne sempre più accesa. Nel 1567 fece un altro viaggio, catturando ancora una volta molti schiavi africani. Le città spagnole della zona al sud dei Caraibi erano deboli e quindi decise di attraccare al porto della città di Vera Cruz, in Messico. I funzionari locali erano pochi e indifesi e quindi non opposero resistenza. Qualche giorno dopo Hawkins abbordò due navi spagnole e rese schiavi gli spagnoli che si trovavano a bordo. Poi giunse nella città di Vera Cruz un viceré spagnolo che gli offrì un accordo. Tuttavia, il 24 dicembre 1567, i soldati spagnoli attaccarono le navi inglesi. Solo due di esse si salvarono ed a bordo di una di queste c'erano John Hawkins e suo cugino, Francis Drake.

Ritiro dalla pirateria e morteModifica

Nel 1572 Hawkins recuperò parte delle ricchezze perdute. Nel 1573 divenne tesoriere della Marina britannica. Continuò a servire l'Inghilterra fino al 1595. In questo periodo si sposò prima con Katharine Gonson e poi con Margaret Vaughan ed ebbe anche un figlio, Richard. Nel 1588 combatté contro l'Invincibile Armada. Nel 1595, con il cugino Francis Drake, cercò di impadronirsi dei tesori spagnoli nelle Indie Occidentali, con scarso successo. Durante questa impresa si ammalò e morì a Porto Rico.

Influenze sulla cultura di massaModifica

NoteModifica

  1. ^ Manga di One Piece, SBS del volume 52, capitolo 509

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN52469168 · ISNI (EN0000 0000 8131 6744 · LCCN (ENn50025112 · GND (DE117508551 · BNF (FRcb145337821 (data) · CERL cnp01379352 · WorldCat Identities (ENn50-025112