Sebastian Coe

atleta, politico e dirigente sportivo britannico

Lord Sebastian Newbold Coe, barone Coe di Ranmore[1] (Chiswick, 29 settembre 1956) è un ex mezzofondista, politico e dirigente sportivo britannico, due volte olimpionico nei 1500 metri piani, a Mosca 1980 e a Los Angeles 1984. Atleta olimpico in quattro edizioni dei Giochi[2], è anche autore di 12 record mondiali in gare di mezzofondo. La sua rivalità con i connazionali Steve Ovett e Steve Cram dominò il panorama del mezzofondo mondiale per gran parte degli anni ottanta.

Sebastian Coe
Sebastian Coe nel 2012
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 176 cm
Peso 54 kg
Atletica leggera
Specialità Mezzofondo
Società Hallamshire Harriers
Haringey AC
Termine carriera 1990
Hall of fame IAAF Hall of Fame (2012)
Record
400 m 46"87 (1979)
800 m 1'41"73 Record nazionale (1981)
800 m 1'44"91 Record nazionale (indoor - 1983)
1000 m 2'12"18 Record europeo (1981)
1500 m 3'29"77 (1986)
Miglio 3'47"33 (1981)
3000 m 7'57"4 (1980)
3000 m 7'54"32 (indoor - 1986)
5000 m 14'06"0 (1980)
Carriera
Nazionale
1977-1990Gran Bretagna Gran Bretagna
Palmarès
Giochi olimpici 2 2 0
Europei 1 2 1
Europei indoor 1 0 0
Europei juniores 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Dopo la fine della carriera sportiva fu deputato conservatore alla Camera dei comuni e nel 2000 fu nominato Pari del regno con il titolo nobiliare di Barone Coe di Ranmore (Surrey); nel 2006 fu nominato Cavaliere dell'Ordine dell'Impero Britannico (KBE).

Fu presidente del comitato organizzatore dei giochi olimpici di Londra 2012 e, dal 2015, è presidente di World Athletics, la federazione mondiale d'atletica leggera oltre ad assommare altre cariche accademiche come quella di presidente dell'Università di Loughborough.

BiografiaModifica

 
Sebastian Coe nel 1987

Sebastian Coe ha studiato economia e storia sociale alla Loughborough University; allenato dal padre, Peter Coe, che studiò degli allenamenti specifici per il figlio, vinse il suo primo titolo seniores internazionale nel 1977, conquistando l'oro negli 800 metri piani ai Campionati europei indoor di San Sebastián (Spagna).

La sua prima gara contro Ovett, a Praga nel 1978, fu un 800 m nel quale nessuno dei due vinse. L'anno seguente ad Oslo (Norvegia), Coe stabilì i suoi primi record mondiali (negli 800 m e nel miglio). Una delle gare più famose tra Ovett e Coe si svolse nel 1980 ai Giochi olimpici di Mosca, sui 1500 m piani.

Nel 1981 Coe stabilì i primati mondiali degli 800 metri, sia indoor che all'aperto. Quest'ultimo primato lo ottenne allo Stadio Artemio Franchi durante il meeting di Firenze con il tempo di 1'41"73. Il suo record mondiale sugli 800 m rimase imbattuto fino all'agosto 1997, quando venne infranto dal danese Wilson Kipketer. Durante lo stesso anno migliorò anche il record mondiale dei 1000 metri con il tempo di 2'12"18 ad Oslo.

Coe ritornò ai Giochi olimpici nel 1984, vincendo l'argento negli 800 m e l'oro nei 1500 m, stabilendo anche il nuovo record olimpico. Quest'ultima vittoria lo rese l'unica persona in grado di vincere due titoli olimpici nella specialità.[2]

Coe divenne membro del parlamento per la circoscrizione di Falmouth and Camborne nel 1992, per il Partito Conservatore, ma perse il seggio nelle elezioni generali del 1997. Venne reso pari nel 2000, divenendo Lord Coe, barone di Ranmore.

Nel 2003 diventa membro della IAAF. Dopo aver guidato la campagna per la candidatura di Londra, dal 2005 è presidente del LOCOG, il comitato organizzatore dei Giochi olimpici del 2012. Il 19 agosto 2015 viene eletto presidente della IAAF e nel settembre 2019 viene rieletto per un secondo mandato.[3]

Sposato e divorziato, Coe è anche padre di quattro figli.

Record nazionaliModifica

SenioresModifica

  • 800 metri piani: 1'41"73 (Firenze, 10 giugno 1981)
  • 800 metri piani indoor: 1'44"91 (Cosford, 12 marzo 1983)
  • 1000 metri piani: 2'12"18 (Oslo, 11 luglio 1981)  

PalmarèsModifica

 
Sebastian Coe durante i Giochi olimpici di Mosca 1980
Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1977 Europei indoor   San Sebastián 800 m piani   Oro 1'46"54  
1978 Europei   Praga 800 m piani   Bronzo 1'44"76
1980 Giochi olimpici   Mosca 800 m piani   Argento 1'45"85
1500 m piani   Oro 3'38"40
1982 Europei   Atene 800 m piani   Argento 1'46"68
1984 Giochi olimpici   Los Angeles 800 m piani   Argento 1'43"64
1500 m piani   Oro 3'32"53  
1986 Europei   Stoccarda 800 m piani   Oro 1'44"50
1500 m piani   Argento 3'41"67

Altre competizioni internazionaliModifica

1979
1980
1981
1983
1988
1989

OnorificenzeModifica

 
Sebastian Coe in occasione di una conferenza nel 2011

Onorificenze britannicheModifica

  Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 1982
  Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 1990
  Cavaliere Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
«Per i servizi allo sport.»
— 31 dicembre 2005
  Membro dell'Ordine dei Compagni d'Onore
«Per i servizi ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Londra 2012.»
— 29 dicembre 2012[4][5]

Onorificenze straniereModifica

  Premio Principe delle Asturie per lo sport (Spagna)
— 1987

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) The London Gazette (PDF), n. 55852, 19 May 2000, p. 5531. URL consultato il 25 July 2012.
  2. ^ a b (EN) Sebastian Coe Bio, Stats, and Results, su sports-reference.com. URL consultato il 29 giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 19 febbraio 2010).
  3. ^ Atletica: sospensione confermata, niente Mondiali per la federazione russa, su repubblica.it, 25 settembre 2019. URL consultato il 25 settembre 2019.
  4. ^ (EN) The London Gazette (PDF), n. 60367, 29 December 2012, p. 28.
  5. ^ (EN) Order of the Companions of Honour (PDF), su cabinetoffice.gov.uk, 29 dicembre 2012. URL consultato il 29 dicembre 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN114898222 · ISNI (EN0000 0001 0937 9465 · LCCN (ENn81049438 · GND (DE118833332 · BNF (FRcb14043425q (data) · NDL (ENJA00436247 · WorldCat Identities (ENlccn-n81049438