Up (film 2009)

film d'animazione del 2009 diretto da Pete Docter e Bob Peterson
Up
Up gip.jpg
La casa in volo in una delle prime sequenze
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2009
Durata96 min
Rapporto1,85:1
Genereanimazione, avventura, commedia, drammatico
RegiaPete Docter, Bob Peterson (co-regia)
SoggettoPete Docter, Bob Peterson, Tom McCarthy
SceneggiaturaPete Docter, Bob Peterson
ProduttoreJonas Rivera
Produttore esecutivoJohn Lasseter, Andrew Stanton
Casa di produzionePixar Animation Studios, Walt Disney Pictures
Distribuzione in italianoWalt Disney Studios Motion Pictures
FotografiaPatrick Lin, Jean-Claude Kalache
MontaggioKevin Nolting
MusicheMichael Giacchino
ScenografiaJohn Halstead (supervisore)
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Up (2009 film) logo.svg
Logo ufficiale del film

Up è un film d'animazione del 2009 scritto e diretto da Pete Docter e Bob Peterson (quest'ultimo in veste di co-regista).

Il film, basato su una storia originale di Docter, Peterson e Tom McCarthy, è il 10° lungometraggio animato realizzato dai Pixar Animation Studios, in co-produzione con la Walt Disney Pictures, e distribuito dai Walt Disney Studios Motion Picture.[2]

Acclamato dalla critica e dal pubblico, la pellicola ha aperto il 62º Festival di Cannes il 13 maggio 2009.[3] Inoltre è stato il secondo film di animazione della storia ad essere stato candidato agli Oscar come miglior film dopo La bella e la bestia nel 1991, ottenendo 5 candidature in totale, e vincendo due Premi Oscar, ossia miglior film d'animazione e migliore colonna sonora (composta da Michael Giacchino, già compositore dei film Pixar Gli Incredibili - Una "normale" famiglia di supereroi e Ratatouille[4]), il Golden Globe e il BAFTA in entrambe le categorie.

È il primo film della Pixar ad essere realizzato anche per la proiezione in formato digitale tridimensionale Disney Digital 3-D.

TramaModifica

1939. Carl Fredricksen è un simpatico bambino che sogna di vivere mille avventure come il suo idolo, l'esploratore Charles Muntz, il quale, accompagnato da alcuni cani che lui stesso ha addestrato, viaggia per il mondo alla ricerca di animali rari. Mentre corre per la strada con il suo palloncino blu, Carl sente una voce provenire da una vecchia casa abbandonata: in quello che dovrebbe essere il soggiorno incontra Ellie, una bambina che sogna di recarsi in Sud America per raggiungere le Cascate Paradiso in Venezuela, ovvero il luogo in cui Muntz sosteneva di aver recuperato lo scheletro di un uccello gigante, rivelatosi poi un falso. Quella sera Ellie fa giurare a Carl di portarla a visitare le Cascate Paradiso.

Con una veloce carrellata che ripercorre la loro vita, si scopre che si sono sposati e trasferiti nella casa in cui andavano a giocare quando erano bambini, trovando lavoro allo zoo locale. I due decidono di avere un figlio, purtroppo però il ginecologo spiega che Ellie non può fare figli perché ha subito un aborto spontaneo ed è sterile; per consolarla, Carl propone di mettere da parte i soldi per il viaggio alle Cascate Paradiso, come avevano sempre desiderato. La coppia però è costretta a rimandare continuamente il viaggio per colpa delle bollette, delle riparazioni, delle spese mediche e degli acciacchi di età, ma senza mai perdere la felicità. Quando ormai i due sono anziani, Carl finalmente riesce a comprare i biglietti per il Venezuela con i soldi della pensione, ma quando sta per darli a Ellie, lei viene colpita da un malore e muore in ospedale.

La storia riprende qualche anno dopo: Carl vive da solo nella stessa casa di prima, ora in mezzo a un cantiere edile. Alla porta di casa bussa Russell, un bambino scout di 8 anni, che si offre di dargli una mano per poter ottenere il distintivo-scout di "assistenza agli anziani", che gli permetterebbe di completare il suo medagliere nella speranza di ricevere così le attenzioni del padre, che è sempre in viaggio di affari, ma Carl lo allontana con una scusa. Poco dopo però la cassetta della posta di Carl viene involontariamente urtata da un bulldozer, un operaio cerca di ripararla ma l'infuriato Carl lo colpisce alla testa con una bastonata. A causa di questo errore, Carl viene obbligato al ricovero in casa di riposo e la sua casa è destinata ad essere abbattuta. Il giorno dopo due operatori del centro anziani vengono a prelevare Carl dalla sua abitazione e, con la scusa di voler salutare per l'ultima volta la sua casa, ci si chiude dentro: il vecchio, per nulla intenzionato a rassegnarsi, ha collegato la casa con migliaia di palloncini gonfiati con elio che la sollevano come una mongolfiera, viaggiando in direzione Cascate Paradiso.

Durante il volo bussa alla sua porta Russell, che era rimasto bloccato sulla veranda e non aveva fatto in tempo a scendere. Carl lo fa entrare e, insieme a lui, arriva in Sudamerica. Sul posto incontrano un gigantesco uccello colorato, simile a uno struzzo e incapace di volare, che Russell chiama "Kevin", e Dug, un cane dotato di un collare che gli consente di parlare, il quale si affeziona a Carl e a Russell.

Dug si mette in viaggio insieme ai due, pensando così di prendere Kevin come prigioniero. Dopo aver fatto un po' di strada, Kevin scappa via, tornando dai suoi piccoli. In quel momento, Carl e Russell vengono attaccati da Alfa, Beta e Gamma, tre cani che come Dug dispongono dei collari parlanti, che portano i due umani dal loro padrone. Carl scopre che i cani appartengono a Charles Muntz, il suo idolo ormai novantaduenne, che grazie a quei collari è riuscito a far evolvere i propri cani. Muntz li invita a cena nel suo dirigibile e racconta di essere sempre rimasto in quel luogo per cercare di catturare l'uccello misterioso, la cui casa è situata dentro a un labirinto di rocce avvolte da una fitta nebbia, da cui è impossibile uscire e lì Muntz ci ha perso alcuni dei suoi cani.

Mentre sono nella sala da pranzo, Carl scopre che Muntz sta dando la caccia proprio alla specie a cui appartiene Kevin e che, a causa di questa sua ossessione per l'uccello, ha ucciso molti altri esploratori pensando che volessero appropriarsi della sua preda. Purtroppo Muntz si accorge che Kevin è sul tetto della casa di Carl e fa inseguire lui e Russell dai suoi cani per ucciderli e avere finalmente l'uccello. Grazie all'aiuto di Kevin e Dug, che si è ribellato a Muntz, Carl e Russell riescono a salvarsi. Ma nell'inseguimento Kevin si è procurata una ferita ad una zampa causatagli dai denti di Alfa, così Carl e Russell decidono di aiutarla a tornare a casa dai suoi piccoli. Nel frattempo, Muntz ne approfitta per usare Carl in modo da arrivare a Kevin: infatti, mentre Kevin apparentemente libera si dirige verso la sua tana, arriva Muntz a bordo del suo dirigibile, che intrappola l'uccello e dà fuoco alla casa di Carl, costringendolo a scegliere tra la sua abitazione e Kevin. Il vecchio salva la casa e lascia che Muntz catturi Kevin. Carl riparte per le cascate, seguito da Russell, che è triste per Kevin e arrabbiato con Carl.

I due arrivano con la casa in cima alle cascate, ma Russell è ancora arrabbiato. Mentre entra in casa depresso, Carl prende il "libro delle avventure" lasciatole da Ellie e inizia a sfogliarlo sconsolato, perché non è riuscito a condividere l'esperienza con Ellie. Arrivato all'ultima pagina dell'album, Carl legge una dedica che Ellie gli ha lasciato pochi giorni prima di morire: "Grazie per l'avventura. Ora va', e vivine un'altra". Sollevato, Carl decide di aiutare Kevin, ma, quando sta per dirlo a Russell, il bambino stacca molti palloncini dalla casa e li usa per raggiungere il dirigibile di Muntz. Carl, svuotando la casa per renderla più leggera, lo segue subito dopo, insieme a Dug, che si era nascosto sotto il portico. Russell nel frattempo raggiunge le nuvole ed entra nel dirigibile, ma viene catturato da Alfa.

Dopo aver salvato Russell, Carl trova e libera Kevin. In quel momento, Carl e Muntz si incontrano e così si affrontano, mentre Dug lotta con i cani e Russell cerca di pilotare la casa di Carl per aiutarlo. Durante la lotta, Muntz spara ai palloncini facendo cadere la casa con il bambino, l'uccello e il cane, che però riescono a salvarsi, mentre la casa sparisce tra le nuvole. Ma allo stesso tempo Carl è sereno, perché i ricordi di Ellie gli rimangono nel cuore e non in quella casa. Anche i cani sono diventati amici di Carl grazie al fatto che Dug è divenuto il loro capo. Invece Muntz nel tentativo di uccidere Russell e afferrare Kevin alla fune, si impiglia negli ultimi palloncini rimasti in cielo. Essi, poco dopo, si staccano e Muntz precipita nel vuoto, perdendo la vita. Così Carl, Russell e Dug riportano Kevin dai suoi piccoli, dopodiché prendono il dirigibile di Muntz e tornano nel New Hampshire con Dug e gli altri cani.

Grazie a Carl, Russell riesce poi a ottenere il distintivo che desiderava, ma la spilla che Carl gli dona è quella che usavano lui ed Ellie da bambini. Da quel giorno, Carl vive nel dirigibile insieme a Russell e Dug, godendosi una nuova fase della sua vita. Inoltre la casa di Carl è atterrata a sua insaputa proprio a fianco della cascata, come voleva Ellie settant'anni prima.

PersonaggiModifica

  • Carl Fredricksen - È il protagonista del film. È un uomo di 78 anni burbero, scorbutico, permaloso, testardo e solitario, col quale si è voluto rendere un chiaro omaggio a Spencer Tracy. Diverse volte, però, dimostra di essere in realtà molto sensibile, gentile e dal grande cuore. Fin da bambino è un fan del famoso esploratore Charles Muntz. All'inizio del film, si innamora della giovane e allegra Ellie, che diventerà sua moglie, con cui condivide il sogno di andare alle Cascate Paradiso, il posto dove Charles Muntz è andato. Realizzerà questo sogno solo dopo la morte di Ellie.
  • Russell - È il secondo personaggio principale. È un bambino di 8 anni molto coraggioso e vivace, anche se un po' maldestro. Figlio di una coppia divorziata, non vede mai suo padre, sempre impegnato con il lavoro. Il suo sogno è diventare un Esploratore scelto della natura selvaggia. Per raggiungere questo obiettivo, deve ottenere l'ultimo distintivo: assistenza agli anziani. Mentre cerca di aiutare Carl, che lo aveva ingannato, finisce nel portico della sua casa quando questa prende il volo. Si affezionerà subito a Kevin, che proteggerà sempre.
  • Charles F. Muntz - È il principale antagonista del film, ispirato all'attore Vincent Price. È un uomo di 92 anni molto coraggioso, ma che a seguito di anni di ricerca ossessiva per trovare Kevin è diventato egoista, crudele e spietato. Quando incontra per la prima volta Carl e Russell, si dimostra cortese con loro, ma quando scoprirà che sono amici di Kevin, cercherà di sfruttarli per catturarla.
  • Dug - Un cane di razza golden retriever che aiuta i protagonisti. È un cane molto maldestro, anche se davvero dolce e simpatico. Possiede un collare che gli permette di parlare come un essere umano. Già dopo il primo incontro dichiara di voler bene a Carl, chiedendogli di essergli amico e di rimanere con lui, tradendo Muntz. Alla fine del film, diventerà il nuovo capo del branco di cani.
  • Alpha - Un dobermann. È un cane arrogante, autoritario ed egoista. È il capo dei cani di Muntz ed è sempre severo e prepotente con i suoi sottoposti, anche se sembra voler bene a Muntz e ai compagni Beta e Gamma. Prova, invece, un profondo odio per Dug, vista la goffaggine di quest'ultimo. Alla fine cambierà e diventerà buono, spodestato da Dug con il collare della vergogna. Nei titoli di coda suggeriscono che diventa un animale domestico di uno dei residenti della Casa di Riposo di Carl. Contrariamente agli altri cani, il suo collare viene danneggiato spesso e ciò gli conferisce una voce acuta che stride con il suo aspetto feroce.
  • Beta - Un rottweiler. È un cane cinico, sarcastico ed egoista. È sempre agli ordini di Alfa, che rispetta molto, ma è più evoluto di lui, infatti Muntz l'ha fatto diventare il leader dei "Capo Grigio", una squadra di tre cani bombardieri, i cui altri componenti sono Gamma ed Omega (Grigio 2 e 3). Viene sconfitto per incidente da Russell, alla fine cambierà e diventerà buono. Nei titoli di coda suggeriscono che diventa un animale domestico di uno dei residenti della Casa di Riposo di Carl.
  • Gamma - Un bulldog. È un cane ottuso ed egoista. Anche lui, come Beta, è sempre agli ordini di Alfa, che rispetta molto, ma è più evoluto, essendo vice dei Capo Grigio. Anche lui viene sconfitto per lo stesso incidente aereo da Russell. Alla fine cambierà e diventerà buono. Nei titoli di coda suggeriscono che diventa un animale domestico di uno dei residenti della Casa di Riposo di Carl.
  • Kevin - Uno struzzo discendente dall'estinto fororaco, è un esemplare femmina alto 4,50 m, incapace di volare, che Muntz vuole catturare. È un uccello dispettoso e testardo. Verso la metà del film si scopre che è una femmina. Si affezionerà subito a Russell, che tratterà quasi come un figlio. Adora molto la cioccolata ed a volte inghiotte e risputa il bastone di Carl, il quale alla fine regala le palline da tennis, attaccate al bastone, ai pulcini di Kevin.
  • Ellie - La moglie di Carl. È una donna coraggiosa, gentile e vivace. Fin da bambina, quando era povera a causa della Grande depressione, condivideva l'amore di Carl per l'avventura e ammirava Muntz, senza sapere chi era veramente. È lei a trasmettere a Carl il sogno di andare alle Cascate Paradiso, lasciandogli il "Libro delle mie avventure", prima di morire. In esso è contenuto un importante messaggio per Carl.

ProduzioneModifica

Il film venne concepito da Pete Docter nel 2004 con il titolo di Heliums. Ha sviluppato la fantasia della casa volante sull'idea di scappare quando non sei felice della tua vita, che deriva in parte dalle ansie sociali che Docter aveva da adolescente. L'attore e scrittore Tom McCarthy ha aiutato Docter e Bob Peterson a dare forma alla storia per circa tre mesi. Docter ha scelto un anziano per il personaggio principale dopo aver disegnato l'immagine di un vecchio burbero con palloncini sorridenti. I due registi pensavano che un protagonista anziano fosse una buona idea perché sentivano che le loro esperienze e il modo in cui influenzano la loro visione del mondo era una ricca fonte di umorismo. Docter non era preoccupato per un protagonista anziano, affermando che i bambini si sarebbero relazionati con Carl nel modo in cui si relazionano ai loro nonni.

Colonna sonoraModifica

Scritta da Michael Giacchino, ha vinto il premio Oscar per la Miglior colonna sonora 2010.

TracceModifica

  1. Up With Titles - 0:53
  2. We're in the Club Now - 0:43
  3. Married Life - 4:10
  4. Carl Goes Up - 3:33
  5. 52 Chachki Pickup - 1:14
  6. Paradise Found - 1:03
  7. Walkin' The House - 1:03
  8. Three Dog Dash - 0:51
  9. Kevin Beak'n - 1:14
  10. Canine Conundrum - 2:03
  11. The Nickel Tour - 0:52
  12. The Explorer Motel - 1:26
  13. Escape from Muntz Mountain - 2:43
  14. Giving Muntz the Bird - 1:14
  15. Stuff We Did - 2:13
  16. Memories Can Weigh You Down - 1:12
  17. The Small Mailman Returns - 3:11
  18. He's Got the Bird - 0:29
  19. Seizing the Spirit of Adventure - 5:19
  20. It's Just a House - 1:59
  21. The Ellie Badge - 1:30
  22. Up With End Credits - 7:38
  23. The Spirit Of Adventure - 2:23
  24. Carl's Maiden Voyage - 0:52
  25. Muntz's Dark Reverie - 0:52
  26. Meet Kevin in the Jungle - 1:32
  27. Fine
  28. Titoli di coda

PromozioneModifica

L'announcement teaser del film è stato presentato nel luglio 2008 durante la manifestazione Comic-Con di San Diego, California. A novembre 2008 il teaser trailer è stato pubblicato online, in concomitanza con l'apertura del sito ufficiale del film.[5]

A febbraio 2009 ha debuttato sul sito Disney.com (accessibile solo dagli Stati Uniti) una serie di UPisodes, brevi filmati promozionali con il voluto gioco di parole su episodi ed il titolo del film, tradotti poi anche in italiano come UPisodi.

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 29 maggio 2009, mentre in Italia dal 15 ottobre dello stesso anno.[6]

Edizione italianaModifica

La direzione del doppiaggio e i dialoghi italiani sono a cura di Carlo Valli, per conto della Dubbing Brothers Int. Italia.[6]

Cortometraggi allegatiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Parzialmente nuvoloso.

Come da tradizione Pixar, il lungometraggio Up è stato preceduto da un corto d'animazione, Parzialmente Nuvoloso (Partly Cloudy), diretto da Peter Sohn, animatore che ha anche influenzato il personaggio di Russell nel film stesso.[7]

Spin-OffModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Una vita da Dug.

Il 1ºSettembre 2021 sulla piattaforma Disney+ è stata pubblicata la serie "Dug Days" (Una Vita Da Dug). Si tratta di una serie di corti che mostra la vita di Dug che ormai vive con Carl Fredricksen nella sua iconica casa nel New Hampshire.

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

L'uscita nelle sale negli Stati Uniti è stata il 29 maggio 2009, mentre in Italia è arrivato il 15 ottobre 2009, conquistando 4.790.000€ nei primi quattro giorni di programmazione (di cui 4.468.000€ dal venerdì alla domenica), segnando il miglior esordio di sempre per una pellicola Pixar in Italia, incassando 15.766.177€[8] In Italia (terzo miglior incasso per una pellicola Pixar dopo Ratatouille e Alla ricerca di Nemo) e 731.342.744$[9] nel mondo (terzo miglior incasso assoluto per una pellicola Pixar dopo Alla ricerca di Nemo e Toy Story 3).

CriticaModifica

Sul sito aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha un indice di gradimento del 98% basato su 289 recensioni; il commento del sito recita: "Un'avventura emozionante, divertente e commovente, Up offre una storia impeccabile raccontata con arguzia e organizzata con profondità, così come un altro piacere visivo Pixar".[10] Metacritic, che utilizza una media ponderata, ha assegnato al film un punteggio di 88 su 100 basato su 37 critici, indicando "il plauso universale".[11]

Il critico cinematografico Roger Ebert ha dato al film quattro stelle su quattro e lo ha definito "un film meraviglioso".[12] La performance vocali di Edward Asner e il montaggio del matrimonio di Carl ed Ellie hanno ricevuto critiche entusiaste.

RiconoscimentiModifica

 
George Lucas assieme ai personaggi del film durante la presentazione al Festival di Venezia 2009

Serie AnimataModifica

Nel 2020 La Pixar ha annunciato una serie di corti basata sul film chiamata Una vita da Dug che sarà interamente incentrata su Dug. La serie è stata distribuita il 1º settembre 2021 su Disney+.

NoteModifica

  1. ^ a b c http://www.cinezapping.com/up-il-decimo-capolavoro-della-disney-pixar/
  2. ^ (EN) I dieci nuovi film d'animazione dei Walt Disney Studios, in Disney Corporate News Releases, 8 aprile 2008.
  3. ^ (FR) Là-haut, le nouveau film d'animation des studios Disney Pixar en ouverture du 62e Festival de Cannes en 3-D relief., in Festival de Cannes, 19 marzo 2009. URL consultato il 19 marzo 2009.
  4. ^ (EN) Michael Giacchino: Up, in Upcoming Film Scores, 26 giugno 2008.
  5. ^ (EN) Teasing Pixar's Up, su slashfilm.com, /Film, 26 luglio 2008. URL consultato il 20 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2009).
  6. ^ a b AntonioGenna.net presenta: IL MONDO DEI DOPPIATORI - ZONA CINEMA: "Up", su www.antoniogenna.net. URL consultato il 25 aprile 2021.
  7. ^ (EN) Dave Smith, Supplement to Disney A to Z (PDF), su adisney.go.com, Disney. URL consultato il 7 febbraio 2009.
  8. ^ Movieplayer.it: Maggiori incassi italiani - Stagione 09/10.
  9. ^ Movie Up - Box Office Data, News, Cast Information - The Numbers
  10. ^ (EN) Up, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 4 settembre 2017.  
  11. ^ Up. URL consultato il 25 aprile 2021.
  12. ^ Cannes #1: Up, up and away, in my beautiful, my beautiful balloon - Roger Ebert's Journal, su web.archive.org, 9 agosto 2011. URL consultato il 25 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 9 agosto 2011).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn2008067584 · GND (DE7693820-7