Apri il menu principale
Serie A 2011-2012
Logo della competizione
Competizione Serie A
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 29ª (23ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 24 settembre 2011
al 16 giugno 2012
Luogo Italia Italia
Partecipanti 14
Formula Girone all'italiana,
play-off e play-out
Risultati
Vincitore Luparense
(4º titolo)
Secondo Marca
Semi-finalisti Lazio
Montesilvano
Retrocessioni Augusta
Kaos
Fiumicino
Statistiche
Miglior marcatore Italia Foglia e
Brasile Héctor (28)
Alle finali:
Argentina Wilhelm e
Italia Honorio (8)
Miglior portiere Italia Stefano Mammarella
Incontri disputati 201
Gol segnati 1 195 (5,95 per incontro)
MAPPA C5 2011-12.png
Distribuzione geografica delle squadre
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

Il campionato di Serie A 2011-2012 è stato il 23º campionato di Serie A e la 29ª manifestazione nazionale che assegnasse il titolo di campione d'Italia. La stagione regolare ha preso avvio il 24 settembre 2011 e si è conclusa il 21 aprile del 2012, prolungandosi fino al 16 giugno seguente con la disputa delle partite di spareggio. Il meccanismo dei play-off e dei play-out è la medesima della stagione precedente: Al termine del campionato, le prime otto classificate accedono direttamente agli spareggi-scudetto mentre l'undicesima e la dodicesima classificata si scontreranno nello spareggio salvezza, per decretare la terza squadra che sarà retrocessa in A2. Le ultime due classificate retrocedono direttamente nella seconda serie. La novità di questa stagione è rappresentata dall'adozione di un unico pallone ufficiale, il Thorax 1000[1] della Molten, con cui la Divisione Calcio a 5 ha siglato un accordo biennale di fornitura[2]. Sono 7 le regioni rappresentate in questo torneo. Le regioni maggiormente rappresentata sono l'Abruzzo, il Veneto e il Lazio con ben 3 squadre. Seguono Puglia con 2 squadre mentre le restanti Piemonte, Emilia-Romagna e Sicilia sono rappresentate da una sola squadra ciascuna. La squadra campione in carica è la Marca Futsal, vincitrice del suo primo scudetto. A prendere il posto delle retrocesse Atiesse, Napoli Vesevo e Cagliari, sono stati il Venezia (vincitore del girone A della Serie A2), il Fiumicino (vincitore del raggruppamento B della Serie A2) e il Real Rieti, promosso tramite i play-off.

AvvenimentiModifica

Il sorteggio del calendario si è tenuto a Roma il 10 agosto[3]. In questa stagione ci sono stati cinque turni infrasettimanali, il 7 dicembre 2011, il 28 dicembre 2011, il 4 gennaio 2012, il 29 febbraio 2012 e il 3 aprile 2012. La 25ª giornata viene rinviata per decisione della FIGC,[4] che sceglie di sospendere tutti i campionati a causa della morte in campo, avvenuta il 14 aprile 2012 durante la 35ª giornata della Serie B, del calciatore del Livorno Piermario Morosini.[5]

Squadre partecipanti[6]Modifica

Modifica

Classifica[7]Modifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Luparense 66 26 21 3 2 108 43 +65
  2. Marca 61 26 19 4 3 109 57 +52
  3. Lazio 46 26 13 7 6 87 72 +15
  4. Montesilvano 45 26 13 6 7 87 59 +28
  5. Pescara 43 26 13 4 9 101 89 +12
  6. Asti 42 26 12 6 8 65 59 +6
  7. Acqua e Sapone[8] 41 26 12 5 9 76 71 +5
  8. Sport Five 41 26 12 5 9 70 72 -2
9. Bisceglie 30 26 9 3 14 75 88 -13
10. Real Rieti 27 26 8 3 15 58 77 -19
  11. Fiumicino[8] 24 26 7 3 16 63 93 -30
  12. Venezia 24 26 7 3 16 69 94 -25
  13. Kaos 21 26 6 3 17 56 90 -34
  14. Augusta 6 26 1 3 22 55 115 -60

VerdettiModifica

  •   Luparense campione d'Italia 2011-12 e qualificata alla Coppa UEFA 2012-13.
  •   Augusta e, dopo i play-out, Fiumicino retrocessi in Serie A2 2012-13.
  • Bisceglie non iscritto al campionato 2012-13.
  •   Kaos retrocesso in Serie A2, successivamente ripescato a completamento dell'organico.

Calendario e risultati[9]Modifica

andata
1ª giornata
ritorno
24 sett. 2011 4 gen. 2012
1-2 Acqua&Sapone - Lazio 1-6
1-0 Asti - Augusta 3-3
3-5 Finplanet Fiumicino – Montesilvano 1-4
4-4 Kaos Futsal – Luparense 0-4
5-3 Marca Futsal - Bisceglie 4-2
3-5 Pescara - Real Rieti 5-3
2-4 Venezia - Putignano 1-6
andata
4ª giornata
ritorno
15 ott. 2011 17 gen. 2012
6-2 Augusta - Venezia 2-4
4-3 Bisceglie - Finplanet Fiumicino 2-3
1-2 Montesilvano - Luparense 1-3
4-4 Marca Futsal - Putignano 0-0
2-2 Pescara - Acqua&Sapone 3-5
1-3 Real Rieti - Asti 2-3
4-1 Lazio - Kaos Futsal 2-2
andata
7ª giornata
ritorno
5 nov. 2011 29 feb. 2012
3-2 Asti - Acqua&Sapone 5-7
2-3 Montesilvano - Lazio 4-3
2-3 Finplanet Fiumicino - Marca Futsal 2-3
4-6 Kaos Futsal - Pescara 3-4
3-0 Luparense - Bisceglie 4-1
5-4 Putignano - Augusta 2-1
2-3 Venezia - Real Rieti 6-2
andata
10ª giornata
ritorno
26 nov. 2011 31 mar. 2012
3-1 Acqua&Sapone - Venezia 4-2
2-0 Asti - Kaos Futsal 1-0
0-0 Bisceglie - Lazio 2-3
1-1 Finplanet Fiumicino - Putignano 4-5
3-5 Marca Futsal - Luparense 3-3
2-2 Pescara - Montesilvano 2-1
3-0 Real Rieti - Augusta 3-1
andata
13ª giornata
ritorno
28 dic. 2011 21 apr. 2012
0-0 Augusta - Acqua&Sapone 3-7
6-4 Bisceglie - Pescara 7-7
4-4 Montesilvano - Asti 1-2
2-0 Luparense - Finplanet Fiumicino 0-6[10]
2-7 Lazio - Marca Futsal 3-6
1-0 Putignano - Rieti 3-0
5-4 Venezia - Kaos Futsal 4-3
andata
2ª giornata
ritorno
1º ott. 2011 7 gen. 2012
0-2 Augusta - Finplanet Fiumicino 2-6
2-3 Bisceglie - Acqua&Sapone 3-5
8-0 Montesilvano - Kaos Futsal 5-0
6-2 Luparense - Venezia 5-2
2-4 Real Rieti - Marca Futsal 1-3
3-3 Lazio - Asti 2-5
5-1 Putignano - Pescara 1-2
andata
5ª giornata
ritorno
22 ott. 2011 18 feb. 2012
2-3 Acqua&Sapone - Marca Futsal 1-4
3-2 Asti - Pescara 2-3
2-2 Finplanet Fiumicino - Real Rieti 2-4
4-3 Kaos Futsal - Bisceglie 2-4
6-0 Luparense - Augusta 6-2[11][12]
5-2 Putignano - Montesilvano 2-6
4-5 Venezia - Lazio 2-5
andata
8ª giornata
ritorno
12 nov. 2011 3 mar. 2012
3-1 Acqua&Sapone - Finplanet Fiumicino 3-0
6-2 Asti - Putignano 0-3
4-4 Bisceglie - Montesilvano 0-2
6-2 Marca Futsal - Kaos Futsal 4-1
4-7 Pescara - Venezia 1-3
0-4 Real Rieti - Luparense 0-6
5-4 Lazio - Augusta 4-1
andata
11ª giornata
ritorno
3 dic. 2011 3 apr. 2012
2-3 Augusta - Pescara 5-13
4-1 Montesilvano - Marca Futsal 2-6
2-3 Kaos Futsal - Finplanet Fiumicino 1-3
8-4 Luparense - Acqua&Sapone 2-0
4-1 Lazio - Real Rieti 3-3
7-1 Putignano - Bisceglie 4-3
2-2 Venezia - Asti 1-1
andata
3ª giornata
ritorno
8 ott. 2011 13 gen. 2012
5-3 Acqua&Sapone - Real Rieti 1-5
2-4 Asti - Bisceglie 1-2
6-9 Finplanet Fiumicino - Lazio 1-4
4-2 Kaos - Augusta 4-3
4-0 Marca Futsal - Pescara 3-6
1-3 Putignano - Luparense 0-9
3-5 Venezia - Montesilvano 1-4
andata
6ª giornata
ritorno
29 ott. 2011 25 feb. 2012
5-1 Acqua&Sapone - Putignano 2-2
2-3 Augusta - Montesilvano 3-3
4-1 Bisceglie - Venezia 0-5
2-1 Marca Futsal - Asti 1-1
6-2 Pescara - Finplanet Fiumicino 8-2
3-4 Real Rieti - Kaos Futsal 2-1
1-4 Lazio - Luparense 2-2
andata
9ª giornata
ritorno
19 nov. 2011 17 mar. 2012
1-5 Augusta - Bisceglie 3-7
1-1 Montesilvano - Real Rieti 4-2
2-3 Finplanet Fiumicino - Asti 0-6
2-2 Kaos Futsal - Acqua&Sapone 0-4
3-6 Luparense - Pescara 4-2
1-4 Putignano - Lazio 3-3
0-3 Venezia - Marca Futsal 3-6
andata
12ª giornata
ritorno
7 dic. 2011 18 apr. 2012[13]
2-2 Acqua&Sapone - Montesilvano 2-7
1-2 Asti - Luparense 1-8
6-4 Finplanet Fiumicino - Venezia 0-0
6-1 Kaos Futsal - Putignano 2-1
5-2 Marca Futsal - Augusta 9-3
3-2 Pescara - Lazio 3-3
2-4 Real Rieti - Bisceglie 6-2

Statistiche e recordModifica

Classifica marcatoriModifica

RecordModifica

  • Maggior numero di vittorie: Luparense (21)
  • Minor numero di sconfitte: Luparense (2)
  • Migliore attacco: Marca (109)
  • Miglior difesa: Luparense (43)
  • Miglior differenza reti: Luparense (+65)
  • Maggior numero di pareggi: Lazio (7)
  • Minor numero di pareggi: 7 squadre (3)
  • Minor numero di vittorie: Augusta (1)
  • Maggior numero di sconfitte: Augusta (22)
  • Peggiore attacco: Augusta (55)
  • Peggior difesa: Augusta (115)
  • Peggior differenza reti: Augusta (-60)
  • Partita con più reti: Pescara-Augusta 13-5 (18)
  • Partita con maggiore scarto di gol: Luparense-Putignano 9-0 (9)
  • Miglior serie positiva: Luparense (16)
  • Risultato più frequente: 3-2 e 2-3 (9)
  • Totale dei gol segnati: 1079

Play-offModifica

FormulaModifica

Ai play-off valevoli per lo scudetto sono qualificate d'ufficio le società classificatesi ai primi otto posti al termine della stagione regolare. Gli incontri dei quarti di finale e delle semifinali sono a eliminazione diretta con gare di andata e ritorno. Gli incontri di ritorno saranno effettuati in casa delle squadre meglio classificate al termine della "stagione regolare". Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre, che nelle due partite di andata e di ritorno, avranno ottenuto il maggior punteggio. In caso di parità di punti tra le due squadre al termine delle due gare, indipendentemente dalla differenza reti, si disputerà una terza gara di spareggio da giocarsi sempre sul campo della migliore classificata al termine della stagione regolare. In caso di parità al termine della terza gara si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità sarà considerata vincente la squadra in migliore posizione di classifica al termine della "stagione regolare". A differenza delle precedenti edizioni, la finale si disputerà al meglio delle cinque gare secondo l'ordine di seguito evidenziato: 1ª gara in casa della squadra meglio classificata al termine della "stagione regolare"; 2ª e 3ª gara in casa della squadra peggio classificata al termine della “stagione regolare”; 4^ (eventuale) e 5ª gara (eventuale) in casa della squadra meglio classificata al termine della "stagione regolare". Al termine degli incontri saranno dichiarate vincenti le squadre, che avranno ottenuto il maggior punteggio. In caso di parità al termine della prima gara, della seconda gara, della terza gara e della eventuale quarta gara, si procederà direttamente all'effettuazione dei tiri di rigore. In caso di parità al termine della (eventuale) quinta gara si giocheranno due tempi supplementari di 5 minuti ciascuno. Qualora anche al termine di questi le squadre fossero in parità si procederà all'effettuazione dei tiri di rigore.

TabelloneModifica

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                           
  1  Luparense 1 7 6  
8  Sport Five 4 1 1  
  1  Luparense 2 2 5  
  4  Montesilvano 2 2 2  
4  Montesilvano 9 5
  5  Pescara 4 1  
    1  Luparense 1 3(4) 3(2) 4 5
  2  Marca 3 3(3) 3(4) 2 1
  3  Lazio 2 3  
6  Asti 2 2  
  3  Lazio 4 3
  2  Marca 4 7  
2  Marca 5 3
  7  Acqua e Sapone 5 1  

RisultatiModifica

Gara 1Modifica

Martina Franca
5 maggio 2012, ore 21:00
Sport Five4 – 1
(2-1)
referto
LuparensePalaWojtyla
Arbitri:  Francesco Muccardo (Roma)
Giuseppe Di Gregorio (Enna)
Ruggiero Chiariello (Barletta)
Crono:  Vincenzo Tafuro (Brindisi)

Pescara
5 maggio 2012, ore 20:00
Pescara4 – 9
(3-1)
referto
MontesilvanoPalaRigopiano "F.Scorrano"
Arbitri:  Tito Stampacchia (Modena)
Nicola Gisondi (Molfetta)
Gianluca Mastri (Jesi)
Crono:  Marco Messina (Vasto)

Asti
4 maggio 2012, ore 20:45
Asti2 – 2
(0-0)
referto
LazioPala San Quirico
Arbitri:  Pierluigi Cecala (L’Aquila)
Mirko D'Angeli (Pesaro)
Sergio Scali (Pinerolo)
Crono:  Antonio Bovino (Nichelino)

Montesilvano
4 maggio 2012, ore 20:00
Acqua e Sapone5 – 5
(1-1)
referto
MarcaPalaRoma
Arbitri:  Marco Delpiano (Cagliari)
Pasquale Casale (Firenze)
Antonino Tupone (Lanciano)
Crono:  Leonardo Gaetani (Pescara)

Gara 2Modifica

Bassano del Grappa
10 maggio 2012, ore 20:00
Luparense7 – 1
(5-0)
referto
Sport FivePalaBruel
Arbitri:  Maria Luisa Fecola (Forlì)
Roberto Chiarello (Novi Ligure)
Biagio Carbone (Mestre)
Crono:  Luca Bizzotto (Bassano del Grappa)

Montesilvano
10 maggio 2012, ore 20:30
Montesilvano5 – 1
(0-0)
referto
PescaraPalaRoma
Arbitri:  Giacomo De Varti (Foggia)
Pierluigi Bedendo (Rovigo)
Filippo Ragalà (Bologna)
Crono:  Alessandro Maggiore (Bologna)

Colleferro
9 maggio 2012, ore 20:00
Lazio3 – 2
(2-1)
referto
AstiPalasport Romboli
Arbitri:  Antonio Gallo (Torre Annunziata)
Gianantonio Leonforte (Vicenza)
Nicola Maria Manzione (Salerno)
Crono:  Giovanni Colombi (Tivoli)

Montebelluna
9 maggio 2012, ore 20:30
Marca3 – 1
(1-1)
referto
Acqua e SaponePalaMazzalovo
Arbitri:  Giovanni D’Oria (Bari)
Gianmichele Frasconi (Olbia)
Enrico Zago (Este)
Crono:  Mauro De Coppi (Conegliano)

Gara 3Modifica

Bassano del Grappa
12 maggio 2012, ore 18:45
Luparense6 – 1
(5-1)
referto
Sport FivePalaBruel
Arbitri:  Gianluca Mastri (Jesi)
Gennaro Luca De Falco (Catanzaro)
Fabrizio Burattoni (Lugo di Romagna)
Crono:  Nicola Salvalaggio (Castelfranco Veneto)

SemifinaliModifica

Gara 1Modifica

Montesilvano
18 maggio 2012, ore 20:00
Montesilvano2 – 2
(0-0)
referto
LuparensePalaRoma
Arbitri:  Francesco Massini (Roma 1)
Giovanni Muratore (Perugia)
Luca Rutigliano (Bari)
Crono:  Raffaele Ziri (Barletta)

Colleferro
18 maggio 2012, ore 19:15
Lazio4 – 4
(3-4)
referto
MarcaPalasport Romboli
Arbitri:  Fabio Gelonese (Milano)
Domenico Daidone (Trapani)
Christian Magliulo (Caserta)
Crono:  Giovanni Nero (Latina)

Gara 2Modifica

Bassano del Grappa
24 maggio 2012, ore 20:30
Luparense2 – 2
(1-0)
referto
MontesilvanoPalaBruel
Arbitri:  Mario Filippini (Roma 1)
Giovanni Cossu (Cagliari)
Carlo Adilardi (Collegno)
Crono:  Simone Nale (Este)

Montebelluna
24 maggio 2012, ore 20:00
 
Inizio Gara2 tra Marca e Lazio
Marca7 – 3
(2-1)
referto
LazioPalaMazzalovo
Arbitri:  Leonardo Balli (Prato)
Marco Vocca (Battipaglia)
Matteo Cattaneo (Bergamo)
Crono:  Nicola Zanna (Ferrara)

Gara 3Modifica

Bassano del Grappa
26 maggio 2012, ore 19:00
Luparense5 – 2
(3-0)
referto
MontesilvanoPalaBruel
Arbitri:  Giacomo De Varti (Foggia)
Nicola Gisondi (Molfetta)
Vincenzo Giannantonio (Campobasso)
Crono:  Luca Bizzotto (Bassano del Grappa)

FinaleModifica

Gara 1Modifica

Bassano del Grappa
1º giugno 2012, ore 20:30
 
Ingresso di gara1 finale scudetto
Luparense1 – 3
(1-2)
referto
MarcaPalaInfoplus (1500 spett.)
Arbitri:  Francesco Pagnotta (Ascoli Piceno)
Francesco Novellino (Potenza)
Walter Mameli (Cagliari)
Crono:  Ettore Quarti (Imperia)

Gara 2Modifica

Bassano del Grappa
4 giugno 2012, ore 20:30
Luparense3 – 3
(1-2)
referto
MarcaPalaInfoplus (1500 spett.)
Arbitri:  Arnaldo Ciciarello (Catanzaro)
Riccardo Arnò (Reggio Emila)
Davide Aresu (Cagliari)
Crono:  Andrea Bagnariol (Pordenone)

Gara 3Modifica

Bassano del Grappa
9 giugno 2012, ore 18:30
Marca3 – 3
(1-3)
referto
LuparensePalaInfoplus (2000 spett.)
Arbitri:  Francesco Massini (Roma 1)
Fabio Gelonese (Milano)
Nicola Mantovani (Gallarate)
Crono:  Andrea Sabatini (Bologna)

Gara 4Modifica

Bassano del Grappa
11 giugno 2012, ore 20:30
 
Schieramento iniziale di gara4
Marca2 – 4
(2-3)
referto
LuparensePalaInfoplus (2500 spett.)
Arbitri:  Alessandro Malfer (Rovereto)
Angelo Galante (Ancona)
Francesco Peroni (Città di Castello)
Crono:  Alessandro Maggiore (Bologna)

Gara 5Modifica

Bassano del Grappa
16 giugno 2012, ore 18:30
Luparense5 – 1
(1-0)
referto
MarcaPalaInfoplus (2500 spett.)
Arbitri:  Domenico Daidone (Trapani)
Giovanni Cossu (Cagliari)
Alessandro Merenda (Reggio Calabria)
Crono:  Daniele Di Resta (Roma 2)

Squadra vincitriceModifica

 
La formazione della Luparense festeggia la conquista del suo quarto scudetto

Classifica marcatori play-offModifica

Gol Giocatore Squadra
8   Humberto Honorio Luparense
8   Fernando Wilhelm Marca
7   Jonas Marca
6   Fabiano Assad Luparense
6   Cristian Borruto Montesilvano
6   Mauro Canal Luparense
6   Dimas Lazio
6   Vampeta Luparense
5   Leandro Cuzzolino Montesilvano
5   Vinícius Duarte Marca
5   Adriano Foglia Marca
5   Rodolfo Fortino Luparense
4   Euler Luparense
Gol Giocatore Squadra
3   Diego Burato Montesilvano
3   Patrick Nora Marca
3   Nuno Luparense
2   Vinícius Bacaro Lazio
2   Luiz Paulo Caetano Acqua e Sapone
2   Ricardo Caputo Montesilvano
2   Diego Cavinato Asti
2   Murilo Ferreira Acqua e Sapone
2   Fininho Sport Five
2   Gustavo Menini Sport Five
2   Alex Merlim Luparense
2   Pablo Luparense

Play-out[14]Modifica

Andata[15]Modifica

Dolo
5 maggio 2012, ore 20:00
Venezia7 – 3
(5-0)
referto
FiumicinoPalaCosmet
Arbitri:  Marco Vocca (Battipaglia)
Alessandro Merenda (Reggio Calabria)
Mauro Albertini (Ascoli Piceno)
Crono:  Enrico De Poli (Mestre)

Ritorno[16]Modifica

Ostia Lido
12 maggio 2012, ore 20:00
Fiumicino3 – 4
(0-1)
referto
VeneziaPalaDiFiore
Arbitri:  Vincenzo Giannantonio (Campobasso)
Arnaldo Ciciarello (Catanzaro)
Giancarlo Lombardi (Roma 1)
Crono:  Nicola Raimondi (Battipaglia)

Supercoppa italianaModifica

La quattordicesima Supercoppa italiana si è svolta martedì 25 ottobre a Montebelluna nel PalaMazzalovo tra i Campioni d'Italia della Marca Futsal e i detentori della Coppa Italia della Lazio.

Montebelluna
25 ottobre 2011, ore 20:30
Marca7 – 5
(d.t.s.)
(1-2 5-5 6-5)
referto
LazioPalaMazzalovo (950 spett.)
Arbitri:  Giovanni Cossu (Cagliari)
Francesco Pagnotta (Ascoli Piceno)
Ettore Quarti (Imperia)
Crono:  Enrico Zago (Este)

 
La Marca Futsal alza la Supercoppa Italiana 2011

NoteModifica

  1. ^ Il Molten Thorax (1000), su advanced-distribution.com. URL consultato il 13 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 6 luglio 2013).
  2. ^ Molten: pallone ufficiale del calcio a 5 italiano - Divisione Calcio a 5, su divisionecalcioa5.it. URL consultato l'8 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2010).
  3. ^ Ecco il calendario della serie A: la sfida Marca Futsal - Bisceglie aprirà la stagione - Divisione Calcio a 5, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 15 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2011).
  4. ^ Morte Morosini, la Divisione calcio a cinque comunica il rinvio di tutte le gare del weekend, in divisionecalcioa5.it, 14 aprile. URL consultato il 14 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2014).
  5. ^ Lutto nel mondo del calcio - È morto Morosini, in legaseriea.it, 14 aprile 2012. URL consultato il 15 aprile 2012.
  6. ^ Copia archiviata (PDF), su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 3 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  7. ^ Comunicato Ufficiale N.750 2011/2012 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 24 aprile 2012. URL consultato il 15 gennaio 2018 (archiviato il 15 gennaio 2018).
  8. ^ a b In base agli scontri diretti
  9. ^ divisionecalcioa5.org[collegamento interrotto]
  10. ^ A tavolino dopo che il Fiumicino aveva esposto un reclamo ai danni della Luparense rea di non aver schierato i quattro giocatori Italiani obbligatori. La partita era finita 3 a 4 per la Luparense. (PDF), su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 25 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  11. ^ Un guasto aereo ha inizialmente rinviato la partenza per Catania della Luparense dall'aeroporto di Venezia; poi, dopo sette ore di attesa e constatato che non ci sarebbero stati i tempi per raggiungere il PalaJonio, la squadra di San Martino di Lupari è tornata in sede. La gara è stata recuperata il 20 marzo.
  12. ^ Luparense, ricorso accolto[collegamento interrotto]
  13. ^ Morte Morosini, la Divisione Calcio a Cinque comunica le date dei recuperi delle gare rinviate nel weekend, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 15 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2012).
  14. ^ Gare Play - Out Serie A (PDF), su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 26 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  15. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.781 2011/2012 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  16. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.810 2011/2012 Archiviato il 5 marzo 2016 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio