Apri il menu principale

Se scappi, ti sposo

film del 1999 diretto da Garry Marshall
Se scappi, ti sposo
Se scappi ti sposo.png
Julia Roberts in una scena del film
Titolo originaleRunaway Bride
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1999
Durata116 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaGarry Marshall
SoggettoJosann McGibbon, Sara Parriott
SceneggiaturaJosann McGibbon, Sara Parriot
ProduttoreRobert W. Cort, Ted Field, Tom Rosenberg
Distribuzione in italianoMedusa Film
FotografiaStuart Dryburgh
MontaggioBruce Green
MusicheJames Newton Howard
ScenografiaMark Friedberg
CostumiAlbert Wolsky
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Se scappi, ti sposo (Runaway Bride) è un film del 1999 diretto da Garry Marshall ed interpretato da Julia Roberts e Richard Gere Il film vede anche la partecipazione dell'attore Hector Elizondo. In questo film i quattro tornano a lavorare insieme dopo il successo di Pretty Woman del 1990.

TramaModifica

Ike è un giornalista newyorkese divorziato che decide di scrivere un articolo su Maggie Carpenter che per tre volte ha abbandonato i suoi aspiranti all'altare. L'articolo, scritto in base al racconto del terzo quasi-marito, contiene molte inesattezze scatenando così le ire di Maggie e il licenziamento di Ike. Il giornalista si vede costretto a recarsi nel Maryland per documentare le sue fonti e indagare in prima persona sulla donna per riavere il posto.

Inizialmente Maggie ostacola Ike ma alla fine accetta di far documentare la sua vicenda per dimostrare nero su bianco di non essere la terribile "mangia-uomini" che tutti credono. La ragazza sta infatti preparandosi al quarto tentativo matrimoniale con Bob, l'allenatore della squadra di rugby del paese.

Con il passare dei giorni Ike impara a conoscere Maggie più a fondo: la sua passione mai messa a frutto per il design d'arredamento, la responsabilità del negozio di ferramenta di famiglia, i problemi di alcolismo del padre dopo la morte della madre, il peso delle continue canzonature da parte di tutta la città sui suoi quasi matrimoni.

Durante l'ultima prova del matrimonio Maggie e Ike si scambiano un bacio capendo quindi di amarsi. La ragazza decide quindi di convolare a nozze due giorni dopo non più con Bob ma con Ike. Il giorno della cerimonia però Maggie, colta da un'improvvisa paura, scappa anche questa volta, salendo al volo su un corriere espresso e lasciando Ike a correrle dietro.

Trascorso del tempo, Maggie capisce che non potrà mai sposarsi finché non avrà fatto chiarezza nella propria vita. Decide così di affrontare i suoi dubbi e le sue insicurezze.

Una sera, a New York, Ike vede le lampade di Maggie in vendita in un negozio. Rientrato a casa, trova proprio lei ad aspettarlo. Maggie dimostra ad Ike di aver messo ordine nella sua vita e afferma di conoscersi davvero per la prima volta e di sapere finalmente ciò che vuole. Infine, Maggie si inginocchia di fronte ad Ike e gli chiede nuovamente di sposarlo.

ProduzioneModifica

Il budget del film è stato di circa 70 milioni di dollari.

CastModifica

Il film è stato in produzione per diversi anni. Per questo film sono stati considerati una grande varietà di attori. Nel ruolo di Maggie Carpenter sono state considerate Anjelica Huston, Mary Steenburgen, Lorraine Bracco, Geena Davis, Demi Moore, Sandra Bullock, Ellen DeGeneres e Téa Leoni, mentre per il ruolo di Ike Graham sono stati considerati Christopher Walken, Harrison Ford, Mel Gibson e Michael Douglas. Anche per il ruolo di Bob Kelly vennero considerati altri attori, tra cui Ben Affleck.

RipreseModifica

Il film è stato girato quasi interamente nel centro storico di Berlin nel Maryland.

Colonna sonoraModifica

AccoglienzaModifica

Il film è stato un enorme successo al botteghino. Nel suo giorno d'apertura il film ha guadagnato ben 12 milioni di dollari e nel suo primo weekend, il film ha raggiunto la prima posizione con poco più di 35 milioni di dollari. Complessivamente il film ha incassato 152.257.509 dollari negli Stati Uniti e 157.200.000 dollari nel resto del mondo, per un totale di 309.457.509 dollari in tutto il mondo. In Italia fu campione d'incassi assoluto nella stagione 1999-00 davanti al premio Oscar American Beauty e al disneyano Tarzan.[1]

Nonostante il grande incasso, il film ha ricevuto pareri contrastanti da parte della critica. In generale la maggior parte ha criticato la coppia dei due attori protagonisti definendoli "meno convincenti" rispetto al successo di Pretty Woman.

RiconoscimentiModifica

DistribuzioneModifica

Il film, distribuito dalla Paramount Pictures negli Stati Uniti, dalla Medusa Film in Italia, e dalla Buena Vista International nel resto del mondo, è stato distribuito nelle sale cinematografiche americane a partire dal 30 luglio del 1999, mentre in quelle italiane il 17 dicembre dello stesso anno.

CuriositàModifica

  • Il successo del film fu tale che, in Italia, molti film successivi lo citarono nel titolo. A farne le spese furono, ad esempio, i film Se cucini, ti sposo (Time Share) e Se mi lasci ti cancello (Eternal Sunshine of the Spotless Mind).
  • Inizialmente, Marshall voleva fare un sequel di Pretty Woman, ma poi cambiò idea.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ Stagione 1999-00: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato il 27 dicembre 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema