Major Lazer

Gruppo musicale dancehall
Major Lazer
Diplo and Walshy Fire of Major Lazer @ Flow 2015.jpg
Il gruppo dal vivo nel 2015
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereMusica elettronica
Moombahton
Trap
Periodo di attività musicale2008 – in attività
EtichettaBecause Music
Album pubblicati4
Studio4
Sito ufficiale

I Major Lazer sono un gruppo musicale dancehall elettronica fondato nel 2008 dal DJ e produttore discografico statunitense Diplo. Precedentemente era una collaborazione con il DJ Switch, ma le loro strade si sono divise nel 2011. Attualmente, fanno parte del progetto i DJ Walshy Fire (dei Black Chiney) e Ape Drums (che nel 2019 ha preso il posto di Jillionaire, membro della band nei precedenti otto anni),[1] i quali aiutano Diplo nella produzione e nelle performance live.

Storia del gruppoModifica

Il primo album studio dell'allora duo, Guns Don't Kill People... Lazers Do, venne pubblicato il 16 giugno 2009 con l'etichetta Downtown Records. L'album è stato registrato in Giamaica presso gli studi della Tuff Gong. L'album conta le collaborazioni vocali di artisti di spicco, come Santigold, Vybz Kartel, Ward 21, Busy Signal, Nina Sky, Amanda Blank, Mr. Vegas, Turbulence, Mapei, T.O.K, Prince Zimboo, Leftside e tanti altri, oltre che di altri produttori, come Afrojack e Crookers. Il primo singolo estratto dall'album è stato Hold the Line, il quale è presente anche nella colonna sonora del videogioco FIFA 10.

Nel periodo 2011-2012 il gruppo collabora con Snoop Dogg, No Doubt, Rita Ora e Busy Signal, oltre a remixare brani di diversi artisti quali La Roux, Thom Yorke, Bruno Mars, Hot Chip e altri. Dopo aver annunciato la firma del contratto con la Secretly Canadian e dopo la pubblicazione di una serie di EP intitolata Lazer Strikes Back, nell'aprile 2013 viene pubblicato l'album Free the Universe. Il disco raggiunge la posizione #34 sia nella Official Albums Chart che nella Billboard 200.

Il 1º giugno 2015 viene pubblicato il terzo album in studio Peace Is the Mission. Il disco è preceduto, nel marzo 2015, dal singolo Lean On, a cui hanno partecipato DJ Snake e . Tra gli altri artisti che hanno contribuito all'album vi sono inoltre Ariana Grande, 2 Chainz, Ellie Goulding, Travis Scott e Pusha T. Il 22 luglio 2016 esce il singolo Cold Water, in collaborazione con Justin Bieber e , seguito il 30 settembre dello stesso anno da Believer, in collaborazione con Showtek.

Nel 2017 il gruppo pubblica l'EP Know No Better, che include collaborazioni con Camila Cabello, Quavo, Travis Scott, Anitta e Pabllo Vittar. Nel 2018 pubblicano la raccolta Major Lazer Essentials, la quale racchiude 10 anni di musica e l'inedito Blow The Smoke in collaborazione con Tove Lo. Il 10 maggio 2019 hanno pubblicato il singolo Can't Take It from Me in collaborazione con Skip Marley, annunciandolo in qualità di primo estratto dal successivo album. Nei mesi successivi viene annunciata la sostituzione di Jillionare con il DJ Ape Drums all'interno del gruppo.[2]

Nel 2020 la formazione ha pubblicato il quarto album in studio Music Is the Weapon. che include collaborazioni con artisti come Nicki Minaj e Alessia Cara.[3]

DiscografiaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Discografia dei Major Lazer.

Album in studioModifica

EPModifica

  • 2010 – Lazers Never Die
  • 2011 – Original Don
  • 2013 – Lazer Strikes Back (serie)
  • 2014 – Apocalypse Soon
  • 2017 – Know No Better

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ Rivoluzione Major Lazer: Jillionaire lascia il posto ad Ape Drums, su djmagitalia.com. URL consultato il 6 agosto 2020.
  2. ^ (EN) Jillionaire has left Major Lazer, su DJMag.com, 4 giugno 2019. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  3. ^ Albi Scotti, Il ritorno di Major Lazer con un album, un fumetto e dei live drive-in, su Dj Mag Italia, 2 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN129414575 · Europeana agent/base/29727 · LCCN (ENno2009108935 · BNF (FRcb16649756k (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2009108935
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica