Atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade - 1500 metri piani maschili

Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
1500 metri piani maschili
Los Angeles 1984
Informazioni generali
Luogo «Memorial Coliseum» di Los Angeles
Periodo 9-11 agosto 1984
Partecipanti 54
Podio
Medaglia d'oro Sebastian Coe Regno Unito Regno Unito
Medaglia d'argento Steve Cram Regno Unito Regno Unito
Medaglia di bronzo José Manuel Abascal Spagna Spagna
Edizione precedente e successiva
Mosca 1980 Seul 1988
Atletica leggera ai
Giochi olimpici di
Los Angeles 1984
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 m piani   uomini   donne
200 m piani uomini donne
400 m piani uomini donne
800 m piani uomini donne
1500 m piani uomini donne
3000 m piani donne
5000 m piani uomini
10000 m piani uomini
Corse ad ostacoli
110 / 100 m hs uomini donne
400 m hs uomini donne
3000 m siepi uomini
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Salti
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Lanci
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Lancio del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne

I 1500 metri piani hanno fatto parte del programma maschile di atletica leggera ai Giochi della XXIII Olimpiade. La competizione si è svolta nei giorni 9-11 agosto 1984 al «Memorial Coliseum» di Los Angeles.

L'eccellenza mondialeModifica

Campione olimpico 1980 3'38"40   Sebastian Coe Presente
Campione europeo 1982 3'36"49   Steve Cram Presente
Campione mondiale 1983 3'41"59   Steve Cram Presente
Primatista mondiale 3'30"77 '83   Steve Ovett Presente

Turni eliminatoriModifica

6 Batterie 9 agosto 54 partenti Si qualificano i primi 3
+ i 4 migliori tempi.
2 Semifinali 10 agosto 11 + 11 Si qualificano i primi 5
+ i 2 migliori tempi.
Finale 11 agosto 12 concorrenti

FinaleModifica

È la rivincita di Mosca 1980, quando il britannico Steve Ovett (all'epoca primatista mondiale) fu battuto dal connazionale Sebastian Coe (specialista degli 800 metri). Coe però deve guardarsi anche dall'altro connazionale Steve Cram, che l'anno prima ha vinto il titolo mondiale.
A Los Angeles Coe si è presentato in gran forma: ha appena "rivinto" l'argento sugli 800 dietro il formidabile brasiliano Cruz (che ha rinunciato all'ultimo momento ai 1500). Ovett invece è arrivato ultimo accusando difficoltà respiratorie. Contro il parere dei medici il britannico si ripresenta ai nastri di partenza.
A due giri dalla fine lo spagnolo Abascal si pone in testa al gruppo. Al suono della campanella accelera il ritmo, ma Coe e Cram lo seguono come un'ombra. A 200 metri dalla fine Cram accenna uno scatto, ma Coe lo batte sul tempo e fa partire la volata. Vince d'autorità con il nuovo record olimpico; Cram è secondo; Abascal resiste al ritorno del keniota Chesire e vince il bronzo.
Steve Ovett invece ha chiesto troppo al suo fisico e dà forfait all'ultimo giro.

Pos Paese Atleta Tempo
    Regno Unito Sebastian Coe 3'32”53 min  
    Regno Unito Steve Cram 3'33”40 min
    Spagna José Manuel Abascal 3'34”30 min

Collegamenti esterniModifica