Apri il menu principale
Una Plaga sotto forma di fossile

Le Plagas (in spagnolo Las Plagas, lett.: le piaghe) sono degli organismi mutanti legati alla serie di videogiochi Resident Evil. L'aspetto di una Plaga ricorda vagamente quello di un ragno o di un polpo, pur non avendo niente a che fare con il regno animale, trattandosi di un pericoloso parassita in grado di infettare sia esseri umani che animali. La Plaga è infatti un organismo parassitario introdotto in Resident Evil 4, dove, in seguito alla caduta dell'Umbrella Corporation[1] e alla distruzione della maggior parte dei virus prodotti dalla compagnia (come ad esempio i virus T e G), tali parassiti suscitarono l'interesse di molte agenzie segrete sponsorizzanti il bioterrorismo. In particolare, Albert Wesker fu il primo interessato a commercializzare le Plagas sul mercato nero, per poter sfruttare i parassiti come armi bio-organiche, per far risorgere la Umbrella. Le Plagas sono in grado di generare mostri e B.O.W. più potenti e soprattutto più intelligenti di quelli prodotti con il virus T.

Indice

StoriaModifica

Le Plagas in Resident Evil 4Modifica

Contrariamente ai virus ricorrenti della serie, che sono stati prodotti in laboratorio dalla Umbrella Corporation, le Plagas non hanno nulla a che fare con tale compagnia, essendo dei parassiti antichissimi ed esistenti già in natura. Secondo la storia del gioco, essi furono scoperti per la prima volta a memoria d'uomo nel 1834. Tuttavia si ritiene che i parassiti fossero molti più antichi essendo stati ritrovati sotto forma di fossili, in una regione della Spagna confinante al Portogallo, a seguito di scavi avvenuti in alcune miniere locali. Tuttavia le persone che venivano a stretto contatto con tali fossili cominciarono a mostrare strani comportamenti, come violenza, insania e una forza spropositata. A causa di ciò diversi abitanti del luogo incominciarono ad adorare questi fossili, creando un culto noto come Los Illuminados (gli Illuminati). Essi infatti vedevano solo i benefici che i fossili conferivano agli uomini come forza e resistenza sovrumane.

Tali fenomeni erano dovuti ad un parassita, che gli abitanti del luogo denominarono Las Plagas, ovvero "le Piaghe", in quanto i fossili rinvenuti emanavano delle spore che portavano alla formazione di uova, del suddetto parassita, all'interno dell'organismo delle persone che le inalavano per diverso tempo. Queste uova, una volta schiuse, facevano nascere nel corpo umano un simbionte che, nel giro di sei, massimo dodici ore, prendeva completamente il controllo del sistema nervoso dell'ospite, portandolo ad un improvviso stato di follia, annullandone autocontrollo e consapevolezza. Le persone infette dalle Plagas diventavano quindi molto violente ed iniziavano ad agire solo in base a dei primitivi istinti di sopravvivenza. Malgrado ciò, mantenevano la capacità di parlare e la loro intelligenza umana, pur essendo incapaci di ragionare lucidamente. Pur perdendo il senno, gli infetti assumevano abilità eccezionali e di gran lunga superiori a quelle dei normali esseri umani, incrementando notevolmente forza, resistenza, velocità e sopportazione del dolore. Per questo motivo, a differenza della maggior parte della popolazione, gli Illuminados non vedevano i parassiti come una pestilenza o una maledizione, ma ne ammiravano il potenziale.

Gli Illuminados antichi, infatti, incapaci di spiegarsi tali fenomeni, videro nei parassiti una divinità che li avrebbe aiutati a perfezionare il genere umano e ad assoggettarlo al loro volere, conquistando così il mondo intero. Le Plagas e i loro infetti potevano infatti essere, a loro volta, controllati da una razza di Plagas meno numerosa, ma superiore, che verrà poi denominata "Plagas di controllo". Chi possedeva questo tipo di Plagas era in grado di beneficiare di tutte le proprietà positive dei parassiti, senza perdere la ragione, riuscendo a mantenere il controllo razionale della propria coscienza e acquisendo l'abilità di imporre la propria volontà alle persone che possedevano le Plagas comuni, le cosiddette "Plagas subordinate" che, invece, annullavano la capacità di intendere e di volere dei propri ospiti.

Tuttavia, resosi conto del pericolo dei parassiti, e venuto a conoscenza dei piani della setta, un nobile del luogo, il primo castellano della famiglia Salazar, fece incarcerare e giustiziare molti dei membri dei Los Illuminados e, per scongiurare i loro piani, rinchiuse nei sotterranei del suo castello tutti i parassiti rinvenuti (temendo di subire la stessa "maledizione" delle persone rimaste infette dai parassiti nel caso li avesse distrutti). La setta degli "Illuminati" e i loro progetti di conquista vennero così sgominati, e per anni le Plagas restarono rinchiuse al sicuro nei meandri del castello di Salazar.[2].

Tuttavia agli inizi del 2000, Lord Osmund Saddler, un lontano discendente dei pochi Illuminados sopravvissuti al martirio, e decano dell'omonima religione, scoprì che i parassiti erano stati sepolti nel castello dei Salazar. Saddler si impegnò, dunque, a convincere l'ottavo castellano, Ramon Salazar, discendente del primo castellano dell'omonima famiglia, delle ideologie del culto degli Illuminados. Approfittando delle insicurezze del giovane Salazar, legate alla sua rara malattia (essendo affetto da invecchiamento precoce e nanismo), Saddler riuscì a farlo aderire alla "religione" degli Illuminados dopo averlo convinto che la sua malattia era dovuta ai peccati del suo antenato, che aveva maledetto la famiglia Salazar facendo giustiziare gli Illuminados. Saddler riuscì così a fare il lavaggio del cervello a Ramon Salazar, che divenne un vero e proprio fanatico del culto. In questo modo, per Saddler fu facile convincere Salazar che, per espiare i peccati commessi contro la setta dal suo antenato, doveva liberare le Plagas dai sotterranei del suo castello per dare nuovamente vita al progetto degli Illuminados, ovvero dominare il mondo per donare una vita più "felice" agli esseri umani facendoli aderire al loro culto grazie ai parassiti.

Con tali ideologie, Saddler fece avvicinare agli Illuminados anche Bitores Mendez, capo del vicino villaggio di El Pueblo. Grazie all'aiuto di Mendez, Saddler riuscì facilmente ad ingannare gli abitanti del villaggio, fingendo di promettere loro un lavoro: partecipare ad alcuni scavi per rinvenire degli antichi resti fossili situati nei sotterranei del vicino castello di Ramon Salazar. Ignari di cosa realmente fossero tali fossili e del pericolo a cui andavano incontro disotterrandoli, gli abitanti di El Pueblo che parteciparono agli scavi nel castello di Salazar rinvennero dozzine di parassiti respirando ogni giorno le spore che, a loro insaputa, emettevano. Col tempo, alcuni abitanti del villaggio iniziarono a mostrare i sintomi dell'infezione da Plagas: convulsioni, follia, violenza[3]. Saddler, con l'appoggio di Mendez fece credere agli abitanti del luogo che tali comportamenti erano i sintomi di un raro virus che si stava diffondendo nella regione.

Intanto il Lord aveva ottenuto ciò che voleva: dai corpi di alcuni infetti riuscì a prelevare alcune uova di Plagas che, in seguito, grazie ad alcuni ricercatori adeguatamente pagati (tra cui Luis Sera) aveva fatto riprodurre in laboratorio, in modo che potessero venire somministrate tramite iniezioni ad altre persone. Con l'inganno di aver creato un vaccino al "virus" scatenatosi nella regione, Saddler fece somministrare uova di Plagas a tutto il villaggio di El Pueblo[4]. Ben presto ci furono le prime trasformazioni e, nonostante gli abitanti si accorsero dell'inganno di Saddler, era ormai tardi per ribellarsi: proprio sfruttando chi si era già trasformato, il Lord costrinse con la forza chi ancora non si era fatto somministrare le Plagas a farsele iniettare. I bambini del villaggio morirono non appena le uova dei parassiti si schiusero nei loro corpi, non possedendo organismi abbastanza sviluppati per poter ospitare le Plagas, mentre i superstiti vennero uccisi dalle persone che si erano già trasformate.[5].

Saddler fece iniettare Plagas di controllo ai suoi due uomini più fidati: Salazar e Mendez, che avevano il compito di controllare ed imporre ordini a coloro che si erano trasformati, i quali vennero denominati "Ganados" ovvero "Bestiame", in quanto incapaci di intendere e di volere con la propria coscienza. Dopo varie ricerche, Saddler riuscì ad individuare le Plagas Leader, ovvero il parassita dominante a cui persino i possessori di Plagas di controllo erano assoggettati. Saddler si fece dunque iniettare questo tipo di Plaga per diventare la divinità del culto degli Illuminados ed essere superiore a tutti gli altri infetti. Tuttavia la Plaga Leader, a differenza delle Plagas di controllo, una volta adulta causava nell'ospite delle terribili mutazioni senza consentirgli di mantenere la sua forma umana. Per evitare la trasformazione, Saddler si fece creare uno "scettro", formato da un secondo esemplare di Plaga Leader che poggia su un bastone, con lo scopo di celare il materiale speciale di cui esso è composto, ovvero un metallo che emana speciali onde sonore udibili solo dai parassiti. Tali onde sonore possono "domare" tutte le Plagas e, quindi, anche la Leader da lui posseduta, mantenendola in uno stato vegetativo e permettendo quindi a Saddler di non trasformarsi, a patto di rimanere sempre vicino a tale scettro e di non allontanarsi da esso per lungo tempo. In questo modo, Saddler può beneficiare solo delle proprietà positive della Plaga Leader, e sfruttarla similmente ad una Plaga di controllo, assoggettando al suo volere chiunque possieda Plagas subordinate. Inoltre, grazie a questa Plaga, Saddler dispone di abilità superiori agli altri infetti e può impedire persino ai possessori di Plagas di controllo di ribellarsi contro di lui. In questo modo, la regione di El Pueblo venne completamente schiavizzata al volere di Saddler e degli Illuminados e i Ganados divennero adepti della setta contro la loro stessa volontà, a causa delle Plagas da loro possedute. Ormai ottenuto il potere, Saddler fece estraniare dal resto del mondo il villaggio di El Pueblo, già di per sé isolato, essendo situato nel cuore dei fitti boschi della Spagna, predisponendo varie trappole in prossimità del villaggio per tenere alla larga possibili cacciatori della zona e visitatori.

Agli inizi del 2004, Saddler stava organizzando un esercito di Ganados per poter dare il via al suo piano di conquista del mondo in nome della setta degli Illuminados. Nel frattempo Albert Wesker, stava tenendo sotto controllo la Spagna grazie al satellite della Umbrella Corporation, in quanto aveva corrotto alcuni ufficiali di polizia di Madrid per conservare nel loro distretto alcuni virus della compagnia (stando a quanto detto da Luis Sera in Resident Evil 4). Tuttavia inaspettatamente Wesker, individuò delle attività sospette in una regione poco distante, nel villaggio di El Pueblo. Continuando a spiare la gente del posto, apprese che le persone della zona non erano normali esseri umani, ma erano state contagiate da un parassita di cui la setta nota come Los Illuminados si serviva per controllare gli abitanti del luogo e sottometterli al loro volere. Fu così che Wesker venne a conoscenza delle Plagas, vedendo in esse un grande potenziale per creare nuove armi bio-organiche (B.O.W.) e servirsene per far rinascere la Umbrella e attuare così il suo piano per creare un nuovo ordine mondiale. In particolare, Wesker fu attratto dal potenziale della Plaga Leader dalla quale avrebbe non solo potuto produrre in cottura vari altri tipi di Plagas (di controllo e subordinate), ma che già di per sé possedeva un potenziale immenso e di gran lunga superiore agli altri tipi di parassiti.

Wesker inviò quindi Jack Krauser, uno dei suoi migliori agenti, ad El Pueblo con il compito di recuperare un campione di Plaga Leader che, come aveva scoperto, era posseduto da Saddler, il leader degli Illuminados, che, dopo essersi fatto somministrare tale Plaga, ne aveva fatta produrre un'altra identica dai suoi ricercatori. Krauser fu, tuttavia, scoperto dagli Illuminados e, dopo essere stato gravemente ferito (riportando anche numerosi sfregi al viso) e fatto prigioniero dai Ganados, fu costretto a fingersi pentito ed interessato ad aderire al culto degli Illuminados, cercando, in realtà, di sabotare la setta dall'interno, facendo il doppio gioco per ottenere il campione di Plaga Leader voluto da Wesker. Saddler finse di essere convinto del pentimento di Krauser, solo perché quest'ultimo gli aveva parlato del suo passato da ex soldato delle forze speciali americane. Il Lord voleva quindi usare le conoscenze di Krauser per colpire la più grande potenza mondiale, gli Stati Uniti, iniziando col rapire la figlia del presidente americano. Saddler fece così entrare Krauser nelle sue schiere.

Durante la sua permanenza tra gli infetti, Krauser venne a conoscenza delle Plagas di controllo e del loro potere di far mantenere all'ospite la propria volontà, beneficiando al contempo di abilità eccezionali ben superiori ai limiti umani. Accecato dal potere che rappresentavano questi parassiti, Krauser decise di farsi somministrare le Plagas di controllo anche per guarire del tutto da un infortunio che aveva riportato anni addietro al braccio sinistro proprio durante il servizio militare. Saddler, pur non fidandosi di Krauser, decise comunque di fargli somministrare una Plaga di controllo, conscio che, in ogni caso, Krauser non avrebbe potuto ribellarsi a lui, che possedeva il parassita Leader. Saddler, inoltre, sapeva che, una volta che Krauser si fosse fatto somministrare la Plaga di controllo, avrebbe assunto un enorme potere (possedendo già grandi abilità prima dell'infezione grazie al suo addestramento nei marines), e sarebbe quindi stato più facile per lui riuscire a rapire la figlia del Presidente Graham, Ashley. Saddler intendeva infatti rapire Ashley, per ottenere un riscatto di 20 milioni di dollari dal presidente degli stati uniti. Con tal somma Saddler intendeva ultimare il suo piano volto a mobilitare un esercito di Ganados con il quale invadere gli Stati Uniti e conquistare il mondo. Per assicurarsi la riuscita di tale piano Saddler aveva anche intenzione di somministrare le Plagas ad Ashley stessa e sfruttarla per infettare suo padre una volta tornata negli Stati Uniti, servendosi poi del campione di Plaga Leader per generare altri parassiti ed infettare, oltre al presidente, anche i suoi consiglieri, iniziando a propagare l'infezione delle Plagas anche negli Stati Uniti e favorendo quindi la conquista della nazione da parte degli Illuminados.

Per Krauser fu relativamente facile rapire Ashley, potendo accedere ad informazioni riservate del governo statunitense essendo stato un membro dell'entourage presidenziale. Krauser rapì dunque Ashley mentre era in viaggio verso casa dal suo college in Massachusetts e la portò in Spagna per consegnarla a Saddler. In questo modo, Krauser sperava di ottenere la fiducia del Lord e di riuscire a sapere da quest'ultimo dove conservava il campione della Plaga Leader, per poterlo rubare e consegnarlo a Wesker, ultimando la sua missione. Tuttavia, il piano di Krauser non andò come da lui sperato, in quanto Saddler, anche dopo che Krauser ebbe rapito Ashley, continuò a non fidarsi di lui[6]. Quindi, Wesker, stanco di aspettare la riuscita del doppio gioco di Krauser e preoccupato che questi, ora divenuto più forte grazie alle Plagas, potesse decidere tradirlo, inviò Ada Wong ad El Pueblo con il compito di aiutare Krauser a rubare il campione di Plaga Leader posseduto da Saddler. Wesker intendeva anche tenere Krauser sotto controllo sebbene non si fidasse ciecamente nemmeno di Ada. Ada doveva agire nell'ombra come spia, approfittando della copertura offertagli da Krauser per appropriarsi del campione. Nel frattempo, il governo statunitense mandò in missione Leon Scott Kennedy, uno dei loro migliori agenti speciali, per salvare la figlia del presidente che, secondo l'intelligence, era stata avvistata nei pressi di El Pueblo. Ignaro di quanto stesse realmente accadendo in quella regione, Leon iniziò la sua missione. Addentratosi nella regione di El Pueblo, Leon iniziò pian piano a scoprire dell'esistenza della setta degli Illuminados e dei pericolosi parassiti che hanno infettato gli abitanti del luogo. Leon fu dunque costretto a difendersi da mostruosità inimmaginabili create con le Plagas. Durante la missione, Leon riuscì, tuttavia, ad uccidere sia Bitores Mendez che Ramon Salazar, nonostante le loro mutazioni dovute ai parassiti, e ad eliminare gran parte dei loro Ganados. Sia Saddler che Wesker ordinarono a Krauser di eliminare Leon, visto da entrambi come un pericolo verso i loro fini. Tuttavia, nonostante le abilità assunte con la Plaga di controllo e la mutazione da lui effettuata, Krauser fallì, venendo tramortito da Leon e finito in seguito da Ada Wong, la quale lo tradì, essendo in realtà intenzionata a recuperare il campione di Plaga Leader per un'altra organizzazione avversaria a quella di Krauser e di Wesker[7]. Infine Saddler, messo alle strette, rinunciò completamente alla sua forma umana, facendosi dominare dalla potente Plaga Leader racchiusa nel suo corpo, pur di eliminare Leon. Ma nonostante l'orrenda mutazione effettuata da Saddler, Leon riuscì comunque a sconfiggerlo. Con la morte di Saddler e dei suoi uomini più fidati, il piano di conquista degli Illuminados fallì nuovamente come molto secoli addietro. Leon riuscì, inoltre, a liberare Ashley e a distruggere i parassiti che erano stati somministrati sia a lui che alla figlia del presidente durante la missione, servendosi di un apposito macchinario creato da uno dei ricercatori, Luis Sera, che emanava speciali radiazioni in grado di eliminare i parassiti, a patto che non avessero ancora raggiunto lo stadio adulto. Tuttavia, Ada riuscì a rubare il campione di Plaga Leader posseduto da Saddler e a riportarlo alla sua organizzazione, facendo così, sopravvivere i parassiti.

Le Plagas in Resident Evil 5Modifica

I parassiti compaiono nuovamente in Resident Evil 5, ambientato nel 2009 e seguito del precedente capitolo. Ada Wong aveva tradito Wesker consegnandogli un semplice campione di Plagas subordinate. Ada infatti aveva consegnato il campione sviluppato da Saddler, contenente la potente Plaga Leader ad un'agenzia avversaria alla Terza Organizzazione di Wesker. Tuttavia, quest'ultimo non si fidava di Ada sin dall'inizio e, nel caso di un suo tradimento, aveva già pronto un piano di riserva.

Venuto a sapere della morte di Krauser, e consapevole che quest'ultimo possedesse una Plaga di controllo nel suo corpo, Wesker, poco prima della distruzione dell'isola degli Illuminados, inviò una squadra di agenti al suo servizio a prelevare un campione di Plagas di controllo dal cadavere semi-mutato di Jack Krauser. Così, pur dovendo rinunciare al campione di Plaga Leader rubato da Ada, Wesker riuscì comunque ad ottenere dai suoi agenti più fidati un esemplare di Plaga superiore, quella di controllo, oltre ad un campione di Plagas subordinate che gli aveva consegnato la stessa Ada, la quale lo aveva ingannato consegnandogli un parassita semplice, invece di quello dominante. Wesker iniziò dunque a studiare accuratamente entrambi i tipi di parassiti, di controllo e semplice (subordinato). Tuttavia, col tempo accantonò il piano di far risorgere la Umbrella, per dedicarsi ad un nuovo progetto.

Wesker aveva capito che, per ottenere il suo obiettivo finale, ovvero dominare il mondo, non aveva bisogno di dirigere una compagnia in grado di supportarlo, ma doveva erigersi ancora più in alto nella gerarchia mondiale. Wesker aveva infatti in mente di diventare un dio e rivoluzionare l'intero pianeta, un po' come aveva pianificato Lord Saddler in Resident Evil 4. Wesker aveva preso ispirazione per il suo piano dal suo ex collega Ozwell E. Spencer. Spencer, diversi anni addietro, aveva la stessa ambizione, ed aveva creato una razza di bambini superiori servendosi del virus Progenitor, per creare una nuova stirpe di esseri umani più intelligente ed abile. Uno di quei bambini era lo stesso Wesker. Il progetto di Spencer era poi stato stroncato dal fallimento della sua compagnia, la Umbrella Corporation, che gli impedì di continuare le sue ricerche sul virus, oltre che dalla vecchiaia e da una malattia degenerativa che presto lo avrebbe portato al decesso.

Wesker intendeva attuare un nuovo progetto, servendosi di uno speciale virus, chiamato Uroboros, che aveva creato in laboratorio grazie all'unione di diversi geni che aveva estratto dalle Plagas e dai virus T e Progenitor. Con il virus Uroboros, Wesker intendeva infettare l'intero pianeta per creare una razza superiore di esseri umani. Wesker strinse un'alleanza con Excella Gionne della Tricell per effettuare il suo piano, e proprio a lei vendette le Plagas, che vennero studiate dalla sua compagnia, che intendeva trasformare i parassiti in una B.O.W e rivenderli ai terroristi sul mercato nero. Ultimati gli esperimenti sulle Plagas, la Tricell riuscì addirittura a potenziare i parassiti, creandone diversi altri tipi. Per testare le nuove Plagas e permettere a Wesker di completare il suo progetto Uroboros, Excella, con l'aiuto del bioterrorista Ricardo Irving, infettò con i parassiti il villaggio di Kijuju, in Africa.

Una particolarità delle Plagas potenziate dalla Tricell è che la maggior parte dei nuovi parassiti non vengono più somministrati tramite uova, come succedeva con le Plagas originali degli Illuminados. La Tricell è infatti riuscita a coltivare in vitro tali parassiti e la loro crescita, adesso, avviene al di fuori del corpo ospite. Una volta adulte, le Plagas vengono poi fatte ingoiare con la forza alle persone e ciò riduce moltissimo i tempi della trasformazione dell'uomo o della donna infetta. La trasformazione in Ganado di un uomo o una donna con le Plagas originali richiedeva dalle sei alle dodici ore e, se la Plaga non riusciva ad adattarsi bene nell'organismo, la trasformazione completa, in alcuni rari casi, poteva impiegare persino più giorni. Con le nuove Plagas, denominate dalla Tricell Plagas tipo 2, invece, la trasformazione avviene in pochi secondi, al massimo minuti, proprio perché il parassita viene fatto ingoiare già adulto all'ospite[8]. In questo modo, il parassita prende subito il controllo del sistema nervoso centrale dell'ospite, andando immediatamente ad intaccare il midollo spinale, favorendo la trasformazione. Questo tipo di infezione risulta molto più doloroso, ma decisamente più efficace nel far trasformare gli effetti e quindi rende i parassiti un'arma bio-organica migliore da vendere sul mercato nero. Grazie alle modifiche fatte al parassita, la Tricell è riuscita a fare in modo che gli infetti da queste Plagas geneticamente modificate siano in grado di generare altre Plagas all'interno dei loro corpi e di sputarle dalla propria bocca, per poi farle ingoiare con la forza ai non infetti, in modo da propagare l'infezione. I nuovi infetti da Plagas vennero denominati Majini, ovvero “Spiriti maligni” dagli abitanti di Kijuju.

Oltre alle Plagas di tipo 2, la Tricell riuscì a creare anche le Plagas di tipo 3 mischiando le componenti genetiche di una Plaga di controllo e di una Plaga subordinata. Tale esperimento, a differenza del precedente, non si rivelò un gran successo, in quanto l'unione delle due Plagas spesso portava alla morte degli ospiti che possedevano caratteristiche fisiche non idonee a sopportare entrambi i geni del parassita. In particolare, le donne si dimostrarono per la maggior parte incapaci di sopportare il gene della Plaga di controllo e quindi quasi tutte le donne alle quali furono somministrate le Plagas di tipo 3 morirono all'istante. Molti uomini, però, riuscirono a trasformarsi in Majini assumendo abilità superiori grazie alle Plagas di controllo, ma non potendo comunque mantenersi razionali per l'influenza delle subordinate[9]. I Majini infetti da Plagas di terzo tipo acquisirono, tuttavia, una maggiore forza, velocità, e molti raggiunsero fino a 3 metri di altezza.

Venuta parzialmente a conoscenza di tali eventi, la BSAA inviò le squadre Alpha e Delta ad indagare nel villaggio di Kijuju e ad arrestare il bioterrorista da loro sospettato, Ricardo Irving. Chris Redfield, della sezione BSAA del Nord America, venne affiancato da Sheva Alomar, della sezione del Sud Africa, per la missione. Molti membri della BSAA furono, tuttavia, eliminati dai Majini di Kijuju e solo Chris e Sheva sopravvissero. Alla fine, riuscirono a mettere alle strette Ricardo Irving, che fu costretto ad infettarsi a sua volta con un campione di Plaga di controllo, per poi effettuare un'immediata mutazione assorbendo, grazie alla Plaga, il DNA di diverse specie marine per trasformarsi in un mostro acquatico e tentare di uccidere gli agenti. Tuttavia, fu eliminato da Chris e Sheva che, nel prosieguo della missione, scoprirono i veri artefici della propagazione dell'infezione delle Plagas: la Tricell, ed in particolare Excella Gionne. Ella, in realtà, era solo una pedina di Albert Wesker, che quest'ultimo sacrificò senza esitazione per mostrare ai due agenti i poteri del nuovo virus che intendeva propagare nell'atmosfera terrestre: il virus Uroboros. Esso era in grado di trovarsi compatibile solo con il 15% delle persone presenti sulla Terra, alle quali avrebbe donato maggiore forza e intelletto, ma i restanti abitanti sarebbero morti a seguito dell'infezione. Dopo aver iniettato ad Excella una massiccia dose di virus Uroboros, quest'ultima si trasformò in una creatura enorme e mostruosa, che fu eliminata con grande fatica dagli agenti della BSAA. Alla fine, Chris e Sheva riuscirono a sventare il piano di Wesker e ad eliminarlo distruggendo il virus Uroboros e la minaccia delle Plagas, le quali, tuttavia, rimasero sul mercato nero come armi biologiche.

Le Plagas in Resident Evil: DamnationModifica

Le Plagas compaiono ancora per la terza e finora ultima volta nel film in CG: Resident Evil: Damnation dove il protagonista è ancora una volta Leon Scott Kennedy. L'agente governativo, ora membro del FOS (Field Operation Support), un'agenzia elitaria creata dal nuovo presidente Adam Benford, viene mandato a fornire supporto alle truppe americane che cercano di reprimere una guerra civile per l'indipendenza scoppiata in un paese della Repubblica Slava dell'Est.

A quanto pare, infatti, i ribelli stanno usando delle B.O.W. durante questa guerra. Essi hanno, infatti, comprato delle Plagas sul mercato nero, ma un altro tipo di Plagas, alle quali la Tricell stava lavorando già nel 2009. Si tratta di Plagas alle quali è stato iniettato il virus T. Esse vengono fatte ingoiare agli infetti allo stesso modo delle Plagas di tipo 2 ma, a differenza di queste ultime, avendo assimilato il virus T, fanno trasformare l'infetto in uno zombie leggermente più intelligente ed in grado di propagare l'infezione allo stesso modo dei Majini. Tali zombie/Majini sono, in realtà, una fase preliminare alla trasformazione che subiranno in seguito, diventando dei Licker controllabili grazie alle Plagas. Questi Licker vengono controllati da un anziano generale che guida i ribelli di nome Ataman, e che possiede una Plaga Leader identica a quella di Lord Saddler di Resident Evil 4. Tale anziano verrà, tuttavia, ucciso dai ribelli per evitare la trasformazione, in quanto la Plaga Leader non permette a lungo all'ospite di rimanere umano (come già visto in Resident Evil 4, dove Saddler, per possederla senza perdere la sua forma umana, doveva impugnare uno scettro che emanava speciali onde sonore udibili solo dal parassita). Il suo posto verrà preso da un altro ribelle che si fa chiamare “Sasha”, che si inietterà una nuova Plaga Leader, sacrificandosi pur di portare a termine la loro guerra.

Tuttavia, durante la missione Leon scoprirà che era stata Svetlana Belikova, presidente della Repubblica Slava dell'Est a far vendere le Plagas ai ribelli, in modo da far ricadere la colpa dell'attacco bioterroristico su di loro. In realtà, Svetlana sta coltivando dozzine di Plagas Leader e di controllo. Lei stessa possiede una Plaga di controllo, che migliora ulteriormente le sue abilità di ex istruttrice dell'esercito. Svetlana ha deciso, tuttavia, di vendere ai ribelli solo Plagas subordinate e Leader per fare in modo che finissero in un modo o nell'altro per uccidersi da soli (entrambi i tipi di Plagas non possono venire controllati per molto tempo dall'ospite, a differenza delle Plagas di controllo). Leon deciderà pertanto di aiutare Sasha e i ribelli contro le armi biologiche di Svetlana, che ha acquistato anche ben due Tyrant creati con il virus T per proteggersi da eventuali attacchi dei ribelli.

Alla fine, gli Stati Uniti riusciranno ad accordarsi con la Russia per intervenire entrambi nella guerra slava e porre fine al conflitto. In questo modo, Leon e Sasha, unici testimoni della colpevolezza di Svetlana nella liberazione delle Plagas, potranno testimoniare contro di lei, che verrà rimossa dalla carica di presidente della Repubblica Slava dell'Est e, presumibilmente, incarcerata. Alla fine del film, Sasha chiede a Leon di ucciderlo poiché, possedendo una Plaga Leader in corpo, presto si sarebbe trasformato in un mostro. Leon, tuttavia, gli rivela che esiste un modo per eliminare la Plaga tramite un intervento chirurgico, che rimuoverà il parassita dal suo midollo spinale, prima che esso completi la sua maturazione, anche se ciò rischia di farlo rimanere paralizzato a vita. Grazie all'intervento, Sasha viene liberato dal parassita e, seppur costretto a rimanere invalido (necessitando dell'ausilio di una sedia a rotelle per spostarsi) a causa dell'intervento, può comunque riprendere il suo lavoro di insegnante, che aveva perso a causa dello scoppio della guerra.

Durante le vicende del film, Ada Wong riuscirà a rubare un esemplare di Plaga di controllo dal laboratorio di Svetlana, prima che esso venga distrutto dal governo americano. Ada venderà la Plaga ad un'altra organizzazione segreta con a capo Derek C. Simmons. I parassiti sopravvivono dunque anche in questo film.

Gerarchia dei parassitiModifica

  • Plaga Leader: al vertice della gerarchia dei simbionti mutanti noti come Plagas vi è la Leader, ovvero il parassita superiore, rarissimo al punto che in ciascuna coltivazione di Plagas, di questo parassita se ne trova solo un unico esemplare, che in Resident Evil 4 venne somministrato a Lord Saddler. Successivamente, nel film in CG Resident Evil Damnation, esso venne riprodotto in laboratorio e diffuso su larga scala per poter essere posseduto da tutti i leader dei ribelli della Repubblica Slava dell'Est, seppure solo per brevi periodi, mentre il parassita attraversava ancora il suo periodo evolutivo. Nel caso lo si riesca a controllare nella sua forma adulta o mentre è in fase di evoluzione, esso conferisce al possessore l'abilità di imporre ordini e addirittura la sua volontà agli infetti da Plagas subordinate. Inoltre, i possessori di Plagas di controllo, pur mantenendo la loro volontà, non possono arrecare danno ad un possessore di Plaga Leader. L'unico difetto della Plaga Leader è che non permette al proprio ospite di mantenere la sua forma umana in quanto, una volta adulto, il parassita innesca una serie di mutazioni irreversibili nell'ospite, che lo portano a trasformarsi in un gigantesco mostro. Tuttavia, l'ospite può evitare tale trasformazione rimanendo costantemente a contatto con dispositivi realizzati in un metallo speciale che emettono degli ultrasuoni che impediscono al parassita di prendere il sopravvento e che, al contempo, consentono all'ospite di beneficiare solo delle proprietà positive della Plaga Leader e di sfruttarne le mutazioni a proprio piacimento, senza rischiare di trasformarsi in un mostro contro la sua volontà. A causa della rarità di questo parassita e delle sue enormi potenzialità, ne fu prodotto un altro sotto forma di campione dai ricercatori degli Illuminados sotto ordine diretto di Lord Saddler. A quanto pare, il Lord voleva servirsi di questo campione di Plaga Leader per generare diversi altri parassiti, per infettare gli Stati Uniti. Tale campione fu oggetto dell'attenzione di Albert Wesker e di molte altre organizzazioni segrete, che tentarono di rubarlo. Successivamente, diversi altri tipi di Plagas Leader verranno prodotti in laboratorio dai bioterroristi e venduti a Svetlana Belikova, che li coltiverà in apposite serre per poterli rivendere sul mercato nero, sotto falso nome, ai ribelli della Repubblica Slava dell'Est, in modo da poterli accusare di aver commesso un grave crimine di guerra, come si scopre in Resident Evil: Damnation.
  • Plagas di controllo: altro tipo di Plaga abbastanza raro, sebbene non quanto la Leader. Infatti, in ciascuna coltivazione si trovano almeno tre esemplari del parassita di controllo, visto che in Resident Evil 4 esso è posseduto da Bitores Mendez, Ramon Salazar e Jack Krauser. Successivamente, un gene delle Plagas di controllo venne utilizzato anche per creare le Plagas di tipo 3 e una versione modificata di questo parassita venne somministrato anche a Ricardo Irving in Resident Evil 5. I possessori di queste Plagas possono mantenere il controllo razionale della propria volontà, senza divenire succubi della Plaga e senza venire mentalmente manipolati dal possessore della Plaga Leader, al quale tuttavia non possono ribellarsi. Le Plagas di controllo, inoltre, permettono anch'esse all'ospite di imporre la propria volontà ai possessori di Plagas subordinate, ma non nel caso i loro ordini vadano in contrasto con quelli imposti dal possessore della Plaga Leader, che è superiore a tutti gli altri infetti. Un vantaggio delle Plagas di controllo è che permettono all'ospite di controllare le sue mutazioni e decidere se trasformarsi o meno, al contrario della Plaga Leader. Le trasformazioni delle Plagas di controllo avvengono contro la volontà dell'ospite solo nel caso questo venga gravemente ferito o mutilato, in modo da permettergli di rigenerare il suo corpo. Anche se spesso la mutazione causata da una Plaga di controllo porta l'ospite a trasformarsi completamente o parzialmente in un mostro, questo parassita gli permette comunque di mantenere completamente la sua intelligenza umana, nonché la capacità di parlare.
  • Plagas subordinate: al livello più basso della gerarchia dei parassiti vi sono quelli più semplici e diffusi, dato che quasi tutti gli infetti comuni di Resident Evil 4 ne possiedono almeno uno. In Resident Evil 5 esso, a seguito di alcune modifiche della Tricell, è stato inoltre modificato nel tipo 2 e 3 per rendere gli infetti ancora più pericolosi e forti di quelli creati col parassita subordinato originale. Queste Plagas annullano il controllo razionale della mente degli infetti, rendendoli molto violenti e, allo stesso tempo, inconsapevoli delle loro azioni che eseguono per puro istinto o rispettando gli ordini imposti loro dai possessori di Plagas superiori (Leader o di controllo), ai quali gli infetti da Plagas subordinate sono costretti ad obbedire come degli schiavi. Come la Plaga Leader, anche le Plagas subordinate sono vulnerabili agli ultrasuoni emessi da speciali dispositivi in metallo. Proprio sfruttando questo punto debole dei parassiti, Albert Wesker ed Excella Gionne riuscirono ad "addomesticare" i Majini e a creare un loro esercito di infetti da Plagas che obbediva ai loro ordini, nonostante nessuno dei due fosse infetto da un parassita superiore[10]. Tuttavia, questo metodo richiede molto tempo per permettere ad un padrone umano di avere il controllo totale sugli infetti, dato che questi ultimi devono essere portati a temere il padrone non infetto dopo essere stati addomesticati dagli ultrasuoni, proprio come degli animali. Al contrario, un padrone possessore di Plagas superiori è in grado di controllare gli infetti da Plagas subordinate, sia umani che animali, immediatamente, imponendo loro la sua volontà grazie ai parassiti, come facevano Saddler, Mendez, Salazar e Krauser, tutti possessori di Plagas superiori, con i Ganados, i quali erano costretti a professare la religione degli Illuminados e a servirli come dei padroni. Gli infetti da Plagas subordinate, non avendo più una volontà, vengono infatti portati a credere ciecamente negli ideali di un possessore di Plagas superiori e a rispettare alla lettera i suoi ordini. Gli infetti da Plagas subordinate sfruttano le loro mutazioni come meccanismo di difesa, se minacciati o feriti gravemente; tali mutazioni risultano irreversibili.

Tipi di PlagasModifica

Plagas subordinateModifica

Le Plagas più comuni. Esse rilasciano delle spore che, se inalate a lungo, portano alla formazione di vari microrganismi nel sistema immunitario umano e animale i quali, col tempo, generano un piccolo uovo del parassita all'interno dell'organismo ospite. Da tale uovo nascerà il simbionte, la Plaga, che, evolvendosi, prenderà sempre più il controllo del sistema nervoso dell'ospite. Gli Illuminados riuscirono ad appropriarsi di alcune di queste uova dai primi corpi infetti dei Ganados e a riprodurne diverse altre per favorire il diffondersi del parassita in tutto il villaggio.

L'infezione tramite spore richiedeva solitamente diversi giorni o addirittura settimane, quindi, per accelerare i tempi dell'infezione, la setta riuscì a trovare il modo di propagare le uova di Plagas tramite delle veloci iniezioni nei corpi degli abitanti. Grazie a questo metodo, l'uovo del parassita, una volta nel corpo ospite, impiega circa un paio d'ore per schiudersi, dopodiché la Plaga inizia la sua evoluzione, impiegando dalle sei alle dodici ore per diventare adulta e attecchire completamente al midollo spinale dell'ospite. Durante la sua maturazione, la Plaga subordinata causa convulsioni, perdite di sensi e porta l'ospite ad avere conati e tosse, durante i quali sputa molto sangue. Gli esseri umani che possiedono Plagas subordinate adulte vengono spinti dal parassita ad uccidere tutti i non infetti, nei modi più brutali, senza neanche rendersi conto delle atrocità che commettono, in quanto le Plagas annullano la loro consapevolezza e il loro autocontrollo, trasformandoli in quello che gli Illuminados definiscono Ganados.

Le Plagas, pur rendendo i Ganados molto violenti, non intaccano minimamente la loro intelligenza, rendendoli capaci di attaccare, architettare piani e impugnare armi come delle persone normali. I Ganados, infatti, usano svariati tipi di armi, dalle accette fino alle mitragliatrici, e se sono a mani nude tentano di strozzare il nemico, sollevandolo addirittura da terra con la loro forza sovrumana. La Plaga subordinata, infatti, amplifica le abilità fisiche che un uomo o una donna possedeva prima dell'infezione. Gli infetti, grazie ai parassiti, possiedono una forza, una velocità e una resistenza di gran lunga superiore ai loro precedenti limiti pre-infezione. In alcuni rari casi (come per il Dr. Salvador, le sorelle Bella e J.J.), un ospite potrebbe adattarsi così bene al parassita da riuscire a sfoggiare abilità superiori alla maggior parte degli altri Ganados, come resistenza e forza amplificate in maniera notevolmente maggiore rispetto alla media degli altri infetti. Inoltre, tutti gli infetti possiedono l'abilità di rigenerarsi parzialmente dalle ferite subite. Proprio grazie a quest'ultima abilità dei parassiti, gli Illuminados riuscirono a creare i Regeneradores, creature che possiedono in corpo diversi tipi di Plagas che li rendono in grado di rigenerarsi quasi all'infinito dalle ferite subite.

I Ganados non hanno una volontà propria a causa del parassita il quale, tuttavia, li rende in grado di convivere pacificamente tra di loro, facendoli sembrare dei normali esseri umani. Essi, tuttavia, convivono pacificamente solo con gli altri infetti, e sono in grado di percepire chi non è infetto da Plagas adulte. I Ganados rivelano la loro vera natura proprio con i non infetti, dimostrandosi estremamente violenti nei loro confronti. I capi degli Illuminados, Salazar, Mendez e Saddler, riuscirono a controllare i Ganados facendosi iniettare le Plagas più potenti, ovvero le Plagas di controllo e la Plaga Leader, con le quali assoggettarono al loro volere i Ganados, possessori di Plagas subordinate, i quali furono quindi costretti a professare in modo fanatico il culto degli Illuminados. Saddler e i suoi uomini impartirono ordini precisi ai Ganados, come quello di non far avvicinare nessuno al villaggio di El Pueblo o di attaccare esclusivamente Leon e qualunque altro intruso del villaggio o non infetto ad eccezione di Ashley, la figlia del presidente. Infatti, quando Ashley verrà liberata dall'agente, ai Ganados verrà impartito l'ordine di riportarla a Lord Saddler, possibilmente senza farle del male.

Le Plagas subordinate, inoltre, avendo vissuto interi secoli nei meandri del castello di Ramon Salazar, sono particolarmente suscettibili alla luce (e, di conseguenza, alle granate accecanti) e quindi rendono i Ganados più forti soprattutto di notte. L'oscurità, infatti, rivela completamente la presenza del parassita nei loro corpi, differenziandoli per l'aspetto dai normali esseri umani con una colorazione dell'iride alterata di un colore arancione/rosso luminoso. I Ganados, inoltre, quando si sentono in pericolo o riportano ferite gravi, possono far fuoriuscire la Plaga dal loro corpo per attaccare il nemico con il parassita il quale, a sua volta, possiede tre stadi di evoluzione. Gli Illuminados crearono molte creature controllabili con queste Plagas mischiando i DNA di più specie, a volte anche umane e animali insieme, per creare diversi mostri. Esse, infatti, possono venire somministrate anche ad alcuni animali, e gli Illuminados le adoperarono soprattutto su cani e lupi e su una salamandra che, grazie all'unione di più Plagas subordinate, raggiunse dimensioni gigantesche, venendo soprannominata “Del Lago”. Le Plagas subordinate, inoltre, come tutte le altre varianti del parassita, portano alla morte i bambini, i quali non possiedono un organismo abbastanza sviluppato per poter ospitare i parassiti.

Plagas di controlloModifica

Sono i membri "dominanti" della specie delle Plagas. Questo tipo di Plaga è più simile ad un simbionte che ad un parassita, in quanto vive in simbiosi con l'ospite, conferendogli nuove abilità senza alcun effetto collaterale, contrariamente alle Plagas "operaie", ovvero le subordinate. Infatti, a differenza delle Plagas subordinate, le Plagas di controllo permettono all'ospite di mantenere il controllo razionale della propria mente e di riuscire, inoltre, a controllare gli infetti da Plagas subordinate, ovvero i Ganados. Ramon Salazar e Bitores Mendez, entrambi possessori di Plagas di controllo, impartivano ordini ai Ganados presenti nel castello e nel villaggio di El Pueblo.

Di questo tipo di Plagas è presente, però, un limitato numero di esemplari. Essi possono venire somministrati anche già adulti all'ospite, tramite un'iniezione e, una volta nell'organismo, prendono rapido possesso dell'essere umano infetto, senza però andare ad intaccarne il sistema nervoso, ma rivestendo i tessuti interni del corpo ospite con i parassiti, in modo da rendere l'infetto in grado di potersi rigenerarsi da ferite anche gravi e di poter mutare a proprio piacimento il suo corpo. Le mutazioni di tale Plaga risultano, tuttavia, irreversibili: una volta mutato il proprio corpo, non si può più riacquistare la forma umana e, perciò, quasi tutti gli infetti da Plagas di controllo sfruttano le mutazioni di tale Plaga solo come ultima risorsa. Le Plagas di controllo, infatti, conferiscono anche senza dover effettuare mutazioni, poteri superiori alle Plagas subordinate, sebbene queste vadano ad amplificare le abilità che l'ospite già possedeva prima dell'infezione. In Jack Krauser, ad esempio, che possedeva abilità già superiori alla norma prima dell'infezione, essendo un ex marine, le Plagas di controllo gli hanno conferito una potenza notevole, incrementando la sua forza e la sua resistenza a tal punto da trasformarlo in un super-umano, in grado di spiccare salti enormi e di muoversi molto velocemente. Salazar, tuttavia, pur essendo possessore di una Plaga di controllo (come lui stesso afferma), a causa della sua malattia (invecchiamento precoce e nanismo), la Plaga di controllo non ha potuto accrescere di molto le sue abilità, almeno non nella sua forma umana, ed infatti Salazar viene protetto da due Verdugo che lo seguono ovunque. Grazie alla Plaga di controllo da lui posseduta, Salazar ha comunque il potere di costringere gli infetti da Plagas subordinate ad obbedire ai suoi ordini. Salazar è anche l'unico infetto da Plagas di controllo in cui questo parassita ha causato un'alterazione della colorazione dell'iride (ha, infatti, occhi gialli), effetto solitamente provocato solo da Plagas subordinate. Ciò può venire spiegato dal fatto che Salazar, a causa delle dimensioni ridotte del suo corpo, ha avuto più difficoltà ad ospitare il parassita nel suo organismo.

Un “effetto collaterale” delle Plagas di controllo è che esse, seppure non di frequente, possono accrescere l'altezza dell'ospite fino a fargli raggiungere i tre metri. Tuttavia, l'unico degli infetti da Plaga di controllo che abbia contratto questo “effetto collaterale” è il capo villaggio Bitores Mendez. Anche alcuni Majini infettati da Plagas di tipo 3, possedendo seppur parzialmente il gene delle Plagas di controllo, hanno raggiunto notevoli altezze. Le persone che si sono fatte somministrare delle Plagas di controllo sono Bitores Mendez, Ramon Salazar, Jack Krauser, Ricardo Irving e Svetlana Belikova. Tutti, alla fine, sono stati costretti a mutare completamente il loro corpo a causa di ferite riportate o per affrontare i loro nemici. Le uniche due eccezioni sono Krauser e Svetlana; il primo, per non perdere del tutto il suo aspetto umano, decide di mutare solo il suo braccio sinistro, accrescendo comunque di molto la sua forza, mentre Svetlana non effettua alcuna mutazione, ma la presenza di una Plaga di controllo nel suo organismo è provata dal fatto che nel film Resident Evil: Damnation ci viene mostrato che ella possiede un ampio sfogo sulla schiena[11], il punto dove le Plagas si annidano (attecchendo al midollo spinale dell'ospite), ciò spiegherebbe anche le abilità eccezionali da lei possedute nel combattimento, visto che riesce a tenere testa senza problemi sia ad Ada che a Leon durante degli scontri corpo a corpo ed a mantenere il controllo razionale di sé. Svetlana, infatti, fu un'istruttrice nell'esercito slavo e, grazie alla Plaga di controllo, ha ulteriormente aumentato le sue abilità, proprio come Krauser.

Nel minigioco non canonico di Resident Evil 4 Assignment Ada, è possibile vedere come è fatto un campione di Plaga di controllo, in quanto bisognerà recuperarne ben cinque per portare a termine questo gioco extra. Un campione di Plagas di controllo può essere visto anche quando Irving si inietta il parassita il quale, curiosamente, può venire iniettato già adulto all'ospite, essendo di dimensioni notevolmente più piccole rispetto alle Plagas subordinate, e si può privilegiare dei poteri della Plaga di controllo non appena essa viene iniettata nel proprio organismo, anche se Irving subisce la trasformazione subito dopo essersi somministrato la Plaga di controllo, assorbendo il DNA di diverse specie marine e diventando molto più potente. Salazar fece più o meno lo stesso in Resident Evil 4, anche se lui scelse di farsi inghiottire da una Plaga gigante, per poi assorbire con la sua Plaga di controllo il DNA di un Verdugo ed effettuare una potente mutazione sfruttando la sua Plaga di controllo, il Verdugo e la Plaga gigante. Nei dossier di Resident Evil 5 si scopre che il campione di Plaga di controllo donato dalla Tricell ad Irving era stato modificato per fare in modo che egli subisse la mutazione della Plaga di controllo contro la sua volontà non appena si fosse somministrato il campione, viene così spiegata la sua immediata trasformazione non appena si inietta il parassita.

Plagas LeaderModifica

Esse, come viene detto in Resident Evil 4, hanno un ruolo molto simile a quello di un'ape regina in un alveare, essendo la Plaga superiore alla quale tutti i parassiti subordinati e i loro possessori devono obbedire. Persino quando una Plaga subordinata è ancora in via di evoluzione nel corpo di un ospite, impedisce a quest'ultimo di attaccare un possessore di Plaga Leader. Il possessore di una Plaga Leader può, inoltre, imporre la propria volontà agli infetti che possiedono Plagas subordinate, ma non agli infetti che possiedono Plagas di controllo. Tuttavia, i possessori di Plagas di controllo, pur mantenendo il controllo razionale della propria mente, non possono comunque arrecare danno a chi possiede la Plaga Leader in quanto, a causa della gerarchia dei parassiti, le Plagas di controllo impedirebbero al proprio ospite di attaccare un possessore di Plaga Leader, essendo quest'ultimo il parassita per eccellenza superiore a tutte le altre specie. Proprio per questo motivo, Krauser non può ribellarsi a Saddler, anche dopo essersi fatto iniettare la Plaga di controllo. Lord Saddler, infatti, si era fatto iniettare la Plaga Leader per essere superiore a tutti gli altri infetti, diventando la divinità degli Illuminados e per poter controllare il suo esercito di Ganados su un'isola vicina ad El Pueblo.

La Plaga Leader, tuttavia non è un simbionte come le Plagas di controllo, ma è un parassita ancor peggiore delle Plagas subordinate in quanto, mentre queste permettono all'ospite di mantenere la loro apparenza umana, pur perdendo il controllo delle loro menti, la Plaga Leader, invece, una volta adulta, consuma tutte le risorse vitali dell'ospite e non gli permette di mantenere la sua forma umana. Infatti, una volta completamente matura, uccide l'ospite e ne controlla il corpo fuoriuscendo dalla sua bocca e trasformandosi in un enorme mostro contro la volontà dell'ospite stesso a differenza delle Plagas di controllo. Tuttavia, grazie ai suoi ricercatori, Saddler scoprì comunque come controllare tale parassita, ovvero, facendosi costruire uno scettro con uno speciale metallo che porta sempre con sé. Tale scettro emana delle particolari onde sonore udibili solo dai parassiti e che "assopiscono" la Plaga Leader, impedendo al parassita di uccidere Saddler e di trasformarlo in un mostro, una volta maturata. In questo modo, il Lord riuscì a sfruttare la Plaga Leader similmente ad una Plaga di controllo, ma beneficiando dei poteri di questo tipo di parassita. Questo parassita, infatti, permette a Saddler non solo di controllare tutti gli altri possessori di Plagas subordinate e tutti i Ganados e le creature generate da tali Plagas, ma migliora notevolmente anche le sue caratteristiche fisiche. Indipendentemente dalle abilità pre-infezione di Saddler, infatti, la Plaga Leader migliora il suo esoscheletro, facendogli raggiungere capacità superiori addirittura ai possessori di Plagas di controllo. Saddler riesce, infatti, a muoversi ad una velocità fulminea e ha una forza ed una resistenza sovrumane e molto superiori agli altri infetti.

Un'altra abilità conferita dalla Plaga Leader all'ospite è la possibilità di rigenerarsi molto più efficacemente rispetto agli altri infetti: infatti, dopo essere stato gravemente ferito da Ada Wong, Saddler può tornare in forze dopo pochi secondi assorbendo i proiettili che gli sono stati sparati ed espellendoli dal suo corpo attraverso le vene grazie alla Plaga Leader, rigenerandosi così completamente dalle ferite che ha subito. Durante tale rigenerazione, Saddler può anche scagliare i proiettili che gli sono stati sparati contro il nemico, come dimostra in "Separate Ways", attaccando Ada Wong con i proiettili che lei stessa gli spara contro. La Plaga Leader, inoltre, essendo assoggettata agli ultrasuoni, permette a Saddler di mutare il suo corpo a suo piacimento, per poi tornare alla sua forma umana, contrariamente ai possessori di Plagas di controllo, le cui mutazioni sono irreversibili. Saddler dimostra questa abilità quando uccide Luis Sera sfruttando un tentacolo della Plaga Leader, che poi ritrae nel suo corpo subito dopo, o quando fa fuoriuscire diversi altri tentacoli del parassita dal suo corpo per uccidere Ada Wong durante lo scontro con lei in "Separate Ways", per poi ritrarli quando non ne ha più bisogno.

Tuttavia, la mutazione completa della Plaga Leader, che consiste nel parassita che prevale sull'ospite, fuoriuscendone dal corpo e mutandolo in un mostro gigantesco, è irreversibile. Tale trasformazione viene mostrata da Saddler quando rinuncerà alla sua forma umana per liberare il parassita. La Plaga Leader prenderà così il sopravvento, fuoriuscendo completamente dalla sua bocca, spezzandogli il collo e staccando la testa dal corpo di Saddler, che rimarrà privo di vita attaccato penzoloni alla base del mostro, mentre il cranio e la faccia di Saddler diverranno la testa principale del mostro, composta da enormi fauci e da un grande occhio giallo. Tale mutazione risulta la più potente fra quelle rese possibili dalle Plagas e Saddler la effettua alla fine di Resident Evil 4 per riuscire ad eliminare Leon. La Plaga Leader, una volta fuoriuscita dal corpo di Saddler, risulta avere le sembianze di un ragno gigante, ma con quattro zampe e tre occhi, i quali sono i suoi unici punti deboli, essendo il resto del corpo rivestito completamente da una corazza indistruttibile. Inoltre, la Plaga Leader conferiva a Saddler, nella sua forma umana, una bizzarra dilatazione delle pupille, che risultavano allungate verso l'alto dell'iride.

Visto il potenziale di questo tipo di Plagas, Saddler fece creare un secondo campione di Plaga Leader dal suo DNA dopo essersi fatto iniettare il primo, anche perché da un campione di Plaga Leader è possibile generare diversi tipi di Plagas sia di controllo che subordinate, in quanto la Plaga Leader è in grado di deporre uova dei suddetti parassiti. Per questo motivo, il campione di Plaga Leader di Saddler suscitò l'interesse di Albert Wesker e di molte altre agenzie segrete.

Oltre a Saddler, gli unici ad aver posseduto la Plaga Leader sono Ataman e Sasha, sebbene questi se ne siano serviti solo per controllare gli altri infetti, non disponendo di Plagas di controllo (che venivano tenute segretamente da Svetlana Belikova in uno dei suoi laboratori). Pertanto, sia Ataman che Sasha non hanno potuto sfruttare appieno i poteri del parassita Leader, non ricevendo da esso le abilità speciali di Saddler, poiché non potevano controllarlo nella sua forma adulta come quest'ultimo, che possedeva speciali barre metalliche che emettevano ultrasuoni per ottenere tale fine. I ribelli della repubblica Slava dell'Est, infatti, non conoscevano il metodo usato da Saddler per controllare la Plaga Leader e, non sapendo come controllare il parassita quando esso fosse diventato adulto, si suicidavano mentre la Plaga Leader era ancora in fase di evoluzione in loro, in modo da impedire che la Plaga Leader, una volta maturata, li avesse trasformati in mostri. Tuttavia, pur possedendo il parassita Leader ancora in fase di evoluzione, sia Ataman che Sasha dimostrarono di riuscire già a controllare gli infetti da Plagas subordinate, proprio come faceva Saddler. Ataman e Sasha si servirono dei poteri della Plaga Leader per lo più per controllare i Licker, anche se, per riuscirci, dovevano fare uno sforzo non indifferente, che gli provocava il completo arrossamento dell'iride, che diventava iniettata di sangue, a differenza di Saddler, il quale non faceva alcun tipo di sforzo nel controllare gli altri infetti, possedendo una Plaga Leader adulta assoggettata al suo volere grazie agli ultrasuoni prodotti dal suo scettro.

Plagas di tipo 2Modifica

Create dalla Tricell, sotto la supervisione di Excella Gionne e Albert Wesker. Sono identiche alle Plagas subordinate, con la differenza che vengono fatte crescere più velocemente e fatte maturare in laboratorio con apposite macchine e, una volta adulte, vengono trasmesse per via orale agli ospiti, i quali vengono costretti ad ingoiare a forza il parassita. Ciò porta all'immediata trasformazione in Majini, in quanto il parassita, essendo già adulto, una volta ingoiato lacera l'esofago e prende subito possesso della medulla oblungata, del cervello e infine attecchisce al midollo spinale, prendendo il possesso del sistema nervoso dell'ospite, portandolo alla trasformazione.

Con questo parassita, la Tricell infettò l'intero villaggio di Kijuju. Grazie alle modifiche apportate dalla Tricell a queste Plagas, infatti, i Majini sono in grado di sputare altre Plagas e di contagiare loro stessi i non infetti, costringendoli ad ingoiare il parassita. Questa è l'unica differenza tra i Majini, creati col parassita di tipo 2, e i Ganados, creati con le Plagas subordinate originali; per il resto, le due specie di infetti condividono le stesse caratteristiche per quanto riguarda l'intelligenza, la forza e la resistenza. Tuttavia, grazie alle modifiche effettuate geneticamente al parassita, le Plagas di tipo 2 sono notevolmente meno suscettibili alla luce e permettono ai Majini di disporre al 100% delle loro abilità anche di giorno, a differenza dei Ganados che, pur avendo una forza, una velocità e una resistenza superiore alla norma anche di giorno, potevano disporre in maniera più efficace di queste abilità di notte, in quanto di giorno il parassita originale era infastidito dalla luce solare e li rendeva quindi più vulnerabili. Ciò non accade con i Majini e, infatti, la presenza dell'infezione in loro si nota anche di giorno nella colorazione alterata dell'iride dei loro occhi, che si illuminano di arancione, proprio come accadeva di notte ai Ganados. I Majini, inoltre, fanno fuoriuscire molto più raramente il parassita dal loro corpo.

I Majini sono stati costretti a riconoscere Wesker, Excella ed Irving come i loro sovrani dopo essere stati "addomesticati" da loro servendosi degli ultrasuoni ai quali i parassiti sono vulnerabili, quindi non attaccano esclusivamente loro ed anzi li proteggono, temendoli e riconoscendoli come padroni. Per il resto, si comportano come dei normali infetti da Plagas ed uccidono o contagiano tutti i non infetti seguendo un istinto primitivo, non essendo controllati da nessuno, in quanto in Residenti Evil 5 nessuno possedeva Plagas Leader o di controllo (tranne Irving che, tuttavia, si infetta con un campione, modificato dalla Tricell, di Plagas di controllo che disponeva di un gene della Plaga Leader che lo ha quindi portato alla trasformazione istantanea in un mostro poco dopo la somministrazione del campione).

Plagas di tipo 3Modifica

È un esperimento della Tricell che ha combinato le caratteristiche genetiche delle Plagas di controllo con quelle delle Plagas subordinate, fondendole tra loro con lo scopo di creare una Plaga capace di conferire agli infetti i poteri superiori che si ottengono con la Plaga di controllo, ma con l'impossibilità di mantenere il controllo razionale della loro mente, caratteristica tipica delle Plagas subordinate.

L'esperimento venne condotto sui membri della tribù Ndipaya. Tuttavia, non andò come previsto, in quanto quasi tutte le donne contagiate morirono subito dopo aver contratto l'infezione, poiché si scoprì che il loro organismo faticava maggiormente, rispetto agli uomini, ad ospitare il gene della Plaga di controllo, e quindi anche le Plagas di tipo 3. Comunque, la maggior parte degli uomini della tribù Ndipaya (il 92% secondo uno dei file del gioco) riuscì ad adattarsi piuttosto bene a questo tipo di Plaga, e ad ottenere alcune delle abilità delle Plagas di controllo, tra cui forza, resistenza e velocità di gran lunga superiori ai limiti umani e ai comuni infetti da Plagas subordinate e di tipo 2, nonché l'abilità di raggiungere altezze considerevoli saltando. Alcuni membri della tribù, inoltre, grazie al gene della Plaga di controllo, raggiunsero un'altezza di quasi tre metri. Le Plagas di tipo 3 mutano anche la carnagione degli infetti, facendola diventare di un malsano colore grigiastro. L'infezione tramite questo tipo di Plagas non avviene per via orale come le Plagas di tipo 2, ma tramite iniezione di uova come le Plagas subordinate degli Illuminados, con la differenza che, in questo caso, si tratta di uova dello speciale parassita di tipo 3. La trasformazione in Majini ha richiesto quindi molto tempo come succedeva per le Plagas subordinate normali e come testimoniato dal diario di un ragazzo della Tribù Ndipaya ritrovato da Chris e Sheva il quale, nelle pagine del suo diario, descriveva alcuni dei sintomi dell'infezione da Plagas che, dopo pochi giorni, lo portarono alla trasformazione in Majini.

Plagas esposte al Virus TModifica

In seguito a vari esperimenti condotti sui parassiti da vari bioterroristi, venne deciso di somministrare il virus T alle Plagas e vederne gli effetti una volta che il parassita veniva somministrato agli esseri umani. Lo scopo era quello di creare zombie controllabili con le Plagas. Gli zombie, tuttavia, non erano efficaci quanto i Ganados e i Majini come B.O.W., risultando notevolmente meno veloci e intelligenti, nonostante la presenza di Plagas in loro. In ogni caso, questo esperimento non si rivelò un fallimento, in quanto questi zombie infetti da Plagas che avevano assorbito il virus T, seppure più lenti e meno intelligenti, si comportavano come i Majini, sputando Plagas da far ingoiare ai non infetti per farli trasformare a loro volta. Inoltre, tali zombie, col tempo, si evolvevano, trasformandosi in Licker e diventando notevolmente più forti, resistenti e veloci. Tali Lickers erano anche controllabili grazie al potere delle Plagas, e quindi in grado di obbedire ad ordini precisi. Le Plagas infette dal virus T e numerosi esemplari di Plagas Leader vennero venduti sul mercato nero a Svetlana Belikova, che comprò molte di queste Plagas, che poi fece vendere sotto altro nome ai rivoltosi, durante la guerra per l'indipendenza nella Repubblica Slava dell'Est, in modo da farli accusare di bioterrorismo. Fu così che, durante tale guerra, furono creati molti Licker che venivano controllati dai rivoltosi che possedevano Plagas Leader.

Stadi di evoluzione del parassitaModifica

Dopo aver preso il controllo del sistema nervoso dell'ospite ed essere diventata adulta, la Plaga subordinata originale di Resident Evil 4 presenta tre stadi di evoluzione. Quando si trova in uno di questi stadi evolutivi, la Plaga potrebbe fuoriuscire dal collo dell'infetto, qualora il parassita si sentisse minacciato, o se l'ospite, ovvero il Ganado, riporta ferite gravi al corpo. La Plaga fuoriesce dai corpi degli infetti spezzandone il collo o aumentandone la pressione cerebrale al punto da causare violentissime convulsioni che provocano l'esplosione del cranio dell'infetto. Il parassita si va quindi a sostituire alla testa del Ganado, continuando a guidarne il corpo verso il nemico per poterlo attaccare. Proprio quando fuoriesce dal collo dell'infetto, la Plaga rivela lo stadio evolutivo in cui si trova.

  • Primo stadio: in questo stadio la Plaga è molto simile ad un polpo e presenta anche due strani bulbi oculari, con i quali individua il nemico dopo essere fuoriuscita dal corpo del Ganado. Per difendersi in questo stadio evolutivo, la Plaga fa fuoriuscire da una sorta di bocca un tentacolo con all'estremità una lama affilata, che usa per ferire gravemente il nemico. Tale lama è talmente tagliente che con un colpo ben assestato può addirittura tagliare la testa ad un essere umano. Come tutte le Plagas, è molto sensibile alla luce e, quindi, il parassita fuoriesce dal corpo dei Ganados solo di notte e può essere facilmente ucciso da una granata accecante o con svariati colpi di pistola o di fucile. Anche con il coltello non è troppo difficile annientare questo tipo di Plaga.
  • Secondo stadio: se la Plaga si trova particolarmente bene nell'organismo del Ganado, potrebbe continuare ad evolversi, raggiungendo il secondo stadio. Nel caso in cui fuoriuscisse dal corpo infetto, il parassita in questo stadio tende a spezzare il collo dell'infetto piuttosto che a farne esplodere la testa. La Plaga, in questa fase evolutiva, presenta le sembianze di un verme, gli occhi scompaiono, così come la lama che veniva usata coma arma difensiva, mentre la bocca, prima piuttosto piccola, adesso diventa abbastanza grande da poter inghiottire un intero cranio umano. Infatti, la Plaga nel secondo stadio di evoluzione, possiede solo questo metodo difensivo: mangiare la testa del nemico. Essa è, infatti, in grado di allungarsi anche fino ad un metro per tentare di mordere il suo l'aggressore. Al secondo stadio, la Plaga è più resistente ai colpi d'arma da fuoco e alle ferite in generale, ma è comunque ancora estremamente vulnerabile alle granate accecanti.
  • Terzo stadio: quando la Plaga si trova perfettamente a suo agio nel corpo dell'infetto, raggiunge il terzo e ultimo stadio evolutivo. Se dovesse uscire dal corpo del Ganado in questo stadio, la Plaga avrà le sembianze di un ragno e sarà in grado di sputare del potente acido dalla bocca che, in questo stadio evolutivo, ritorna molto piccola, stretta e provvista di piccoli denti. L'acido sputato dal parassita in questo stadio viene rilasciato da tutte le Plagas quando il Ganado che le ospita muore ed è per questo motivo che il loro corpo si decompone velocemente scomparendo al momento del decesso. Qualora venisse recisa dal corpo infetto, dopo svariati colpi d'arma da fuoco, la Plaga in questo stadio, essendo ormai abbastanza matura, può staccarsi completamente dal Ganado e vivere per alcuni secondi per conto suo cercando di saltare addosso al nemico e accecarlo, per poi tentare di entrare nel suo organismo facendosi ingoiare e appropriandosi di un nuovo corpo ospite. Tuttavia, il parassita ha una scarsa resistenza, una volta che si sarà separato dal corpo del Ganado. Inoltre, data la rarità di questo tipo di Plagas, viene da pensare che ci vogliano diversi anni affinché il parassita si trovi abbastanza bene in un corpo da ultimare la sua evoluzione e raggiungere questo stadio. Fino a quando è ancorata al corpo del Ganado, la Plaga al terzo stadio risulta molto resistente ai colpi d'arma da fuoco ed in grado di resistere persino alle granate accecanti. È curioso notare come alcuni rari esemplari di Plagas presenti nei sotterranei del castello di Salazar hanno raggiunto inspiegabilmente questo stadio evolutivo anche senza alcun ospite. Inoltre, la cosiddetta Queen Plaga presente nel castello di Salazar è in grado di produrre diversi parassiti già al terzo stadio evolutivo.

VariantiModifica

  • Cephalo: è uno stadio che viene raggiunto esclusivamente dalle Plagas di tipo 2 e 3 create in laboratorio dalla Tricell e pertanto sono presenti solo in Resident Evil 5 nei corpi dei Majini. A differenza delle Plagas originali dei Ganados di Resident Evil 4, il parassita di tipo 2 raramente fuoriesce dal corpo infetto dei Majini ma qualora dovesse farlo si presenterà in questo stadio. Dopo essere uscita dal corpo infetto, la Plaga Cephalo ha le sembianze di un verme decisamente più grande del normale secondo stadio di evoluzione delle Plagas (presente in Resident Evil 4), e privo di bocca. L'unico attacco dello stadio Cephalo è colpire violentemente il nemico come una frusta e atterrarlo o schiacciarlo al suolo. Questo tipo di Plaga è piuttosto resistente e meno suscettibile alla luce rispetto ai tre stadi delle Plagas originali, in quanto fuoriesce dal corpo dei Majini anche di giorno, tuttavia anche la Plaga Cephalo risulta particolarmente vulnerabile alla luce troppo forte generata dalle granate accecanti.
  • Kipepo: altro stadio evolutivo esclusivo delle Plagas di tipo 2. I parassiti che hanno raggiunto questo stadio fuoriescono dal corpo dei Majini mortalmente feriti dilaniando la loro schiena e spiccando il volo con delle bizzarre ali che si ritiene siano una mutazione dovuta ai vari esperimenti che la Tricell ha condotto sui parassiti. Una volta spiccato il volo le Plagas tentano di avvicinarsi al nemico e di strozzarlo nel tentativo di fargli aprire la bocca abbastanza da poter venire ingerite ed appropriarsi di un nuovo corpo. Kipepo vuol dire Farfalla in lingua Swahili dato che la Plaga assomiglia molto a questo insetto durante questo stadio evolutivo.
  • Duvalia: stadio evolutivo raggiunto solo dalle Plagas di tipo 3. Raggiunto tale stadio, quando il corpo di un Majini viene danneggiato gravemente, il parassita fa esplodere il busto del contagiato per rivestirlo di una corazza resistente a svariati colpi di armi da fuoco. Comunque è una mutazione piuttosto rara.
  • Plaga gigante: non è un vero è proprio stadio evolutivo, trattasi bensì di più Plagas subordinate fuse geneticamente dai ricercatori degli Illuminados e dalla Tricell al fine di creare una Plaga di grandi dimensioni che può venire trapiantata tramite intervento chirurgico nel corpo di un essere umano o di un animale. Non si sa come Ramon Salazar sia riuscito a coltivare una Plaga gigante nel suo castello in grado di produrre altre Plagas al terzo stadio evolutivo, senza aver fatto assimilare il parassita a un ospite e facendo assumere al parassita delle dimensioni letteralmenge gigantesche tanto che è parte integrante di una stanza del castello. Questa Plaga viene considerata una divinità per gli Illuminados che la chiamano "Queen Plaga" e svolgono rituali di iniziazione nella stanza del castello in cui è reclusa. Invece quando una Plaga gigante viene trapiantata in un corpo ospite mentre è ancora di dimensioni relativamente piccole, il parassita, continua ad evolversi, ma in maniera diversa rispetto alle Plagas comuni, raggiungendo infatti dimensioni enormi e portando l'infetto a subire delle mutazioni fisiche che gli permettono di incrementare moltissimo la sua statura fino a raggiungere un'altezza superiore ai sei metri trasformandosi dunque in un gigante molto forte e resistente anche se privo di ragione. Con tale esperimento gli Illuminados generarono svariate creature umanoidi note come El Gigante ed un mostro acquatico noto come Del Lago. Riprendendo tale esperimento e potenziandolo la Tricell creò il Ndesu, un mostro che condivide le caratteristiche e lo stile di combattimento dell'El Gigante degli Illuminados, ma che presenta una stazza ancora maggiore ed una superiore resistenza alle ferite. Nel caso di El Gigante, la Plaga gigante fuoriesce dalla schiena qualora il mostro subisse troppi danni e in tal caso si presenta molto simile alla Plaga subordinata normale al secondo stadio evolutivo anche se naturalmente, possiede dimensioni notevolmente maggiori. Nel caso di Del Lago, la Plaga gigante risiede invece nella bocca del mostro ed è esposta quando esso apre le fauci per inghiottire il nemico. In Del Lago la Plaga gigante invece ricorda i tentacoli di una piovra. Nel Ndesu le Plagas giganti risultano avere le stesse sembianze di quelle presenti nei vari El Gigante, con la differenza che nel corpo di un singolo Ndesu coesistono più esemplari di Plagas giganti. Proprio per questo il Ndesu risulta più forte e resistente di El Gigante, il quale invece, possedeva una sola Plaga gigante. Quando il Ndesu viene ferito, le Plagas giganti fuoriescono da alcune cicatrici che possiede sul corpo (tali cicatrici sono i punti in cui i parassiti sono stati impiantati chirurgicamente al mostro dalla Tricell). Le Plagas giganti che fuoriescono dalle cicatrici del Ndesu possiedono la stessa resistenza del parassita posseduto da El Gigante, ma una volta eliminate, dalla schiena del Ndesu fuoriuscirà una nuova Plaga gigante di dimensioni ancora maggiori, essendo il risultato della fusione di più Plagas giganti normali. Essa presenta una resistenza notevolmente maggiore delle Plagas giganti comuni, e rende il Ndesu ancora più difficile da uccidere. Ulteriori esperimenti con le Plagas giganti condotti dalla Tricell sono Popokarimu e U-8, due mostri giganteschi frutto di mutazioni genetiche di un pipistrello e di varie specie di crostacei, dovute a questo parassita.
  • Plagas sanguisughe: definite così da Luis Sera, sono un esperimento condotto dagli Illuminados che portò alla creazione di molte creature note come Regenerados. Trattasi del trapianto di più Plagas nel corpo di un uomo, nel quale i parassiti vengono impiantati chirurgicamente in maniera separata tra loro. La presenza di più Plagas subordinate nello stesso corpo consuma al massimo le risorse fisiche dell'essere umano, come se i parassiti fossero delle sanguisughe per l'appunto, e l'ospite si ritrova a vivere solo grazie ai parassiti mentre i suoi organi vitali vengono consumati dalle molte Plagas presenti nel suo organismo. Ciò porta l'ospite alla perdita della ragione e a venire guidato solo da una fame insaziabile (il cibo è l'unica cosa che mantiene in forze queste creature) e dal selvaggio istinto delle Plagas. L'umano contagiato dalle Plagas sanguisughe perde quindi quasi del tutto il suo aspetto umano trasformandosi in una creatura di grossa statura e mostruosa che ha solo vagamente le sembianze umane ma che acquisisce proprietà rigenerative incredibile, da qui il nome Regenerados. Essi presentano una forza di gran lunga maggiore rispetto agli infetti comuni, enormi zanne con le quali possono divorare una persona e la possibilità di allungare fino ad un metro le loro braccia per afferrare la preda. La moltitudine di parassiti porta gli occhi dei Regenerados ad irritarsi a tal punto da risultate luminosi e pulsanti di colore rosso sangue. Cosa che rende queste Plagas estremamente pericolose, è il fatto che conferendo all'ospite la possibilità di rigenerare le ferite subite, i Regenerados possono persino guarire le menomazioni subite al corpo, avviando un processo rigenerativo ogni volta che vengono feriti. Tuttavia se tali Plagas, visibili nel loro corpo con la visuale ad infrarossi, vengono distrutte il processo rigenerativo si interrompe portando alla morte delle creature. Una variante dei Regenerados è l'Iron Maiden, creato allo stesso modo, che presenta le stesse abilità, ma che in più possiede una corazza di spine appuntite su tutto il corpo con cui può trafiggere il nemico.
  • Mutazioni delle Plagas subordinate nei canidi: i lupi infetti da Plagas subordinate creati dagli Illuminados, risultano molto più suscettibili, degli umani, alla luce. Attaccano infatti solo di notte. In loro le Plagas hanno avuto un effetto similare alla rabbia, rendendo gli animali molto più violenti e aggressivi e portandoli inoltre a mutare leggermente il loro aspetto incrementando le dimensioni delle loro zanne e facendo illuminare i loro occhi di un acceso colore verde. Se minacciati o feriti, i lupi lasciano fuoriuscire le Plagas dalla loro schiena, e in loro la Plaga subordinata si presenta sotto forma di tentacoli abbastanza robusti da poter frustare il nemico. I lupi affetti da Plagas creati dagli Illuminados sono denominati "Colmillos" ("Zanne" tradotto dallo Spagnolo). La Tricell dopo aver considerevolmente diminuito la sensibilità delle Plagas alla luce ha permesso ad alcuni cani e iene infetti di poter attaccare anche di giorno. Tali cani hanno più o meno le stesse caratteristiche dei lupi creati dagli Illuminados, ma risultano più resistenti inoltre in essi la Plaga non fuoriesce mai dal loro corpo e la colorazione conferita dai parassiti ai loro occhi risulta uguale a quella degli infetti umani, ovvero rosso-arancio luminoso. I cani e le iene creati dalla Tricell, essendo infetti da Plagas di tipo 2, presentano una mutazione diversa dai Colmillos, la quale consiste nel far fuoriuscire la Plaga dalla loro bocca, la quale permette agli animali di aprire le loro fauci a tal punto da spaccare il loro corpo in due tanto che il loro fisico si trasforma in una bocca enorme capace di divorare l'intero cranio di un essere umano.
  • Trasformazioni delle Plagas combinate con DNA diversi: le Plagas hanno il potere di fondere le caratteristiche genetiche di due o più DNA di specie diverse. In questo modo è stato possibile sia per gli Illuminados che per la Tricell creare vari tipi di mostri come i Novistadors, i Verdugo, U-3, U-8, Popokarimu, Reaper e diversi altri. Tali creature sono state generate dall'unione del DNA umano con quello di diverse altre specie di animali o di insetti tramite i parassiti. Ciò ha portato alla creazione di particolari Plagas che hanno prodotto svariati mostri e B.O.W. i quali sono molto potenti oltre a possedere caratteristiche diverse tra loro. Altri esempi sono i mostri in cui si trasformarono Ramon Salazar e Ricardo Irving usando le Plagas di controllo per fondere il loro codice genetico con quello di altri animali o di altri esseri che possedevano vari tipi di Plagas. Salazar infatti sfruttò la sua Plaga per fondersi con un Verdugo ed una Plaga gigante, trasformandosi in un enorme mostro con le caratteristiche di tutti e tre gli organismi, mentre Irving, grazie alla sua Plaga assorbì il DNA di diversi pesci e specie marine presenti nell'Oceano Atlantico trasformandosi in un altrettanto gigantesco mostro marino. Il difetto di tali trasformazioni dovute a DNA diversi fusi con le Plagas, è che esse sono irreversibili e fanno perdere del tutto o pazrialmente la forma umana agli ospiti. Inoltre le mutazioni di questo tipo, pur risultando molto potenti, spesso presentano uno o più punti deboli, ovvero parti del corpo rimaste vulnerabili a causa della veloce trasformazione dell'ospite. L'unico mostro creato tramite Plagas che hanno assorbito DNA diversi che non presenta punti deboli è il Verdugo.
  • Mutazioni delle Plagas infette dal T-Virus: nel caso la Plaga infetta da T-Virus dovesse fuoriuscire dal corpo dello zombie/Majini prima della sua trasformazione in Licker, il parassita si presenta in un particolare stadio in cui presenta le sembianze di una piovra con diversi tentacoli, i quali vengono utilizzati dal parassita come delle fruste. Risulta molto simile alla Plaga subordinata naturale al primo stadio evolutivo e al tipo di Plaga presente nei canidi. Non risulta particolarmente resistente (Leon la distrugge con una semplice raffica del suo mitra).
  • Mutazioni delle Plagas di controllo: le Plagas di controllo non fuoriescono mai dal corpo dell'infetto ma nel caso l'ospite venga gravemente ferito possono causare delle orrende mutazioni nel suo corpo al fine di potenziarlo e di renderlo molto più resistente. Nonostante tali mutazioni, l'infetto riesce a mantenere il controllo razionale della sua mente e può persino continuare a parlare. L'ospite potrebbe anche decidere di effettuare una mutazione di sua spontanea volontà per potenziarsi con questo tipo di parassita. Le mutazioni delle Plagas di controllo variano a seconda dei danni subiti dall'infetto o a seconda di come esso decide di mutare il suo corpo. Nel caso di Bitores Mendez, le Plagas di controllo mutano il suo corpo facendo accrescere a dismisura la sua colonna vertebrale e facendogli spuntare dei pericolosi artigli al posto delle unghie, e dei resistenti tentacoli dalla schiena. Krauser invece effettua la mutazione di sua spontanea volontà mutando solo il braccio sinistro il quale era stato interamente ricostruito dai parassiti nei tessuti interni, in quanto l'ex camerata era rimasto ferito a tale braccio anni prima (come veniamo a sapere in Resident Evil The Darkside Chronicles: Operation Javier). Il suo braccio viene trasformato dalle Plagas di controllo in un potente tentacolo il quale può venire usato dall'ex Marine come scudo, oltre che come arma. Durante le loro mutazioni, i possessori di Plagas di controllo se si trovano nelle vicinanze di altre forme di vita o di altri possessori di Plagas possono anche assorbire altri infetti o altri DNA di esseri viventi per effettuare mutazioni ancora più potenti, come fecero Salazar ed Irving i quali persero del tutto le loro sembianze umane mutando in creature gigantesche, trasformandosi entrambi nel cervello del mostro in cui si trasformarono e diventando quindi parte integrante di tali creature, senza tuttavia perdere la capacità di parlare o di ragionare razionalmente grazie alle Plagas di controllo da loro possedute. Anche se alcuni personaggi dopo le mutazioni effettuate dalla loro Plaga di controllo mantengono la loro intelligenza umana e seppure parzialmente anche le loro sembianze umane, tali metamorfosi risultano irreversibili, e quindi come per le mutazioni effettuate dalle Plagas subordinate essi non possono più riacquistare del tutto il loro aspetto umano dopo che il parassita ha modificato il loro corpo.
  • Mutazioni della Plaga Leader: vengono effettuate esclusivamente da Lord Saddler, l'unico ad essersi fatto somministrare tale parassita e ad essere riuscito a controllarlo nella sua forma adulta. La Plaga Leader può far mutare il corpo dell'ospite a suo piacimento per brevi secondi per poi farlo tornare alla sua forma umana retraendo le mutazioni nel corpo ospite. Nell'esofago dell'ospite risiede l'occhio principale della Plaga Leader, di colore giallo e dalla pupilla a fessura. Esso necessita di fuoriuscire dalla bocca di Saddler quando egli decide di effettuare mutazioni più forti e complesse. Quando Saddler decide di liberare completamente la Plaga Leader dal proprio corpo, il parassita fuoriesce dalla bocca di Saddler spaccandogli la mandibola e in seguito l'intero osso del collo. Dopo essere fuoriuscita completamente dal corpo di Saddler, la Plaga Leader dimostra di possedere dimensioni gigantesche e di assomigliare ad un ragno gigante molto potente, provvisto di una resistente corazza che ne riveste tutto il corpo e quattro zampe in grado di impalare un uomo. Date le proporzioni della mutazione è difficile pensare che Saddler, se non fosse stato eliminato da Leon, avrebbe potuto riacquistare le sue sembianze umane visto che il suo corpo umano risultava praticamente a pezzi dopo aver completato tale metamorfosi, e il parassita veniva guidato solo dal suo istinto ad attaccare Leon. Ciò lascia pensare che la persona di Saddler fosse in realtà già deceduta durante la trasformazione stessa e che la sua "mutazione finale" fosse, più che una trasformazione, il parassita stesso, la Plaga Leader che viene liberata del corpo di Saddler, essendo ormai abbastanza forte da poter vivere anche senza un ospite. È tuttavia curioso come la bocca della Plaga Leader con le sue tenaglie abbia la stessa forma del logo degli Illuminados come se Saddler già conoscesse le sembianze che avrebbe acquisito dopo tale trasformazione.

InfettiModifica

Los GanadosModifica

 
Los Ganados. Da notare l'iride degli occhi degli infetti che si illumina pulsando di un colore rosso-arancione acceso durante la notte, quando il parassita è più attivo all'interno dei loro corpi

Il Bestiame, tradotto in italiano. Sono i nemici e gli infetti da Plagas più comuni in Resident Evil 4. Essi sono le persone che abitavano nel villaggio di El Pueblo e nella regione circostante. Dopo aver contratto l'infezione da Plagas subordinate si trasformarono in violenti selvaggi privi di consapevolezza e di una volontà propria. All'apparenza sono delle normali persone in quanto i Ganados sono in grado di riconoscersi tra loro e di coabitare pacificamente con gli altri infetti svolgendo macchinosamente le attività che erano soliti svolgere tutti i giorni prima dell'infezione. Si potrebbe dire che si comportano come normali esseri umani se non fosse che si comportano in maniera particolarmente ostile e violenta con i non infetti. I Ganados, seppure molto aggressivi, sono in grado di attaccare con precisione e di organizzarsi tra loro per escogitare trappole e piani per uccidere un nemico, in quanto sono decisi ad eseguire alla perfezione gli ordini loro assegnati da Saddler, Salazar e Mendez che possiedono Plagas superiori ed in grado di controllarli e di imporre la loro volontà ai Ganados. Gli ordini loro imposti sono semplici: uccidere o catturare tutti gli intrusi del villaggio e riportare Ashley, la figlia del presidente a Lord Saddler. I Ganados sono inoltre dei fanatici religiosi, in quanto essendo controllati da Lord Saddler e dai suoi uomini più fedeli, obbediscono ciecamente alla loro volontà professando il culto dei Los Illuminados, ed adorando Saddler come un dio (addirittura, alcuni nominano il nome del Lord, con le loro ultime forze, mentre vengono uccisi). Le Plagas subordinate, presenti nei loro corpi, sono infatti costrette ad obbedire alla Plaga Leader di Saddler, e alle Plagas di controllo possedute da Salazar e Mendez, i quali possono controllare le menti dei Ganados come più li aggrada. I Ganados pur essendo guidati dall'istinto del parassita e nonostante vengano mentalmente manipolati, conservano la loro intelligenza umana e possono quindi parlare tra loro, impugnare armi, muoversi velocemente e capire quando il nemico sta per attaccare tentando di schivare o di proteggersi dagli attacchi. A differenza delle persone normali, tuttavia, i Ganados possiedono una forza e una resistenza che vanno ben oltre i limiti umani. Pur mantenendo parzialmente la loro intelligenza umana, i Ganados, dopo l'infezione perdono gran parte delle loro abitudini umane, agendo solo secondo un istinto primitivo che li porta a comportarsi molto aggressivamente con gli sconosciuti e i non infetti, a smettere di curare il loro aspetto fisico e la loro igiene e a cibarsi di qualunque cosa sia commestibile, anche carogne e cibo andato a male, nutrendosi senza alcun gusto nel mangiare ma solo per potersi mantenere in forze (molto cibo avariato, carcasse semi mangiate di animali e persino cibo per cani verrà ritrovato da Leon nelle varie abitazioni e stabilimenti di Ganados). È probabile che siano anche cannibali e che si nutrano di cadaveri di esseri umani a giudicare dal fatto che conservano molti cadaveri alcuni di essi mutilati e molti Ganados gridano a Leon minacce del tipo "Con te ci farò lo spezzatino". Inoltre è probabile che dopo la trasformazione i Ganados smettano di dormire, o perlomeno che non dormano come le persone normali, ovvero per lunghi periodi di tempo e stesi, in quanto i letti rinvenuti da Leon nelle case degli infetti, risultano per lo più vecchi, sporchi e ammuffiti come se non venissero utilizzati da molto tempo. Malgrado la maggior parte dei Ganados abbia delle abitudini primitive o selvagge, altri sembrano aver conservato alcune delle loro abitudini umane come leggere e mangiare sedendosi a tavola, visto che contrariamente alle prime case presenti nel villaggio che apparivano trascurate, sporche, semi distrutte e con cibo in stato di decomposizione dappertutto, una casa notabile del villaggio apparirà notevolmente più ordinata con tanto di librerie ed una tavola imbandita con piatti, bicchieri e vino, tanto che Leon dirà di poter quasi definire i Ganados di quella casa dei comuni civili, se non fosse per il loro comportamento omicida. Tuttavia è molto probabile che tale casa fosse in realtà di proprietà di Bitores Mendez, il capo del villaggio di El Pueblo, che possedendo una Plaga di controllo ha mantenuto tutte le sue abitudini umane, infatti in tale abitazione è presente un suo quadro, ed è proprio in tale casa che Leon incontrerà il capo villaggio per ben due volte. Inoltre in prossimità del tavolo si nota un quadro di Saddler come se Mendez, essendo anch'egli un fanatico del culto degli Illuminados, avesse tenuto un pranzo in onore del Lord in casa sua e abbia ordinato ad un gruppo di Ganados di prendervi parte controllandoli mentalmente affinché si comportassero come normali esseri umani nella sua abitazione. I Ganados possono resistere a svariati colpi di pistola o a raffiche di mitraglietta anche se colpiti alla testa, ma risultano particolarmente vulnerabili ai colpi di fucile. Di notte essi diventano più forti e aggressivi in quanto i parassiti in loro sono vulnerabili alla luce e quindi concedono loro un potere maggiore solitamente dopo l'imbrunire. Gli esseri umani infetti dal parassita possono venire riconosciuti dal fatto che nel più dei casi, la Plaga adulta causa un'irritazione all'iride dell'occhio dell'infetto che diventa di colore rosso/arancione acceso quando avviene la trasformazione in Ganados o durante la maturazione del parassita. Gli occhi della maggior parte degli infetti si illuminano infatti di un colore luminoso visibile soprattutto di notte, tuttavia non tutti gli infetti presentano questa caratteristica, in quanto trattandosi di un'irritazione dovuta all'infezione da parte del parassita essa è visibile solo nei Ganados che possiedono Plagas al primo stadio evolutivo, una volta che il parassita si è evoluto al secondo o al terzo stadio, i Ganados sono ormai abituati del tutto alla presenza della Plaga nel loro corpo e non presentano più l'irritazione che fa pulsare i loro occhi di un colore luminoso. Esistono tre tipi di Ganados in Resident Evil 4:

  • Los Ganados contadini: Sono i primi nemici che si incontrano nel gioco. Dopo essere stati anni isolati dal resto del mondo nel loro villaggio, senza venire minacciati da nessuno, il parassita presente nei Ganados contadini risulta sopito in loro tanto da rendere i primi contagiati incontrabili poco più resistenti dei comuni esseri umani. Tuttavia si scoprirà in seguito che i primi infetti che avevamo neutralizzato all'inizio del gioco non erano realmente morti ma solo feriti gravemente, infatti i loro corpi dopo essere stati messi KO non erano stati sciolti dagli acidi emessi dai parassiti quando muoiono. Tali Ganados infatti si riprenderanno bloccando il cancello che conduce fuori dal villaggio. Il primo Ganado incontrabile inoltre ricompare più in la nel gioco dove anche se ferito ad un occhio, dopo essere stato neutralizzato da Leon all'inizio, tenterà di uccidere Luis Sera e lo stesso Leon, usando un enorme ascia. Tale Ganado verrà tuttavia finito dal protagonista che lo lancerà contro un muro con un calcio, spezzandogli il collo. I Ganados contadini saranno man mano più forti durante il gioco in quanto i loro parassiti riceveranno l'ordine dalla Plaga Leader di Saddler, di eliminare Leon. Come tutti gli altri contagiati da Plagas diventeranno molto più forti di notte. I Ganados di El Pueblo si comportano come dei normalissimi contadini all'apparenza in quanto controllati mentalmente dalle Plagas superiori possedute da Saddler e dai suoi uomini che li portano ad agire come prima dell'infezione, ovvero quando erano dei comuni contadini. Ma gli basterà incontrare un non infetto per rivelare la loro vera natura, avendo l'ordine di eliminare tutti gli intrusi del villaggio. Sono inoltre presenti delle varianti di Ganados contadini notabili e più potenti: il Dr. Salvador e le sorelle Bella, ovvero dei Ganados che hanno raggiunto un grado di adattamento al parassita di gran lunga superiore alla norma privilegiando dunque di una forza e di una resistenza largamente superiore ai comuni Ganados. Essi, infatti, sono in grado di resistere a diverse fucilate e persino ad alcune granate. Inoltre il loro attacco causa l'immediato "Game Over" in quanto brandendo una motosega, se si avvicineranno troppo taglieranno la testa al protagonista. Il Dr. Salvador si incontra nella piazza principale di El Pueblo all'inizio del gioco dove lo si riconoscerà dalla motosega che impugna e dal sacco di iuta che copre il suo volto. Ucciderlo è facoltativo in quanto nel caso non ci si dovesse riuscire (cosa che potrebbe accadere ai giocatori meno esperti in quanto all'inizio del gioco le munizioni saranno poche e le armi non potenziate), dopo alcuni minuti i Ganados si ritireranno comunque sentendo suonare le campane e credendo che si stesse svolgendo un rituale degli Illuminados, al quale per ordine di Saddler essi non possono mancare. Tuttavia, nel corso del gioco, si incontreranno diversi altri tipi di Ganados con la motosega, sia nel villaggio che nelle miniere di Ramon Salazar. Essi presentano tutti le stesse caratteristiche del Dr. Salvador. Le sorelle Bella, invece, le si incontra solo se si sceglie il percorso di sinistra dopo aver respinto l'assalto dei Ganados insieme a Luis Sera nel capitolo 2-2. Saranno inoltre dei mini-boss nel livello di El Pueblo del minigioco "The Mercenaries". Le sorelle Bella sono la versione femminile del Dr. Salvador ma impugnano motoseghe di colore rosso e di dimensioni maggiori e hanno il viso fasciato da bende sporche di sangue. Si incontrano inoltre diversi altri Ganados donna simili alle sorelle Bella in "Separate Ways". I Ganados contadini di notte se minacciati o feriti gravemente lasciano fuoriuscire dal corpo il parassita che risiede in loro, dimostrando di possedere Plagas subordinate al primo stadio di evoluzione. I Ganados contadini comuni impugnano armi bianche quali accette, coltellacci da cucina, torce infuocate, bastoni, falci e candelotti di dinamite. Qualora siano disarmati, i Ganados attaccano con la loro forza sovrumana tentando di strangolare il nemico fino a rompergli il collo, oppure tentando di immobilizzarlo o di disarmarlo per permettere agli altri infetti di attaccarlo. Venendo colpiti da un attacco nemico mentre un Ganado ci aveva immobilizzato, la salute scende immediatamente al minimo. Tuttavia è possibile liberarsi da questi attacchi corpo a corpo dei Ganados premendo gli appositi tasti su schermo.
  • Los Zealots: I Fanatici, tradotto in italiano. Sono dei Ganados vestiti da monaci con tonache di vari colori in base al loro rango di adepti nella setta degli Illuminados. Gli Zealots in tonaca nera sono adepti semplici, mentre quelli in tonaca rossa sono di rango superiore e di solito capeggiano gli Zealots semplici. Gli adepti che vestono tuniche dai dettagli viola, dello stesso colore del loro leader, Lord Saddler, sono i "sacerdoti" del culto e quindi gli Zealots di rango più alto. A quanto pare i ranghi degli Zealots all'interno della setta vengono assegnati in base al grado di evoluzione del parassita, visto che gli Zealots di rango più alto come quelli in tonaca rossa o viola, generalmente possiedono una forza e una resistenza maggiore e sono più propensi a lasciar fuoriuscire la Plaga dal loro corpo, la quale si presenta al secondo o al terzo stadio di evoluzione. Gli Zealots sono inoltre contraddistinti da una carnagione particolarmente pallida, probabilmente a causa dell'avanzato grado di evoluzione delle Plagas nei loro corpi. Alcuni hanno la faccia tatuata con diversi simboli sacri agli Illuminados oppure indossano elmi protettivi con la forma di teschi umani o di animali sacrificati per i loro rituali. Essi sono i discendenti dei sudditi della famiglia Salazar che servirono l'omonima casata per generazioni, e che lavoravano proprio nel castello di Ramon Salazar. Avendo una cieca fiducia nel loro padrone, si fecero convincere facilmente da Salazar ad aderire alla setta degli Illuminados, diventando così gli adepti più "Fanatici" del culto. Nel gioco, si incontrano proprio nel castello di Salazar. Essi a differenza dei contadini Ganados, si sono fatti contagiare dai parassiti di loro spontanea volontà essendo già stati convertiti al culto degli Illuminados prima dell'infezione. Pertanto gli Zealots, sono stati i primi a farsi iniettare le Plagas e per questo nel loro organismo, il parassita si trova in avanzati stadi di evoluzione. Il parassita maggiormente evoluto dona loro una forza e una resistenza maggiore rispetto ai Ganados contadini. Per il resto condividono le loro stesse caratteristiche tranne per gli occhi i quali negli Zealots hanno un colore normale e non pulsante e luminoso come i Ganados contadini, sempre dovuto al fatto che il parassita in loro è più evoluto e quindi meglio adattato al loro organismo. La frase che ripetono più spesso è "Morir es Vivir" che in italiano vuol dire "Morire è vivere", esso infatti, è il principio di base del culto degli Illuminados, essi infatti, affermano che la vita dei comuni esseri umani è superflua e priva di un vero scopo, e che le Plagas hanno quindi il compito di liberare le persone dai loro peccati, dando alle loro vite uno scopo ovvero aderire al culto degli Illuminados per poter morire nella loro forma umana per rinascere come esseri superiori grazie ai parassiti. Tramite tale principio Saddler riuscì inizialmente a convertire Salazar al suo culto, il quale a sua volta convinse di tali ideologie gli Zealots che aderirono agli Illuminados facendosi somministrare i parassiti di loro spontanea volontà per dare inizio alla loro "nuova vita". Spesso gli Zealots eseguono anche vari rituali sacrificando carogne di animali per gli Illuminados. Gli Zealots impugnano armi quali mazze chiodate, falcioni, balestre, candelotti di dinamite e a volte si proteggono con scudi di legno con alle estremità degli enormi chiodi. Raramente alcuni impugnano anche dei lanciarazzi. Se disarmati utilizzano la loro forza bruta per fronteggiare il nemico utilizzando gli stessi attacchi dei Ganados contadini.
  • La Militia: La Milizia, detti anche Commandos, sono l'esercito di Ganados creato da Lord Saddler, che egli ha messo a protezione dei suoi laboratori di ricerca sulle Plagas, situati su un'isola vicina alla regione di El Pueblo dove ha situato inoltre il suo quartier generale. Saddler ha fatto portare su quest'isola gli abitanti del villaggio con caratteristiche fisiche migliori (soprattutto i giovani), in quanto essi una volta infetti si sarebbero adattati meglio al parassita, sfoggiando maggiore forza e resistenza quando si sarebbero trasformati in Ganados. Infatti i Militia sono notevolmente più difficili da uccidere presentando una resistenza maggiore sia ai Ganados contadini che agli Zealots. Saddler usò i Militia per fondare il suo esercito con il quale intendeva conquistare il mondo. Tuttavia la mancanza di finanziamento economico al suo progetto ritardò il suo piano, in quanto i Militia non erano sufficientemente equipaggiati per essere una vera e propria forza militare. Anche per questo motivo Saddler rapì la figlia del presidente, Ashley, in modo da ottenere un lauto riscatto dal presidente, ed avere il denaro sufficiente a poter equipaggiare a dovere il suo esercito privato di Ganados. I Militia infatti sono più che altro un gruppo paramilitare essendo armati per lo più di armi bianche, anche se sulla loro isola possiedono diverse trincee e alcune mitragliatrici da postazione. Li si incontrerà sull'isola di Saddler nell'ultima parte del gioco. Essi possiedono solitamente Plagas subordinate al primo stadio di evoluzione come i Ganados contadini, tuttavia seppur raramente qualche Militia dimostra di essersi adattato talmente bene al parassita da possedere Plagas già al terzo stadio. Impugnano mazze chiodate, accette, spade elettriche, candelotti di dinamite, falcioni, balestre, ed alcuni si proteggono con degli scudi di legno. Come tutti gli altri tipi di Ganados, anche i Militia, se disarmati, non esitano ad utilizzare la forza bruta per uccidere il nemico tentando di strangolarlo fino a rompergli il collo. Alcuni Militia indossano inoltre caschi protettivi in metallo che li rendono immuni ai colpi alla testa. In alcuni scenari utilizzano addirittura potenti mitragliatrici da postazione e lanciarazzi con i quali tentano di eliminare il protagonista. A differenza degli Zealots, i Militia possiedono una colorazione dell'iride di un colore rosso luminoso proprio come i Ganados contadini, condividendo il loro stesso stadio di evoluzione del parassita. Alcuni Militia inoltre presentano strani sfregi e protuberanze al viso, probabilmente segno di esperimenti condotti su di loro prima dell'infezione dai ricercatori dell'isola degli Illuminados, come dimostrerebbero i diversi corpi, presenti sull'isola, di Militia che hanno subito raccapricianti interventi chirurgici al fine di essere resi ancora più forti e resistenti e per creare i mostri noti come Regenerados. Un'altra supposizione di tali sfregi e cicatrici è che i Militia siano stati costretti con la forza da altri Ganados a farsi somministrare le Plagas. Delle varianti dei Militia sono un Ganado molto alto e resistente che impugna un enorme piccone, del quale se ne incontreranno più esemplari, e l'ancora più forte Ganado chiamato J.J. ("Gatling Ganado"). J.J. è un possente militare con una benda all'occhio e un cappello da camerata che impugna un enorme Mini-Gun che equivale per potenza e velocità di fuoco alle mitragliatrici da postazione usate dai comuni Militia, con la differenza che questo J.J. può camminare e spiccare salti altissimi mentre brandisce quest'arma mentre allo stesso tempo fa fuoco sul nemico. Ucciderlo non è affatto facile con le armi convenzionali ed occorre usare un fucile o una pistola di grosso calibro, oppure delle granate, armi più efficaci ma alle quali J.J. dimostra comunque una discreta resistenza. Un ulteriore variante dei Militia, è un Ganado molto simile a J.J., ma non canonico alla storia principale del gioco comparendo solo nel minigioco di Resident Evil 4, The Mercenaries e successivamente nel gioco non canonico Resident Evil The Mercenaries 3D. Tale mostro possiede la corporatura di J.J. e le sue stesse abilità, ma è vestito come il Dr. Salvador e come quest'ultimo impugna una motosega, la quale tuttavia risulta molto più pericolosa di quella impugnata dal comune Dr. Salvador, trattandosi infatti di due pericolose motoseghe tenute insieme da una catena per formare un enorme motosega a doppia lama in grado di tagliare la testa al nemico con una facilità e una velocità impressionante, visto anche il modo particolarmente rapido con cui si muove questo mostro, il quale nel caso raggiunga il giocatore, lo colpirà immediatamente con tale arma, determinando l'istantaneo "Game Over". I videogiocatori hanno soprannominato questo incrocio tra J.J. e il Dr. Salvador, Super Dr. Salvador.

MajiniModifica

Spirito Maligno in Italiano. Sono i nemici e gli infetti da Plagas più comuni di Resident Evil 5. Essi presentano le stesse caratteristiche dei Ganados anche se sono meno sensibili alla luce grazie alle Plagas di tipo 2, e quindi mentre i Ganados di notte diventavano più forti, i Majini hanno la stessa forza sia di giorno che dopo l'imbrunire. A differenza dei Ganados, inoltre, i Majini nel caso incontrino un nemico, sono più aggressivi ma meno razionali nell'attaccare, poiché mentre i Ganados obbedivano agli ordini imposti loro dalla Plaga Leader di Saddler, i Majini sono lasciati allo sbaraglio e non sono controllati da nessuno, e quindi si comportano solo secondo il loro istinto e non seguono nessun tipo di piano o di ordine preciso. L'istinto normale degli infetti da Plagas è convivere pacificamente con gli altri infetti e uccidere selvaggiamente tutti i non infetti. Nonostante ciò, si ritiene che la Tricell abbia "addomesticato" i Majini, proprio come animali, sfruttando apposite barre metalliche che emettono ultrasuoni ai quali i parassiti sono vulnerabili, proprio come faceva Lord Saddler in Resident Evil 4 con la Plaga Leader da lui posseduta. Anche i Majini si differenziano in più tipi:

  • Majini città: sono i primi nemici incontrabili nel gioco. Risiedono nel villaggio di Kijuju e nelle zone urbane nelle immediate vicinanze. Hanno le stesse caratteristiche dei Ganados, ma attaccano in modo diverso: con la loro forza bruta cercano di mettere in ginocchio il nemico mentre nel frattempo fanno fuoriuscire la Plaga dalla loro bocca tentando di infettare il nemico generando un'altra Plaga da fargli ingoiare (abilità che possiedono grazie alle Plagas di tipo 2 create dalla Tricell), o di morderlo con il loro parassita. Impugnano anche svariate armi come piedi di porco, mannaie, coltelli, zappe e candelotti di dinamite, bombe molotov e balestre. Alcuni Majini notabili sono i Majini con motosega, molto simili ai Dr. Salvador di Resident Evil 4. Il Majini con motosega come la sua controparte di Resident Evil 4 possiede una resistenza maggiore rispetto ai comuni infetti. Tuttavia risulta leggermente più potente del Dr. Salvador, in quanto gli attacchi pesanti, come una fucilata a bruciapelo, lo fanno solo cadere in ginocchio mentre il Dr. Salvador seppure anch'esso in grado di resistere ad un attacco del genere, veniva scagliato a terra. Anche il Majini con motosega se si avvicina troppo può eliminare il nemico all'istante tagliandogli la testa anche se non proprio come il Dr. Salvador, in quanto inizialmente proverà a colpire Chris o Sheva con la motosega portando i due in condizioni critiche e poi nel caso il giocatore non riesca a curarsi o a fuggire, il Majini con motosega lo ucciderà tagliandogli la testa. Un'altra somiglianza con il Dr. Salvador è che il Majini con motosega possiede la faccia coperta da un sacco. Un'altra variante dei Majini città è il Gran Majini, un uomo particolarmente robusto e tarchiato che si è adattato bene ai parassiti raggiungendo una forza e una resistenza maggiore. Esso scaglia violenti pugni. Il Majini più temibile è tuttavia il Majini Boia un Majini altissimo e molto robusto nonché resistente a svariati colpi di fucile o a varie granate. Ne esiste un unico esemplare nel villaggio di Kijuju, dove è per l'appunto, il boia. Esso impugna una pesante ascia con la quale porta con un solo colpo in condizioni critiche il nemico. Alternativamente avvicinandosi troppo a lui può afferrare il nemico con una mano e tentare di strangolarlo per poi finirlo con un colpo ben assestato della sua ascia. Per evitare quest'ultima mossa bisognerà premere gli appositi tasti che appariranno sullo schermo altrimenti si andrà in "Game Over". Il Majini Boia veste di colore rosso e ha la faccia coperta da un panno che ne oscura il viso e nel quale sono conficcati più chiodi. Talvolta i Majini città comuni possono far fuoriuscire dal loro corpo la Plaga di tipo 2 allo stadio di evoluzione noto come "Cephalo". Un'ulteriore variante di questi Majini, è il Majini Boia rosso, identico al Majini boia normale, ma con la differenza che spesso l'enorme ascia da lui impugnata risulta in fiamme. Differisce inoltre dal Majini Boia normale per i suoi vestiti in prevalenza di colore rosso e per la resistenza lievemente superiore a quest'ultimo. Compare solo nel capitolo Una Fuga disperata giocabile nei panni di Jill Valentine e Josh, solo acquistando la Gold Edition di Resident Evil 5. Compare inoltre in The Mercenaries, il minigioco e il gioco non canonico in 3D.
  • Majini palude: conosciuti in passato come la Tribù Ndipaya, sono i Majini che si incontrano nei livelli di Resident Evil 5 ambientati nelle zone paludose vicono al villaggio di Kijuju. Vennero loro somministrate le Plagas di tipo 3 da Ricardo Irving, che sfruttando uno stratagemma molto simile a quello organizzato dagli Illuminados, convinse la Tribù a doversi vaccinare contro un nuovo virus contratto in quelle zone a causa della presenza dell'industria petrolifera situata nelle vicinanze delle loro paludi. A tradimento vennero invece somministrate loro le Plagas di tipo 3. Grazie a tali parassiti questi Majini sono notevolmente più forti dei Majini città. A causa del parassita di tipo 3, donne e bambini perirono, mentre il restante della tribù si trasformò in Majini. A differenza dei Majini città, i Majini Palude utilizzano armi più appropriate alla loro Tribù, come lance, frecce esplosive o attaccando con la forza bruta. Per proteggersi, alcuni di loro utilizzano scudi o maschere tribali. Nelle rovine sotterranee, la tribù degli Ndipaya possiede dei giganteschi specchi che, riflettendo i raggi di luce, i quali sono in grado di generare dei raggi simili a laser. Alcuni Majini palude notabili sono i Majini giganti che a causa della presenza del gene della Plaga di controllo nelle Plagas di tipo 3 hanno raggiunto un'altezza che arriva quasi ai tre metri. Riconoscibili per il loro urlo di guerra, i Majini giganti indossano una grossa maschera tribale, che protegge la loro testa dai proiettili. Nonostante ciò, il loro corpo rimane esposto alle armi da fuoco. Estremamente resistenti, solo le armi di grosso calibro possono ferirli gravemente. Impugnano un gigantesco scettro spinato che usano per attaccare. Come gli altri infetti da Plagas di tipo 3, i Majini Giganti possiedono una capacità di salto fuori dal comune.
  • Majini Base: simili ai Militia di Resident Evil 4, sono un gruppo militare presente in Africa, che è stato infettato dalle Plagas di tipo 3 dalla Tricell, e successivamente messo a protezione di alcuni loro laboratori per la ricerca. Essendo dei militari possiedono e sanno usare bene svariate armi da fuoco, soprattutto l'AK-47, ma alcuni utilizzano addirittura dei lanciarazzi in alcuni scenari del gioco, mentre altri di loro impugnano dei manganelli elettrici molto simili alle spade elettriche utilizzate dai Militia di Resident Evil 4. I Majini Base privilegiano inoltre di forza e resistenza superiori ai comuni infetti grazie alle Plagas di tipo 3. Un Majini Base notabile è il Gatling Majini, identico allo J.J. di Resident Evil 4. Come lui, impugna un Mini-Gun anche se a differenza dello J.J. degli Illuminados, il Gatling Majini è leggermente più basso ma possiede una corporatura un po' più robusta. Un'altra differenza con J.J., è un enorme lastra di metallo che il Gatlin Majini possiede sulla schiena che, oltre a proteggerlo dai colpi da arma da fuoco, racchiude svariate granate che il mostro può estrarre e lanciare contro il nemico. Inoltre il Gatlin Majini possiede una resistenza maggiore grazie alle Plagas di tipo 3. Una variante è il Gatling Majini rosso, identico a quello normale con la differenza che possiede vestiti e un arsenale interamente di colore rosso, ed è dotato di una resistenza ancora maggiore.

Zombie/MajiniModifica

Sono i nemici che compaiono nel film in CG Resident Evil: Damnation. Sono infetti da Plagas subordinate di tipo 2 che hanno assorbito il virus T tramite la somministrazione diretta del batterio al parassita. Di conseguenza una volta che queste Plagas infette da virus T sono state somministrate agli ospiti, essi si sono trasformati in Zombie leggermente più intelligenti dei comuni zombie, e quindi in grado di impugnare delle armi. Essi, inoltre, si comportano come i Majini di Resident Evil 5, tentando di propagare l'infezione da Plagas facendo fuoriuscire il parassita dalla loro bocca per farlo ingoiare ai non infetti. Risultano tuttavia notevolmente vulnerabili ai colpi alla testa come i comuni zombie creati con il T-Virus e i loro occhi invece di illuminarsi e pulsare del colore rosso-arancione tipico dei Ganados e dei Majini, sono iniettati di sangue coagulato. Gli Zombie/Majini vengono spesso definiti come una versione alternativa dei Ganados nei contenuti speciali di Resident Evil: Damnation, ma in realtà hanno ben poche caratteristiche in comune con i Ganados assomigliando di più per il comportamento agli zombie e ai Majini. Gli Zombie/Majini sono notevolmente meno pericolosi dei comuni Majini e dei Ganados, infatti sono stati creati al solo scopo di permettere ad un Majini di avere lo stesso processo evolutivo degli zombie creati con il virus T e di trasformarsi quindi in Lickers, ma più potenti e controllabili grazie alle Plagas. Gli Zombie/Majini, infatti, evolvendosi col tempo si trasformano in Lickers in grado di obbedire a chi possiede una Plaga Leader. Questi Lickers risultano di corporatura notevolmente maggiore a quelli creati con il solo virus T, possedendo anche una resistenza e un'intelligenza superiore e perdendo inoltre la vulnerabilità ai colpi alla testa, anche se a differenza dei Lickers normali presentano il cuore esposto sul petto il che diventa il loro punto debole, ma dato che attaccano a quattro zampe è comunque difficile averlo sotto tiro. Questi particolari Lickers creati tramite l'unione di Plagas e virus T, presentano caratteristiche similari ai Lickers Beta generati dal virus Uroboros prodotto da Albert Wesker con l'aiuto della Tricell in Resident Evil 5.

Mostri creati con le PlagasModifica

Le proprietà mutanti e rigenerative delle Plagas possono portare alla creazione di mostri in grado di superare in termini di resistenza e tecniche combattive persino alcune delle B.O.W. prodotte dalla Umbrella Corporation. Oltre a ciò, a differenza dei mostri infetti da virus creati dalla Umbrella, le creature infette da Plagas possono essere controllate da chi possiede parassiti superiori (come Plagas di controllo o Plagas Leader) o da padroni umani in grado di "addomesticare" gli infetti e farsi riconoscere come loro padroni. Fu in particolare quest'ultima caratteristica dei parassiti ad attrarre molti bioterroristi verso le Plagas, con lo scopo di creare nuove armi bio organiche perfettamente controllabili.

Los IlluminadosModifica

Di seguito sono riportati tutti i mostri creati con i parassiti dalla setta dei Los Illuminados. I mostri da loro creati, anche se spesso sono definiti B.O.W. (anche dal gioco stesso), in realtà, non sono delle vere e proprie armi bio-organiche, in quanto con tale termine, nella serie, si è soliti definire uno o più mostri creati per essere venduti come armi di distruzione di massa sul mercato nero. I mostri frutto degli esperimenti degli Illuminados furono creati, invece, al solo scopo di annientare tutti gli oppositori della setta e permettere loro di conquistare il dominio del pianeta. I seguenti mostri compaiono in Resident Evil 4.

Del LagoModifica

Trattasi di una salamandra nella cui spina dorsale è stata chirurgicamente trapiantata una Plaga geneticamente modificata che, in seguito, si sarebbe evoluta raggiungendo grosse dimensioni, fino a diventare una Plaga gigante, portando quindi anche l'animale ad evolversi smisuratamente fino a raggiungere dimensioni enormi. Questa salamandra, ormai divenuta un mostro, venne denominata "Del Lago" poiché, date le dimensioni, venne confinata nel lago vicino al villaggio di El Pueblo. Dai file del gioco, si scopre che Del Lago fu risvegliato da Lord Saddler grazie alla sua Plaga Leader, appositamente per uccidere Leon ed impedirgli di attraversare il lago. Le sembianze di Del Lago sono quelle di una salamandra gigantesca, ma nell'enorme bocca è visibile la Plaga gigante che nell'animale ha preso una forma simile a enormi tentacoli. Risulta piuttosto resistente, ma Leon riuscì comunque ad eliminarlo abbastanza facilmente arpionandolo diverse volte al corpo. Il punto più vulnerabile di Del Lago è proprio il parassita che risiede nella sua bocca, anche se il mostro può venire ferito su tutto il corpo.

ColmillosModifica

In spagnolo, "Zanne". Sono cani e lupi catturati nel villaggio e nei boschi di El Pueblo a cui sono state poi iniettate Plagas subordinate. I parassiti nei lupi hanno lo stesso effetto della rabbia, predisponendoli quindi ad essere decisamente più aggressivi. Tuttavia, oltre a ciò, le Plagas apportano delle notevoli mutazioni nel corpo di questi animali, come i denti e gli artigli che diventano molto più aguzzi del normale. Inoltre, i parassiti conferiscono a questi animali una resistenza alle ferite d'arma da fuoco nettamente superiore a quella dei comuni lupi, ma comunque inferiore a quella dei Ganados. I canidi infetti da Plagas sono riconoscibili dall'iride irritata dall'infezione da parte del parassita, che si presenta di colore verde luminoso. Se minacciati, i Colmillos, possono anche far fuoriuscire la Plaga dalla loro schiena, che si presenta sotto forma di tentacoli abbastanza robusti, tanto da riuscire a frustare il nemico. I Colmillos sono molto vulnerabili alle granate incendiarie e alle fucilate, ma piuttosto resistenti alle armi convenzionali, specialmente se non potenziate.

El GiganteModifica

Simile ad un gigantesco orco della mitologia, El Gigante è in realtà un mostro creato dagli Illuminados sfruttando lo stesso esperimento usato per creare Del Lago, ma svolto su cavie umane che, a causa dell'evoluzione della Plaga gigante, si trasformarono in giganteschi mostri, alti sei metri circa, dalla carnagione grigiastra e dalle sembianze umanoidi, denominati dagli Illuminados "El Gigante" per la loro enorme statura. Essi hanno una forza molto elevata che permette loro di stritolare un essere umano o di schiacciarlo, e di riuscire addirittura a sradicare alberi dal terreno o di lanciare rocce giganti. Ogni volta che si ferisce gravemente un El Gigante, questo lascerà esposta la Plaga gigante, che fuoriuscirà dalla sua schiena, che è il punto in cui gli era stato chirurgicamente trapiantato il parassita dagli Illuminados. Ovviamente, la Plaga gigante, una volta fuoriuscita, sarà il punto più vulnerabile del mostro e sarà possibile annientarla facilmente con diverse coltellate facendo arrampicare Leon sulla schiena del mostro e premendo a ripetizione i tasti richiesti dal Quick Time Event. Alternativamente, sarà possibile annientare il parassita ancor più semplicemente con le armi da fuoco (sprecando però munizioni). Dopo aver fatto fuoriuscire il parassita e averlo gravemente danneggiato per due o tre volte, esso verrà distrutto completamente, provocando la morte del mostro. In alternativa, El Gigante può venire istantaneamente sconfitto utilizzando un lanciarazzi per abbatterlo. In totale, quattro di questi mostri furono creati dagli Illuminados: il primo verrà liberato da alcuni Ganados per eliminare Leon, mentre il secondo può venire incontrato da Leon ed Ashley solo se si sceglie il percorso a destra dopo l'assalto dei Ganados alla casa dove si nascondeva Luis Sera. Malgrado sembri il contrario, i primi El Gigante non avranno una resistenza molto elevata e quindi non sarà troppo difficile abbatterli, a differenza degli ultimi due, che dovranno essere affrontati contemporaneamente nei sotterranei del castello di Ramon Salazar e che avranno una resistenza triplicata rispetto ai primi due incontrati nel villaggio di El Pueblo; infatti, mentre i primi El Gigante sono vulnerabili alle granate e a diverse fucilate, gli ultimi due sono in grado di resistere persino a mine esplosive e a colpi di pistole Magnum di grosso calibro. Tuttavia, uno dei due El Gigante incontrabili nei sotterranei del castello di Salazar può essere eliminato aprendo una gigantesca fornace sotto la quale è situata della lava, nella quale uno dei due mostri cadrà, morendo immediatamente. Inoltre, i giganti incontrabili nel castello presenteranno un design diverso rispetto a quelli presenti del villaggio.

Mutazione di Bitores MendezModifica

Dopo essere stato gravemente ferito da Leon, la Plaga di controllo presente nel corpo del capo villaggio gli permette di mutare, andando ad incrementare la lunghezza della sua colonna vertebrale in maniera spropositata, rendendolo ancora più alto di quanto già non fosse nella sua forma umana (nella quale aveva un'altezza di circa tre metri). I parassiti, inoltre, hanno completamente rivestito la colonna vertebrale di Mendez, rendendola molto resistente. Curioso è come le vertebre di Mendez si muovano similmente alle zampe di un millepiedi, a causa dei parassiti, dopo la mutazione. Oltre a ciò, la Plaga di controllo potenzia il corpo di Mendez, dotando le sue mani di affilati artigli e facendo fuoriuscire dalla sua schiena due enormi tentacoli. Tuttavia, la mutazione relativa alla colonna vertebrale rende il capo villaggio lento e instabile nei movimenti e non è difficile tenerlo a distanza, mentre lo si attacca con le armi da fuoco. In questa forma, Mendez tenterà di schiacciare Leon con i suoi tentacoli o stritolarlo, oppure di afferrarlo con le sue mani e strangolarlo. La sua colonna vertebrale risulta vulnerabile a granate e fucilate, e sarà relativamente facile spezzarla, tuttavia ciò non provocherà la morte del capo villaggio. Mendez continuerà, infatti, a vivere e, con le ultime forze rimastegli, si appenderà con la metà superiore del busto alle travi del magazzino, sfruttando i suoi tentacoli. Lo si dovrà dunque continuare a combattere fino ad eliminarlo del tutto, mentre egli si difenderà usando i suoi tentacoli o dei poderosi pugni per eliminare Leon (tali attacchi consumano una notevole quantità di energia). Inoltre, una volta che si sarà spezzata la sua colonna vertebrale, Mendez risulterà piuttosto veloce a passare di trave in trave e ad attaccare a volte a sorpresa. Tuttavia, in questa forma Mendez non avrà una grande resistenza e quindi non sarà comunque troppo difficile dargli il colpo di grazia con qualsiasi arma da fuoco.

GarradorModifica

I Gladiatori (Garrador, in spagnolo) sono, in realtà, degli uomini a cui era stato tentato di impiantare una Plaga gigante per permettere loro la trasformazione in El Gigante, ma l'esperimento in loro non riuscì come previsto e il parassita nei loro organismi non si è evoluto a sufficienza da permettere loro la trasformazione in El Gigante. In ogni caso, tali mostri diventarono comunque più alti, forti e robusti dei comuni Ganados, ma a differenza di questi ultimi persero la ragione a causa del parassita maggiormente evoluto, diventando così estremamente violenti, al punto che gli Illuminados stessi cucirono le palpebre a questi mostri per renderli meno aggressivi e più controllabili. Per compensare la loro cecità, furono vestiti con armature che li rendono molto pericolosi e gli danno l'aspetto di gladiatori. Tali armature consistono in un elmo, che protegge la loro testa, e dei congegni per le braccia provvisti di tre lunghe lame, in grado di impalare un uomo e che fuoriescono a scatto dal congegno quando il mostro stringe i pugni. Agendo su comando di Salazar, in grado di controllare i mostri grazie alla sua Plaga di controllo, i Garrador sono in grado di usare alla perfezione e con intelligenza tali congegni, quasi come se le lame che vi fuoriescono siano parte del loro stesso corpo. Sulla schiena dei Garrador è, tuttavia, esposta la Plaga di grandi dimensioni e pulsante che li ha portati a tale trasformazione, e proprio tale parassita sarà l'unico punto debole del mostro, in quanto il resto del corpo risulta invulnerabile, o quasi, ad ogni proiettile e persino i grossi calibri stordiscono solo il mostro per pochi secondi. Nel caso si colpisca la Plaga pulsante che ha sulla schiena, invece, il mostro risulterà molto vulnerabile a qualsiasi arma e, in particolar modo, alle fucilate a bruciapelo. Si incontrano quattro Garrador in tutto (tre nella modalità facile), nel gioco principale, uno dei quali avrà un'armatura ancora più avanzata dei comuni Garrador, che lo riveste su tutto il corpo e che, nella modalità “Esperto”, lo rende persino in grado di resistere ad un colpo di lanciarazzi. Tuttavia, la Plaga che possiede sulla schiena, fuoriuscendo dall'armatura, risulta, come per gli altri, il suo punto debole. Se non si fa troppo rumore durante i combattimenti con i Garrador, risulta abbastanza facile abbatterli in quanto, essendo ciechi, avendo le palpebre cucite, non possono individuare il protagonista, a meno che non lo sentano correre o sparare. I Garrador si incontrano nel castello di Salazar e, nelle modalità "Normale" ed "Esperto", in un certo livello, se ne dovranno affrontare due contemporaneamente. Essi sono, inoltre, i mini-boss di uno dei livelli del minigioco "The Mercenaries".

ArmaduraModifica

Non sono creature o mostri ma, come si intuisce dal nome, armature da cavaliere, al cui interno risiedono Plagas mature estratte dai corpi di alcuni Ganados. In tali parassiti è rimasta l'intelligenza umana dei Ganados, perciò possono prendere il controllo delle armature da cavaliere e spingerle ad attaccare il nemico con pesanti spade o asce, come farebbe un essere umano. Una volta distrutto l'elmo dell'armatura, tuttavia, da esso fuoriuscirà il parassita, che si presenta in alcune armature al primo stadio e in altre al secondo. Tuttavia, le Plagas, essendo dei parassiti, non possono sopravvivere a lungo senza un vero organismo ospite in cui risiedere e, quindi, la maggior parte delle Plagas che risiedono nelle Armadura saranno solo in grado di crollare addosso al nemico con la loro arma, tentando così di ferirlo gravemente, prima di morire disintegrandosi. Le Armadura che, invece, sono ancora in grado di camminare e attaccare il nemico, sono molto vulnerabili alle armi di grosso calibro e, una volta che le Plagas fuoriusciranno dal loro elmo, verranno distrutte immediatamente se si usa una granata accecante che, a causa dell'enorme vulnerabilità delle Plagas alla luce, ucciderà immediatamente i parassiti (similmente ai parassiti dei Ganados). Molte Armadura sono presenti nel castello di Salazar e bisognerà fuggire da alcune di essi nel capitolo dove, per breve, si dovrà impersonare Ashley, la figlia del presidente.

NovistadorsModifica

Creati impiantando nella schiena di un uomo una Plaga che aveva assorbito il DNA di varie specie di insetti fusi con il codice genetico di un camaleonte. Gli esseri umani sottoposti all'esperimento si trasformarono in insettoidi più grandi di un uomo con vari occhi e postura a quattro zampe. Pur perdendo la capacità di parlare, la loro intelligenza umana rimane invariata. Novistadors vuol dire Invisibili in spagnolo, in quanto, grazie alla capacità assunta dal DNA del camaleonte assorbito e potenziato dalle Plagas, i Novistadors sono in grado di mimetizzarsi molto efficacemente con l'ambiente circostante, rendendosi quasi del tutto invisibili. Questi mostri possono tagliare la testa al nemico con i loro potenti artigli (nel caso si abbia poca energia), e anche possono sputare un potente acido in grado di sciogliere l'epidermide di un essere umano, se assorbito in quantità elevata. Sono velocissimi nel muoversi e possono anche arrampicarsi sui muri. I Novistadors presentano occhi di colore verde, ma quando attaccano la colorazione dei loro occhi diventa rosso scuro. Presentano una pelle di un colore marrone-grigiastro con delle macchie, quando non si mimetizzano. Sono particolarmente resistenti alle armi da fuoco leggere, ma non ai grossi calibri e alle fucilate.

Novistadors volantiModifica

Identici ai precedenti Novistadors, anche se in questo caso la Plaga loro impiantata aveva assorbito solo il DNA di insetti provvisti di ali. Ciò porta questi Novistadors ad essere in grado di volare, oltre che a possedere tutte le abilità dei Novistadors normali, tranne la capacità di mimetizzarsi con l'ambiente circostante, esclusiva del primo tipo di Novistadors, in quanto la Plaga presente in loro aveva assorbito anche il DNA di un camaleonte, differentemente dai Novistadors volanti. Malgrado non possiedano più la possibilità di diventare "invisibili", queste creature vengono comunque definite "Novistadors" da Salazar in un file, forse perché molto simili alle creature descritte in precedenza. I Novistadors volanti risultano estremamente vulnerabili se colpiti mentre sono in volo: infatti, a patto di riuscire a centrarli mentre stanno volando, basta un colpo di qualsiasi arma per farli cadere a terra agonizzanti e morenti.

VerdugoModifica

Sono due esseri mostruosi dalle sembianze di insetti giganti, come i Novistadors, ma dalla postura umana. Essi vengono usati da Ramon Salazar come sue guardie del corpo personali. Sono alti circa tre metri e sono stati creati con lo stesso esperimento usato per i Novistadors, anche se la forza, la velocità e la resistenza dei Verdugo, di gran lunga superiori ai comuni Novistadors, suggerisce che l'esperimento usato per creare i Verdugo sia stato potenziato o modificato in qualche modo dai ricercatori degli Illuminados. I Verdugo si differenziano dai Novistadors, oltre che per la postura, anche per la presenza di una lunga coda provvista di una lama tagliente all'estremità, una corporatura snella ed agile, meno insettoide e più umana, ed una forza, velocità e resistenza di gran lunga superiori. All'inizio, il loro aspetto sarà perlopiù celato dalle tuniche degli Illuminados da loro indossate, una di colore rosso dai motivi neri, l'altra di colore nero dai motivi rossi. Dalle loro vesti sarà possibile intravedere i loro occhi rossi luminosi, tipici della maggior parte degli infetti da Plagas. Inoltre, sarà possibile notare le minacciose chele che spuntano dalla loro mandibola, e le loro gigantesche mani che ricordano delle enormi zampe d'insetto. Ad un certo punto del gioco, Salazar manderà il Verdugo con indosso la tunica rossa ad eliminare Leon nei sotterranei del castello e, per affrontare l'agente, il mostro si spoglierà della sua veste, rivelando completamente il suo mostruoso aspetto, mostrando di possedere sembianze simili ad uno xenomorfo. Oltre all'aspetto, anche lo stile di combattimento (come la capacità di infiltrarsi in pareti e condotti fognari e comparire all'improvviso) del Verdugo assomiglierà molto alla medesima creatura appartenente al film Alien. Il Verdugo presenta un esoscheletro pressoché indistruttibile dalla maggior parte delle armi da fuoco, tanto da essere uno dei pochi nemici del gioco capace di resistere fino a tre colpi diretti di lanciarazzi (anche se solo in modalità "normale" ed "Esperto"). Il mostro si muove ad una velocità incredibile, e può anche infiltrarsi nelle pareti di un edificio o nei condotti fognari, per poi attaccare il nemico di sorpresa. Possiede inoltre abilità combattive eccezionali e, pur avendo perso la capacità di parlare, esprimendosi con incomprensibili versi come i Novistadors, dimostra tuttavia di possedere ancora un'intelligenza tipicamente umana (combattendo con Leon, dopo aver evitato alcuni colpi, il Verdugo potrebbe prendere in giro l'agente facendo il gesto che si usa per dire "no" con una delle sue lunga dita, per fargli capire che tali attacchi non hanno effetto su di lui). Il suo corpo sembra risentire solo ai colpi di pistole Magnum, del fucile a pompa nel gioco noto come “Percussore” e del lanciarazzi, dato che, dopo essere stato colpito da una di queste armi, il mostro indietreggerà o si nasconderà nelle pareti. Tuttavia, è molto difficile riuscire a colpire il Verdugo per più volte con tali armi, vista la velocità dei suoi movimenti, che gli permette di scansarsi all'ultimo momento, riuscendo così ad evitare la maggior parte dei proiettili, persino se sparati a brucia pelo. Tuttavia, l'esoscheletro del Verdugo, pur essendo quasi indistruttibile, presenta un punto debole, ovvero la vulnerabilità al freddo eccessivo. Infatti, rovesciando a terra delle bombole di azoto liquido presenti nello scenario dove bisognerà affrontarlo, sarà possibile paralizzare parzialmente il corpo del Verdugo, rendendolo lento ed estremamente vulnerabile a qualsiasi arma da fuoco, anche se il calore prodotto dai proiettili sul suo esoscheletro in poco tempo gli permetterà di tornare forte e veloce come prima e, quindi, per ucciderlo bisognerà ripetere più volte la stessa operazione, a meno che non si usi un lanciarazzi mentre è paralizzato, in tal caso il mostro verrà annientato immediatamente (se lo si prova a colpire con il lanciarazzi mentre non è paralizzato, invece, il Verdugo, oltre a rivelarsi molto più difficile da colpire, sarà in grado di resistere all'impatto diretto di un RPG, a meno che non abbia subito altri danni). Alternativamente, se il giocatore non è in grado di sconfiggere il mostro o se non vuole sprecare troppe munizioni contro di lui, resistendo per 4 minuti di lotta, si potrà utilizzare un ascensore per scappare dalla zona in cui si trova il Verdugo, lasciandolo bloccato nei condotti fognari del castello, anche se così facendo non si ottiene il “Gioiello della Corona”, che può essere raccolto dal cadavere del Verdugo e venduto nel gioco per molti Ptas al mercante d'armi. Il secondo Verdugo, quello in tunica nera, invece, viene utilizzato da Salazar per potenziarsi, in quanto il castellano, sfruttando il potere dei loro parassiti, si fonderà con tale Verdugo e con una Plaga gigante, per effettuare una mostruosa e potente mutazione. Verdugo in spagnolo vuol dire Boia o Carnefice.

Mutazione di SalazarModifica

Utilizzando la Plaga di controllo presente nel suo corpo, Salazar ordina ad una Plaga gigante, che ha coltivato nel suo castello, di inghiottirlo insieme al suo Verdugo. I tre esseri vengono così fusi tra loro grazie ai parassiti, generando una creatura gigantesca e mostruosa, che racchiude in sé le caratteristiche di tutti e tre: si nota, infatti, che la testa del mostro è simile a quella del Verdugo, i denti della creatura assomigliano a quelli posseduti dalle Plagas che fuoriescono dai corpi di alcuni infetti, mentre il cervello del mostro è formato da un mutato Salazar che controlla l'intera creatura grazie alla sua Plaga di controllo. Tale mostro è molto simile ad un serpente gigante provvisto di tentacoli altrettanto enormi. Esso può attaccare tentando di schiacciare, stritolare o divorare il nemico e, in quest'ultimo caso, determinerà l'immediato “Game Over”, indipendentemente dall'energia posseduta dal giocatore. Possedendo una Plaga di controllo, Salazar, oltre ad essere riuscito a diventare il nucleo della creatura e parte integrante del mostro, ha mantenuto la sua intelligenza umana, la capacità di parlare e, seppur parzialmente, le sue sembianze umane, o per lo meno parte del suo busto umano, anche se risulta deforme ed interamente di colore grigio-verdognolo, mentre i suoi occhi sono rossi e luminosi. Tuttavia, costituendo il nucleo del mostro, Salazar risulta la parte più vulnerabile dell'enorme creatura, anche se viene protetto da una specie di guscio invulnerabile ai proiettili che, però, si apre quando il mostro attacca o viene ferito gravemente, lasciandolo quindi esposto ai colpi. Ad esclusione del nucleo/Salazar, il mostro è invulnerabile su tutto il corpo a qualsiasi arma da fuoco e persino ad uno o più colpi di lanciarazzi. Gli unici punti vulnerabili sono i suoi due enormi tentacoli e, in particolar modo, il suo occhio di colore giallognolo, con il quale individua il nemico, sarà l'unico punto debole esposto della creatura. Ferendo gravemente questo bulbo oculare, il mostro verrà ferito gravemente e lascerà per un po' di tempo esposto il suo nucleo, ovvero Salazar, che potrà venire distrutto da Leon con armi da fuoco pesanti, determinando la morte della creatura e di Salazar stesso. A differenza del resto del corpo del mostro, il nucleo risulta molto vulnerabile ad un colpo ben assestato di lanciarazzi, che ne provoca l'immediata morte. La mostruosa creatura in cui si trasforma Salazar viene spesso definita dai giocatori Queen Plaga, ovvero Plaga Regina, sebbene sia in realtà il risultato dell'assorbimento di più Plagas e DNA differenti da parte di una Plaga gigante.

RegeneradoresModifica

Creati impiantando separatamente più parassiti in varie zone del corpo di un uomo. I soggetti sottoposti all'esperimento si trasformarono in degli abomini, ovvero mostri molto simili agli zombie, senza ragione e guidati solo da una fame insaziabile. Uccidono a morsi o con la forza bruta chiunque incontrano sul loro cammino. Presentano un corpo e una postura umana, ma hanno una carnagione grigia, sono molto alti e la loro bocca è provvista di enormi zanne, mentre le loro braccia, già molto lunghe, possono allungarsi ulteriormente per afferrare la loro preda. I loro occhi sono iniettati di un colore rosso sangue che emana strani bagliori. Le Plagas, essendo state impiantate separatamente in varie zone del loro corpo, non si sono fuse tra loro formando una Plaga gigante, ma ogni parassita ha preso possesso di una determinata parte del corpo del mostro e ciò garantisce ai Regeneradores un potere rigenerativo superiore, che li rende in grado di curarsi dalle ferite subite quasi all'infinito. Infatti, subendo molti danni, il mostro verrà mutilato in una o più parti del corpo, ma quasi istantaneamente le Plagas presenti nella zona danneggiata del suo corpo avvieranno un processo rigenerativo, che porterà il mostro a tornare in forze e a ripristinare la parte del corpo mutilata. Per eliminare un Regeneradores servono decine di colpi di fucile a pompa, inoltre bisogna sparargli a ripetizione per riuscire ad ucciderlo prima che possa avviare il suo processo rigenerativo. Tuttavia il metodo più immediato ed efficace per eliminare uno di questi mostri, è prendere il mirino termico trovabile in uno dei laboratori degli Illuminados, ed abbinarlo ad un fucile di precisione. In questo modo si sarà in grado di individuare, tramite la visuale ad infrarossi, dove si annidano le varie Plagas presenti nell'organismo del mostro e distruggere i parassiti uno alla volta con colpi ben piazzati su di essi. Distrutte tutte le Plagas possedute dal Regenerado, esso morirà all'istante, esplodendo. Di solito, i Regeneradores normali possiedono dalle tre alle cinque Plagas nel loro corpo. I parassiti si annidano al livello dell'addome, del petto e della schiena dei Regeneradores ma, per andare sul sicuro e distruggerli con precisione, è sempre meglio usare il mirino termico. I Regenaradores sono molto forti e possono attaccare anche con la forza bruta, stendendo il protagonista e togliendogli quasi metà dell'energia, altrimenti tenteranno di azzannarlo al collo fino a consumare tutta l'energia di Leon, se non si sarà abbastanza veloci a premere i tasti indicati per scrollarsi il mostro di dosso. I Regeneradores si incontrano nei laboratori dell'isola degli Illuminados durante il quinto capitolo della storia di Resident Evil 4.

Regeneradores Iron MaidenModifica

Regeneradores provvisti di Plagas geneticamente modificate, che li rendono più forti dei comuni Regeneradores. Tali Plagas hanno fornito al corpo degli Iron Maiden (Vergine di ferro) una robusta corazza fatta di aculei retrattili, con i quali possono ferire gravemente il nemico, ed impedirgli di avvicinarsi troppo a loro. Tali aculei sono in grado addirittura di impalare un uomo. Tuttavia, questi Regeneradores perdono la possibilità di divorare il nemico possedendo un'anomala bocca che risulta inadatta a mordere in quanto i denti si estendono fino alle cavità nasali del mostro, il quale è anche sprovvisto di occhi, e probabilmente cieco, anche se in qualche modo riesce ad individuare il nemico molto facilmente, forse avendo un udito particolarmente sviluppato. Se ne incontrano solo tre tipi di questi Regeneradores, i quali possiedono dalle quattro alle cinque Plagas nel loro corpo.

U-3Modifica

Sigla che sta per Ultimate 3, chiamato Lui da Lord Saddler, è un essere creato combinando tre Plagas, ognuna delle quali aveva assorbito un DNA diverso: di uno scorpione, di una salamandra e di un essere umano. Le tre Plagas hanno formato una Plaga contenente le caratteristiche di tutti e tre gli esseri e che, una volta trapiantata nel corpo di un uomo, lo ha portato alla trasformazione in un mostro noto come U-3. Esso ha la testa e il busto di un essere umano, ma cammina su quattro zampe di salamandra e dalla sua bocca fuoriesce una lingua talmente lunga che ha spaccato la sua mandibola. Il braccio sinistro del mostro è stato sostituito da un lungo tentacolo, mentre l'altro braccio è rimasto umano, e la restante parte del corpo è un incrocio tra il corpo di una salamandra e quello di uno scorpione. Continuando a mutare, U-3 farà fuoriuscire dalla sua schiena una Plaga provvista di enormi chele e di una bocca, mutazione dovuta ovviamente alla presenza del DNA di uno scorpione nella Plaga che ha generato U-3. Con tali chele, U-3 può tagliare in due il corpo di un essere umano, o tentare di strangolarlo con il suo enorme tentacolo. Risulta molto resistente e persino un colpo di lanciarazzi non lo uccide (pur diminuendo di molto la sua resistenza) e, perciò, quando lo si affronta, è meglio usare armi molto potenti. Durante il primo scontro all'interno di alcuni container sospesi su un precipizio, U-3 resisterà, senza riportare alcuna ferita, a qualsiasi colpo di qualsiasi arma da fuoco e sarà invulnerabile fino a che non si sarà fuggiti da tutti i container per affrontarlo nello scontro finale in alcune grotte nei sotterranei dell'isola degli Illuminados, dove U-3 potrà anche infiltrarsi sottoterra, per poi attaccare Leon all'improvviso. Quando lo si riesce finalmente ad uccidere, si ottengono ben 50.000 Ptas da usare per comprare armi, potenziamenti oppure oggetti curativi dal mercante d'armi.

Mutazione di Jack KrauserModifica

 
Krauser muta il suo braccio in una potente lama-tentacolo indistruttibile, grazie alla Plaga di controllo.

Nella parte finale dello scontro con Krauser, dove bisognerà ucciderlo per ottenere l'ultimo stemma per aprire il cancello da lui sigillato, l'ex marine muterà il suo braccio sinistro, che in passato era rimasto infortunato durante il servizio militare[12]. Quando egli decise di farsi somministrare le Plagas di controllo, il braccio sinistro di Krauser fu interamente rivestito nei tessuti interni dai parassiti, trasformandosi dal suo punto debole alla sua arma più letale. Tuttavia, Krauser lo userà solo come sua ultima risorsa, essendo conscio che una volta mutato non potrà più riassumere completamente la sua forma umana. All'inizio dello scontro, infatti, bisognerà affrontarlo nella sua forma umana nella quale, possedendo le Plagas di controllo, dimostrerà abilità sovrumane sfoggiando forza, resistenza e velocità eccezionali. Sarà impossibile eliminarlo nella sua forma umana: infatti, ferendolo gravemente, lo si costringerà solo ad una breve ritirata, anche perché durante il primo scontro sarà necessario solamente resistere ai suoi attacchi per trovare gli stemmi da lui nascosti per sigillare il cancello che serve a proseguire. Alla fine, pur di eliminare Leon, Krauser muterà il suo braccio in un tentacolo molto forte e resistente, in grado di sferrare potenti attacchi, alcuni dei quali anche mortali, e di creargli allo stesso tempo uno scudo completamente antiproiettile ed invulnerabile persino ai colpi di lanciarazzi. Tutto il braccio di Plagas a partire dalla spalla di Krauser sarà praticamente indistruttibile, ma quando Krauser attaccherà sarà costretto ad esporre il suo corpo, lasciandolo privo dello scudo offertogli dal braccio, e sarà quindi possibile ucciderlo attaccandolo al corpo esposto, che risulta vulnerabile a tutte le armi da fuoco, e specialmente al lanciarazzi, ai colpi della pistola Magnum nota nel gioco come Broken Butterfly, ai colpi di Percussore e anche al coltello da combattimento che, sorprendentemente, risulterà essere l'arma più efficace per uccidere Krauser. Infatti, sebbene non sia facile avvicinarsi a Krauser abbastanza da riuscire a sferrargli un fendente senza venire colpiti dal suo braccio, nel caso lo si riuscisse a colpire con il coltello da combattimento più volte, bastano tredici coltellate (diciotto in modalità "Esperto") per sconfiggerlo. Inoltre, anche quando è protetto dalla corazza offertagli dal braccio di Plagas, Krauser lascerà le sue gambe parzialmente scoperte dalla sua corazza-braccio e, malgrado si muova molto velocemente, si potrà comunque provare ad attaccarlo alle gambe per farlo cadere in ginocchio, costringendolo ad esporre il suo corpo, per poi finirlo con armi potenti prima che riesca a rimettersi in piedi. Nonostante sia uno dei nemici più ostici del gioco, si dovrà essere in grado di eliminare Krauser e scappare dal luogo del combattimento in circa 3 minuti, in quanto l'ex camerata piazzerà sulla torretta dove avverrà lo scontro, delle bombe a tempo, pronte a esplodere se si dovesse impiegare più di tre minuti a fuggire. Nella modalità “Facile”, i minuti da non superare sono invece 4 e, dopo aver ucciso Krauser, basterà fuggire dalla torretta per non rimanere coinvolti nell'esplosione, contrariamente a quanto si dovrà fare nelle modalità “Normale” ed “Esperto” dove, per salvarsi, bisognerà proprio abbandonare il luogo dello scontro attraversando il cancello in precedenza chiuso da Krauser. Oltre che nella storia principale, Krauser viene affrontato anche in Separate Ways, questa volta da Ada Wong, anche se in questo minigioco, pur mantenendo lo stesso stile di combattimento mostrato nel gioco principale, sarà molto più vulnerabile e meno resistente soprattutto alle coltellate in quanto, dopo essere stato sconfitto da Leon ed essere rimasto coinvolto nell'esplosione della torretta, Krauser risulterà ferito gravemente su tutto il corpo. Nel minigioco non canonico "The Mercenaries" è possibile giocare con Krauser ed attivare il suo braccio di Plagas premendo un apposito tasto, il quale può venire usato per disintegrare qualsiasi tipo di nemico, anche se in questo minigioco può sferrare solo un singolo attacco. In The Mercenaries, dopo aver usato il braccio di Plagas di Krauser occorre attendere diversi secondi per poterlo utilizzare nuovamente. In The Mercenaries, dopo aver effettuato l'attacco con il braccio mutato di Krauser, questo riassumerà la sua forma normale anche se nella storia principale una volta mutato, Krauser non può più ritornare del tutto alle sue sembianze umane.

Mutazione di Lord SaddlerModifica

Vedendo il suo piano di conquista del mondo andare in fumo e molti dei suoi uomini venire sconfitti, Saddler, in un ultimo tentativo di eliminare Leon, deciderà di liberare la Plaga Leader situata nel suo corpo. Il parassita fuoriuscirà dalla bocca di Saddler spaccandogli la mandibola e, in seguito, l'intero osso del collo. In questo modo, la Plaga Leader adulta si libererà completamente del corpo di Saddler, diventando una creatura mostruosa dalle sembianze di un enorme ragno con quattro zampe capaci di impalare un uomo. Tali zampe lo rendono, inoltre, in grado di spiccare salti altissimi. Il mostro in cui muta Saddler è anche provvisto di una bocca con la quale, pur non potendo inghiottire il nemico, può lo stesso ferirlo gravemente con delle potenti tenaglie che possiede alle estremità delle fauci e con le quali può anche tagliare la testa ad un uomo, oltre a poterlo afferrare per poi scaraventarlo violentemente a terra. All'interno di tale bocca risiede l'occhio principale della Plaga Leader, con il quale il parassita localizza l'aggressore. La Plaga Leader risulta invulnerabile a qualsiasi tipo di proiettile, su tutto il corpo, anche se possiede diversi occhi sulle zampe, che possono venire feriti arrecando al parassita molti danni e lasciando esposto l'occhio principale del mostro che risiede nella sua bocca e che è quello più vulnerabile. Il corpo di Saddler rimane attaccato alla base delle zampe del parassita, e la sua testa rimane parzialmente intatta vicino alla bocca e all'occhio principale del mostro, mentre il resto del corpo viene ridotto ad una carcassa. Per ucciderlo è necessario ferire tutti gli occhi che possiede sulle zampe fino a distruggerli per attaccare ripetutamente l'occhio principale, oppure usare granate o altre armi esplosive per stordire il parassita e poterlo attaccare direttamente all'occhio principale. Questo mostro risulta capace di resistere anche ad un colpo di lanciarazzi anche se, ferendolo con tale arma, subirà grandissimi danni e Ada Wong consegnerà a Leon un lanciarazzi con colpo incendiario con cui finire il mostro, dandogli il colpo di grazia. Se attaccato al corpo, il mostro risulta vulnerabile solo a mine esplosive, granate e colpi di lanciarazzi (in modalità "Esperto" può resistere addirittura fino a 7 colpi del lanciarazzi normale), mentre se attaccato agli occhi risulta molto vulnerabile a qualsiasi arma, persino al coltello da combattimento (dopo che lascerà esposto l'occhio della Plaga Leader è possibile premere il tasto che compare sullo schermo per permettere a Leon di pugnalare violentemente l'occhio del parassita con il suo coltello, arrecandogli molti danni, anche se si avrà poco tempo per farlo).

TricellModifica

Dopo varie modifiche ai parassiti originali, la Tricell ne fece un'arma bio-organica e vendette le Plagas sul mercato nero. Nel frattempo, tuttavia, l'azienda farmaceutica tentò di potenziare i parassiti e di creare mostri sempre più forti e intelligenti ispirandosi talvolta ad alcune delle creature create in passato dagli Illuminados. Tali mostri compaiono in Resident Evil 5.

AdjuleModifica

Cani e licaoni infetti da Plagas di tipo 2 che possono mutare il loro corpo spaccando in due la testa per creare una bocca formata dalle Plagas, che sfruttano la metà superiore del corpo dell'animale per creare delle enormi fauci, con le quali possono tentare di divorare il nemico. Possono anche tornare alla loro forma normale dopo la mutazione ritraendo i parassiti. Il loro nome è un appellativo realmente dato in lingua swahili ad una razza di cani ibridi realmente presenti in Africa. Sono molto vulnerabili alle fucilate, specialmente se colpiti alla bocca formata dai parassiti.

PopokarimuModifica

Pipistrello Gentile in swahili, è un pipistrello gigantesco e mostruoso creato impiantando una Plaga gigante ad un semplice pipistrello. Esso è divenuto enorme, come tutte le creature a cui è stata somministrata la Plaga gigante, ma nonostante l'elevata mole non ha perso, tuttavia, la capacità di volare. Attacca il nemico con violenti fendenti con gli uncini che possiede sulle ali oppure caricando il nemico dopo aver preso la rincorsa. Può anche lanciare dalla sua coda una sostanza appiccicosa che intrappola Chris o Sheva qualora venissero colpiti. Il corpo del Popokarimu è invulnerabile a qualsiasi arma (tranne alle mine, alle granate e al lanciarazzi), ma sulla sua coda è presente il tessuto della Plaga gigante, il quale è molto vulnerabile, soprattutto alle fucilate. Sono stati creati almeno due esemplari di questo mostro, i quali vengono entrambi affrontati da Chris e Sheva.

NdesuModifica

Identico all'El Gigante degli Illuminados, ma di mole ancora maggiore e provvisto di una barba bianca. Nel Ndesu, però, sono state trapiantate non una sola Plaga gigante, ma diversi esemplari di questo parassita. Per creare questo mostro, le Plagas giganti sono state trapiantate chirurgicamente in più parti del corpo di un essere umano, precisamente nei punti dove si notano delle cicatrici. La presenza simultanea di più Plagas giganti nell'organismo del Ndesu ha portato alla creazione in lui di una Plaga gigante ancora più potente, che ha accresciuto di molto anche la resistenza alle ferite del mostro, rendendolo ancora più pericoloso della precedente B.O.W. creata dagli Illuminados, nota come El Gigante. Lo si dovrà combattere a bordo di alcuni veicoli della BSAA con delle mitragliatrici di grosso calibro e, una volta che lo si avrà ferito gravemente, dalle cicatrici del suo corpo fuoriusciranno varie Plagas giganti simili a quella posseduta dall'El Gigante comparso in Resident Evil 4. Una volta eliminate queste Plagas, dalla schiena del Ndesu fuoriuscirà la Plaga gigante dominante, venutasi a creare dall'unione dei parassiti la quale, per essere annientata completamente, deve essere fatta fuoriuscire dal corpo del mostro almeno due volte. Il Ndesu presenta lo stesso stile di combattimento dell'El Gigante. Solo un Ndesu è stato creato dalla Tricell.

Mutazione di IrvingModifica

Molto simile alla mutazione effettuata da Salazar in Resident Evil 4, con la differenza che la Tricell aveva dato ad Irving un particolare campione di Plaga di controllo, il quale era stato modificato per fare in modo che il parassita mutasse il corpo di Irving non appena quest'ultimo se lo fosse somministrato. Irving, durante la mutazione, si getta nell'oceano, dove riesce ad assorbire il DNA di varie specie marine, trasformandosi in una potente ed enorme creatura acquatica grazie alle Plagas. Tale creatura possiede numerosi tentacoli, con i quali può schiacciare il nemico, e un'enorme bocca, in grado di inghiottire gli avversari, caratteristiche prese dalle varie specie marine assorbite da Irving il quale, proprio come Salazar, costituisce il cervello del mostro e, pur essendo diventato parte integrante della creatura, risultando avere un corpo mutato e deforme, Irving risulta ancora riconoscibile ed in grado di ragionare e parlare. Il mostro ha come punto debole delle placche sulla testa che, se colpite ripetutamente, lo portano ad aprire la bocca, rivelando il suo nucleo composto da Irving. L'arma più efficace contro il mostro sono le due mitragliatrici presenti sulla motovedetta dalla quale bisognerà combatterlo; in alternativa, fucili di grosso calibro, pistole Magnum e lanciarazzi hanno effetti devastanti sul mostro. Tutte le altre armi, invece, gli recano pochi danni.

Bui KichwaModifica

I Bui Kichwa (letteralmente Testa di ragno in lingua swahili) sono dei ragni ai quali sono state somministrate le Plagas e che si sono trasformati, raggiungendo le dimensioni di un intero busto umano. Il loro unico attacco è aggrapparsi al nemico e bloccargli le braccia, per poi pungerlo continuamente alla schiena per tentare di entrare nel loro corpo e prenderne possesso. L'unico modo per liberarsi è farsi aiutare dal partner ma, in ogni caso, i loro attacchi tolgono poca vita e rimangono attaccati al corpo per un breve periodo di tempo. Poco resistenti, i Bui Kichwa possono venire facilmente uccisi da qualsiasi arma da fuoco o con una semplice granata accecante. Sono, tuttavia, molto veloci ed insidiosi quando attaccano in branco. Li si incontra nelle grotte della Tribù Ndipaya.

U-8Modifica

Ultimate 8 è una B.O.W. creata dalla Tricell prendendo spunto dall'U-3 degli Illuminados. U-8 è stato creato facendo assorbire ad una Plaga gigante il DNA di otto specie di testacei, crostacei e alcuni tipi di insetti. Il risultato è stato la creazione di un mostro gigantesco. Esso è in grado di afferrare i nemici con le chele e di finirli schiacciandoli con le sue pesanti zampe, e riesce anche a far nascere dalla pancia degli insetti simili a zanzare che muoiono dopo aver punto il giocatore, o dopo essere stati abbattuti. Il suo carapace è incredibilmente resistente, tanto da sopportare l'impatto diretto di missili RPG (a meno che non lo si colpisca nel suo punto vulnerabile, ovvero l'enorme bocca). Tuttavia, l'U-8 ha bisogno di enormi quantità di cibo per mantenere la sua funzionalità e questo lo rende inadatto ai lunghi combattimenti. Lo si incontra nell'impianto sperimentale. Blocca l'ascensore e aggredisce Chris e Sheva. Quando subisce gravi danni alle giunture delle zampe cade, permettendo al giocatore di lanciare una granata nelle sue fauci. Una volta esploso l'ordigno, è visibile una zona carnosa sotto il suo carapace (il suo vero punto debole). Se colpito ripetutamente in questo punto con equipaggiamenti pesanti, diverrà sempre più debole fino non reggersi in piedi e cadere nelle profondità ignote della zona. Esistono diverse varianti di questa B.O.W., non tutte completamente riuscite: l'U-8 incontrato da Chris Redfield e Sheva Alomar era la versione più massiccia, affetta da imperfezioni nel carapace. Ricardo Irving aveva intenzione di progettare un U-8 leggero e veloce, come l'U-3 degli Illuminados, ma che disponesse di una resistenza ancora maggiore. Nei file di Resident Evil 5 c'è scritto che era stata sperimentata una variante più coriacea e corazzata, chiamata U-8 Prime.

RibelliModifica

I ribelli della Repubblica Slava dell'Est hanno creato dei Licker provvisti di Plagas infette da virus T. Tali mostri compaiono nel film in CG Resident Evil Damnation.

Plaga LickerModifica

Sono lo stadio evolutivo finale degli zombie/Majini. Sono identici ai Licker creati con il T-Virus ma, a differenza di questi ultimi, sono stati creati da Plagas che avevano assorbito tale virus. Grazie al parassita, i Plaga Licker possiedono una mole notevolmente maggiore ai Licker normali, pari a due volte quella di un essere umano. Inoltre, dispongono di artigli più affilati, in grado di impalare una persona. I Plaga Licker risultano molto simili per le dimensioni ai Licker β, creati dalla Tricell con il virus Progenitor in Resident Evil 5, con la differenza che i Licker β non potevano venire controllati da un possessore di Plagas superiori, non avendo i parassiti. Proprio al fine di poter controllare queste B.O.W., venne fatto assorbire il T-Virus alle Plagas in modo da creare mostri che si evolvessero in modo analogo agli zombie, diventando dunque Licker, ma più potenti ed in grado di poter essere controllati da un possessore di Plagas superiori grazie alla Plaga da loro posseduta. Le lingue dei Plaga Licker, inoltre, sono molto più resistenti di quelle dei comuni Licker e con esse, in Resident Evil: Damnation, dimostrano di poter addirittura imprigionare per alcuni secondi un Tyrant. Come i Licker originali, sono anch'essi ciechi, ma questo è un difetto irrilevante per i Plaga Licker in quanto, grazie al parassita, possono essere guidati contro il nemico da un ospite che possiede una Plaga Leader, quindi questo tipo di Licker non si deve necessariamente affidare all'udito per trovare le sue prede. Ucciderli non è facile, data la loro velocità nei movimenti, ma possono essere eliminati dopo ripetute scariche di una mitragliatrice. La testa ed il cuore esposto sul loro petto sono i punti deboli dei Plaga Licker che, se feriti gravemente in questi parti, muoiono rapidamente.

CuriositàModifica

  • La strana croce del culto Los Illuminados di Resident Evil 4 rappresenta una Plaga adulta.
  • Ramon Salazar e Ricardo Irving, il primo antagonista di Resident Evil 4, il secondo antagonista di Resident Evil 5, possedendo lo stesso tipo di Plagas effettuano una mutazione molto simile, diventando entrambi dei mostri giganteschi, nei quali entrambi costituiscono il nucleo e quindi il punto più vulnerabile della B.O.W.
  • Ogni volta che si affronta Saddler, in "Separate Ways", in Resident Evil 4, si dovrà escogitare una nuova strategia per batterlo, in quanto nel caso si muoia durante lo scontro con lui, o nel caso si scelga di ripetere il livello dove si deve affrontare Saddler, quest'ultimo cambierà ogni volta il suo stile di combattimento, infatti, a volte dopo aver subito molti danni, Saddler lascerà esposto l'occhio della Plaga Leader rendendosi più vulnerabile, mentre altre volte invece si comporterà in modo diverso, ovvero non esponendo l'occhio della Plaga Leader ma rigenerandosi continuamente per poi sparare dalle mani i proiettili stessi che ha subito durante lo scontro tornando più in forze di prima.
  • Mutazioni e mostri molto simili a quelli apparsi in Resident Evil 5 e quindi generati dalle Plagas di tipo 2 (tra cui il Majini Boia), compaiono anche nel film di Paul W. S. Anderson, Resident Evil: Afterlife. Tuttavia esso segue solo parzialmente la trama della storia dei videogiochi, non risultando canonico agli eventi della serie principale. Infatti in tale film non viene mai fatta menzione ai parassiti, ma solo al T-Virus.
  • Nel seguito di Afterlife, Resident Evil: Retribution, vengono introdotte le Plagas anche nella linea temporale di cui è protagonista Alice. In questo film le Plagas hanno anche il potere di far tornare in vita le persone decedute trasformandoli in zombie più intelligenti e capaci di impugnare delle armi. Tuttavia essendo i film di Paul W. S. Anderson appartenenti ad una diversa linea temporale, questo tipo di Plagas non è da considerarsi canonico alla serie principale composta dai videogiochi e dai film in CG, Degeneration e Damnation, dove i parassiti si differenziano per più caratteristiche rispetto al film di Anderson.
  • Le Plagas non furono il primo agente patogeno pensato dai creatori del gioco per Resident Evil 4. Questo capitolo, infatti, si sarebbe dovuto basare sul virus Progenitor, un agente virale che causava allucinazioni e fenomeni paranormali oltre a trasformare le persone in zombie. Una versione del gioco basata su questo nuovo virus era già stata ultimata e ne era anche già stato pubblicato un trailer. Tuttavia in seguito, i creatori del gioco, decisero di cambiarne trama e meccaniche creando un capitolo che avrebbe rivoluzionato la serie, incentrandola maggiormente sull'azione. Così, vennero introdotte le Plagas e un nuovo tipo di infetti, i Ganados ed in seguito i Majini, ovvero nemici più scaltri e resistenti degli zombie. La versione iniziale di Resident Evil 4 fu dunque accantonata e denominata Biohazard 3.5 Hallucination. Nell'edizione limitata di Resident Evil 4, è presente un disco bonus che mostra i retroscena del gioco, dove è possibile giocare ad una demo di Biohazard 3.5 Hallucination (in lingua originale Giapponese) e vedere il trailer di come era stato inizialmente concepito questo gioco. L'idea del virus Progenitor non venne comunque del tutto accantonata, infatti tale virus viene menzionato in Resident Evil 5 dove viene spiegato che la Umbrella lo ha segretamente studiato per anni ed anni e che l'unico essere umano che è stato capace di adattarsi a tale virus è proprio Albert Wesker.
  • Nel film in CGI Resident Evil: Vendetta, viene detto che i nuovi virus chiamati Trigger Virus e A-Virus (Animality Virus) sono stati creati con la combinazione di vari virus già esistenti ed un gene estratto dalle Plagas per fare in modo che gli infetti una volta trasformati potessero venire controllati e fossero in grado di distinguere i nemici dagli alleati.

NoteModifica

  1. ^ Resident Evil 4
  2. ^ Resident Evil 4 "Promemoria del castellano" http://www.residentevilsaga.it/files.php?page=re4&files=castellan_memo
  3. ^ Resident Evil 4 "Promemoria di Luis 2" http://www.residentevilsaga.it/files.php?page=re4&files=luis_memo_2
  4. ^ Scena visibile nei titoli di coda di Resident Evil 4
  5. ^ L'inganno di Saddler (la somministrazione dei parassiti agli abitanti di El Pueblo e la loro trasformazione in Ganados) viene rappresentato in alcune diapositive durante i titoli di coda di Resident Evil 4. In alcune di queste diapositive si può anche vedere come gli abitanti del villaggio conducessero una vita molto pacifica prima dell'arrivo di Saddler e della liberazione delle Plagas
  6. ^ Resident Evil 4 "Nota di Krauser" http://www.residentevilsaga.it/files.php?page=re4&files=krauser_note
  7. ^ minigioco "Separate Ways"
  8. ^ Resident Evil 5 "Plagas di tipo 2" http://www.residentevilsaga.it/files.php?page=re5&files=type2_plagas
  9. ^ Resident Evil 5 "Plagas di tipo 3: test su campo" http://www.residentevilsaga.it/files.php?page=re5&files=type3_plagas_field_test
  10. ^ Con questo metodo la Tricell riuscì a far obbedire a degli ordini precisi i Majini in Resident Evil 5 come spiegato nei file del gioco
  11. ^ Tale sfogo non è presente negli infetti uomini poiché la Plaga di controllo attecchisce con più facilità al loro organismo a differenza delle donne, dove alle cui organismo attecchisce raramente e con molte più difficoltà, come spiegato in Resident Evil 5.
  12. ^ Durante l'Operazione Javier in Resident Evil: The Darkside Chronicles